Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Programma di rendering semplice ma efficace


RSTommy

Recommended Posts

ho sempre avuto la sensazione che un bim mi chieda troppe informazioni, sicuramente di più di quelle che sarebbero necessarie per rappresentare ciò che ho in testa, in un determinato momento/fase progettuale.

Se voglio disegnare una sezione, devo rappresentare il sovrasistema di cui è parte. Se voglio disegnare una pianta, devo ipotizzare altezza delle pareti e tanti altri aspetti che vengono successivamente.

Certo, basta notare che tutto si può naturalmente modificare, cambiare, aggiornare... però non è la stessa cosa, soprattutto se si usa il bim solo per avere piante, prospetti e sezioni aggiornate, il gioco non vale la candela. Mia opinione ovviamente

FOTOGRAFIA         www.yourstory.it

ARCHITETTURA    www.lorenzomorandi.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 72
  • Created
  • Ultima Risposta

se vuoi lavorare su edifici come scuole, uffici amministrati etc... devi presentare progetti con BIM.

questo per tagliare i costi.

stessa cosa per alcuni clienti retail come Jonh Lewis (e` tipo la rinascente)

E negli Studi in genere che bim viene usato?

M' interessa il discorso visto che dopo è la che voglio andare a lavorare

Imac 21.5 Core I5 3.60 Ghz 8 gb Ram 1 TB

Macbook 13.3 Intel C2D 2.0 Ghz 4 gb Ram 500GB

Iphone 4g 16 gb

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per la mia LIMITATISSIMA esperienza (ho lavorato solo in due studi di progettazione, uno abbastanza grande e uno molto piccolo) il modo di lavorare tipicamente italiano non è ancora pronto per i bim.

Revit c'è ma al massimo è utilizzato come modellatore per fare i render (cosa abbastanza squallida visto il senso del bim).

Ti consiglierei comunque di imparare quello, anche se alla fine si lavora sempre su file CAD con piante e sezioni in 2 dimensioni

FOTOGRAFIA         www.yourstory.it

ARCHITETTURA    www.lorenzomorandi.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il modo di lavorare tipicamente italiano non è ancora pronto per i bim.

purtroppo non posso che essere d'accordo.

Imac MID 2011 27" quad core i7 3,4 Ghz 1TB ssd Samsung840Evo 16GB_MBP early 2009 c2d 2,6 Ghz 4GB_IpadAIR Wi-Fi 64GB_Iphone5 32 GB Nero

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

faccio un breve OFF OFF TOPIC (eventualmente da approfondire in una nuova discussione o in altra sede).

In questa sezione del forum si è creato un gruppo ristretto di utenti, tra studenti e neolaureati, interessati e appassionati alla materia.

Perché non provare un qualche tipo di collaborazione, magari partecipando a un concorso?

FOTOGRAFIA         www.yourstory.it

ARCHITETTURA    www.lorenzomorandi.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

faccio un breve OFF OFF TOPIC (eventualmente da approfondire in una nuova discussione o in altra sede).

In questa sezione del forum si è creato un gruppo ristretto di utenti, tra studenti e neolaureati, interessati e appassionati alla materia.

Perché non provare un qualche tipo di collaborazione, magari partecipando a un concorso?

io ci sto.

-

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 month later...

Intrigante la questione e gli sviluppi (dov'è l'altra discussione?).

Da utente pluridecennale di ArchiCAD mi stupisco un po' (ma molto spesso) del fatto che in tanti ignorino che con quel software ci si fa tutto. 3D (prima) e 2D (dopo) quindi animazioni e render. Mi ha lasciato perplesso chi ha scritto che in certe occasioni impostare tutti i parametri richiesti in un bim gli sembra tempo perso. Se si pensa in termini di 'costruire' anziché di 'disegnare', come di deve fare con un software verticale, a me pare ovvio che servano tutte le dimensioni perché non si ragiona per simboli, ma per concretezze. Certo che se nelle università si è forzati ad utilizzare principalmente un software ipersimbolista come Autocad ed a sviluppare le proprie idee tramite linee colorate su fondo nero invece che linee realistiche su fondo bianco, allora non mi stupisco che al terzo anno in molti denuncino di non avere alcuna esperienza di 3D ecc. Mio nipote è da quando aveva 10 anni che 'costruisce' di tutto con ArchiCAD ed a 14 anni mi da la paga sia in velocità che in accuratezza.

In altro forum, con analoga domanda, all'utente che riteneva ArchiCAD inadatto per renderizzare ho risposto con quest'immagine. Non s'è più sentito. Se qualcuno ripassa da queste parti mi dice se ritiene questo risultato accettabile rispetto a quel che utilizza? Si tratta elementarmente di 2 oggetti standard della libreria disposti su un piano lucido ed illuminati da 2 coni di luce. I materiali ed il motore di rendering sono LightWorws. Naturalmente scalare e ridurre da tiff a jpeg è limitante e pixellante, ma le specchiature sono ancora abbastanza definite.

Per vederla meglio conviene trascinare l'immagine sulla scrivania ed apertala con Anteprima settare Presentazione (⌘⇧F)

render6archicad.jpg

Un geloso introverso schivo ed abbottonato ... in libera uscita :-o                                   Backup SEMPRE!!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh, io uso Blender e mi trovo benissimo, ma il tuo risultato mi sembra valido e professionale quanto basta. :clap:

Il fatto è che ognuno lavora bene col software con il quale si trova bene, tutto lì; anche perché poi bene o male si equivalgono (o quasi) tutti.

Non capisco perché ci si debba scannare come tifosi di parti avverse o avversari politici... non è una competizione e non sono in ballo seggi al Parlamento. Se Tizio si trova benissimo con Rhino, io con Blender e Sempronio con XVWRTYDXZAQ, per me la cosa va benissimo così.

:gira:

Quindi lavora tranquillamente a più non posso con ArchiCAD (che non conosco affatto, devo ammettere) e fregatene di cosa dicono i tifosi.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

qui si trova la documentazione relativa agli standards BIM inglesi, se vi interessa:

http://aecuk.wordpress.com/

E' da un po' che lo seguo dato che all'estero il BIM, come metodo di lavoro, sta prendendo il suo spazio con una certa velocità e le relative conferenze e seminari si susseguono, non solo oltre oceano ma anche a livello europeo, con sempre maggiore frequenza.

E' bene non restare indietro, soprattutto per chi di voi è ancora studente, perché magari in futuro avrà opportunità di lavorare all'estero, dove ormai il BIM sta diventando uno standard.

E' da tener presente che l'intenzione è di usare un formato di interscambio standard aperto, l'IFC, supportato ormai da tutti i CAD/BIM, che permette il dialogo tra loro senza perdita di informazioni. Quindi poco importa se sceglierete Archicad piuttosto che Revit, Vectorworks o Allplan.

Io lavoro sin dall'università con Vectorworks (ora sono 13 anni!). Per quanto già dai tempi di MiniCAD lavorasse ad oggetti e ora si sia evoluto a BIM, ovviamente qui in studio lo si continua ad usare, ahimè, come tiralinee... siamo in pochi a sfruttare le sue piene potenzialità lavorando in 3D, perché il modello tridimensionale è ancora concepito solo per la rappresentazione grafica del progetto... prima o poi ci dovremo evolvere ed è bene non essere impreparati!

lo

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intrigante la questione e gli sviluppi (dov'è l'altra discussione?).

Da utente pluridecennale di ArchiCAD mi stupisco un po' (ma molto spesso) del fatto che in tanti ignorino che con quel software ci si fa tutto. 3D (prima) e 2D (dopo) quindi animazioni e render. Mi ha lasciato perplesso chi ha scritto che in certe occasioni impostare tutti i parametri richiesti in un bim gli sembra tempo perso. Se si pensa in termini di 'costruire' anziché di 'disegnare', come di deve fare con un software verticale, a me pare ovvio che servano tutte le dimensioni perché non si ragiona per simboli, ma per concretezze. Certo che se nelle università si è forzati ad utilizzare principalmente un software ipersimbolista come Autocad ed a sviluppare le proprie idee tramite linee colorate su fondo nero invece che linee realistiche su fondo bianco, allora non mi stupisco che al terzo anno in molti denuncino di non avere alcuna esperienza di 3D ecc. Mio nipote è da quando aveva 10 anni che 'costruisce' di tutto con ArchiCAD ed a 14 anni mi da la paga sia in velocità che in accuratezza.

In altro forum, con analoga domanda, all'utente che riteneva ArchiCAD inadatto per renderizzare ho risposto con quest'immagine. Non s'è più sentito. Se qualcuno ripassa da queste parti mi dice se ritiene questo risultato accettabile rispetto a quel che utilizza? Si tratta elementarmente di 2 oggetti standard della libreria disposti su un piano lucido ed illuminati da 2 coni di luce. I materiali ed il motore di rendering sono LightWorws. Naturalmente scalare e ridurre da tiff a jpeg è limitante e pixellante, ma le specchiature sono ancora abbastanza definite.

Per vederla meglio conviene trascinare l'immagine sulla scrivania ed apertala con Anteprima settare Presentazione (⌘⇧F)

render6archicad.jpg

Rispetto i tuoi punti di vista e l'amore verso il BIM.

Però, per favore, non portare come esempio della bontà di Archicad QUEL RENDER, perché sembra fatto negli anni '90.

Archicad NON è un programma per renderizzare, ma per PROGETTARE

FOTOGRAFIA         www.yourstory.it

ARCHITETTURA    www.lorenzomorandi.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aggiungo che in università non si è forzati proprio a fare un bel niente, se non a consegnare disegni cartacei il cui metodo di creazione non interessa a nessuno.

Ogni studente sceglie come sviluppare il lavoro.

In università spesso richiedono soluzioni progettuali per le quali spenderesti più tempo a far capire al programma cos'hai in mente,

di quello risparmiato ad aggiornare manualmente una sezione e un prospetto.

Poi se nel lavoro si sfornano villette a schiera serializzate va benissimo usare archicad

FOTOGRAFIA         www.yourstory.it

ARCHITETTURA    www.lorenzomorandi.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

perché sembra fatto negli anni '90.

Quanto sono distanti da noi i lontani gli anni 90!!! :rofl:

Berlusconi-anni-90-460x250.jpg

Imac MID 2011 27" quad core i7 3,4 Ghz 1TB ssd Samsung840Evo 16GB_MBP early 2009 c2d 2,6 Ghz 4GB_IpadAIR Wi-Fi 64GB_Iphone5 32 GB Nero

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non per tutti è così... :gira:

Siete forzati ad usare autocad voi?

Noi alla fine sempre il dwg ci chiedono, quindi ogni cosa va sempre esportata :)

Imac 21.5 Core I5 3.60 Ghz 8 gb Ram 1 TB

Macbook 13.3 Intel C2D 2.0 Ghz 4 gb Ram 500GB

Iphone 4g 16 gb

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispetto i tuoi punti di vista e l'amore verso il BIM.

Però, per favore, non portare come esempio della bontà di Archicad QUEL RENDER, perché sembra fatto negli anni '90.

Archicad NON è un programma per renderizzare, ma per PROGETTARE

Non potrei davvero essere più d'accordo. Anche con quello che hai scritto dopo.

Volevo già commentare l'immagine ma purtroppo oggi non ho proprio avuto tempo.

Io ho già ammesso di essere abbastanza carente a livello di render. Purtroppo anche per il fatto di non essermi mai dedicata ad essi con la giusta voglia e col giusto entusiasmo. Detto questo, sinceramente non posso evitare di chiedermi che cosa ci sia di tanto entusiasmante nell'immagine postata. Anzi, mi sembra semplicemente un primo tentativo per l'effetto luce buttando dentro due oggetti a caso.

Sia a scuola che per lavoro ho visto render che mi hanno veramente lasciato a bocca a aperta e francamente sono ad anni luce da questo.

Io credo che ArchiCad sia effettivamente un programma per progettare ma che dia già una buona "idea" del render. Ci sono diversi motori e moltissime impostazioni e parametri per materiali e luci. Insomma, non saranno i render professionali che si vedono sulle riviste, ma nemmeno delle cacchine da studio immobiliare.

Grande Giove!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Archived

Questa discussione è archiviata e chiusa a future risposte.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo