Vai al contenuto





bleonardo1981

luminosità schermo imac 27" per foto ritoritocco

Recommended Posts

Buonasera a tutti,

 

sto pensando di comprare un software (spider pro???) per calibrare lo schermo al fine di rendere più fedeli le stampe a quello che vedo nel monito del mio Imac 2012 27".

 

Prima di tutto però volevo chiedervi a che luminosità di settare lo schermo per elaborare le foto?? banalmente a quante "tacche" dovrei tenerlo (da 0 a 16)?

 

Grazie 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


quella che ti viene congeniale per non bruciarti le retine? l'istinto e l'esperienza son buoni consiglieri, se per il tuo occhio la luminosità è troppo elevata rispetto all'ambiente in cui ti trovi, riducila, se è troppo scarsa, alzala..


«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ah, va da sé che per fare fotoritocco o per qualsiasi utilizzo di tipo grafico, il display dell'imac, qualsiasi imac in alluminio e relativi cinema/tunderbolt display è altamente sconsigliabile.


«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie della risposta...

 

forse non essendo molto informato su calibrazione etc. la domanda che pongo non ha senso..

 

quello che vorrei capire è su un IMac quale luminosità dello schermo più o meno si avvicina a quello che uscirà nella stampa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anche questa domanda non ha senso. con le gocce oftalmiche sotto il sole del 21 luglio alle 13, qualsiasi stampa sembrerà sovraesposta [ammesso che si riesca a tenere gli occhi aperti :ghghgh: ] al buio invece apparirà scura, no? 

ora, se guardiamo le stampe sotto luci a 5200K di fianco ad un monitor correttamente calibrato in termini di croma e luma, potremo capire realmente quale luminosità tenere per poter avere un risultato fedele. ma dal momento che questa situazione ideale è impossibile da realizzare [il mio stesso stampatore ha un angolo dedicato in cui ha le lampade neutre per valutare le stampe, il resto della sala è sì illuminata in modo neutro ma con luci molto basse, per non avere influenze rispetto a quello che vede sul monitor che controlla la macchina], non è una brutta idea quella di affidarsi all'istinto. 

naturalmente è meglio lavorare in un ambiente neutro, senza dominanti cromatiche soprattutto alle spalle del monitor, con luci preferibilmente fredde [non azzurre, però, a mio avviso i tubi silvania cool rendono bene, hanno una temperatura intorno ai 4500k ed una leggeeeera tendenza verde, diciamo di 10 punti rispetto al bianco solare 5200k]. 

 

ciò detto, i sistemi di calibrazione ti fanno fare un test preliminare per settare luminosità e contrasto, se non ricordo male. è un po' che non faccio tarare i miei monitor, in effetti...


«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

non tutti i "calibratori" ti permettono di regolare la luminosità del punto di nero (anzi pochetti), poi la luminosità è condizionata dalla luce ambientale, quindi -a meno che non stai in un bunker- cambia durante tutta la giornata. Gli iMac hanno il sensore di luminosità automatica che per un lavoro serissimo è da sconsigliare ovviamente ma per l'utilizzo quotidiano è una manna :D Io infatti lo uso (ormai c'è anche sulle reflex da 3000€ quel sensore), lo tengo di notte su 3/4 tacche e di giorno si alza da solo fino a 7/8 tacche, la luminosità ovviamente l'ho regolata  con poca luce e poi lo lascio che si alzi da solo, anche perchè se lo tieni a metà di notte, avrai le foto che ti escono ipoteticamente perfette ma gli occhi talmente stanchi da non riuscire a vedere il monitor mentre le editi quindi tanto vale :ghghgh: 

 

Un altro programmino che trovo da tempo indispensabile è questo http://breaktimeapp.com, lavora in backgrund e io l'ho settato che ogni 15 minuti mi faccia fare 5 secondi di pausa, chiudo gli occhi e poi li riapro o fisso un punto distante nella stanza, quando non usi mouse e tastiera lui si "auto-resetta", cioè non ti appare sul monitor, ormai mi è indispensabile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancellato.. errata pagina.. ;) l'ho messo nel 3d giusto..  ah.. il lavoro mi distrae... :DD


“Creare forse significa sbagliare quel passo nella danza. Significa dare di traverso quel colpo di scalpello nella pietraâ€. Antoine de Saint-Exupery

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo