Vai al contenuto





Priks

Regime alimentare

  

41 voti

  1. 1. Seguite un regime alimentare controllato?

    • Si, per motivi sportivi
      6
    • Si, per motivi di salute
      6
    • Si, per via di intolleranze alimentari
      4
    • Si, per altri motivi...
      7
    • Assolutamente no, mangio tutto quello che passa sotto mano...
      18


Recommended Posts

Pranzo e cena faccio esattamente come dici tu, le uniche cose che non faccio sono colazione abbondante (e invece dovrei assolutamente, visto che spesso vado in palestra in mattinata) e gli spuntini (che dovrei fare per non arrivare affamato ai pasti).

 

Diciamo che gli spuntini, il mangiare spesso in generale, aiuta il metabolismo a "girare" meglio...   ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Diciamo che gli spuntini, il mangiare spesso in generale, aiuta il metabolismo a "girare" meglio...   ;)

Esatto, perché con un supporto continuo di cibo il metabolismo lavora costantemente e non solo ai pasti, aiutando a bruciare meglio il tutto ;)


 iMac Aluminum 20" 2.4 GHz, 4 GB RAM (2007) OS X Yosemite 10.10.5
Sei pianista o tastierista? VIENI QUI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma è vera sta cosa dei pasti ogni 3 ore? oppure è vera solo con chi ha una costituzione magra? perchè immagino che uno di costituzione robusta se dfovesse mangiare ogni 3 ore diventerebbe un bisonte...

io invece mangio credo ogni 2 ore e peso uguale a quando stavo in terza media, 1.72 x 66-67kg, faccio pure il cuoco 5 sere a settimana quindi con il cibo ho un rapportto di stretta amicizia :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma è vera sta cosa dei pasti ogni 3 ore? oppure è vera solo con chi ha una costituzione magra? perchè immagino che uno di costituzione robusta se dfovesse mangiare ogni 3 ore diventerebbe un bisonte...

io invece mangio credo ogni 2 ore e peso uguale a quando stavo in terza media, 1.72 x 66-67kg, faccio pure il cuoco 5 sere a settimana quindi con il cibo ho un rapportto di stretta amicizia :)

Il tuo rapporto peso-altezza è giusto e rientra nel BMI come normopeso (io ero tale e quale l'anno scorso, ora sono 1,72 x 64 Kg), non farti troppi scrupoli ;)


 iMac Aluminum 20" 2.4 GHz, 4 GB RAM (2007) OS X Yosemite 10.10.5
Sei pianista o tastierista? VIENI QUI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La butto lì. 
Cosa ne pensate di questa dieta che si spalma su 3 settimane?
Image%202014-11-26%20at%207.02.46%20pm.p

Image%202014-11-26%20at%207.03.40%20pm.p

Image%202014-11-26%20at%207.04.10%20pm.p


< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La butto lì. 

Cosa ne pensate di questa dieta che si spalma su 3 settimane?

Image%202014-11-26%20at%207.02.46%20pm.p

Image%202014-11-26%20at%207.03.40%20pm.p

Image%202014-11-26%20at%207.04.10%20pm.p

che preferirei la morte

PS

scherzi a parte, a mio parere una dieta va studiata appositamente per ogni persona in base a ciò che questa persona richiede e spende durante la giornata, per questo motivo credo che solo un medico nutrizionista possa aiutarti, nn parlo di nutrizionisti con "diplomi" stile naturopata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

che preferirei la morte

PS

scherzi a parte, a mio parere una dieta va studiata appositamente per ogni persona in base a ciò che questa persona richiede e spende durante la giornata, per questo motivo credo che solo un medico nutrizionista possa aiutarti, nn parlo di nutrizionisti con "diplomi" stile naturopata

Ahah, immagino che la preferiresti. Se non erro sei un cultore della buona cucina, tant'è che ho anche sbirciato un po' il tuo sito e mi sono ripromesso di fare qualche ricetta (caso mai qualche secondo di carne, dal momento che sembri essere parecchio ferrato in materia). Purtroppo, qui al sud, non c'è la cultura della carne e spesso si stenta a trovare quella buona. Per dirti, in casa mi limito a vedere petti di pollo (super-market), polpette (con macinatura veramente di basso livello), fettine di carne (sottili e che dopo cotte sembrano una suola delle scarpe) e ogni tanto qualche hamburger (manco troppo elaborate, anche queste sottili e niente di che). Agnello e manzo di buona qualità sarebbero estranei da queste parti.

Ad ogni modo, sono d'accordo con quello che dici. Se ne è anche già parlato precedentemente. Chiedevo semplicemente un parere in merito a questa dieta se la si dovesse associare a chi fa palestra ed ha intenzione di mettere massa magra. 


< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alla fine non sto più seguendo la dieta... troppo sbattimento!
Mi limito a fare lo spuntino sia tra colazione e pranzo che tra pranzo e cena. In linea di massima con frutta (banane, mele, arance, pere e così via) e/o con crackers.


< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io invece ne sto facendo una iperproteica ... simil tisanoreica... mi sto trovando bene ... anche se...


 La supposizione è la madre di tutte le cazzate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alla fine non sto più seguendo la dieta... troppo sbattimento!

Mi limito a fare lo spuntino sia tra colazione e pranzo che tra pranzo e cena. In linea di massima con frutta (banane, mele, arance, pere e così via) e/o con crackers.

hai fatto bene, io penso che se la tua salute non ne risente, le diete sono malsane oltre che inutili, il cibo è un piacere della vita e va goduto, piuttosto bisogna imparare a mangiare (che nn significa mangiare di più), nn solo a nutrirsi, io la penso così :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

hai fatto bene, io penso che se la tua salute non ne risente, le diete sono malsane oltre che inutili, il cibo è un piacere della vita e va goduto, piuttosto bisogna imparare a mangiare (che nn significa mangiare di più), nn solo a nutrirsi, io la penso così :)

Che mangiare sia un piacere della vita non v'è dubbio.

Il punto della questione, secondo me, è: si tratta davvero di un piacere innato? Credo di no.

Qui scadiamo in discorsi della filosofia più spicciola, ma, dal mio punto di vista, si può tranquillamente fare a meno di mangiar bene, in modo saporito, condito, insalubre, poco salutare e così via per il semplice fatto di non averlo mai fatto (e, conseguentemente, di smettere di farlo).

Ti faccio un esempio: fino a quando non ho provato il sushi, nella mia vita non ho mai sentito la mancanza del sushi, tanto meno mi sono disperato per il fatto che non lo stessi mangiando. Analogamente... non soffro quotidianamente per la mancanza nella mia dieta del pollo tandoori. Perché? Perché non l'ho mai mangiato (in realtà sì...) o comunque l'ho mangiato pochissime volte.

Secondo me, con l'abitudine, ci si può privare (anche piuttosto facilmente) del piacere del cibo e sarebbe cosa buona privarsi (secondo questa metodologia) di tutte quelle cose poco salutari e che fanno oggettivamente male (coca-cola, mcdonald, oli idrogenati, merendine e così via...).

É un po' come con le sigarette alla fine. Fino a quando non le provi non ne senti la reale mancanza, tanto meno il bisogno. Al massimo il bisogno che potresti avvertire non sarebbe legato alle sensazioni che la sigaretta ti da (giustamente non l'hai mai provata), piuttosto al desiderio di volerla provare (conoscenza, curiosità e via discorrendo).

Non so se il mio discorso fila, ma ultimamente ho adottato (fermamente) questo tipo di ideologia.

Son d'accordissimo comunque che mangiare sia un piacere e che spesso con il cibo si instauri un vero e proprio atto di egoismo. Il punto è, secondo me, che è possibile "modellare" a piacimento questo piacere (perdonate il gioco di parole) tramite l'abolizione di cibi poco salutari e l'assunzione di cibi più salutari e, perché no, anche meno saporiti.

Il discorso è lungo, ma mi piacerebbe sentire i vostri punti di vista.


< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

hai fatto bene, io penso che se la tua salute non ne risente, le diete sono malsane oltre che inutili, il cibo è un piacere della vita e va goduto, piuttosto bisogna imparare a mangiare (che nn significa mangiare di più), nn solo a nutrirsi, io la penso così :)

 

Ecco, difendi solo il tuo lavoro. Temi un mondo di anoressici a dieta, di la verità!

Scherzi a parte condivido ogni singola parola che hai scritto. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Assolutamente no, mangio tutto quello che passa sotto mano..

 

e infatti peso 93 kg  :ninja: 


"Rem tene, verba sequentur"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che mangiare sia un piacere della vita non v'è dubbio.

Il punto della questione, secondo me, è: si tratta davvero di un piacere innato? Credo di no.

Qui scadiamo in discorsi della filosofia più spicciola, ma, dal mio punto di vista, si può tranquillamente fare a meno di mangiar bene, in modo saporito, condito, insalubre, poco salutare e così via per il semplice fatto di non averlo mai fatto (e, conseguentemente, di smettere di farlo).

Ti faccio un esempio: fino a quando non ho provato il sushi, nella mia vita non ho mai sentito la mancanza del sushi, tanto meno mi sono disperato per il fatto che non lo stessi mangiando. Analogamente... non soffro quotidianamente per la mancanza nella mia dieta del pollo tandoori. Perché? Perché non l'ho mai mangiato (in realtà sì...) o comunque l'ho mangiato pochissime volte.

Secondo me, con l'abitudine, ci si può privare (anche piuttosto facilmente) del piacere del cibo e sarebbe cosa buona privarsi (secondo questa metodologia) di tutte quelle cose poco salutari e che fanno oggettivamente male (coca-cola, mcdonald, oli idrogenati, merendine e così via...).

É un po' come con le sigarette alla fine. Fino a quando non le provi non ne senti la reale mancanza, tanto meno il bisogno. Al massimo il bisogno che potresti avvertire non sarebbe legato alle sensazioni che la sigaretta ti da (giustamente non l'hai mai provata), piuttosto al desiderio di volerla provare (conoscenza, curiosità e via discorrendo).

Non so se il mio discorso fila, ma ultimamente ho adottato (fermamente) questo tipo di ideologia.

Son d'accordissimo comunque che mangiare sia un piacere e che spesso con il cibo si instauri un vero e proprio atto di egoismo. Il punto è, secondo me, che è possibile "modellare" a piacimento questo piacere (perdonate il gioco di parole) tramite l'abolizione di cibi poco salutari e l'assunzione di cibi più salutari e, perché no, anche meno saporiti.

Il discorso è lungo, ma mi piacerebbe sentire i vostri punti di vista.

nn saprei, cioè chi nn ha mai provato al coca cola? (è un esempio), ovviamente mangiare bene è un percorso molto lungo, nn riuscirai mai a farlo dall'oggi al domani, però io sono convinto che chi vuole farlo, debba partire prima di tutto dalla lettura delle etichette, quando impari a leggere le etichette, ricerchi gli ingredinti con nomi assurdi, vedi da dove e come arrivano, pian piano ti passa la voglia di ingerire quei cibi (intendo regolarmente, capita anche a me di bermi qualche cocacola), inoltre c'è da aggiungere che un singolo ingrediente, un singolo grasso idrogenato, nn fanno male, ma se inizi a mangiarti due pasti principali che li contengono, indubbiamente è poco salutare, sono gli accumuli che fanno male, un po come il discorso sui metalli pesanti, mangiarti un trancio di spada ogni 2 mesi nn fa male, mangiartelo 1 volta la settimana può farti correre dei rischi.

a mio parere un punto di partenza per cominciare a mangiare bene, è la stagionalità dei vegetali, guardare la provenienza della carne, pian piano ti allineerai ad un'alimentazione più sana, è inutile andare in palestra, fare sport, diete, quando poi nn guardi cosa mangi, la penso così :)

PS

nn ricordo se a standford od un'altra prestigiosa università americana, analizzarono il carbonio che compone i nostri corpi, sostanzialmente siamo fatti di mais, ogni bevanda contiene derivati del mais, gli animali da macello vengono alimentati a mais per farli ingrassare velocemente, se prendi qualsiasi cosa di confezionato conterrà derivati del mais, questa cosa ti fa capire il livello a cui siamo arrivati e come mai certe malattie una volta rare, ormai sono all'ordine del giorno, 2+2 sai farlo anche senza essere laureato in matematica :)

ti consiglio di leggere questo breve articolo :)

http://www.kensan.it/articoli/Cibo_fatto_solo_di_mais.php

Modificato da nikapple

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giuro che poi leggerò tutto il post . . . intanto però dico la mia.

 

La premessa è che non ho fatto esami plicometrici, non so quanta Co2, emetto ad ogni respiro ne in condizioni di riposo ne in condizioni di carico e non so realmente la composizione corporea del mio corpo quindi . . . .

 

Ho 53 anni e 1/2 e il peso (ad oggi) oscilla tra i 76.5 e 78kg per 181cm. Nel Febbraio 2014 ho ricominciato a correre, perchè pesavo 89/90kg ed ero stufo di allacciarmi le scapre in apnea . . . da seduto per giunta. Mi sono documentato su internet, cannibalizzato informazioni da chi ha iniziato una dieta seguito da professionisti e me ne sono auto-prescritto una. Da allora sto più attento alla quantità dei macronutrienti che mangio, senza levarmi nulla di quello che mangiavo prima, Nutella e maionese comprese.

Pasta, pane, riso, formaggio, carne, frutta, verdura (tanta ma da sempre, ne sono GHIOTTO), dolci, vino, frutta secca . . . insomma non mi sono tolto niente, ho sempre l'occhio ben vigile sulle quantità e quindi, guardia sempre bella alta ....

 

Vi faccio un esempio del mio pasto di una giornata tipo:

 

Colazione (SEMPRE ASSOLUTISSIMAMENTE scusate l'enfasi): 3 fette biscottate integrali da 30 kcal l'una con un cucchiaino (10gr?) per ogni fetta, di marmellata di frutta fatta in casa (conosco la quantità di zucchero aggiunto almeno...) .

1 tazza di caffè (equivalente a tre tazzine) addolcito da un cucchiaino di miele con circa 50/70gr di latte PS con da 3 a 5 biscotti secchi da 25 kcal l'uno. Adesso non me lo faccio più da un paio di mesi, altrimenti, altrernato allo spuntino pre-nanna anche yogurt greco per circa 100gr.

 

Metà mattina: (proteine nel 90% dei casi) Fiocchi di formaggio o 100/150 gr. albume con spezie (curry-cucrcuma ecc.) o ricotta o una scatoletta di sgombro/tonno al naturale.

 

Pausa pranzo: monopiatto di carboidrati in quantità variabile tra i 200/250gr. (peso approssimativo da cotto) con intingoli vari o in bianco, dipende.

 

Metà pomeriggio: un frutto o frutta secca

 

Cena: evito se possibile i carbo (pasta, riso) e mangio passato di verdure (minestrone che frullato ed addenso) seguiti da un secondo che può essere carne, uova, formaggio (magro o meno) con verdure abbondanti di contorno e pane (e chi riesce a levarlo quello?). Poi fetta di torta, oppure cioccolato fondente (2 quadretti) oppure un paio di biscotti secchi, o se è il periodo panettone/colomba ma con un occhio alle quantità.

 

Pre nanna: yogurt greco 100 gr. ca. con nesquik (5 gr ca.) ma vale il discorso fatto per la colazione.

 

Non ho particolari patologie ( colesterolo - trigliceridi - allergie ecc. ecc.) per cui la mia è una dieta assolutamente libera ed incentrata sulla perdita/mantenimento del peso entro certi range. Certo è che qualche sacrificio va fatto (magari non fai il bis...) ma nulla di particolarmente "castrante" (ieri sera hamburgher di tacchino MA CON UN BEL VELO DI MAIONESE. Velo nè, non badilata :popcorn: ).

Continuo a fare sport per i fatti miei perchè non voglio superare il tetto dei kg che mi sono imposto a meno che, guarito da una periartrite alla spalla, mi rimetta a fare ginnastica a corpo libero con aumento di peso dovuto ad un aumento della massa magra (magari . . . ). Il mio obbiettivo e contrastare la sarcopenia nel miglior modo possibile.

 

Quindi . . . tutte ste parole per dire che, non mi privo del piacere di mangiare quello che mi piace, mi privo del "piacere" di eccedere. Se si segue questa regola elementare qualsiasi dieta, ABBINATA AD ATTIVITà ANCHE BLANDA, funziona con successo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono abbastanza d'accordo con quello che dici.
Io seguo una dieta simile, con un obiettivo che, però, è opposto al tuo. Io sto cercando di mettere massa magra andando in palestra e cercando di aumentare le quantità (sono sempre stato ipoalimentato per gran parte della mia vita: no, non vivo nel Burundi per fortuna) rispettando le corrette percentuali dei macronutrienti.
In linea di massima la tua dieta la trovo corretta, anche se mi sento di dirti che il grosso dipende dall'attività fisica. C'è poco da fare: chi fatica e fa sport dimagrisce (e/o aumenta la muscolatura a seconda dei casi). Non si dimagrisce guardando la Tv e mangiando una barretta pesoforma, così come non si dimagrisce (in maniera salutare) facendo il Ramadan o la dieta di "che so io".

 

La cosa fondamentale, secondo me, è: mangiare in quantità giuste (dettate dal proprio Fabbisogno Calorico Giornaliero) e rispettando correttamente i macronutrienti. A questo ci aggiungerei, poi, che sarebbe il caso di evitare tutto ciò che è eccessivamente raffinato (di qui si veda la voce: macrobiotico), in quanto, alla lunga, potrebbe esser dannoso.
 

Io a grandi linee mi regolo così: 

- ho un Metabolismo Basale di 1870 Kcal.

- ho un FCG nei giorni di riposo da 2230 Kcal.

- ho un FCG nei giorni di palestra da 2570 Kcal.

- cerco di non mangiare mai meno del FCG di riposo e, se riesco, vado anche un po' sopra il FCG del giorno sportivo (devo fare una dieta ipercalorica)
- distribuisco i macronutrienti come segue: 50% carboidrati, 30% proteine, 20% lipidi

- carboidrati: evito il pane, prediligo riso e pasta, vado di integrale (se possibile)

- proteine: cerco di non eccedere con quelle animali, nonostante ciò devo garantirmi almeno 90 gr di proteine al giorno aventi un VB (valore biologico) alto (proteine animali), il resto delle proteine le assumo con VB basso (proteine vegetali: legumi, verdure, fibre e così via).

- grassi: non ci bado; nel senso che non li sto a pesare o controllare; semplicemente li limito.

- colazione: 4 fette biscottate integrali con 1 cucchiaino di marmellata, 250 ml di latte di soia con cacao amaro in polvere e miele per addolcire, tre cucchiai pieni di crusca/fiocchi d'avena (alto valore proteico), yogurt greco 170 gr con miele e mandorle (almeno 10)

- spuntino: un frutto a scelta (a volte lo salto se faccio colazione tardi)

- pranzo: pasta (120-140 gr) con condimento o riso/farro con condimento (spesso legumi)

- spuntino: un frutto e/o mandorle, yogurt, barrette di sesamo e così via

- cena: secondo di carne o pesce con contorni (verdure bollite, tante...), un frutto ed al massimo (se proprio ho fame) una fetta di pane!

- non faccio lo spuntino prima di andare a dormire... (ora sono le 23.30 ed ho fame, avendo cenato alle 21.00... mangerò qualcosa)

 

Calcolare il tuo Metabolismo Basale è facile.
Gli step sono: 
- Calcoli MB

- Ricavi FCG riposo
- Ricavi FCG sport

 

Per calcolarlo ti servono: peso, altezza, massa grassa, massa magra, età, sesso. Mi pare che queste siano le uniche variabili. Per calcolare FCG sport, poi, hai bisogno di: sapere quanta attività fisica fai (con precisione).
Ci sono una serie di formule (abbastanza banali) da usare. Se le trovo te le giro.


< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giuro che poi leggerò tutto il post . . . intanto però dico la mia.

 

CUT

 

Mi ero dimenticato di quotarti.

Ti quoto perché non essendo un frequentatore abituale del forum (neoiscritto, credo) non so se leggerai questo thread.

Buona lettura e chiedi pure per qualsiasi cosa!


< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti racconto la mia esperienza, 

non sono mai stato magrissimo anzi intorno a 75/78 kg per 1.80 circa. Qualche chilettto di troppo l'ho sempre avuto, compensato da molti muscoli sulle gambe perchè facevo atletica.

Verso i 18 anni ho raggiunto il mio picco di peso, dato che avevo mollato atletica, raggiungendo i 90 kg. 

Poi ho più o meno iniziato a controllarmi mangiando semplicemente un po' di meno ed ho ricominciato a fare sport; principalmente corsa lunga e nuoto.

In linea generale sostituisco la cena con un primo ed un contorno di verdura; oppure d'estate solo un insalata con noci, feta e qualcos'altro

Adesso sono stabile attorno ai 70 kg, non controllo troppo quello che mangio ma seguo, piu o meno, la regola di un piatto a pranzo e a cena (in senso di o primo o secondo). 

Colazione generalmente salata accompagnata da frutta. Oppure anche solo tanta frutta e yogurt

Pranzo: varia un po' dato che sono studente universitario, ma generalmente mi butto su carboidrati e verdura

Cena: cerco di evitare di assumere carboidrati, di solito mangio carne/uova/pesce

 

Ho praticamente eliminato il pane (so che è difficile ma a mio parere influisce molto), se ne mangio un po' vado di integrale

Non mangio molti dolci, se sono in università (ma sto cercando di cambiare questo) ci scappa il muffin in pausa o il dolcetto ma niente di piu. 

 

Un'altra regola che mi sono imposto è il poter sgarrare per un pasto alla settimana, nel senso non di strafogarsi fino a scoppiare, ma penso che sia importante anche lasciarsi andare a che ne so pizza piu birra con amici oppure se vai al ristorante non ci pensi e mangi quello che ti va senza pensare alla dieta per una volta. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho il problema opposto. Devo mangiare come un animale per prendere qualche grammo, ma il mio metabolismo è così.

Colazione con fette tostate, prosciutto cotto, the e miele. Spuntino con noci, olive e parmigiano. Pranzo con insalata con uova, tonno e riso nero. Spuntino con mandorle, cracker di grano saraceno. Cena con pasta condita, carne rossa…

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho il problema opposto. Devo mangiare come un animale per prendere qualche grammo, ma il mio metabolismo è così.

Colazione con fette tostate, prosciutto cotto, the e miele. Spuntino con noci, olive e parmigiano. Pranzo con insalata con uova, tonno e riso nero. Spuntino con mandorle, cracker di grano saraceno. Cena con pasta condita, carne rossa…

non mangi cose particolarmente "ricche" x ingrassare :)

PS

vedo che in molti stanno passando ad i carboidrati a catena complessa, io da un anno a questa parte metto la curcuma ovunque, ne consumo 1kg ogni mese e mezzo insieme al pepe nero e sono passato da 2 scatole e mezzo di brufen al mese a nemmeno 10 pasticche (anche se per il mal di testa, o meglio, emicrania, utilizzo la cucumina fosfolipidica complessata "meriva".

Sono passato anche all'olio di canapa che è l'unico olio ad avere l'esatto rapporto fra omega 6 e 3

Modificato da nikapple

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non mangi cose particolarmente "ricche" x ingrassare :)

PS

vedo che in molti stanno passando ad i carboidrati a catena complessa, io da un anno a questa parte metto la curcuma ovunque, ne consumo 1kg ogni mese e mezzo insieme al pepe nero e sono passato da 2 scatole e mezzo di brufen al mese a nemmeno 10 pasticche (anche se per il mal di testa, o meglio, emicrania, utilizzo la cucumina fosfolipidica complessata "meriva".

Sono passato anche all'olio di canapa che è l'unico olio ad avere l'esatto rapporto fra omega 6 e 3

Sono più proteine che grassi.

Anche a me hanno consigliato l'olio di canapa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io uso tanto olio di oliva e quello di lino. anche io uso tanto la curcuma e curry.


 La supposizione è la madre di tutte le cazzate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io uso tanto olio di oliva e quello di lino. anche io uso tanto la curcuma e curry.

 

Quello di argan mica lo usi per cucinare? Possiamo stare sicuri...!?


< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quello di argan mica lo usi per cucinare? Possiamo stare sicuri...!?

 

 

ahahah no no quello è solo per uso esterno!!! 

 

ma cmq l'olio di lino è anche usato per i capelli e non solo per l'alimentazione.


 La supposizione è la madre di tutte le cazzate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ahahah no no quello è solo per uso esterno!!! 

 

ma cmq l'olio di lino è anche usato per i capelli e non solo per l'alimentazione.

Vero  :ok:

A me servirebbero dei pantaloni di lino, piuttosto... con sto caldo.


< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io ho un paio di camicie di lino, fatte fare su misura.


 La supposizione è la madre di tutte le cazzate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io uso tanto olio di oliva e quello di lino. anche io uso tanto la curcuma e curry.

oddio il curry è inutile sotto il punto di vista della salute, c'è uan misera parte di curcuma in esso e ancora più miseri sono i curcuminoidi contenuti in esso, mentre la curcuma soprattutto se bio e conservata come si deve, è molto salutare se mischiata con i grassi, tipo l'olio, lo yogurt, è liposolubile e viene potenziato l'assorbimento tramite il pepe nero o la piperita.

l'olio di linoè un buon olio, che però non ha i giusti rapporti omega 6 e 3, se usato anche a scopi terapeutici può favorire le infiammazioni, anche se si avvicina rispetto a molti altri a quello di canapa.

Rapporto Ω6/Ω3 in alcuni oli di uso comune

Olio di semi di lino1:4Olio di colza2:1Olio di canapa3:1Olio di soia8:1Olio di oliva9:1Olio di germe di grano10:1Olio di arachidi62:1Olio di girasole71:1

 

l'unico olio esistente col giusto rapporto è quello di canapa, per altro è anche buono, sa vagamento di mandorle

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oddio il curry è inutile sotto il punto di vista della salute, c'è uan misera parte di curcuma in esso e ancora più miseri sono i curcuminoidi contenuti in esso, mentre la curcuma soprattutto se bio e conservata come si deve, è molto salutare se mischiata con i grassi, tipo l'olio, lo yogurt, è liposolubile e viene potenziato l'assorbimento tramite il pepe nero o la piperita.

l'olio di linoè un buon olio, che però non ha i giusti rapporti omega 6 e 3, se usato anche a scopi terapeutici può favorire le infiammazioni, anche se si avvicina rispetto a molti altri a quello di canapa.

Rapporto Ω6/Ω3 in alcuni oli di uso comune

Olio di semi di lino1:4Olio di colza2:1Olio di canapa3:1Olio di soia8:1Olio di oliva9:1Olio di germe di grano10:1Olio di arachidi62:1Olio di girasole71:1

l'unico olio esistente col giusto rapporto è quello di canapa, per altro è anche buono, sa vagamento di mandorle

Da consumatore di olio di lino mi hai incuriosito con quello di canapa ...va bene a crudo sulle verdure immagino....

Come consigli di conservare la curcuma ?

Inviato dal mio iPhone utilizzando le mie dita.


"Rem tene, verba sequentur"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da consumatore di olio di lino mi hai incuriosito con quello di canapa ...va bene a crudo sulle verdure immagino....

Come consigli di conservare la curcuma ?

Inviato dal mio iPhone utilizzando le mie dita.

si è ottimo sulle insalate a crudo, sulla carne (sempre a crudo) non l'ho ancora provato, da tenere presente di cercare un olio ottenuto da spremitura a freddo e non tramite solventi, la maggior parte sono comunque a spremitura a freddo, già si trova nei naturasi ma su internet se ne trovano molti altri a prezzi più ragionevoli, costa da 5 a 10 euro x mezzo litro circa.

 

la curcuma io la compro 1kg x volta, costa circa 23 euro contro i vasetti cannamela da 20g a 4 euro, x altro messi in contenitori trasparenti che fanno deteriorare i curcuminoidi, quella che acquisto oltre ad essere bio è contenuta in una sorta di sacchetto d'alluminio, poi la ripongo in un barattolo non trasparente e la tengo in un armadietto al riparo dalla luce, se nn sei esperto su come maneggiarla stai attento perchè i primi periodi in cui la utilizzavo avevo tutte le maniglie di casa e gli asciugamani gialli :)

Modificato da nikapple

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo