Vai al contenuto





Recommended Posts

Ciao a tutti.

Ho un MacBook bianco con Snow Leopard, ma il modello è di luglio 2007, l'ultimo con Tiger.

Da qualche giorno il MacBook ha preso a bloccarsi spesso e completamente a caso: ad esempio anche solo scrivendo su Mail o su Google Docs, con quasi nient'altro aperto, mi ritrovavo a muovere il mouse senza però poter usare nessuno dei programmi per secondi/minuti interi. Non ho installato nulla di nuovo, l'unica cosa che mi viene in mente è l'aggiornamento del software fatto proprio qualche giorno fa.

Su Utility Disco ho fatto verifica disco, il cui risultato è stato che il disco doveva essere riparato. Non ho il cd di Snow Leopard con me, così ho seguito questa guida dal sito della Apple per riparare il disco senza cd. Ho riavviato, sono andato in modalità utente singolo, ho inserito il comando "/sbin/fsck -fy", mi ha dato come risultato "the volume could not be completely verified", ho inserito di nuovo il comando ed è uscito come errore "invalide node structure" e poi "the volume could not be repaired". Su quella pagina dice di continuare a ridare il comando finché il volume non è riparato, ma verso l'ottavo tentativo, in un loop di "could not be verified" alternato a "could not be repaired", mi sono arreso e ho riavviato il computer. Se non fosse che ora non si accende più.

Parte la schermata grigia/bianca solita col logo della mela e sotto una barra di avanzamento. La barra si ferma circa al 10%, torna a 0, rivà al 10, torna a 0 e poi il computer si spegne. Ho riprovato con la modalità utente singolo, ho resettato la pram, ho provato l'Avvio sicuro (per cui l'unica differenza è che compare soltanto il simbolo della mela per poi tornare alla barra e a spegnersi), ma non funziona niente.

Vorrei provare a riparare col cd, ma ho paura di peggiorare soltanto le cose. Non avendo con me il cd di Snow Leopard volevo provare perlomeno con quello di Tiger, ma se lo inserisco non lo "risucchia" in automatico e temo che non esca più se lo inserisco manualmente del tutto.

Sarei anche disposto a formattarlo, se solo non avessi un hard disk esterno difettoso e non rischiassi di perdere un sacco di file. Cosa posso fare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Ciao a tutti.

Ho un MacBook bianco con Snow Leopard, ma il modello è di luglio 2007, l'ultimo con Tiger.

Da qualche giorno il MacBook ha preso a bloccarsi spesso e completamente a caso: ad esempio anche solo scrivendo su Mail o su Google Docs, con quasi nient'altro aperto, mi ritrovavo a muovere il mouse senza però poter usare nessuno dei programmi per secondi/minuti interi. Non ho installato nulla di nuovo, l'unica cosa che mi viene in mente è l'aggiornamento del software fatto proprio qualche giorno fa.

Su Utility Disco ho fatto verifica disco, il cui risultato è stato che il disco doveva essere riparato. Non ho il cd di Snow Leopard con me, così ho seguito questa guida dal sito della Apple per riparare il disco senza cd. Ho riavviato, sono andato in modalità utente singolo, ho inserito il comando "/sbin/fsck -fy", mi ha dato come risultato "the volume could not be completely verified", ho inserito di nuovo il comando ed è uscito come errore "invalide node structure" e poi "the volume could not be repaired". Su quella pagina dice di continuare a ridare il comando finché il volume non è riparato, ma verso l'ottavo tentativo, in un loop di "could not be verified" alternato a "could not be repaired", mi sono arreso e ho riavviato il computer. Se non fosse che ora non si accende più.

Parte la schermata grigia/bianca solita col logo della mela e sotto una barra di avanzamento. La barra si ferma circa al 10%, torna a 0, rivà al 10, torna a 0 e poi il computer si spegne. Ho riprovato con la modalità utente singolo, ho resettato la pram, ho provato l'Avvio sicuro (per cui l'unica differenza è che compare soltanto il simbolo della mela per poi tornare alla barra e a spegnersi), ma non funziona niente.

Vorrei provare a riparare col cd, ma ho paura di peggiorare soltanto le cose. Non avendo con me il cd di Snow Leopard volevo provare perlomeno con quello di Tiger, ma se lo inserisco non lo "risucchia" in automatico e temo che non esca più se lo inserisco manualmente del tutto.

Sarei anche disposto a formattarlo, se solo non avessi un hard disk esterno difettoso e non rischiassi di perdere un sacco di file. Cosa posso fare?

 

 

non è che hai molte scelte ! è ovvio dai risultati che il Disco è da sostituire !

 

certo che non provvedere ad un Backup è una cosa da non fare

 

vedi se riesci a recuperare i dati collegando il tuo Mac ad un altro in Target Mode oppure collegando l'HDD ad una altro Computer tramite Box esterno

 

prendi un nuovo HDD e reinstalla tutto recuperando poi i dati


Mac Mini Core i7 late 2012, MacBook Air 11" 2011, McBook Air 11" 2013, iPad Mini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma il backup lo faccio, il punto è che l'hard disk esterno che uso fa cilecca il più delle volte e mi tocca formattarlo di continuo. Dopo l'ultimo backup sembrava funzionare alla perfezione, ora però se lo attacco agli altri pc di casa non viene riconosciuto e non so quanto sia un problema di come l'ho formattato (anche se in genere lo imposto sempre per funzionare sia su Mac che su pc) o dell'hard disk in sé.

 

Non ho un altro Mac con cui provare il Target Mode, anche se me lo facessi prestare però come li attacco? Leggo che ci vuole un cavo firewire, che però non credo di avere.

Stessa cosa per il secondo suggerimento. In pratica dovrei aprire il Mac, rimuovere l'hard disk, metterlo in un Box esterno vuoto e attaccarlo a un altro computer?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

 

ho avuto lo stesso problema dopo il rilascio dell'ultimo aggiornamento del sistema. Il mio Mac è più recente, e al riavvio si è comportato come il tuo.

 

Come mia ha suggerito poco fa un altro utente, il primo passo è il recupero dei dati con un altro OS da scheda SD per recuperare i dati, ma poi proverei ad inizializzare il disco e riprovare la reinstallazione dell'os.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma il backup lo faccio, il punto è che l'hard disk esterno che uso fa cilecca il più delle volte e mi tocca formattarlo di continuo. Dopo l'ultimo backup sembrava funzionare alla perfezione, ora però se lo attacco agli altri pc di casa non viene riconosciuto e non so quanto sia un problema di come l'ho formattato (anche se in genere lo imposto sempre per funzionare sia su Mac che su pc) o dell'hard disk in sé.

 

Non ho un altro Mac con cui provare il Target Mode, anche se me lo facessi prestare però come li attacco? Leggo che ci vuole un cavo firewire, che però non credo di avere.

Stessa cosa per il secondo suggerimento. In pratica dovrei aprire il Mac, rimuovere l'hard disk, metterlo in un Box esterno vuoto e attaccarlo a un altro computer?

 

che tipo di Backup fai ?  se usi Time Machine è ovvio che il Disco di Backup non venga letto da un PC, visto che Windows non legge il formato HFS+ che usa Time Machine

 

certo che fidarsi di un HD esterno che fa cilecca...... :confused:  il Backup è la base di Sicurezza per qualsiasi sistema e andrebbe sempre fatta in duplice copia e non usando un solo sistema !

 

il Disco devi sostituirlo comunque e devi per forza di cose aprire il Mac. se il disco lo metti in un box esterno e lo vuoi far leggere ad un PC con Windows, devi installare su Win un plugin per lavorare sul formato HFS+, come Paragon HFS


Mac Mini Core i7 late 2012, MacBook Air 11" 2011, McBook Air 11" 2013, iPad Mini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tanto sano l'hd del MacBook non sembra essere, effettivamente... Non è però detto che sia da buttare.

Potrebbe essere che la meccanica sia integra, ma che sussistano dei settori danneggiati su cui risiede una parte del sw, tipicamante dello stesso OS.

La procedura di ripristino tenta di riscrivere altrove le parti danneggiate e di marcare le stesse come inaccessibili. In pratica, ci mette sopra un tappo. Ora, se la stessa procedura richiede l'uso di porzioni di sw che risiedono in quei settori, bé allora non riesce a completare il suo compito in un solo ciclo. Per questo viene richiesto di provare più volte. Quando si re-inizializza il percorso scelto è differente e tiene traccia dell'ultimo tentativo. Va avanti così finché non ripara tutto. Io una volta sono riuscito a ripristinare l'integerità logica di un hd in quel modo (non con Mac, cmq). Alla fine ho visto i settori messi da parte e l'OS funzionava perfettamente.

Se invece il guasto è meccanico la storia è diversa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tanto sano l'hd del MacBook non sembra essere, effettivamente... Non è però detto che sia da buttare.

Potrebbe essere che la meccanica sia integra, ma che sussistano dei settori danneggiati su cui risiede una parte del sw, tipicamante dello stesso OS.

La procedura di ripristino tenta di riscrivere altrove le parti danneggiate e di marcare le stesse come inaccessibili. In pratica, ci mette sopra un tappo. Ora, se la stessa procedura richiede l'uso di porzioni di sw che risiedono in quei settori, bé allora non riesce a completare il suo compito in un solo ciclo. Per questo viene richiesto di provare più volte. Quando si re-inizializza il percorso scelto è differente e tiene traccia dell'ultimo tentativo. Va avanti così finché non ripara tutto. Io una volta sono riuscito a ripristinare l'integerità logica di un hd in quel modo (non con Mac, cmq). Alla fine ho visto i settori messi da parte e l'OS funzionava perfettamente.

Se invece il guasto è meccanico la storia è diversa.

 

 

quello che costa un HDD oggi, secondo me, non c'è da fidarsi di un Disco che risulta diffiicile da riparare, anche se poi ci si riesce anche in parte

 

io almeno non mi fiderei assolutamente


Mac Mini Core i7 late 2012, MacBook Air 11" 2011, McBook Air 11" 2013, iPad Mini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

 

ho avuto lo stesso problema dopo il rilascio dell'ultimo aggiornamento del sistema. Il mio Mac è più recente, e al riavvio si è comportato come il tuo.

 

Come mia ha suggerito poco fa un altro utente, il primo passo è il recupero dei dati con un altro OS da scheda SD per recuperare i dati, ma poi proverei ad inizializzare il disco e riprovare la reinstallazione dell'os.

 

Non so se ho una scheda SD adatta, devo chiedere. Per il resto sì, se riuscissi a capire se i dati sono recuperabili o meno poi inizializzerei... però non saprei come, visto che ora come ora il Mac non sembra prendere neanche i cd.

 

che tipo di Backup fai ?  se usi Time Machine è ovvio che il Disco di Backup non venga letto da un PC, visto che Windows non legge il formato HFS+ che usa Time Machine

 

certo che fidarsi di un HD esterno che fa cilecca...... :confused:  il Backup è la base di Sicurezza per qualsiasi sistema e andrebbe sempre fatta in duplice copia e non usando un solo sistema !

 

il Disco devi sostituirlo comunque e devi per forza di cose aprire il Mac. se il disco lo metti in un box esterno e lo vuoi far leggere ad un PC con Windows, devi installare su Win un plugin per lavorare sul formato HFS+, come Paragon HFS

 

Time Machine mi dava problemi, uso iBackup. Se neanche quello è compatibile con i pc magnifico, perlomeno so che i file sono integri.

Appena torna mio padre farò come dici tu (con la parte hardware sono impedito, e a giudicare da come si è ridotto il computer nell'arco di ventiquattr'ore mi sa anche con la parte software).

 

Tanto sano l'hd del MacBook non sembra essere, effettivamente... Non è però detto che sia da buttare.

Potrebbe essere che la meccanica sia integra, ma che sussistano dei settori danneggiati su cui risiede una parte del sw, tipicamante dello stesso OS.

La procedura di ripristino tenta di riscrivere altrove le parti danneggiate e di marcare le stesse come inaccessibili. In pratica, ci mette sopra un tappo. Ora, se la stessa procedura richiede l'uso di porzioni di sw che risiedono in quei settori, bé allora non riesce a completare il suo compito in un solo ciclo. Per questo viene richiesto di provare più volte. Quando si re-inizializza il percorso scelto è differente e tiene traccia dell'ultimo tentativo. Va avanti così finché non ripara tutto. Io una volta sono riuscito a ripristinare l'integerità logica di un hd in quel modo (non con Mac, cmq). Alla fine ho visto i settori messi da parte e l'OS funzionava perfettamente.

Se invece il guasto è meccanico la storia è diversa.

 

Ma quindi se ho capito bene suggerisci di ripetere "/sbin/fsck -fy" finché non dà segni di vita? Prima di provare a fare come dice merlino165 potrei anche rifarlo, ma per quante volte è ragionevole riprovarci? Anche su quella pagina della Apple dicono di ripetere il comando finché il volume non è riparato, ieri però dopo otto tentativi mi sono fermato.

 

Comunque grazie a tutti per le risposte :) Ieri brancolavo nel buio, ora almeno ho qualche idea su come procedere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Certo, ti dicono di riprovare per i motivi che ho scritto... Quante volte lo devi fare non è possibile saperlo, perché dipende dai settori danneggiati che hai e da dove sono questi settori, cioè da quale parte dell'OS è interessata dalla magagna. Qui sta un po' il busillis di tutta la faccenda, perché potrebbe anche essere che la riparazione sia impossibile o lunghissima; non c'è un metodo per saperlo a priori. Inoltre, non è detto che dipenda da settori danneggiati. Se si tratta dell'hardware dell'HD, allora i tentativi non servono. Spesso capita che se la meccanica è andata a pallino si sentano dei rumori strani (non sempre, però).

 

Otto tentativi sono tantini, in effetti. Vedi tu dove arrivano i limiti della tua pazienza.

Ovvio che se il tentativo alla fine riesce conviene comunque mettere quell'HD sotto osservazione per un po'. Al primo nuovo settore danneggiato il disco va cambiato.

 

In quanto a Paragon, nemmeno nel mio caso ha sempre funzionato. Certi nomi di file lunghi non li digerisce e crea dei doppioni e delle incongruenze nella tabella di allocazione dei file. Hanno fatto una versione nuova, ma... idem con patate.

 

Il backup di salvataggio prima di tutto. Salva quello che puoi ora. Se poi riesci ad aggiungere qualcosa dopo, tanto meglio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno signori,

 

per aggiornavi sul problema: ho rimosso il disco e collegato esternamente ad un altro Mac. Il disco sembra integro in quanto ho recuperato le due cartelle utenti. Una volta terminato rinizializzerò il sistema. Presumo che se il disco fosse guasto, avrei avuto difficoltà a recuperare i file.

 

Come detto sopra però, con il costo che un disco ha oggi, tanto vale procedere nell'acquisto. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno signori,

 

per aggiornavi sul problema: ho rimosso il disco e collegato esternamente ad un altro Mac. Il disco sembra integro in quanto ho recuperato le due cartelle utenti. Una volta terminato rinizializzerò il sistema. Presumo che se il disco fosse guasto, avrei avuto difficoltà a recuperare i file.

 

Come detto sopra però, con il costo che un disco ha oggi, tanto vale procedere nell'acquisto. 

 

 

:ok:


Mac Mini Core i7 late 2012, MacBook Air 11" 2011, McBook Air 11" 2013, iPad Mini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho risolto il problema a metà. Siccome avevo un altro hard disk ho rimesso quello: almeno adesso ho un computer funzionante e mi sono accertato che l'hard disk esterno ha il backup integro.

Conto lo stesso di risolvere con l'altro hard disk, anche a costo di doverlo formattare. Ma come box esterno va bene uno qualsiasi? Chissà perché ero convinto si potessero aprire gli hard disk esterni normali (...). Visto che devo comprarne uno apposito avete qualche dritta?

 

Ah, Isamuell: alla fine con la riparazione disco ci ho provato ben ventuno volte e niente, alternava come errori "invalid node structure" e "invalid sibling link".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per completezza: il disco non si inizializza quindi presumo sia da sostituire.

 

Non ho utilizzato un box esterno, bensì un alimentatore che permette di alimentare sia SATA che IDE e il collegamento via usb con IDE e SATA. Li trovi in un qualsiasi negozio d'informatica. Forse è più comodo del box.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo