Vai al contenuto

Dark Mode

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS







iphone 5, batteria al 17% che si spegne.


Recommended Posts

  • 3 weeks later...
  • Risposte 74
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

On line sullo store si trova solo la apple care+ che non può essere associata all'iphone 5. Se l'iphone 5 e' ancora dentro il primo anno di vita per stipulare l'apple care occorre telefonare al nume

Benone ragazzi. Dopo tante preoccupazioni (date dall'atteggiamento iniziale del negozietto "3" nel quale avevo acquistato l'iPhone) finalmente posso sentirmi pressoché totalmente soddisfatto dell'assistenza tecnica ricevuta da "3". Ieri mi hanno consegnato un iPhone 5 nuovo (fosse anche ricondizionato non si nota minimamente) e perfettamente funzionante! A riprova del fatto che anche la batteria é inclusa nella garanzia di 2 anni prevista in UE per tutti i dispositivi elettronici.

Dico "pressoché totalmente soddisfatto" perché alla prima mi hanno restituito il terminale dopo un semplice aggiornamento software. Aggiornamento del tutto inutile visto che l'iPhone era già aggiornato alla versione 7.0.4 del OS. Non capisco quindi il senso del primo intervento se non quello di provare ad evitare una costosa sostituzione.

Sono dubbioso sul fatto, sostenuto da mirco88, che all'Apple Store non avrei avuto la garanzia sulla batteria dopo il primo anno: ricordiamoci che Apple ha dovuto riconoscere la garanzia di 2 anni in UE dopo il richiamo e la multa che ha dovuto subire, quindi non credo che voglia rischiare nuove misure sanzionatorie che, lato economico a parte, sono sicuramente lesive della sua buona immagine.

Che dire: tutto é bene ciò che finisce bene!

Ciao a tutti!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono dubbioso sul fatto, sostenuto da mirco88, che all'Apple Store non avrei avuto la garanzia sulla batteria dopo il primo anno: ricordiamoci che Apple ha dovuto riconoscere la garanzia di 2 anni in UE dopo il richiamo e la multa che ha dovuto subire...

 

Sono storie vecchie... La Apple non è tenuta a dare garanzia legale a chi non acquista presso i propri negozi, che poi offra un servizio 'extra' per il primo anno è un altro discorso. Mirco è andato alla Vodafone e tu alla 3, problemi risolti e nessun problema!

 

Non vedo perché quando si offre un servizio la prima cosa a cui si punta siano i difetti, detto questo non voglio difendere la Apple.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No certo, intendevo dire che, se lo avessi acquistato in un Apple Store o sul sito Apple avrei sicuramente avuto la garanzia anche nel secondo anno. Comunque non é un servizio extra quello del primo anno: per legge chi risponde della garanzia in quel periodo é il produttore, quindi la Apple.sulla tua ultima questione: io riconosco a Apple prima di tutto una grande qualità e affidabilità dei suoi prodotti, ma siccome li pago profumatamente pretendo anche un servizio eccellente o quanto meno a norma di legge. Se non lo ottengo ritengo giusto denunciare la cosa.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai ragione se il problema della batteria é una semplice perdita di capacità: una batteria nuova viene dichiarata con un tot di ore di durata, dopo un anno nessuna garanzia potrà coprire una capacità anche dimezzata. Diverso il discorso se il dispositivo, a causa di un difetto della batteria, si spegne prima dell'esaurimento totale della stessa (come succedeva a me). In quel caso risulta essere un difetto di conformità e l"art. 130 e successivi ne regolano la garanzia a due anni.

Del resto la stessa Apple, a cui mi sono rivolto inizialmente, mi ha detto che se l'avessi acquistato da loro avrebbero provveduto senza indugi alla sostituzione o riparazione anche nel secondo anno. Avendolo comprato da altro rivenditore mi consigliarono di rivolgermi a questo perché la legge stabilisce che dopo il primo anno é il rivenditore ad applicare la garanzia e non il produttore. Risposta impeccabile, come mi ha confermato anche l'associazione consumatori.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Benone ragazzi. Dopo tante preoccupazioni (date dall'atteggiamento iniziale del negozietto "3" nel quale avevo acquistato l'iPhone) finalmente posso sentirmi pressoché totalmente soddisfatto dell'assistenza tecnica ricevuta da "3". Ieri mi hanno consegnato un iPhone 5 nuovo (fosse anche ricondizionato non si nota minimamente) e perfettamente funzionante! A riprova del fatto che anche la batteria é inclusa nella garanzia di 2 anni prevista in UE per tutti i dispositivi elettronici.

Dico "pressoché totalmente soddisfatto" perché alla prima mi hanno restituito il terminale dopo un semplice aggiornamento software. Aggiornamento del tutto inutile visto che l'iPhone era già aggiornato alla versione 7.0.4 del OS. Non capisco quindi il senso del primo intervento se non quello di provare ad evitare una costosa sostituzione.

Sono dubbioso sul fatto, sostenuto da mirco88, che all'Apple Store non avrei avuto la garanzia sulla batteria dopo il primo anno: ricordiamoci che Apple ha dovuto riconoscere la garanzia di 2 anni in UE dopo il richiamo e la multa che ha dovuto subire, quindi non credo che voglia rischiare nuove misure sanzionatorie che, lato economico a parte, sono sicuramente lesive della sua buona immagine.

Che dire: tutto é bene ciò che finisce bene!

Ciao a tutti!

 

 

No certo, intendevo dire che, se lo avessi acquistato in un Apple Store o sul sito Apple avrei sicuramente avuto la garanzia anche nel secondo anno. Comunque non é un servizio extra quello del primo anno: per legge chi risponde della garanzia in quel periodo é il produttore, quindi la Apple.sulla tua ultima questione: io riconosco a Apple prima di tutto una grande qualità e affidabilità dei suoi prodotti, ma siccome li pago profumatamente pretendo anche un servizio eccellente o quanto meno a norma di legge. Se non lo ottengo ritengo giusto denunciare la cosa.

 

 

Hai ragione se il problema della batteria é una semplice perdita di capacità: una batteria nuova viene dichiarata con un tot di ore di durata, dopo un anno nessuna garanzia potrà coprire una capacità anche dimezzata. Diverso il discorso se il dispositivo, a causa di un difetto della batteria, si spegne prima dell'esaurimento totale della stessa (come succedeva a me). In quel caso risulta essere un difetto di conformità e l"art. 130 e successivi ne regolano la garanzia a due anni.

Del resto la stessa Apple, a cui mi sono rivolto inizialmente, mi ha detto che se l'avessi acquistato da loro avrebbero provveduto senza indugi alla sostituzione o riparazione anche nel secondo anno. Avendolo comprato da altro rivenditore mi consigliarono di rivolgermi a questo perché la legge stabilisce che dopo il primo anno é il rivenditore ad applicare la garanzia e non il produttore. Risposta impeccabile, come mi ha confermato anche l'associazione consumatori.

Forse non ho capito io quello che vui dire sulla questione "garanzia", ad ogni modo la garanzia si differenzia per due tipi, "commerciale" e "legale".

 

- La garanzia commerciale è data dal costruttore e di solito, se non indicato diversamente dal produttore stesso, è di uno (1) anno dalla data di acquisto.

 

- La garanzia legale invece è data dal venditore e questa è di due (2) anni dalla data di acquisto.

 

Senza_titolo.jpg

 

Il problema di Apple per la quale fu chiamata in causa e multata era stato proprio per quanto riguarda la garanzia legale nei propri store (fisici o online che fossero), ovvero anche se si acquistava in un Apple Store loro "giocavano" (o omettevano) sul fatto di dire al cliente che anche negli store la garanzia fosse di un solo anno invitando il cliente a fare l'AppleCare come "garanzia supplementare" per il secondo anno (comunque ricordo a tutti che l'AppleCare era e non è tutt'ora una semplice estensione di garanzia, per chi non acquista i prodotti presso un Apple Store, ma porta altri vantaggi e agevolazioni riguardo all'assistenza).

Se la batteria è a carico del costruttore, allora varrà la garanzia commerciale e quindi di uno (1) anno (se non diversamente indicato dal costruttore.

 

O sono orbo io (e non lo escludo) o non leggo da nessuna parte che il "produttore/costruttore" sia obbligato a dare i due anni e non uno solo.

L'articolo 130 da te citato parla solo di "venditore" e se il prodotto Apple è stato acquistato al di fuori di uno dei proprio store (quindi acquistato presso altre catene/negozi o abbonamenti con operatori come nel tuo caso), Apple è chiamata in causa solo per la garanzia commerciale che, come è specificato nei propri termini, valida solo per il primo anno di vita:

http://www.codicedelconsumo.it/index.php?option=com_content&view=article&id=53&Itemid=57

 

Se il prodotto Apple è stato acquistato presso uno store ufficiale (Apple Store fisico/online) si avrà per il per il primo anno garanzia legale e commerciale a carico di Apple stessa, per il secondo sarà sempre Apple a rispondere perché sarà valida la garanzia legale che impone al venditore (quindi Apple) il secondo anni di garanzia.

Se il prodotto Apple è stato acquistato presso altra catena/negozio/operatore telefonico/ecc. (faccio un paio di esempi con Mediaworld, Trony, Tim, Vodafone, Tre, Iper Coop, ecc.) si avrà per il primo anno garanzia legale (presso il venditore dove è stato effettuato l'acquisto) e garanzia commerciale presso Apple, per il secondo anno sarà solo il venditore (e non Apple) a rispondere in quanto il secondo anno rientra nella garanzia legale, indipendentemente dal tipo di problema/difetto che il prodotto presenti (starà quindi al venditore decidere come operare per risolvere il problema).

iMac Pro (2017) (macOS Catalina 10.15.4) - MacBook Pro 15" Late 2011 (macOS High Sierra 10.13.6) - iPhone 5 Nero e Ardesia 32GB  (iOS 9.2) - iPhone 5s Grigio Siderale 32GB (iOS 11) - iPhone 6s Plus Grigio Siderale 64GB (iOS 13.4.1) - iPhone X Grigio Siderale 256GB (iOS 13.4.1) - iPod Nano 6a Gen. 8GB (Versione 1.2)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bel riassunto Datilogin

 

comunque ricordo a tutti che l'AppleCare era e non è tutt'ora una semplice estensione di garanzia, per chi non acquista i prodotti presso un Apple Store, ma porta altri vantaggi e agevolazioni riguardo all'assistenza).

 

Per fare chiarezza anche agli utenti che magari leggeranno questa discussione... L'Apple Care ad esempio copre anche i danni accidentali, quindi è più simile ad un'assicurazione che ad una garanzia. Poi ci sono altre mille cose che vanno lette quando la si sottoscrive!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bel riassunto Datilogin

 

 

Per fare chiarezza anche agli utenti che magari leggeranno questa discussione... L'Apple Care ad esempio copre anche i danni accidentali, quindi è più simile ad un'assicurazione che ad una garanzia. Poi ci sono altre mille cose che vanno lette quando la si sottoscrive!

Allora dilla tutta però!!!  :ghghgh:

Apple Care, attualmente, si distingue per "AppleCare" normale (69,00€) e "AppleCare +" (99,00€).

 

- La normale si stipula solo telefonicamente (non ricordo il numero) ed entro il primi 12 mesi dalla data di acquisto, estende al secondo anno la garanzia commerciale del costruttore, oltre ad estendere l'assistenza telefonica per la durata di 24 mesi.

 

- La + si stipula solo telefonicamente, come la normale, ed entro un massimo di 30 giorni dalla data di acquisto, nel link seguente vengono spiegate tutte le caratteristiche:

http://store.apple.com/it/product/APP_IPHONE_PLUS_AUTO-110480/applecare-per-iphone

Modificato da Datilogin

iMac Pro (2017) (macOS Catalina 10.15.4) - MacBook Pro 15" Late 2011 (macOS High Sierra 10.13.6) - iPhone 5 Nero e Ardesia 32GB  (iOS 9.2) - iPhone 5s Grigio Siderale 32GB (iOS 11) - iPhone 6s Plus Grigio Siderale 64GB (iOS 13.4.1) - iPhone X Grigio Siderale 256GB (iOS 13.4.1) - iPod Nano 6a Gen. 8GB (Versione 1.2)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora dilla tutta però!!!  :ghghgh:

Apple Care, attualmente, si distingue per "AppleCare" normale (69,00€) e "AppleCare +" (99,00€).

 

- La normale si stipula solo telefonicamente (non ricordo il numero) ed entro il primi 12 mesi dalla data di acquisto, estende al secondo anno la garanzia commerciale del costruttore, oltre ad estendere l'assistenza telefonica per la durata di 24 mesi.

 

- La + si stipula solo telefonicamente, come la normale, ed entro un massimo di 30 giorni dalla data di acquisto, nel link seguente vengono spiegate tutte le caratteristiche:

http://store.apple.com/it/product/APP_IPHONE_PLUS_AUTO-110480/applecare-per-iphone

 

Ero convinto che avessero mantenuto solo la 'plus'.. Ecco perché non ho specificato!  :oops:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forse non ho capito io quello che vui dire sulla questione "garanzia", ad ogni modo la garanzia si differenzia per due tipi, "commerciale" e "legale".

 

- La garanzia commerciale è data dal costruttore e di solito, se non indicato diversamente dal produttore stesso, è di uno (1) anno dalla data di acquisto.

 

- La garanzia legale invece è data dal venditore e questa è di due (2) anni dalla data di acquisto.

 

Senza_titolo.jpg

 

Il problema di Apple per la quale fu chiamata in causa e multata era stato proprio per quanto riguarda la garanzia legale nei propri store (fisici o online che fossero), ovvero anche se si acquistava in un Apple Store loro "giocavano" (o omettevano) sul fatto di dire al cliente che anche negli store la garanzia fosse di un solo anno invitando il cliente a fare l'AppleCare come "garanzia supplementare" per il secondo anno (comunque ricordo a tutti che l'AppleCare era e non è tutt'ora una semplice estensione di garanzia, per chi non acquista i prodotti presso un Apple Store, ma porta altri vantaggi e agevolazioni riguardo all'assistenza).

Se la batteria è a carico del costruttore, allora varrà la garanzia commerciale e quindi di uno (1) anno (se non diversamente indicato dal costruttore.

 

O sono orbo io (e non lo escludo) o non leggo da nessuna parte che il "produttore/costruttore" sia obbligato a dare i due anni e non uno solo.

L'articolo 130 da te citato parla solo di "venditore" e se il prodotto Apple è stato acquistato al di fuori di uno dei proprio store (quindi acquistato presso altre catene/negozi o abbonamenti con operatori come nel tuo caso), Apple è chiamata in causa solo per la garanzia commerciale che, come è specificato nei propri termini, valida solo per il primo anno di vita:

http://www.codicedelconsumo.it/index.php?option=com_content&view=article&id=53&Itemid=57

 

Se il prodotto Apple è stato acquistato presso uno store ufficiale (Apple Store fisico/online) si avrà per il per il primo anno garanzia legale e commerciale a carico di Apple stessa, per il secondo sarà sempre Apple a rispondere perché sarà valida la garanzia legale che impone al venditore (quindi Apple) il secondo anni di garanzia.

Se il prodotto Apple è stato acquistato presso altra catena/negozio/operatore telefonico/ecc. (faccio un paio di esempi con Mediaworld, Trony, Tim, Vodafone, Tre, Iper Coop, ecc.) si avrà per il primo anno garanzia legale (presso il venditore dove è stato effettuato l'acquisto) e garanzia commerciale presso Apple, per il secondo anno sarà solo il venditore (e non Apple) a rispondere in quanto il secondo anno rientra nella garanzia legale, indipendentemente dal tipo di problema/difetto che il prodotto presenti (starà quindi al venditore decidere come operare per risolvere il problema).

Hai detto con assoluta precisione quello che credevo di aver già detto sommariamente io. Insomma se io avessi comprato l'iPhone da Apple avrei avuto la garanzia di 2 anni rivolgendomi direttamente ad Apple. Avendola comprata alla 3 ed essendo nel secondo anno di garanzia mi sono dovuto rivolgere al venditore,ovvero la 3.

Ti sembra diverso il discorso da ciò che ho detto prima e da ciò che hai detto tu?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 month later...

No certo, intendevo dire che, se lo avessi acquistato in un Apple Store o sul sito Apple avrei sicuramente avuto la garanzia anche nel secondo anno. Comunque non é un servizio extra quello del primo anno: per legge chi risponde della garanzia in quel periodo é il produttore, quindi la Apple.sulla tua ultima questione: io riconosco a Apple prima di tutto una grande qualità e affidabilità dei suoi prodotti, ma siccome li pago profumatamente pretendo anche un servizio eccellente o quanto meno a norma di legge. Se non lo ottengo ritengo giusto denunciare la cosa.

 

Ovviamente, hai tutto il diritto di denunciare come meglio credi qualsiasi questione.

La Legge è comunque chiarissima: primo anno, produttore; secondo, rivenditore.

Per la questione batteria, lo ripeto, è una questione che è un terno al lotto: tutte gli accumulatori esistenti al mondo (ma proprio tutti, almeno finora) più subiscono cicli di carica/scarica, e più ossidano in maniera irreversibile le celle.

Per un uso medio, una generica batteria ai polimeri di litio, può supportare al massimo 1000 cicli di carica/scarica, prima di morire definitivamente.

Ovvio che se anche mai arrivasse al 1000° ciclo (cosa comunque difficile, in media), non ci arriverebbe MAI con il 100% delle celle attive, ma forse con un 10%, massimo 20%.

Dopo un anno di utilizzo medio, quindi, ipotizzando diciamo 300-400 cicli di carica massimi, la tua batteria sarà ancora buona, ma avrà almeno il 30% delle celle ormai ossidate irreversibilmente. 

Ripeto: parlo di uso medio, ed è un discorso prettamente empirico, datosi che il calcolo preciso non è possibile farlo.

Se quindi noti una flessione nella durata, a parità d'utilizzo, della batteria, è normale e ciò ovviamente non può rientrare nella garanzia; perché nessuna garanzia può coprire la naturale ossidazione delle celle di un qualsiasi accumulatore (e mi pare anche palese).

Se vai in un Apple Store, ipotizziamo, e lamenti quindi un calo delle prestazioni a tuo dire non giustificabile, mi pare regolare che gli addetti testino la tensione totale delle celle della tua batteria: se rientra nei parametri normali (a circuito aperto, la tensione deve essere costante e superiore a quella del circuito chiuso), e con ancora il 50-60% delle celle attive ci rientra, te lo posso garantire, non te la cambieranno MAI. E mi sembra giusto.

Cosa puoi rimproverare ad Apple? Che ancora non monti sui suoi prodotti accumulatori eterni, inossidabili? 

 

Un'ultima cosa: i primi 2-3 cicli di carica/scarica della batteria, di qualsiasi batteria, andrebbero fatti bene, perché sono fondamentali per la durata totale dell'accumulatore stesso.

Soprattutto il primo ciclo, va calibrato come si deve, per evitare errori dell'algoritmo che gestisce l'ETA (su indicazione dei controller integrati).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ovviamente, hai tutto il diritto di denunciare come meglio credi qualsiasi questione.

La Legge è comunque chiarissima: primo anno, produttore; secondo, rivenditore.

Per la questione batteria, lo ripeto, è una questione che è un terno al lotto: tutte gli accumulatori esistenti al mondo (ma proprio tutti, almeno finora) più subiscono cicli di carica/scarica, e più ossidano in maniera irreversibile le celle.

Per un uso medio, una generica batteria ai polimeri di litio, può supportare al massimo 1000 cicli di carica/scarica, prima di morire definitivamente.

Ovvio che se anche mai arrivasse al 1000° ciclo (cosa comunque difficile, in media), non ci arriverebbe MAI con il 100% delle celle attive, ma forse con un 10%, massimo 20%.

Dopo un anno di utilizzo medio, quindi, ipotizzando diciamo 300-400 cicli di carica massimi, la tua batteria sarà ancora buona, ma avrà almeno il 30% delle celle ormai ossidate irreversibilmente.

Ripeto: parlo di uso medio, ed è un discorso prettamente empirico, datosi che il calcolo preciso non è possibile farlo.

Se quindi noti una flessione nella durata, a parità d'utilizzo, della batteria, è normale e ciò ovviamente non può rientrare nella garanzia; perché nessuna garanzia può coprire la naturale ossidazione delle celle di un qualsiasi accumulatore (e mi pare anche palese).

Se vai in un Apple Store, ipotizziamo, e lamenti quindi un calo delle prestazioni a tuo dire non giustificabile, mi pare regolare che gli addetti testino la tensione totale delle celle della tua batteria: se rientra nei parametri normali (a circuito aperto, la tensione deve essere costante e superiore a quella del circuito chiuso), e con ancora il 50-60% delle celle attive ci rientra, te lo posso garantire, non te la cambieranno MAI. E mi sembra giusto.

Cosa puoi rimproverare ad Apple? Che ancora non monti sui suoi prodotti accumulatori eterni, inossidabili?

Un'ultima cosa: i primi 2-3 cicli di carica/scarica della batteria, di qualsiasi batteria, andrebbero fatti bene, perché sono fondamentali per la durata totale dell'accumulatore stesso.

Soprattutto il primo ciclo, va calibrato come si deve, per evitare errori dell'algoritmo che gestisce l'ETA (su indicazione dei controller integrati).

Ad essere proprio pignoli il primo anno è ANCHE dal rivenditore :)

Mors Tua Vita Mea

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 10 months later...

Riprendo questo topic perché mi è capitata la stessa cosa e sono andato all'Apple Store di Torino LeGru questa mattina.

 

La batteria del mio iPhone 5s si spegne di colpo anche quando raggiunge il 20% di carica, e quindi non ha un comportamento normale.

 

Hanno fatto il test di diagnosi ma la batteria risulta in ottimo stato e non sovrautilizzata ma con un utilizzo del tutto normale.

 

Ho chiesto se per loro era normale che si spegnesse di colpo così ed ovviamente mi hanno detto no. (anche perché ho avuto per le mani altri 4 iPhone e 3 iPad e so che non è normale). Il telefono L'HO COMPRATO all'APPLE STORE e sono però già passati 15 mesi. Colpa mia che non avevo mai tempo di andare perché questo problema ce l'ho già da un po' ma siccome non lo lascio mai morire così tanto ce l'ho spesso sempre in carica.

 

Abbiamo quindi fatto una discussione, anche con il manager stesso, sulle questioni della garanzia perché secondo me è un difetto di conformità e dovrebbe essere a loro carico mentre per loro la batteria è inclusa solo per il primo anno e se un problema si verifica nei 365 giorni la cambiano altrimeno no e va pagata. Il manager stesso mi ha detto che la sua fidanzata ha avuto un problema simile, più o meno nel periodo del secondo anno, e le ha fatto pagare comunque la batteria con il 10% di sconto (75€ prezzo pieno).

 

Mi ha detto che le batterie sono come le gomme della macchina, che si usurano e che comunque non possono essere sostituite nel secondo anno. Gli ho spiegato cosa significa un difetto di conformità rispetto all'usura ma niente. Non c'è stato verso. La batteria, anche se ha un difetto ANOMALO non riscontrato dalla diagnosi ed il difetto non è riscontrabile dalla diagnosi dell'usura, non viene sostituita nel secondo anno neanche se lo compri all'APPLE STORE direttamente. 

 

Ovviamente mi ha detto che nel caso avessi avuto Apple Care, la batteria sarebbe stata comunque sostituita anche nel 2° anno.

 

Per voi è sempre tutto regolare? Cosa ne pensate?

Macbook Unibody 2.4Ghz 4Gb Ram - iPhone 6S 64Gb Silver - iPod Shuffle Violet 1Gb

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo