Vai al contenuto

Dark Mode

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS







comprare iphone 6 dagli USA??


Recommended Posts

  • Risposte 86
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

I falsi moralisti sono quelli che ti fanno la morale e poi scaricano musica e film e quant'altro illegalmente, sono quelli che fanno il jailbreak al cellulare per mettere il tom tom gratis, sono quelli che si imbucano allo stadio e ai concerti, qualcuno dice "stenterai a crederci ma c'è gente che vive legalmente..." (si dove?) personalmente ho comprato l'iPhone 6 negli USA, ho risparmiato 200€ e non ho costretto nessuno a fare altrettanto, ma per favore non venite a fare la morale quì. :DD

Freedom isn't free

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I falsi moralisti sono quelli che ti fanno la morale e poi scaricano musica e film e quant'altro illegalmente, sono quelli che fanno il jailbreak al cellulare per mettere il tom tom gratis, sono quelli che si imbucano allo stadio e ai concerti, qualcuno dice "stenterai a crederci ma c'è gente che vive legalmente..." (si dove?) personalmente ho comprato l'iPhone 6 negli USA, ho risparmiato 200€ e non ho costretto nessuno a fare altrettanto, ma per favore non venite a fare la morale quì. :DD

 

il forum ha delle regole. non si parla di evasione o cose non lecite. poi se vuoi non pagare il dovuto sono affari tuoi...

 La supposizione è la madre di tutte le cazzate.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Posso chiedere una cosa? E' solo per capire, ed è la cosa reale che è successa a me. Un mio amico vive a Ny e precisamente a Staten Island (premetto che è cittadino Americano), il primo dicembre verrà a Roma e mi porterà il sospirato iPhone 6, pagato da lui ma per me (appena arriva in Italia gli devo 640€) secondo vuoi cosa bisognerebbe fare per essere in "regola" come dite voi? Grazie per le delucidazioni

Freedom isn't free

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Posso chiedere una cosa? E' solo per capire, ed è la cosa reale che è successa a me. Un mio amico vive a Ny e precisamente a Staten Island (premetto che è cittadino Americano), il primo dicembre verrà a Roma e mi porterà il sospirato iPhone 6, pagato da lui ma per me (appena arriva in Italia gli devo 640€) secondo vuoi cosa bisognerebbe fare per essere in "regola" come dite voi? Grazie per le delucidazioni

 

bhe lui è americano...compra li e paga iva e tasse li... anche tu puoi comprarlo in italia...pagare iva e tasse in italia e poi farti dare il corrispettivo...

 

ma qui si parla di prenderlo in un altro paese non essendo residenti li per pagare meno tasse iva ecc... è ben diverso il discorso

Mors Tua Vita Mea

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avevo già postato quanto vado a scrivere diversi mesi fa, quindi se ti fai una ricerca sul Forum lo puoi trovare con il rispettivo link delle dogane Italiane.

 

Se arrivi in aereo hai diritto di importare come regalia un massimo di 300 Euro, sulla differenza dovresti pagare le dovute tasse e l'IVA... poi ognuno é libero di fare ciò che crede

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dall'Italia comprarlo negli USA devi aggiungere l'8% di tasse locali, poi il pacco viene fermato in dogana che ti chiede il pagamento di IVA (a quanto sta ora? 23%?) e spese doganali. Oltre ovviamente al costo della spedizione. Fatti una botta di conti....

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se vuoi essere in regola ci paghi iva e dazi, se non vuoi lo usi e morta lì.

Da questo a mettere in discussione che vi sia gente onesta (dove? Per citarti) perché tu e la tua cerchia di conoscenze non lo siete (altrimenti non avresti chiesto dove) mi pare una excusatio non petita, accusatio manifesta o per dirla alla popolana, una bella coda di paglia.

Poi ognuno fa quel che gli pare con le conseguenze del caso, chiedere come evadere e tenere in piedi questo tipo di thread e account utenti è responsabilità degli amministratori del sito, che se ricordo bene, secondo le normative vigenti, (regalo degli ex governi pro evasori) dovrebbero essere correi e responsabili di ciò che viene pubblicato qui.

Sbaglio Team Moderatori?

Cito

"La Corte Ue dei Diritti dell'Uomo sancisce che sono i portali a dover risarcire i danni per violazione di web reputation causati da commenti non firmati

I siti internet possono essere considerati responsabili dei post anonimi. È notizia di oggi da Il Sole 24 Ore. Libertà di espressione non violata perché il sacrificio della reputazione della parte offesa era sproporzionato. Caso 64569/2009. Sentenza depositata ieri 10.10.13

IL FATTO. Uno dei più grandi portali d'informazione dell'Estonia nel gennaio del 2006 pubblicò un articolo sulle scelte controverse operate da una compagnia di navigazione. I lettori reagirono postando commenti estremamente offensivi, diffamatori, e minacciosi nei confronti della compagnia di navigazione e del suo proprietario. Quest'ultimo fece causa al portale che fu condannato a pagare 320 euro per danni morali.

IL DIRITTO. I Giudici di Strasburgo stabiliscono che la decisione dei tribunali nazionali di "ritenere il portale responsabile per i commenti diffamatori postati dai lettori è una restrizione della libertà d'espressione giustificata e proporzionata" e che quindi non c'è stata violazione.

La Corte sottolinea che i gestori del portale "esercitavano un livello considerevole di controllo sui commenti che erano pubblicati". I gestori erano gli unici che potevano impedire o cancellare i commenti, e avevano anche i sistemi per farlo. Sistemi di cui tuttavia "non hanno fatto pieno uso". In definitiva i Giudici di Strasburgo ritengono che il portale abbia in qualche modo coperto gli autori e che quindi "si deve ritenere che i gestori del sito si siano assunti una certa responsabilità per quanto pubblicato dai lettori"."

Modificato da Xand&Roby

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io l'ho preso qui.

Ma solo perché sono pigro e ho l'apple store sotto l'ufficio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

:diavoletto:

Comunque il discorso legalità in Italia mi fa sempre fare due risate.

Anzi, se le sono fatte i miei colleghi quando gli ho detto che pago 10€ al mese per Spotify e 7€ al mese per Office.

Sembravo l'ultimo coglione caduto da marte. :ghghgh:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se vuoi essere in regola ci paghi iva e dazi, se non vuoi lo usi e morta lì.

Da questo a mettere in discussione che vi sia gente onesta (dove? Per citarti) perché tu e la tua cerchia di conoscenze non lo siete (altrimenti non avresti chiesto dove) mi pare una excusatio non petita, accusatio manifesta o per dirla alla popolana, una bella coda di paglia.

Poi ognuno fa quel che gli pare con le conseguenze del caso, chiedere come evadere e tenere in piedi questo tipo di thread e account utenti è responsabilità degli amministratori del sito, che se ricordo bene, secondo le normative vigenti, (regalo degli ex governi pro evasori) dovrebbero essere correi e responsabili di ciò che viene pubblicato qui.

Sbaglio Team Moderatori?

Cito

"La Corte Ue dei Diritti dell'Uomo sancisce che sono i portali a dover risarcire i danni per violazione di web reputation causati da commenti non firmati

I siti internet possono essere considerati responsabili dei post anonimi. È notizia di oggi da Il Sole 24 Ore. Libertà di espressione non violata perché il sacrificio della reputazione della parte offesa era sproporzionato. Caso 64569/2009. Sentenza depositata ieri 10.10.13

IL FATTO. Uno dei più grandi portali d'informazione dell'Estonia nel gennaio del 2006 pubblicò un articolo sulle scelte controverse operate da una compagnia di navigazione. I lettori reagirono postando commenti estremamente offensivi, diffamatori, e minacciosi nei confronti della compagnia di navigazione e del suo proprietario. Quest'ultimo fece causa al portale che fu condannato a pagare 320 euro per danni morali.

IL DIRITTO. I Giudici di Strasburgo stabiliscono che la decisione dei tribunali nazionali di "ritenere il portale responsabile per i commenti diffamatori postati dai lettori è una restrizione della libertà d'espressione giustificata e proporzionata" e che quindi non c'è stata violazione.

La Corte sottolinea che i gestori del portale "esercitavano un livello considerevole di controllo sui commenti che erano pubblicati". I gestori erano gli unici che potevano impedire o cancellare i commenti, e avevano anche i sistemi per farlo. Sistemi di cui tuttavia "non hanno fatto pieno uso". In definitiva i Giudici di Strasburgo ritengono che il portale abbia in qualche modo coperto gli autori e che quindi "si deve ritenere che i gestori del sito si siano assunti una certa responsabilità per quanto pubblicato dai lettori"."

 

 

Mi dispiace tantissimo deluderti, ma proprio tanto: 1°) sono dipendente pubblico quindi le possibilità di evadere sono pari allo 0, anzi. 2°) ho chiesto dove, visto che c'e un buco di miliardi euro e non credo (magari sbaglio) che 200 euro da me risparmiate possano in qualche modo risanare il bilancio. 3°) quando vado negli USA circa due volte l'anno mi concedo dei regalini, mi dispiace per te se sei così onesto da fermarti in dogana e dichiarare quello che hai comprato, io continuerò a non farlo 4°) mi voglio ripetere, i falsi moralisti sono quelli che tirano il sasso e nascondono la mano. Se poi vuoi sapere che sono uno di quei coglioni che paga il canone rai, ebbene si lo pago, così come Spotify e Sky, l'IMU e l'ICI, ma ti prego, non farmi ridere con le tue pantomime, non è il caso.

Freedom isn't free

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A questo punto tirerei fuori l'argomento "canone rai".

Così ci rallegriamo la serata. :gira:

 

Di questo sono contento che andrà nella bolletta Enel visto che sono 20 anni che lo pago, 100 euro l'anno per 20 fà 2400 euro per avere niente, anzi per avere Sanremo :mad:

Freedom isn't free

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guarda che non mi deludi, chi sei l'hai espresso continuamente in tutto il thread.

1) Dallo statalismo si può guarire, tocca faticare è vero ma puoi guarire anche tu.

E comunque l'essere dipendente statale non preclude l'evasione, come tu stesso hai ammesso al punto successivo.

Si è solo più pirla perché si evade per pezzenterie, ma si evade lo stesso.

2) Sospettavo l'avresti detto, e per questo sono contento di NON pagare il dovuto per sovvenzione contributi a chi, dipendente statale, mi dice che lui dello stato se ne fotte, purché il portafoglio intaccato non sia il suo.

Fortunatamente la previdenza sta fallendo e tante anime belle come te dovranno far i conti col cavar rape nel deserto, come tanti altri fanno da lustri.

3) Io non sono particolarmente onesto ma dovendo lavorare per mangiare e non viceversa sono ben sveglio da un pezzo sul come evitare di chiedere in un forum come evadere, e comunque non ero io a farti la morale, avresti potuto capirlo dalla prima frase (lo usi e morta lì).

4) a dire il vero qui il senso del ridicolo l'hai oltrepassato tu, che stai a far il pezzente su 200€ ma pagar un paio di biglietti aerei per yankeelandia non ti pesa. No dico, alla faccia delle pantomime. :ghghgh:

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo