Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






iMac Mid 2010 | Aggiunta SSD Mantenendo SuperDrive


Recommended Posts

Finalmente mi sono deciso anche io (sul serio questa volta) a montare un SSD su iMac in vista del rilascio di Yosemite (che non ho intenzione di installare prima di aver montato SSD e dell'uscita di 10.10.1).

Allora, pongo alcuni dubbi e questioni in merito. 
Per prima cosa il modello su cui vorrei installare l'SSD è il seguente: 

iMac 21.5 Mid 2010
Intel Core i3 da 3.2 Ghz
RAM: 16GB (Marca Crucial)
Apple Model Number: A1311 - EMC 2389
Model ID : iMac 11,2

Detto ciò, sollevo alcune questioni.

1. Acquisto SSD.
Partendo dal presupposto che ho un budget di circa 200€ (meno si spende meglio è, che lo dico a fare) e che non ho troppa esperienza in termini di SSD (sarebbe il primo nel mio caso, a parte quello integrato dell'Air) direi che la prima cosa da fare consiste proprio nell'individuazione del modello. Successivamente cercherò in rete dove trovarlo al minor prezzo possibile. 
Nello specifico cerco qualcosa che non mi dia rogne (ne ho avute fin troppe per trovare della RAM che funzionasse con il mio iMac) e soprattutto che sia longevo (del resto sarebbe l'ultimo investimento che farei per questa macchina ormai datata di 4 anni). Quindi, eviterei sotto-marche solo perché convenienti a favore di un prodotto estremamente compatibile e duraturo. 
Per intenderci, ho sentito parlar molto bene di BuyDifferent (eviterei, dato i prezzi da capogiro), Samsung EVO, Crucial ed OWC ma non tanto bene di Kingston, Toshiba ed altri. Quindi chiedo un consiglio anche da questo punto di vista.
Girando un po' in rete mi è parso di aver capito che i Samsung EVO siano tra i più veloci, ma anche tra i più costosi. Bisogna effettivamente valutare se tutta questa velocità mi servirà o meno, dato che probabilmente non farò (almeno non su questa macchina) montaggio video e/o cose che richiedono un consistente impiego del disco rigido. Grosso modo nei prossimi anni utilizzerò questo computer bene o male allo stesso modo di come lo uso adesso, cioè navigazione, film, streaming, programmi di grafica della suite Adobe, qualche programma vettoriale (AutoCAD, ArchiCAD...) e, se Mac lo consentirà, elaborazione di qualche Render in 3D

Sulla base di questo ragionamento dico semplicemente che forse la differenza di velocità tra un Samsung e/o un Crucial non la avvertirei per quello che ci farei e, quindi, a parità di prezzo preferirei prendere un SSD più capiente e soprattutto maggiormente compatibile, cosa che Crucial m'ha dato l'impressione di essere.
A tal proposito avevo ipotizzato l'acquisto di Crucial M550 da 512GB su Amazon al costo di 201€. Ovviamente l'ho buttata lì e qualsiasi altra proposta è ben accetta. Secondo voi sono troppi 200€ per un SSD? 

2. Dual Drive.
Premetto che mi spaventa non poco l'idea di avere due unità di archiviazione interne. É una cosa con la quale non mi sono mai misurato ed a dirla tutta l'ho sempre molto rigettata. Lo dico sulla base di esperienze estremamente negative su computer Windows (HP, Acer e via dicendo) venduti con due hard disk, uno di archiviazione ed un altro per il sistema operativo. Insomma, puntualmente queste persone si vedevano stracolmo l'hard disk dove era installato il sistema operativo e sempre semi-vuoto l'altro. 
Ora, mi rendo conto che tutta una serie di problemi con OS X sarebbero facili da evitare e/o non si presenterebbero proprio, ma insorge un dubbio. Se il vantaggio di avere un SSD è quello di leggere e scrivere i propri dati più rapidamente a vantaggio di avere applicazioni che si aprono e funzionano più velocemente non vedo come possa bastare un SSD di dimensioni ridotte (128GB-256GB) su OS X, le cui applicazioni si basano spesso su un sistema di libreria direttamente collegata all'applicazione.
Mi spiego meglio. 
Qualcuno di voi potrà dire: prendilo di dimensioni ridotte, tanto ci installi solo il sistema operativo e le applicazioni (che chiaramente nella peggiore delle ipotesi non supereranno mai i 40-50 GB (stando proprio larghi ed avendone installate a bizzeffe). Fin qui il ragionamento fila, ma non mi trovo nel momento in cui applicazioni come Aperture, iPhoto, iTunes o quant'altro dovranno sì partire da SSD (saranno ivi installate) ma leggeranno le proprie librerie (forse questo non è vero nel caso di iTunes Music che si colloca proprio su HD/User/Music) da HD fisico. Insomma, iPhoto sarà rapida ad aprirsi ma leggerà le foto dall'hard disk fisico e quindi dove sarebbe il vantaggio?
Inoltre, credo (ma potrei sbagliarmi) che OS X sia strutturato proprio per collocare tutti i propri files all'interno della cartella utente che chiaramente si colloca nell'hard disk dove è installato il sistema operativo, quindi si collocherebbe nell'SSD. A tal proposito, essendo io abbastanza ordinato e categorico con i miei files, tenderei ad utilizzare l'SSD sia come disco dove installare le applicazioni che tutti i files inscindibilmente legati ad esse. Per farla breve, metterei su Hard Disk fisico solo quei file che utilizzo sporadicamente ma che necessitano di molto spazio per essere archiviati. Metterei, quindi, film, serie TV, RAW della macchina fotografica e via dicendo. 
Di qui nasce l'esigenza di avere un SSD che sia almeno di 512 GB, dato che al momento su Macintosh HD ho occupato circa 640 GB (facendo una pulizia e spostando su Hard Disk esterno alcune cose credo che riuscirei a pulire circa 150GB) e su Hard Disk Esterno ho grosso modo 1,2 TB di film, serie Tv ed altro.

3. Installazione.
Una volta acquistato l'SSD dovrei affrontare la questione della installazione. Se non si fosse capito non ho la minima intenzione di metterlo al posto del SuperDrive, per due principali ragioni. La prima è che a casa ho molti CD di Musica che un giorno potrei voler importare e, quindi, nonostante questo genere di supporto ormai stia scomparendo non credo saggio privarmene. La seconda ragione è più ideologica diciamo e, forse, legata al fatto di non voler snaturare il mio modello per quello che è. Insomma, rimane un modello del 2010 con lettore ottico e così vorrei che rimanesse.

Ora, non mi sono ancora bene informato sulla procedura di installazione, ma ho già visto qualche video su YouTube (quelli della OWC per intenderci) e non ho potuto non riscontrare che sia una procedura piuttosto ardua, soprattutto per chi è alle prime armi come me. Prime armi nel senso che non ho mai aperto un Mac così a fondo e rischierei di far danno. Indipendentemente dalla guida che seguirò (Video vari su YouTube, altri Blog, OWC o iFixit) si tratterà comunque di qualcosa di abbastanza difficile. 
​Considerando che all'acquisto dell'SSD dovrei inevitabilmente aggiungere quello del Kit per l'installazione (non ho praticamente niente, né cacciaviti né ventose per rimuovere il pannello di vetro) stavo pensando... e se le spese del Kit le deponessi in un tecnico/servizio online che installi il tutto al posto mio? In tal caso, data la mia inesperienza, sarei disposto a spendere anche 20€ (sul costo del Kit s'intende) per pagare qualcuno che me lo monti. In compenso, però, dovrei avere la certezza assoluta che l'operazione vada a buon fine, cioè questo tecnico e/o persona dovrebbe assumersi la responsabilità del suo operato.

Ho già visto che BuyDifferent si cimenta in una operazione di questo genere e si fa pagare 35€ se acquisti le parti dal suo sito, altrimenti 70€ (anche con ritiro a casa) se hai già l'SSD. Non mi è chiaro, però, se il sito (ma credo di sì) si assumerà le responsabilità dell'operazione e/o dovesse concedermi dei giorni di garanzia a seguito dell'operazione.
Per ora ho trovato solo BuyDifferent che faccia una cosa del genere. Conoscete altri siti validi? Mi suggerireste di fare diversamente e cimentarmi da solo nell'aprire il Mac?

Tornando al discorso budget. Ho sì detto all'inizio di avere 200€ per l'SSD, ma nel momento in cui dovessi sborsarne altri 70€ per l'installazione allora le cose potrebbero un minimo ridimensionarsi.

Grazie anticipatamente a tutti.

Edit: Dai, ho pure evidenziato le parole chiave per ovviare al fatto di aver scritto troppo  :angioletto: 
 

Modificato da Bacchinif

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1 - Un Crucial M500 è ottimo per i tuoi scopi, e ha un rapporto qualità/prezzo eccellente, al momento;

 

2 - Qualsiasi dato in elaborazione nell'ALU di una generica CPU passa necessariamente per diversi livelli di memoria, e viene poi comunque riversato nella RAM.

In effetti, quando visualizzi qualsiasi genere di informazione, stai visualizzando dati caricati nella RAM, richiamati dalla memoria di massa, elaborati e riversati ancora nella RAM. Ecco perché applicativi che devono necessariamente essere richiamati spesso in memoria, è bene che risiedano in una memoria di massa veloce (tipo un SSD con collegamento SATA III, o PCIe, ecc ecc).

Per i dati di stoccaggio, e per i tuoi usi, va bene un HDD in SATA;

 

3 - Paga qualcuno che lo faccia al posto tuo.

Il costo non è eccessivo, ma comunque dubito che troverai un generico tecnico specializzato (e non improvvisato) che ti metta meno di almeno € 30,00 (ed è un prezzo già ottimo).

Io il montaggio, senza clonazione, lo faccio a € 29,00, ma mi rendo conto di avere prezzi fin troppo bassi, considerando la media.

Rivolgiti dove vuoi tu per il montaggio, ma non farlo da solo se non sei ben sicuro di quello che stai per fare, e con cognizione di causa totale (consiglio valido sempre, in tutti i campi dell'esistenza umana, peraltro).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1 - Un Crucial M500 è ottimo per i tuoi scopi, e ha un rapporto qualità/prezzo eccellente, al momento;

 

2 - Qualsiasi dato in elaborazione nell'ALU di una generica CPU passa necessariamente per diversi livelli di memoria, e viene poi comunque riversato nella RAM.

In effetti, quando visualizzi qualsiasi genere di informazione, stai visualizzando dati caricati nella RAM, richiamati dalla memoria di massa, elaborati e riversati ancora nella RAM. Ecco perché applicativi che devono necessariamente essere richiamati spesso in memoria, è bene che risiedano in una memoria di massa veloce (tipo un SSD con collegamento SATA III, o PCIe, ecc ecc).

Per i dati di stoccaggio, e per i tuoi usi, va bene un HDD in SATA;

 

3 - Paga qualcuno che lo faccia al posto tuo.

Il costo non è eccessivo, ma comunque dubito che troverai un generico tecnico specializzato (e non improvvisato) che ti metta meno di almeno € 30,00 (ed è un prezzo già ottimo).

Io il montaggio, senza clonazione, lo faccio a € 29,00, ma mi rendo conto di avere prezzi fin troppo bassi, considerando la media.

Rivolgiti dove vuoi tu per il montaggio, ma non farlo da solo se non sei ben sicuro di quello che stai per fare, e con cognizione di causa totale (consiglio valido sempre, in tutti i campi dell'esistenza umana, peraltro).

1. Avevo segnalato l'M550 (che sembra essere superiore a M500 ed MX100), tu mi consigli invece l'M500 e basta?

2. La questione numero 2. era legata al discorso sulla capienza dell'SSD. Mi chiedevo semplicemente se per i miei scopi e per il fatto di voler avere il maggior numero di file possibili su SSD (senza eccedere in sprechi chiaramente) andava bene quello da 512 o era "troppo".

 

3. In effetti devo fare un po' di ricerca. Consigli di cercare su internet qualche compagnia che lo faccia (del tipo BuyDifferent... ma non loro a sto punto) oppure di cercare qualche negozio fisico con tecnici al seguito? 

Te lo chiedo perché la cosa che principalmente mi spaventa è quella di incorrere in un tecnico improvvisato che garantirebbe poco o nulla circa l'efficacia del suo operato. 

Domanda scomoda? Preferisci non fare pubblicità alla concorrenza  :ghghgh: ?

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Bacchinif

 

sull'iMac 21,5" mid 2010 non c'è nessuna porta Sata aggiuntiva libera, come sull'iMac 27" o come nella versione mid 2011

 

sul tuo Mac, se vuoi un Dual Drive, puoi solamente sacrificare il Superdrive...........non hai altre opzioni

 

altrimenti puoi mettere l'SSD al posto dell'HDD meccanico, ma non è quello che chiedi

Mac Mini Core i7 late 2012, MacBook Air 11" 2011, McBook Air 11" 2013, iPad Mini

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oltre alla precisazione di merlino165, riguardo all'estrazione del Superdrive c'è da dire che posto nel box esterno non cambia di una virgola il suo funzionamento via USB 2. Adattatore HDD/SSD per Apple iMac 20" 21.5" 24" 27" (2009:2011) mentre per un desktop l'ingombro di un lettore ottico esterno è davvero un particolare insignificante.

 

Sull'impiego di una configurazione Dual Disk mi pare che tu non abbia le idee chiare.

OS X occupa circa 13GB più il peso della RAM (ma Mavericks questo dato lo ha ridotto a quasi la metà) ed una dotazione media di programmi ne occupa dai 30 ai 70GB. Quindi coi tuoi 16GB di RAM ed i programmi che indichi dovresti avere intorno ai 60/70GB di OS ed App. In questa condizione anche un SSD da 128GB avrebbe liberi una cinquantina di GB come spazio di lavoro e questa quantità basta per la maggior parte dei lavori (tranne videoediting pesante).

Le librerie di iTunes, iPhoto/Aperture, iMovie ecc. andrebbero nell'HD e l'accesso in lettura e consultazione dei documenti sarebbe del tutto sufficiente ed anche più veloce di prima perché i canali di comunicazione sarebbero 2, uno per ogni disco. Per quanto poco anche questo conta.

Se invece su un file devi lavorare allora esso prima va copiato dall'HD all'SSD e quindi il lavoro si svolgerà su di esso alla massima velocità possibile. Una volta modificato il file va copiato nuovamente in archivio (in sostituzione a quello di partenza oppure in aggiunta ad esso) e cancellato dall'SSD, entrambe attività che si svolgono in background. (link)

 

Quindi vedi che non serve affatto un SSD da 500GB in caso di Dual Drive. È solo raccomandabile acquistarlo da 256GB perché i piccoli sono inevitabilmente più lenti. Con questa pezzatura si possono anche avere 2 OS totalmente nativi e comunque con spazio sufficiente ad entrambi sia per le rispettive App che come spazio di lavoro.

Secondo me un Crucial M550 SSD, 256GB, 2.5"  andrebbe più che bene dato che tu hai solo porte SATA 2.

Tot. spesa con Amazon Prime 36 + 140 = 176 €

 

Se invece il tuo approccio resterà ideologico non avrai altra alternativa che smontare l'HD, inserire una adattatore da 3,5" a 2,5" (meglio metallico) e quindi inserire il solo SSD in sostituzione del disco meccanico. Allora la capacità di 500GB si giustificherebbe di più ... ma sarebbe sempre scarsa.

Naturalmente l'archiviazione esterna potrà solo viaggiare alla velocità USB2 o, già meglio, FireWire 800 trovando i box adatti.

Un geloso introverso schivo ed abbottonato ... in libera uscita :-o                                   Backup SEMPRE!!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1 - Un Crucial M500 è ottimo per i tuoi scopi, e ha un rapporto qualità/prezzo eccellente, al momento;

 

2 - Qualsiasi dato in elaborazione nell'ALU di una generica CPU passa necessariamente per diversi livelli di memoria, e viene poi comunque riversato nella RAM.

In effetti, quando visualizzi qualsiasi genere di informazione, stai visualizzando dati caricati nella RAM, richiamati dalla memoria di massa, elaborati e riversati ancora nella RAM. Ecco perché applicativi che devono necessariamente essere richiamati spesso in memoria, è bene che risiedano in una memoria di massa veloce (tipo un SSD con collegamento SATA III, o PCIe, ecc ecc).

Per i dati di stoccaggio, e per i tuoi usi, va bene un HDD in SATA;

 

3 - Paga qualcuno che lo faccia al posto tuo.

Il costo non è eccessivo, ma comunque dubito che troverai un generico tecnico specializzato (e non improvvisato) che ti metta meno di almeno € 30,00 (ed è un prezzo già ottimo).

Io il montaggio, senza clonazione, lo faccio a € 29,00, ma mi rendo conto di avere prezzi fin troppo bassi, considerando la media.

Rivolgiti dove vuoi tu per il montaggio, ma non farlo da solo se non sei ben sicuro di quello che stai per fare, e con cognizione di causa totale (consiglio valido sempre, in tutti i campi dell'esistenza umana, peraltro).

 

Nel frattempo ne approfitto per ringraziarti ed anche per farti i complimenti in merito al sito che ho trovato sul tuo profilo. Sembra ben fatto e voi sembrato più che professionali!

Se vivessi a Roma probabilmente mi sarei già rivolto a voi per qualche inconveniente che ho avuto in passato.

Sul tuo sito ho inoltre visto che proponi a 39€ la sostituzione HDD/SSD con clonazione. Con il termine clonazione si intende semplicemente il trasferimento di OS e dati dall'uno all'altro? A questo punto, dato che il mio modello non lo consente (o meglio, non sarebbe saggio), direi che questo tipo di procedura non fa al caso mio. Al contrario dovrei installare l'SSD al posto del SuperDrive.

@Bacchinif

 

sull'iMac 21,5" mid 2010 non c'è nessuna porta Sata aggiuntiva libera, come sull'iMac 27" o come nella versione mid 2011

 

sul tuo Mac, se vuoi un Dual Drive, puoi solamente sacrificare il Superdrive...........non hai altre opzioni

 

altrimenti puoi mettere l'SSD al posto dell'HDD meccanico, ma non è quello che chiedi

Ti ringrazio per la preziosa segnalazione.

In effetti avevo visto due video, proprio uno su iMac 27 mid 2010 ed uno su iMac 21.5 mid 2011, ma avevo creduto che si potesse fare anche su iMac 21.5 mid 2010.

Che dire... peccato.

Sarebbe stato un bel vantaggio quello di poter mantenere il SuperDrive.

Effettivamente non è quello che cerco disfarmi dell'Hard Disk fisico, anche perché non saprei cosa farmene in fin dei conti. 

 

Oltre alla precisazione di merlino165, riguardo all'estrazione del Superdrive c'è da dire che posto nel box esterno non cambia di una virgola il suo funzionamento via USB 2. Adattatore HDD/SSD per Apple iMac 20" 21.5" 24" 27" (2009:2011) mentre per un desktop l'ingombro di un lettore ottico esterno è davvero un particolare insignificante.

 

Sull'impiego di una configurazione Dual Disk mi pare che tu non abbia le idee chiare.

OS X occupa circa 13GB più il peso della RAM (ma Mavericks questo dato lo ha ridotto a quasi la metà) ed una dotazione media di programmi ne occupa dai 30 ai 70GB. Quindi coi tuoi 16GB di RAM ed i programmi che indichi dovresti avere intorno ai 60/70GB di OS ed App. In questa condizione anche un SSD da 128GB avrebbe liberi una cinquantina di GB come spazio di lavoro e questa quantità basta per la maggior parte dei lavori (tranne videoediting pesante).

Le librerie di iTunes, iPhoto/Aperture, iMovie ecc. andrebbero nell'HD e l'accesso in lettura e consultazione dei documenti sarebbe del tutto sufficiente ed anche più veloce di prima perché i canali di comunicazione sarebbero 2, uno per ogni disco. Per quanto poco anche questo conta.

Se invece su un file devi lavorare allora esso prima va copiato dall'HD all'SSD e quindi il lavoro si svolgerà su di esso alla massima velocità possibile. Una volta modificato il file va copiato nuovamente in archivio (in sostituzione a quello di partenza oppure in aggiunta ad esso) e cancellato dall'SSD, entrambe attività che si svolgono in background. (link)

 

Quindi vedi che non serve affatto un SSD da 500GB in caso di Dual Drive. È solo raccomandabile acquistarlo da 256GB perché i piccoli sono inevitabilmente più lenti. Con questa pezzatura si possono anche avere 2 OS totalmente nativi e comunque con spazio sufficiente ad entrambi sia per le rispettive App che come spazio di lavoro.

Secondo me un Crucial M550 SSD, 256GB, 2.5"  andrebbe più che bene dato che tu hai solo porte SATA 2.

Tot. spesa con Amazon Prime 36 + 140 = 176 €

 

Se invece il tuo approccio resterà ideologico non avrai altra alternativa che smontare l'HD, inserire una adattatore da 3,5" a 2,5" (meglio metallico) e quindi inserire il solo SSD in sostituzione del disco meccanico. Allora la capacità di 500GB si giustificherebbe di più ... ma sarebbe sempre scarsa.

Naturalmente l'archiviazione esterna potrà solo viaggiare alla velocità USB2 o, già meglio, FireWire 800 trovando i box adatti.

Ti ringrazio per la risposta che come sempre è più che esaustiva.

In sostanza, mi stai dicendo che il SuperDrive alla fine non lo perderei del tutto perché potrei riutilizzare quello che toglierei dall'iMac tramite USB. Alla fine non avevo considerato questo aspetto e direi che per le emergenze (lo userei nella migliore delle ipotesi una volta al mese) ci può stare. Peccato che si snaturi un po' l'iMac, ma alla fine per avere un computer più longevo credo che ne valga la pena, dato che, ormai, da garanzia non sono più coperto e qualsiasi intervento fatto da Apple mi verrebbe a costare un capitale.

Il primo link che mi hai postato (quello dell'adattatore per intenderci) dovrebbe includere sia l'adattatore all'interno del quale alloggiare l'SSD per poi mettere il tutto nell'iMac al posto del SuperDrive e sia una custodia per il SuperDrive che andrà tolto. Quindi due in uno, giusto? Immagino che tu abbia già fatto numerose ricerche e quagliato che il link datomi è quanto c'è di meglio in giro a rapporto qualità/prezzo. Nel caso farò anche io qualche ricerca. Ti chiedevo giusto se dovevo per l'appunto procurarmi sia l'adattatore per far entrare l'SSD al posto del SuperDrive che una custodia per poter far funzionare il SuperDrive senza doverlo tenere "nudo" sulla scrivania.

Capisco il discorso che fai in merito alla configurazione del Dual Drive ed il suo normale utilizzo, ma alcune cose mi sembrano un po' contorte. Non che stia mettendo in discussione quanto mi hai detto, semplicemente vorrei fare un po' di chiarezza per me stesso. 

Allora, sono d'accordo (come del resto avevo già detto) che di applicazioni ed OS nella peggiore delle ipotesi (ma proprio in casi estremi) andrei ad occupare 60-70GB. Se lo prendessi di 256 mi resterebbero abbondanti 180GB di archiviazione/lavoro. 

Il punto è: mi stai dicendo che tutte (o quasi) le librerie connesse ad i programmi andrebbero archiviate sull'hard disk fisico, ma... la posizione "naturale" della libreria di iTunes non è HD/Users/NomeUtente/Music/iTunes/iTunes Media? Allo stesso modo, Aperture, iPhoto e le altre non collocano le loro librerie all'interno del disco (nella cartella utente) dove è installato il sistema? Siamo tutti d'accordo che la posizione di queste si possa spostare (e.g: il file della libreria di iPhoto si può tranquillamente spostare, così come quello di Aperture), ma questo non potrebbe risultare un minimo scomodo? Non v'è il rischio che si generi qualche problema del caso e/o ad esempio dopo un aggiornamento iPhoto decida di crearmi una nuova libreria in HD/Users/NomeUtente/Photos decidendo, così, di trascurare la vecchia libreria? 

Forse sono tutte congetture, ma è giusto che prima di procedere prenda tutte le precauzioni del caso.

Capisco anche la questione che proponi in merito alla lavorazione di un file pesante ed alla procedura di copia/incolla necessaria per poter lavorare a pieno della velocità. Mi chiedo, non sarà un po' macchinoso? Non che sia difficile, per carità; ma potrebbe essere forse scomodo e/o molto spesso ci si potrebbe dimenticare di fare una operazione di questo genere.

Ti faccio un esempio. 

Mettiamo che ho 4 foto RAW localizzate nell'Hard Disk fisico (abbiamo già detto che i RAW/Filmati ed altro andrebbero a collocarsi su quello fisico, dal canto che sono file che verrebbero aperti sporadicamente) e decido di aprirle in Photoshop (senza copiarle su SSD). Inizio a lavorarci (senza effettuare un salvataggio) e vedo che le dimensioni del file .psd iniziano a crescere (1.2 GB !?). Dove si va a collocare questo file "virtuale"? Inoltre, nel momento in cui ci sto lavorando è come se ci stessi lavorando su da SSD o da HD. Ancora, ove mai decidessi di salvarlo su SSD (a lavorazione in corso) non sarebbe strano avere i file originali e di partenza (RAW) su HD ed il file di progetto su SSD?

Non ho ancora avuto il tempo di leggere il link che mi hai fornito (altro post del forum), ma al più presto lo leggerò.

Infine parli anche di avere 2 OS nativi. 

Stai forse dicendo che a questo punto potrei installare OS X su SSD e partizione l'HD fisico in modo tale da decidare una partizione di quest'ultimo ad altro (Windows) e l'altra (caso mai la più grande) come spazio di archiviazione per OS X. Intendevi questo?

Anche tu mi hai consigliato Crucial. É una scelta che faresti a prescindere andando a vedere il modello di iMac in mio possesso oppure la consiglieresti specificamente per me? All'inizio del thread parlavo anche dei Samsung EVO che da tutti sono osannati come i migliori. Me lo sconsiglieresti?

Voglio dire, c'è un motivo specifico per cui optare per Crucial?

Apro un'altra questione. Tempo fa vidi un video su YouTube in cui veniva spiegato come installare SSD al posto del SuperDrive (proprio nel mio iMac) e veniva anche detto che potevano esserci delle complicanze in merito alla gestione delle ventole da parte dell'iMac. Il problema era legato al fatto che il computer non era calibrato per lavorare nativamente con SSD ma con HD. Cioè, quello che accadeva (e forse accadrebbe anche a me) era che le ventole andavano sempre al massimo, dal canto che il computer non era in grado di leggere la temperatura dell'SSD (collocato nel SuperDrive). Vero o bufala? Questo tale proponeva di installare un software (non ricordo quale) che permetteva di ovviare a questo problema.

Re-installazione.

Chiaramente una volta finita tutta la procedura (di installazione SSD e alloggiamento del SuperDrive nella sua nuova custodia) dovrà installare da capo OS X 10.10.1 (non che mi dispiaccia). Mi chiedo solo se si dovrà procedere allo stesso modo di come ho sempre fatto. Cioè, scaricando da App Store il file di installazione, creando la USB avviabile, avviare il Mac con Alt, formattare SSD (in questo caso sia SSD che HDD) ed installare il sistema su SSD.

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1. Avevo segnalato l'M550 (che sembra essere superiore a M500 ed MX100), tu mi consigli invece l'M500 e basta?

2. La questione numero 2. era legata al discorso sulla capienza dell'SSD. Mi chiedevo semplicemente se per i miei scopi e per il fatto di voler avere il maggior numero di file possibili su SSD (senza eccedere in sprechi chiaramente) andava bene quello da 512 o era "troppo".

 

3. In effetti devo fare un po' di ricerca. Consigli di cercare su internet qualche compagnia che lo faccia (del tipo BuyDifferent... ma non loro a sto punto) oppure di cercare qualche negozio fisico con tecnici al seguito? 

Te lo chiedo perché la cosa che principalmente mi spaventa è quella di incorrere in un tecnico improvvisato che garantirebbe poco o nulla circa l'efficacia del suo operato. 

Domanda scomoda? Preferisci non fare pubblicità alla concorrenza  :ghghgh: ?

 

1 - Questo devi deciderlo tu, ma l'M500 non ha ancora mai deluso nessuno che io conosca;

2 - Anche questo, devi deciderlo tu, in base alle tue reali necessità;

3 - Preferisco sempre consigliare chi so per certo lavori a regola. Di quelli da te citati, oppure altri nella rete, non ne conosco l'operato. Ma ripeto: è un lavoro che un qualsiasi tecnico di laboratorio (anche non necessariamente certificato ACMT) con un minimo sindacale di esperienza riesce a fare. Ricerca in giro.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quell'adattatore (e quelli simili per gli altri tipi/epoche di Mac) è stato installato da decine e decine di utenti di vari forum. Il massimo che è capitato è che in alcuni casi di portatili si sono dovuti fare piccolissimi adattamenti per farcelo stare. Cose comunque risolte.

Il box esterno è solo una scatola col cavo, l'interfaccia ed il connettore al suo interno. Nulla di particolare ma una soluzione pratica e gradevole .

 

Se non capisci al volo il mio metodo dual drive lascialo perdere (le sofisticatezze per la sicurezza sono superflue se non per un professionista). È elementare, ma potrebbe non corrisponderti come mentalità. Se pensi alla fisicità di prendere un fascicolo dallo scaffale, metterlo sulla scrivania, lavorarci e quindi rimetterlo nello scaffale ... non dovrebbe esserti difficile fare il parallelismo.

 

Con 2 OS intendo dire che in 256 GB ci sta una partizione OS X ed una Windows native coi loro programmi.

Sull'HD, se ci fosse spazio, potrebbe pure starci un'altra installazione di OS X che certamente problemi non ne da se non appunto d'ingombro.

 

Crucial sembra utilizzare memorie Flash di tipo Multi Level Cell (2 bit per cella) mentre Samsung utilizza celle Triple Level Cell (3 bit per cella). Quindi i Crucial sono più affidabili anche se un po' più lenti. Ma tu hai SATA 2 e non avresti il benché minimo calo col Crucial o benefico col Samsung. Comunque differenze non molto sensibili nell'uso, ma superiori nel prezzo.

 

Se non tocchi l'HD non ci sono problemi di ventole. Punto.

 

L'SSD è un disco, l'unica differenza è che devi attivare il Trim per utilizzarlo (software). Poi il mio mantra è "disco nuovo installazione nuova e pulitissima". Poiché c'è Yosemite dietro l'angolo non vedo proprio perché non scaricarlo sul disco vecchio, stoppare l'installazione, estrarre il file dalla cartella Applicazioni, realizzare una pendrive e quindi installarlo direttamente sul nuovo SSD appena inizializzato come si deve.

 

Dopo l'installazione, per dire, alla prima apertura di iTunes basterà tenere premuto il tasto alt e quindi nel dialogo scegliere la libreria sull'HD come libreria di default. Nulla di più e nulla da cambiare. Idem per altri programmi con librerie analoghe. Questo non toccherà minimamente la libreria nuova installata nella cartella Musica del nuovo utente sull'SSD.

Un geloso introverso schivo ed abbottonato ... in libera uscita :-o                                   Backup SEMPRE!!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1 - Questo devi deciderlo tu, ma l'M500 non ha ancora mai deluso nessuno che io conosca;

2 - Anche questo, devi deciderlo tu, in base alle tue reali necessità;

3 - Preferisco sempre consigliare chi so per certo lavori a regola. Di quelli da te citati, oppure altri nella rete, non ne conosco l'operato. Ma ripeto: è un lavoro che un qualsiasi tecnico di laboratorio (anche non necessariamente certificato ACMT) con un minimo sindacale di esperienza riesce a fare. Ricerca in giro.

Sì, sono d'accordo sulla questione del tecnico. Nello specifico io parlavo di qualcuno che facesse il lavoro al posto mio perché se avessi dovuto mantenere il SuperDrive allora si sarebbe trattato di un lavoro più complesso e preciso. 

Ora che ho capito di dover necessariamente mantenere il SuperDrive ci penserò due volte prima di affidarmi a qualcuno (essendo un lavoro relativamente più semplice). Cercherò un po'. Grazie!

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quell'adattatore (e quelli simili per gli altri tipi/epoche di Mac) è stato installato da decine e decine di utenti di vari forum. Il massimo che è capitato è che in alcuni casi di portatili si sono dovuti fare piccolissimi adattamenti per farcelo stare. Cose comunque risolte.

Il box esterno è solo una scatola col cavo, l'interfaccia ed il connettore al suo interno. Nulla di particolare ma una soluzione pratica e gradevole .

 

Se non capisci al volo il mio metodo dual drive lascialo perdere (le sofisticatezze per la sicurezza sono superflue se non per un professionista). È elementare, ma potrebbe non corrisponderti come mentalità. Se pensi alla fisicità di prendere un fascicolo dallo scaffale, metterlo sulla scrivania, lavorarci e quindi rimetterlo nello scaffale ... non dovrebbe esserti difficile fare il parallelismo.

 

Con 2 OS intendo dire che in 256 GB ci sta una partizione OS X ed una Windows native coi loro programmi.

Sull'HD, se ci fosse spazio, potrebbe pure starci un'altra installazione di OS X che certamente problemi non ne da se non appunto d'ingombro.

 

Crucial sembra utilizzare memorie Flash di tipo Multi Level Cell (2 bit per cella) mentre Samsung utilizza celle Triple Level Cell (3 bit per cella). Quindi i Crucial sono più affidabili anche se un po' più lenti. Ma tu hai SATA 2 e non avresti il benché minimo calo col Crucial o benefico col Samsung. Comunque differenze non molto sensibili nell'uso, ma superiori nel prezzo.

 

Se non tocchi l'HD non ci sono problemi di ventole. Punto.

 

L'SSD è un disco, l'unica differenza è che devi attivare il Trim per utilizzarlo (software). Poi il mio mantra è "disco nuovo installazione nuova e pulitissima". Poiché c'è Yosemite dietro l'angolo non vedo proprio perché non scaricarlo sul disco vecchio, stoppare l'installazione, estrarre il file dalla cartella Applicazioni, realizzare una pendrive e quindi installarlo direttamente sul nuovo SSD appena inizializzato come si deve.

 

Dopo l'installazione, per dire, alla prima apertura di iTunes basterà tenere premuto il tasto alt e quindi nel dialogo scegliere la libreria sull'HD come libreria di default. Nulla di più e nulla da cambiare. Idem per altri programmi con librerie analoghe. Questo non toccherà minimamente la libreria nuova installata nella cartella Musica del nuovo utente sull'SSD.

Ti ringrazio ancora.

Non metto in dubbio la bontà dei suggerimenti che mi hai dato in merito all'adattatore ed al metodo da seguire. Chiedevo delucidazioni in merito all'adattatore perché, appunto, ho le idee un po' confuse. Se mi dici che si tratta di un modello assolutamente affidabile ed oltretutto vantaggioso in termini di rapporto qualità/prezzo mi fido. Chiedevo solo questo e volevo delle rassicurazioni in merito :)

Figurati, non è che non capisco il tuo metodo. Anzi, capisco e comprendo quanto sia importante avere al sicuro i propri dati. Basti pensare al fatto che ho i file "importanti" su cui lavoro all'università su DropBox, su Disco Rigido dell'iMac, su SSD dell'Air e su due hard disk esterni che mi fanno il backup sia di iMac che di Air. Quindi, in termini di "sicurezza e tutela dei propri dati" direi che mi trovo con te.

Non sollevavo, infatti, una questione in merito alla correttezza o meno delle operazioni da te proposte, bensì alla "scomodità" ove queste non fossero necessarie. Per farla breve, ci sono tutta una serie di files che forse non necessiterebbero di tali misure di sicurezza e che, quindi, sarebbe più comodo avere direttamente su SSD.

Indubbiamente il parallelismo con lo scaffale ci sta; ma, ecco, vorrei concedermi la comodità di lasciare qualcosa in disordine sulla scrivania e di non mettere subito in ordine nello scaffale!

Ad ogni modo mi pare di aver capito che questa è una questione (perdona il gioco di parole) puramente personale. Insomma, starà a me poi valutare cosa tenere su SSD e viceversa. 

In realtà la questione iniziale era legata alla velocità in lettura/scrittura dei dati su HDD; ma se mi dici che non ci saranno apprezzabili rallentamenti mi fido. 

PS. Leggevo da qualche parte che eri particolarmente avverso a TimeMachine ed a tal proposito ti chiedo quale software suggerisci per eseguire il backup (ad intervalli regolari s'intende) dei propri dati. Pensandoci, ho spesso utilizzato TimeMachine ma alla fin fine ho sempre recuperato i file manualmente (a seguito di installazioni pulite) da esso. Quindi, sarei ben felice di disfarmene anche io. 

Partendo dal presupposto che tu suggerisca sempre una installazione pulita di Windows e sia totalmente avverso da Parallels e compari, sarebbe così sbagliato dedicare a Windows una partizione su Hard Disk fisico? Considera che utilizzerei Windows solo per AutoCAD e programmi di Modellazione 3D/Rendering nel caso. Non ci farei altro. 

Ad ogni modo, anche qui si tratta di una cosa che va decisa a posteriori, una volta che è tutto installato. 

Vada per Crucial allora, ma se trovo una offerta vantaggiosa per Samsung EVO 850 prendo quello. Se lo scarto è di 10-15€ credo che mi convenga.

Ancora, quando prima ho parlato di Re-Installazione chiedevo semplicemente se il procedimento da seguire era quello da me indicato. Mi confermi, quindi, che l'installazione pulita (dici pulitissima, ma non credo ci siano differenze da come ho sempre proceduto) è assolutamente consigliata e d'obbligo. 

Immagino che l'inizializzazione dell'SSD si possa fare stesso in fase di installazione di Yosemite da PenDrive, semplicemente aprendo Utility Disk.

 

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti ringrazio ancora....

 

Ho dimenticato di precisare che le MLC del Crucial sono più affidabili delle TLC del Samsung. Si dice che reggano 3 volte tante riscritture, ma i dati sugli SSD sono ancora molto più dettati dal marketing che dalle reali esperienze dell'utenza generalizzata.

 

Non ci sono apprezzabili rallentamenti se apri un video o senti della musica da iTunes, oppure se guardi le tue foto. Se invece ci vuoi lavorare allora è un altro paio di maniche e portare i file sull'SSD significa velocizzare ogni operazione.

Ingombrare un SSD magari di decine e decine se non centinaia di Giga che magari non tratterai mai nemmeno una volta mi pare uno spreco enorme. Calcolando che un SSD ha bisogno di tanto spazio libero per essere davvero agile e longevo vedi tu di trarre le deduzioni del caso.

 

Io sono avverso a Fusion Drive, per niente a Time machine. Posso solo dire che nella configurazione Dual Disk con esso io tengo il backup solo dell'Archivio, mentre dell'installazione su SSD tengo un clone in condizioni ideali, fatto con CCC, che mi permetterebbe di clonarlo a rovescio in meno di mezzora e di ripartire in condizioni perfette senza perder tempo a capire i perché ed i percome. Mai successo, ma è come le assicurazioni ... quando la paghi poi non capita praticamente mai più nulla di catastrofico.

 

Lascia perdere Windows sull'HD, sarebbe lento come un chiodo al confronto persino del virtualizzatore sull'SSD.

Perché ti fai problemi ad installarlo con Boot Camp?

Se comperi un SSD ciclopico almeno utilizzalo per le cose per cui sembra fatto, no?

Archiviare su SSD ed installare su HD è esattamente il contrario di quel che s'ha da fare in questa situazione dell'evoluzione del rapporto prezzo/benefici delle memorie Flash.

Un geloso introverso schivo ed abbottonato ... in libera uscita :-o                                   Backup SEMPRE!!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Edit:

M'è tornato alla mente che ci sarebbe anche la possibilità del Fusion Drive.
Non mi sono mai troppo informato su tale procedura (lo farò entro la giornata), ma se non erro potrebbe essere la soluzione alla mia preoccupazione del Dual Drive, nel senso che la macchina vedrebbe una sola unità di memoria, giusto?
Ricordo che @MacUser not Used era particolarmente avverso a tale impostazione, ma non ne ho mai ben capito le motivazioni.

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono avverso al Fusion Drive ufficiale di Apple ... figurati su quello casereccio su un Mac datato.

 

Fusion drive tiene l'SSD costantemente pieno meno 4GB a mo' di buffer (usa un SSD da 128GB però) e quindi lo costringe a riscritture in dosi massicce e tutt'altro che quelle normalmente necessarie su un disco d'avvio. Poi un guasto ad uno dei 2 dischi significa la perdita di tutto il contenuto di entrambi ed anche il backup va indicativamente recuperato sulla medesima configurazione ricreata. Insomma, solo problemi a mio modo di vedere.

 

Con 500GB di SSD non pensarci nemmeno...

Con un partizionamento Boot Camp non pensarci nemmeno...

Con un HD già vecchiotto non pensarci nemmeno...

Modificato da MacUser not Used

Un geloso introverso schivo ed abbottonato ... in libera uscita :-o                                   Backup SEMPRE!!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riesumo la discussione per far leva su una questione che ho trovato su un altro forum.

Risposta di un utente:
I Crucial, come ho appena scritto su un altro thread di questo sito, vanno benissimo in quasi tutto, ma (per esperienza diretta) hanno un piccolo-grande difetto rispetto ai Samsung… Che non è possibile effettuarvi l'upgrade del firmware in modo agevole se non avendo istallato l'SSD in un PC (ahinoi!) con Windows… Lì, infatti, esiste un comodo eseguibile che fa tutto da solo. mentre sul Mac si può solo procedere masterizzando il file di upgrade su un CD/DVD e facendo il boot di sistema da lì… Poco male, sembrerebbe, a parte la scomodità di masterizzare, ma il problema è ben altro: il rozzo programmino di aggiornamento, infatti, parte sì in boot dal drive esterno ma poi si accorge che non sta funzionando dal circuito SATA interno al Mac e si blocca inesorabilmente… Soluzione (a parte la riscrittura di tutto quanto da parte di Crucial, che peraltro insiste a snobbare gli utenti della mela…): riaprire il computer, togliere la Bay, rimettere il drive al suo posto, collegare l'SSD da un'interfaccia esterna, rifare il boot dal DVD e, stavolta, condurre a termine l'aggiornamento del disco solido… Va da sé, poi, che quest'ultimo, una volta aggiornato, sarà rimesso al posto del drive come già in precedenza. E questo ogni volta che esce un update del firmware Crucial… Io l'ho fatto una volta (e poi più) sul mio MacBook Pro, ma l'iMac è un'altra cosa, mi pare… Dà retta a me, o entri nell'ordine di idee di non fare più aggiornamenti (che potrebbero, però, anche rivelarsi utili se non necessari in futuro) oppure acquisti un Samsung. Aspettare che Crucial capisca le esigenze dei macchisti sarebbe vana cosa...

Modificato da Bacchinif

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Risposta di un utente:

I Crucial ...

 

Ma se avesse 2 dischi interni non ci sarebbe bisogno delle manfrine da DVD. Quindi il problema sta nella pretesa di sostituire l'HD e tenere interno il masterizzatore. Realizzi una configurazione Dual Disk, faccia una partizioncina apposita sull'HD e potrà aggiornarsi il firmware in tutta comodità ... oltre ad avere un Mac molto meglio configurato.

Un geloso introverso schivo ed abbottonato ... in libera uscita :-o                                   Backup SEMPRE!!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma se avesse 2 dischi interni non ci sarebbe bisogno delle manfrine da DVD. Quindi il problema sta nella pretesa di sostituire l'HD e tenere interno il masterizzatore. Realizzi una configurazione Dual Disk, faccia una partizioncina apposita sull'HD e potrà aggiornarsi il firmware in tutta comodità ... oltre ad avere un Mac molto meglio configurato.

Cioè, quella parte di testo che cito avrebbe a che fare solo con una configurazione diversa da quella che andrei a mettere?

Potrei aver capito fischi per fiasche, ma quell'utente segnalava che ad un eventuale aggiornamento da parte mia ad un OS X successivo a Yosemite avrei potuto avere problemi nell'installazione del sistema su SSD perché non più aggiornato da Crucial (a livello di driver e quant'altro indispensabile per far girare OS X). Era questa la problematica?

Grazie in anticipo.

Entro una/due settimane farò l'acquisto (sto monitorando vari SSD con Prices Drop Monitor e verificando se c'è qualche offerta migliore su altri siti). Con esso acquisterò anche l'adattatore+box da te suggeritomi. 

Ho ancora una serie di dubbi sulla procedura di installazione OS/configurazione SSD (eventuale partizionamento+file system) /installazione di programmi di terze parti; ma questi li proporrò ad acquisto effettuato.

Edit: Sempre quell'utente mi risponde. 

Potrebbe - dico "potrebbe" - succedere, putacaso, che addirittura Yosemite, non una sua versione successiva, si riveli, in quanto tale, non pienamente compatibile… Ti faccio un esempio io: col firmware di cui era dotato il mio Crucial al momento dell'installazione, capitava che, a seguito di uno spegnimento improvviso, alla ripartenza il computer non vedesse più l'SSD per il boot se non dopo svariati minuti (schermata bianca, aaagh!). Esce l'aggiornamento dopo un anno (di patemi…) ed ecco che si pone subito il problema di quell'assurda modalità operativa che ti ho già detto. Ho dovuto smontare e rimontare il tutto per avere finalmente un firmware nuovo che mi risolveva il problema evitandomi ogni stress. È stata una bella rottura sul MacBook Pro… Figuriamoci sull'iMac. Non sarebbe praticabile. E tu ti saresti tenuto il tuo Crucial coi problemi di boot dopo spegnimento hardware, che si sarebbero, a questo punto, rivelati insuperabili… Sono eventualità remote, d'accordo, ma Samsung so che consente l'aggiornamento del firmware tramite software, anche in versione Mac (benché esca sempre in ritardo e dopo la versione Windows…). Se intendi fare trenta, dunque, fai trentuno, da' retta a me, e non rischiare per qualche euro di meno!

Non so più a chi dar retta a questo punto! Si era appurato (anche qui) che Samsung fosse migliore in termini di velocità, ma non di compatibilità. Mah.

Modificato da Bacchinif

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da questo Benchmark: Samsung EVO 840 250 GB vs Crucial M550 256 GB sembra che Crucial M550 batta Samsung EVO (non il Pro). Mi ero convinto per Crucial (nonostante a parole di tutti fosse più lento di Samsung, ma forse dei Pro...) ma questo discorso sull'aggiornamento firmware mi ha un secondo frenato. Vorrei capire se effettivamente si tratta di qualcosa di concreto o solo di remotissime possibilità. Metto avanti le mani perché se faccio un acquisto deve essere a lungo termine e non avrò voglia di sbattermi a sostituirlo, aggiornare o quant'altro.

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Andrò di Crucial M550.
Scelta definitiva.
A giorni farò l'acquisto in abbinamento con il box del SuperDrive + l'adattatore per SSD.

Poiché non mi è ben chiaro quali sono gli utensili necessari per l'installazione dell'SSD non è che potreste suggerirmi qualche link per l'acquisto online? Caso mai uno comprensivo di tutti quelli necessari in un solo "pack". In rete ho cercato video guide per l'installazione, ma trovo solo quelle relative a Mid 2011 o 27 Mid 2010.
Insomma, non riesco a trovare una video-guida chiara, concisa e ben curata che mostri in tutti i suoi passaggi come sostituire SuperDrive con SSD. Ho già visto iFixit, ma cercavo un video dato che è sicuramente più chiaro delle immagini.
Grazie.

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bacchinif, dalle mie parti si dice "far venire il latte alle calcagna" quando qualcuno non si sa sbrogliare in problemi minimi.

Più interregionale forse è il "perdersi in un bicchier d'acqua".

 

iMac mid 2010 ssd superdrive - YouTube

 

oppure:

 

OWC iMac Mid 2010 - YouTube

 

... che porta +o- allo stesso risultato.

Un geloso introverso schivo ed abbottonato ... in libera uscita :-o                                   Backup SEMPRE!!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bacchinif, dalle mie parti si dice "far venire il latte alle calcagna" quando qualcuno non si sa sbrogliare in problemi minimi.

Più interregionale forse è il "perdersi in un bicchier d'acqua".

 

iMac mid 2010 ssd superdrive - YouTube

 

oppure:

 

OWC iMac Mid 2010 - YouTube

 

... che porta +o- allo stesso risultato.

Sì, devi scusarmi. In effetti, pur non trovando una guida ufficiale o ufficiosa che sia, ho fatto una richiesta eccessivamente banale. Sarà che l'ansia da prestazione upgrade-ssd m'ha destabilizzato.

Ad ogni modo, prenderò Crucial e spero vivamente che quelle rogne relative al firmware non si presentino nel mio caso.

 

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma se avesse 2 dischi interni non ci sarebbe bisogno delle manfrine da DVD. Quindi il problema sta nella pretesa di sostituire l'HD e tenere interno il masterizzatore. Realizzi una configurazione Dual Disk, faccia una partizioncina apposita sull'HD e potrà aggiornarsi il firmware in tutta comodità ... oltre ad avere un Mac molto meglio configurato.

Scusami se insisto, ma da una parte me ne dicono una e dall'altra un'altra ancora. 

Alcuni utenti di un forum esterno continuano a sollevare la questione del firmware asserendo che Crucial non fornisce un programma di update del firmware ma solo un CD fisico. A quanto pare, però, questo CD fisico non fa correttamente il suo dovere se montato attraverso un lettore CD tramite USB.

In sostanza, la risoluzione del suddetto problema (senza CD) risiederebbe in questo link: https://fuerstnet.de/en/upgrade-crucial-m4-ssd-firmware-mac-without-cd

 

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non usare mai rEFIt su un Mac se ci tieni all'integrità della EFI del tuo disco.

 

Detto questo se credi che un SSD acquistato nel 2014 non abbia il firmware in ordine (rilasciato anni prima) rifiutalo, o restituiscilo, o evita di acquistare da quel venditore, o evita di acquistarlo e basta.

 

Se credi che i firmware siano costantemente da aggiornare non comperare un Crucial.

 

Ti consiglierei di procurarti un portafortuna ... se ci credessi.

 

fortuna-major.jpg

Un geloso introverso schivo ed abbottonato ... in libera uscita :-o                                   Backup SEMPRE!!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non usare mai rEFIt su un Mac se ci tieni all'integrità della EFI del tuo disco.

 

Detto questo se credi che un SSD acquistato nel 2014 non abbia il firmware in ordine (rilasciato anni prima) rifiutalo, o restituiscilo, o evita di acquistare da quel venditore, o evita di acquistarlo e basta.

 

Se credi che i firmware siano costantemente da aggiornare non comperare un Crucial.

 

Ti consiglierei di procurarti un portafortuna ... se ci credessi.

 

 

 

 

guarda che in quella guida non parlano di installare Refit sul Mac, ma solamente nella Root della chiavetta !

 

danni non ne può fare

 

per il resto poi potrei seere anche d'accordo con te !

Mac Mini Core i7 late 2012, MacBook Air 11" 2011, McBook Air 11" 2013, iPad Mini

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non usare mai rEFIt su un Mac se ci tieni all'integrità della EFI del tuo disco.

 

Detto questo se credi che un SSD acquistato nel 2014 non abbia il firmware in ordine (rilasciato anni prima) rifiutalo, o restituiscilo, o evita di acquistare da quel venditore, o evita di acquistarlo e basta.

 

Se credi che i firmware siano costantemente da aggiornare non comperare un Crucial.

 

Ti consiglierei di procurarti un portafortuna ... se ci credessi.

 

fortuna-major.jpg

Ti ringrazio per il porta fortuna, ma qui a Napoli di cornetti ne abbiamo anche troppi!

Ad ogni modo, io non intenzione di fare proprio nulla. Se non si fosse capito vorrei avere la vita il più semplice possibile, essendomela già complicata troppo con l'upgrade delle RAM. Alla fine il computer lo utilizzo principalmente come strumento piuttosto che come fine, quindi, per quanto da amatore inesperto possa godere di certi upgrade, non ho intenzione di perderci la testa in sperimentazioni simili.

Vorrei solo acquistare un SSD che risponda alle mie esigenze e che mi permetta di vivere serenamente fino alla morte di questo Mac. Perché è evidente che aggiornato l'SSD non ci sarebbe più molto da aggiornare su questa macchina (di certo non ho intenzione di potenziare Bluetooth e simili per Handoff, non avendo né un iDevice al momento né voglia in futuro di fare questo "inciarmo").

Mi ero del tutto convinto per Crucial (forse influenzato dall'ultima esperienza positiva con le loro RAM, dai commenti positivi visti in giro e da qualche benchmark che ho visto di sfuggita), ma ad un certo punto è saltata fuori questa storia del firmware. 

Insomma alcuni utenti mi hanno messo in allerta dicendomi che potrei aver problemi relativamente a futuri aggiornamenti firmware necessari che Crucial non distribuirebbe nei tempi previsti e che oltretutto sarebbero difficili da effettuare con il lettore SuperDrive avviato tramite USB.

Ad ogni modo, farò ancora qualche ricerca in merito e poi acquisterò.

Qualche post fa paragonavo l'EVO 840 (non Pro, grigio antracite) con il Crucial M550. Mi sarebbe interessato capire ad occhio e croce verso quale dei due era meglio propendere. Lo chiedo perché avrei trovato il Samsung a meno (una quindicina d'euro, stessa capienza) rispetto al Crucial.

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo