Vai al contenuto





Bacchinif

Ebola | Preoccupazione Reale - Strumento Mediatico

Ebola - Sondaggio  

17 voti

  1. 1. Ebola - Pericolo Reale?

  2. 2. Ebola - Misure di Sicurezza dell'Occidente.

  3. 3. Ebola - Smetteremo di Parlarne in Tot. Mesi?



Recommended Posts

...Giobbe Covatta...(in uno dei suoi "spettacoli")...diceva....

"In Africa si fa fatica a trovare medicinali,aiuti e personale medico...ma puoi andare in qualsiasi posto...e troverai SEMPRE...Coca Cola & Marlboro..."

Perdonate OT....ma credo che renda un attimo l'idea.... :(

:clap:  :clap:  :clap: esatto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Qui terzo anno di medicina (in fìeri).

Riguardo a Ebola

1- di fatto non è chiaro, nei dettagli, come avvenga il contagio. Ricordo una intervista che ho sentito sulla BBC worldservice radio di una operatrice MSF che dopo aver concluso i suoi primi 6 mesi in missione in West Africa stava ripartendo per farne altri 6, e diceva di come la gravità dell'ingnoranza medica fosse diventata chiara nel momento in cui è stato contagiato il primo medico occidentale: la cosa significativa non era il contagio in sé, ma il fatto che quel particolare medico fosse ritenuto da tutti coloro che lo conoscevano come la persona (e medico) più scrupoloso che avessero mai visto. Il pensiero generale che si è diffuso subito tra tutti gli operatosi sanitari in loco è stato "se lui, così attento com'era, è stato contagiato, significa che non c'è protocollo di sicurezza che tenga, e tutti [come operatori in loco] siamo sotto un rischio di infezione ineliminabile". Non c'è da stupirsi che circa un terzo del personale MSF abbia rinunciato nei giorni immediatamente successivi al contagio in oggetto. La stessa intervistata ha ammesso che le prime notti dopo la notizia non è riuscita a dormire per l'ansia (si pensi a chi ha un famiglia in patria).

 

2- al di là di tassi di mortalità/sopravvivenza, trattamenti o non trattamenti, la dinamica stessa delle epidemia di ebola rende veramente difficile ipotizzare scenari in cui gli stati occidentali vengano messi in ginocchio da questa malattia. E' invece virtualmente impossibile contenere una epidemia con queste caratteristiche in paesi meno sviluppati. Se per scherzo del destino ebola passare in India ne vedremmo sicuramente delle belle.

Per le nazioni sviluppate l'aviaria costituì una minaccia senza dubbio maggiore.

 

3- riguardo alle teorie complottiste non mi esprimo: come futuro medico, l'origine artificiale o meno di un patogeno mi interessa decisamente poco. Anche perché tutte le teorie complottiste hanno sempre come obiettivo ultimo sostenere o minare questa o quella macro-situazione a fini più o meno palesemente politici (in senso ampio), allontanandosi dalla problematica sanitaria, che è quella che mi interessa.

 

Riguardo alcune inesattezze e prese di posizione che ho letto nel post, faccio un discorso più generale.

Intanto bisogna ricordare che la medicina non è una scienza (per quanto ci provi) e che la nostra comprensione del corpo umano è decisamente lungi dal permetterci di affermare alcunché in modo certo (peraltro qualunque scienza e scibile dovrebbe accettare come precarie anche le sue conclusioni attualmente più salde).

Detto ciò, qui come altrove vedo che gli interlocutori si dividono quasi sempre in due partiti, semplificabili come:

- quelli che hanno letto di qua e di là e che decidono di assumere questi integratori per rinforzare questo apparato, questi altri per quell'organo, altri ancora per la vecchiaia, o la memoria, le ossa, ecc.

- quelli che, forti della lettura di questo e quell'altro articolo, fanno notare come sia inutile integrare le vitamine perché quelle in eccesso sono espulse, che la dieta alcalinizzante si scontra comunque con un pH=1 o 2 dello stomaco, che non si rilevano correlazioni tra l'assunzione di una sostanza e il preteso miglioramente di una certa funzione fisiologica.

 

Ora, prima un piccolo aneddoto. Diciamo che avete un tumore, e che si opta per un trattamento radioterapico. Se vi dicessi che l'efficacia del trattamento aumenta se voi, durante la seduta, immaginate vividamente le radiazioni distruggere le cellule tumorali e preservare le cellule sane, ci credereste? Bene, ciò avviene veramente, tanto che in diversi ospedali statunitesti è stato inserito nel protocollo (ovvero il personale – medico e non – è tenuto a spiegare ciò a ogni paziente radioterapico e ad incentivarlo in tal senso).

Finito l'aneddoto, il punto è: la nostra capacità di prevedere le interazioni complesse di una sostanza assunta in qualsiasi forma esulano decisamente dalla conoscenza medica attuale. La quantità, e qualità, dei fattori in gioco è talmente elevata che qualsiasi studio teso a determinare rapporti di relazione più o meno stretta tra alcuni di essi rischia seriamente di misinterpretare la realtà del quadro in esame.

La questione è talmente pressante che si può tranquillamente affermare che la medicina stia attraversando negli ultimi anni la più profonda crisi di sempre, proprio perché ci si è resi conto che in realtà non è affatto perché è come avvengono, veramente e intimamente, certi fenomeni. Questo non sta minando la certezza di nozioni acquisite (e.g. bere cronicamente alcol devasta il fegato), ma sta facendo notare la mancanza loro di profondità.

 

In breve e per concludere: affermare che l'acido L-ascorbico migliora il sistema immunitario (o la resistenza ai raffreddori o quel che vi pare) è affrettato tanto quando affermare il contrario. E non citatemi articoli e studi (che probabilmente avrei già letto), in virtù delle considerazioni sopra esposte.

 

Dunque l'unico consiglio che un medico dovrebbe dare (ad una persona già generalmente sana) è quello di avere un corretta alimentazione. Non assumete integratori: piuttosto "integrate" la dieta con gli alimenti giusti. Non temete di integrare: se "dieta sana" indica le regoline generali che tutti più o meno conoscono ma solo pochi applicano, si può pensare di definire anche una "dieta efficace" (sottoinsieme della sana), che calibra l'assunzione dei nutrienti (macro- e micro-) sia nell'arco della giornata, che delle stagioni, che del'intero arco vitale.

 

Perché scoprire che una prima colazione con yogurt, noci, mandorle, cioccolato fondente, spolverata di cacao, e tè verde con limone non solo è dannamente gustosa, ma estremamente propiziatoria per iniziare la giornata e persina scarsa in termini calorici, non ha prezzo :D

Non ho assolutamente intenzione di mettermi a fare sermoni sull'alimentazione e sulle colpe delle multinazionali alimentari e chimiche, è tuttavia inevitabile accennare al fatto che una dieta sarà tanto migliore per la salute (come concetto esteso e "alto") quanto più riuscirà a integrare la naturale complessità degli alimenti. Pensiamo solo a quale incredibile perdita nutrizionale deriva dalla raffinazione elevata dei cereli, del cui cariosside (comunemente chicco) vengono scartate due parti su tre, ovvero i tegumenti esterni (crusca) e l'embrione (germe); non dico che la restante parte (la ghiandola amilifera, che è poi il grosso del cariosside e contiene soprattutto carboidrati) sia la peggiore, ma che tutto ciò che potremmo assumere tramite farine integrali ci tocca assumerlo invece tramite altri cibi, che però sono raffinati a loro volta, e così via.

(Che poi il germe viene tolto dal grano non perché "è un complotto", ma perché il germe va a male molto più in fretta della ghiandola amilifera – detta per semplificare)

 

 

Note:

1- qualcuno ha scritto spinaci: farà piacere sapere che non rientrano neanche nella top 10 dei cibi più ricchi di ferro. Di più, come forse saprete l'assunzione di acido L-ascorbico o citrico in accompagnamento all'assunzione di cibi ricchi di ferro migliora (e di molto!) l'assunzione del ferro. Ma anche così gli spinaci non sono tra i 10 cibi più ricchi di ferro :DD

2- il sistema immunitario in un certo senso si può rinforzare, per il semplice fatto che, con buona approssimazione, si può affermare che chiunque, in qualunque momento, non è al top dal punto di vista immuntario :ghghgh:

Tuttavia aggiungo che, se prima ho scritto che il corpo umano ci è ancora fondamentalmente sconosciuto, il sistema immuntario è decisamente tra le cose più oscure. Tanto che ultimamente non si parla più di sistema immuntario ma di "sistema psico-neuro-endocrino-immunitario" (sistema PNEI), notazione che esprime quanto interlacciati tra loro siano i "diversi" sistemi.

Dormire con costanza le famigerate 8 ore per notte potenzia il sistema immunitario più di qualsiasi integratore :ok:

Modificato da Pier Silverio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Silverio xo cosi sminuisci un po l intelligenza delle persone,  partendo dal presupposto che quando una persona ha un serio problema è bene che ragioni con la sua testa,  dato comunque che nn tutti i medici sono portatori di verità,  ci sono medici che affermano di curare il cancro col bicarbonato di sodio o l aloevera,  si sono laureati pure questi personaggi,  quindi se una persona è intelligente secondo me con le fonti giuste,  tu li chiami articoli come se venissero letti su donna moderna,  mw su internet trovi pure pubblicazioni ufficiali,  trovi siti americani dove inserendo il principio attivo ti compaiono tutti i medicinali che danno interazioni,  sia classici,  sia fitoterapici, poi sta a chi legge mantenere obiettività  sulle questioni.  c'è chi informandosi privatamente è arrivato a determinate cure o sostanze magari sperimentali che un medico classico nn saprebbe mai,  ovviamente sotto la cura di un medico, che le utiliza,   nn sto promuovento l automedicazione.

 

Ti racconto io un anedotto,  vero,  perchè la teoria del pensare positivo durante una terapia devastante quale quella decancro,  non è proprio un aneddoto,  Ã¨ assodato che se mantieni la voglia di vivere i farmaci possono essere più efficaci,  non in se,  ma se sei depresso x una seria malattia,  nn mangi,  se nn mangi i farmaci servono a ben poco,  alcuni possono essere anche dannosi,  non mi pare una novità,  immaginare di uccidere cellule è fondamenlmente la stessa cosa,  l effetto placebo è comunque un effetto. 

Nel 76 nacqui senza sistema immunitario,  era morte certa ai tempi e mi ammalavo con un niente,  stavo sotto tenda ossigeno,  inviarono meed altri 99 bambini all università di parma, fra il 79 e l 80 circa,   mio padre lesse un articolo riguardo l immunoglobulina sintetica in sperimentazione in svizzera, fece il pendolare fra chiasso e parma (e fortunatamente siamo di lecco)  grazie anche ad un medico di larghe vedute che fece la sperimentazione,  aime troppo tardi x 90 di quei bambini,  poi ivenne una terapia uffiiciale,  questo per dire che nesun medico si batterà mai come noi stessi od un nostro famigliare x salvarci la vita,  anche se fosse il più appasionato su questa terra. 

Ps perdonate gli errori ma sto col tabletta

Modificato da nikapple

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

(...) partendo dal presupposto che quando una persona ha un serio problema è bene che ragioni con la sua testa, (...)

Mi hai fatto notare che non so come ma un parentesi che credevo di avere scritto in realtà non l'ho scritta. Provvedo subito ad editare il mio messaggio come segue:

«Dunque l'unico consiglio che un medico dovrebbe dare (ad una persona già generalmente sana) è quello di avere un corretta alimentazione.»

 

Ovviamente la condizione patologia è tutta un'altra storia.

 

Io invece l'auto-prevenzione la promuovo, dato che se stessimo un po' più attenti aviteremmo di sovraccaricare il SSN. Anche qui, curare è un'altra cosa.

 

Riguardo agli articoli: personalmente ritengo che circa l'80-90% delle pubblicazione sia di rilevanza scarsa o nulla (almeno in ambico medico); e i miei proff. e amici concordano. La stragrande maggioranza di articoli medici, quando letta da un medico, è decisamente vicino a Donna moderna. Oggi come oggi l'approccio consigliato per leggere la letteratura è partire prevenuti, convinti che si sta per leggere vaccate assurde, e vedere se alla fine dell'articolo si è cambiata idea. Può succedere, raramente, ma può succedere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

poi sta a chi legge mantenere obiettività  sulle questioni. 

ho parlato di automedicazione, nn di prevenzione....

 

PS

la corretta alimentaqzione cos'è? manco i medici sono d'accordo sulla corretta alimentazione quando si è colpiti da una malattia seria tipo il cancro... consigliare una dieta equilibrata a chi già sta bene nn ci vuole certo un dietologo od un laureato, c'è chi appoggia una dieta vegetale, c'è chi consiglia proteine animali, cioè nn è che laurearsi in medicina accomuni tutti i pareri medici....

 

probabilmente bisogna mantenere un pensiero critico, però io ti ho portato un aneddoto tangibile di una persona che produceva scatole che leggendo un articolo medico ha portato questa cura o terapia (nn giocare con la semantica dato che nn sono laureando in medicina, ma ad esempio in omeopatia si chiama cura) dalla svizzera all'Italia, salvando la pelle ad un sacco di persone, ovviamente grazie anche ad un medico che nn partiva prevenuto da una lettura di un produttore di scatole, di storie come questa è pieno....

PS

(il dottore a cui mi riferisco, ora è docente di allergologia pediatrica alla scuola di specializzazione di pediatria all'università di parma)

Modificato da nikapple

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho parlato di automedicazione, nn di prevenzione....

Ho letto, e la mia frase non era una obiezione ma un'aggiunta.

 

Tu continui a parlare di cure, terapie, trattamenti, chiamali come vuoi, mentre io ho distintinto, sostenendo che "curarsi è un'altra cosa" (es. ciò di cui parli). E non ho mai detto che è impossibile capirci qualcosa, che tutta la letteratura è inutile, e tanto vale andare dal cartomante.

Tutto il discorso era partito dai post di un utente che consigliava di "assumere vit.C e zinco, così rafforzare il sistema immunitario, e così essere più preparati ad una eventuale diffusione anche qui dell'epidemia di ebola". Ovvero: come migliorare le chance di sopravvivenza ad un possibile contagio partendo con trattamenti preventivi (al contagio stesso).

 

Non ci vuole una laurea per capire l'importanza dell'alimentazione, vero, il problema è che si andati all'estremo opposto: ora tutti a prendere integratori, senza capire che l'assunzione di 6 capsule al giorno di germe di grano fornisce meno vit. E di una qualsiasi colazione a base di cornflakes, o che farsi di zinco, potassi, o addirittura creatina non è il modo giusto per reintegrare i minerali o le energie spese.

E se leggo che qualcuno ha iniziato a assumere zinco "in previsione di una possibile diffusione dell'ebola", due parole mi sembra giusto spenderle.

 

Il tuo aneddoto mi sembra riportare un caso statisticamente inevitabile: se c'è chi, con letteratura alla mano, sostiene che il bicarbonato curi ogni male, ci deve essere anche chi, letteraura alla mano, qualcosa di buono riesce a cavarlo dal buco. Ovviamente tanto di cappello ai secondi come mazzate sui denti ai primi  :DD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vabbè il discorso sulla C..... nn per sminuirlo, ma era una sciocchezza e credo che ormai sia chiuso, in questo caso poi si parla di un vero integratore che andrebbe usato solo quando si attraversano carenze, quando al giorno d'oggi esistono "farmaci o parafarmaci" fitoterapici, che figurano come integratori x questioni brucratiche, ma che in realtà nn lo sono, come ad esempio i funghi medicinali di provata efficacia nonostante si capisca poco il loro meccanismo d'azione (shiitake, reishi, maitake, agaricus tutti fun ghi ricchi di betaglucani e polisaccaridi) o la curcumina (se fai una ricerca riguardo l'AHCC che è un composto di estratto di shiitake a bassissimo peso molecolare, scoprirari che ben 300 ospedali giapponesi lo utilizzano nella lotta contro il cancro, 300, nn  2,  nn voglio entrare nel merito dell'utilità od inutilità della fitoterapia, però chi segue questa linea, sa benissimo che  lo si fa per prevenzione, è più una sorta di filosofia, nn tanto per curare, un po come l'omeopatia, ammesso che ci si creda cosa che a me personalmente lascia molto scettico.... 

io credo che una persona intelligente e dotata di analisi critica possa capire concetti molto complessi, anche senza una laurea, detto questo, è sempre bene essere accompagnati da un vero medico, ma che deve essere dotato dei requisiti citati sopra, altrimenti permettimi di dire che nn è certo una laurea che fa di quel medico un buon medico, comuqnue tornando al bicarbonato che cura i tumori (a detta di alcuni ciarlatani), nn è solo una persona opazza ed isolata a parlarne, ma c'è un'intera comunità che lo appoggia, qualcuno avrà già capito che mi riferisco al metodo Simoncini del dottor, o meglio, ex dottor perchè è stato radiato Simoncini, nonostante ciò molte persone fra cui medici lo seguono e questo personaggio fa conferenze in tutto il mondo.

PS

chiaramente è un OT fra me e te che nn c'entra nulla con ebola

Modificato da nikapple

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

(...) come ad esempio i funghi medicinali di provata efficacia nonostante si capisca poco il loro meccanismo d'azione (shiitake, reishi, maitake, agaricus tutti fun ghi ricchi di betaglucani e polisaccaridi) o la curcumina (se fai una ricerca riguardo l'AHCC che è un composto di estratto di shiitake a bassissimo peso molecolare, scoprirari che ben 300 ospedali giapponesi lo utilizzano nella lotta contro il cancro, 300, nn  2,  nn voglio entrare nel merito dell'utilità od inutilità della fitoterapia, però chi segue questa linea, sa benissimo che  lo si fa per prevenzione, è più una sorta di filosofia, nn tanto per curare, un po come l'omeopatia, ammesso che ci si creda cosa che a me personalmente lascia molto scettico.... 

io credo che una persona intelligente e dotata di analisi critica possa capire concetti molto complessi, anche senza una laurea, (...)

 

Non sono informato su queste sostanze (lo ho giusto sentite dire), ma rientrano perfettamente nel mio discorso: si assumo i funghi, interi, non i mega estratti stracazzuti venduti in pillole (siamo sempre in fase preventiva). Così pure mentre non ha senza integrare lo zinco "puro", ha senso integrare alimenti ricchi di zinco (assumibile). Ad oggi anche la curcumina mi fa storcere il naso, considerato che viene raffinata e che mancana studi vagamente conclusivi (se non erro). Posso accettare la curcuma non raffinata, dato che almeno è più naturale (sempre mancando studi significativi). Poi oh, magari funzionano da dio e sono la manna dal cielo, ma fino a prova contraria ci andrei cauto.

 

Giusto per tirare un po' le fila, quello che dico è che, in fase preventiva, assumere intenzionalmente sostanze molto raffinate o di sintesi chimica aspirando a un qualche potenziamento/risanamento mi sembra sbagliato. E visto che le eventuali eccezioni sono da dimostrare, mi sento di far valere questo principio in generale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

riguardo al curcumina è vero che prima di acquistarla devi comunque capire da dove arriva, tieni comunque presente che i 2 derivati che vengono largamente utilizzati, sono la bcm 95 (detto anche c3 complex perchè contiene 3 tipi di curcuminoidi) e la curcumina meriva phytosome (che aumenta la propria biodisponbibilità attraverso la lecitina se nn dico una cazzata), nonostate questi 2 tipi di curcumina vengano venduti da 100 produttori di integtratori (ed ognuno avrà metodologie di incapsulamento differenti), è comuqnue un proprietary blend, cioè arriva smepre da 2 produttori dove le sostanze tossiche vengono eliminate, mentre alcuni estratti standardizzati "generici" si, possono contenere sostanze altamente tossiche come molti altri estratti.

 

inoltre al giorno d'oggi, anche mangiare un pomodoro fresco è diventato tossico, qualsiasi cosa che mangiamo contiene tossine dannose perchè ormai nn esiste più nulla di coltivato od allevato senza contaminanti, mangiamo metalli pesanti con qualsiasi cibo che immagazziniamo, senza andare a prendere situazioni limite come la Campania.

 

esiste negli ultimi anni la curcumina fatta da nanoparticelle, quella ad esempio è considerata un'arma a doppio taglio, perchè la metodfologia di nanoparticolazione è piuttosto controversa, è vero che aukenta notevolmente il grado di biodisponibilità (che è il vero problema della curcumina), come è anche vero che le sostanze tossiche di estrazione del principio attivo grazie alle nano particelle entrano nella membrana cellulare, quindi nn ti do contro a priori, bisogna saper scegliere.

 

riguardo i funghi medicinali vale la stessa cosa, il compodium di cui ti ho parlato, è creato su basi sterili e prive di contaminanti, ci sono solo due produttori al mondo di questo composto, uno è l'originale che si trova in giappone (kinoko gold), poi ce ne sta uno americano di cui mi sfugge il nome, riguardo questo composto sono molteplici invece gli studi in doppio cieco, si utilizzano per potenziare il sistema immunitario compromesso, costa quel che costa anche perchè a differenza di mille sostanze naturali di cui si parla, è uan delle poche su cui siano stati fatti studi seri di cui ti posto ora il link

http://ahccpublishedresearch.com/default.htm

 

qui invece se ti interessa sapere qualcosa a riguardo ahcc, te lo linco giusto x nn incollarti la parte della produzione di questo composto, privo di qualsiasi contaminante

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Active_hexose_correlated_compound

 

PS

comunque nn voglio vendere fumo, ognuno è bene che si informi personalmente prima di immettere nel proiprio corpo una qualsiasi sostanza, anche se apparentemente innoqua, partendo ovviamente da ciò che si mangia tutti i giorni, al giorno d'oggi è risapiuto ad esempio che mangiare grandi pesci come tonni o squali (spada) sia altamente dannoso perchè contengono metalli pesanti anche 10 volte sopra il limite consentito, quindi io prima di preoccuparmi dei metalli della curcumina consumata a piccole dosi in milligrammi, mi preoccuperei prima dei cibi che in un mese quantifichi in kg, ormai siamo comunque arrivati ad un punto che la nostra scelta è il meno peggio, nn il privo di inquinanti

Modificato da nikapple

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
comunque nn voglio vendere fumo, ognuno è bene che si informi personalmente prima di immettere nel proiprio corpo una qualsiasi sostanza, anche se apparentemente innoqua, partendo ovviamente da ciò che si mangia tutti i giorni, al giorno d'oggi è risapiuto ad esempio che mangiare grandi pesci come tonni o squali (spada) sia altamente dannoso perchè contengono metalli pesanti anche 10 volte sopra il limite consentito, quindi io prima di preoccuparmi dei metalli della curcumina consumata a piccole dosi in milligrammi, mi preoccuperei prima dei cibi che in un mese quantifichi in kg, ormai siamo comunque arrivati ad un punto che la nostra scelta è il meno peggio, nn il privo di inquinanti

Gli studi sui funghi sapevo che ci sono, sono quelli sulla curcuma che dicevo mancanti.

 

Te li usi, anche solo saltuariamente, questi funghi e curcumina? Se anche no, riusciresti a darmi un'idea dei costi?

Visto che sei attento all'alimentazione (a suo tempo lessi la discussione su vegatariani e su dieta in generale), più o meno quanto spendi mensilmente per "fare la spese"? O comunque quanto è la differenza rispetto a fare una spesa alimentare in modo disinteressato?

 

Non sai quanto mi dispiace che i pesci di grossa taglia "ce li siamo giocati", io che amo tutto ciò che viene dal mare (sarò perché ci sono stato poche volte :ghghgh: ).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Li uso aime sul cane che ha un melanoma maligno grande quanto un arancio in bocca,  lateralmente,  con metastasi al polmone,  inoperabile… l unica alternativa era la radio ma per i cani costa diverse migliaia di euro e la statistica è di 9 mesi ove nn vi sia alcuna metastasi.   È passato un anno ed il cane non ha mai preso medicinali,  solo ahcc e curcumina a dosi massicce.  Onestamente prima o poi il male prenderà  il sopravvento,  non sono una cura,  ma di certo aumentano notevolmente la qualità della vita,  icuramente la curcumina funziona benecome antidolorifico/infiammatorio, è un cox2 come i classici antiinfiammatori, il vet a cui mi rivolgo è olistico,  cioè un vet classico ma con nozioni fitoterapiche,  quindi non di quelli prevenuti verso i medicinali clasici come alcuni ciarlatani venditori di fumo,  ma avvallò le sostanze da me proposte su mie ricerche.  Sicuramente i funghi stanno prevenendo la cachessia,  che come ben saprai porta alla morte prima delle complicanze del tumore in se. 

La curcumina l'ho sostituita all ibuprofene,  però  la prendo tutti i giorni a prescindere,  sono uno che arrivava a consumare 1 scatola di aulin al giorno x le cefalee, da 1 anno circa nn soffro piu di mal di testa,  che per me era quotidiano,  geneticamente xke pure mia sorella è come me. 

L ahcc e mediamente costoso,  65 euro x 60 compresse,  in italia,  ma anche all estero scendi di poco,  x una sett parti con 6 compresse al di,  per poi scendere a 2. La curcumina è relativamente economica,  se acquisti da amazon uk o de la trovi a 30 euro x 120 caps, l importante è che sia un vero c3 complex cioè che a prescindere dal marchio,  arrivi sempre dal proprietario della formula che ne garantisce la qualità. 

A fare la spesa io nn spendo molto,  però x risparmiare devi saper cucinare,  io mangio poco ma bene e di qualità (nn necessariamente bio che è in certi casi una truffa ma ecosostenibile) , esludo a priori ogni forma di surrogato,  esempio le margarine,  comunque ti costa piu un brasato 4 salti in padella (ammesso che vi sia),  rispetto al fartelo in casa,  dipende dalle tue abitudini e dal tempo,  comunque credo che ogni persona che integra con qualcosa,  ma poi nn si cura di ciò che mangia e nn legge le etichette ha già perso in partenza,  ovviamente è solo il mio parere :)

Ps comunque sia ahcc che curcumina li ho somministrati scremando molte altre sostanze di dubbia efficacia,  ho usato le sole due sostanze in cui c era uno straccio di documentazione,  soprattuto nel primo caso,  mi son scordato di citare l artemisinina,  sono 3 le sostanze che uso :)

Modificato da nikapple

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

2- al di là di tassi di mortalità/sopravvivenza, trattamenti o non trattamenti, la dinamica stessa delle epidemia di ebola rende veramente difficile ipotizzare scenari in cui gli stati occidentali vengano messi in ginocchio da questa malattia. E' invece virtualmente impossibile contenere una epidemia con queste caratteristiche in paesi meno sviluppati. Se per scherzo del destino ebola passare in India ne vedremmo sicuramente delle belle.

Per le nazioni sviluppate l'aviaria costituì una minaccia senza dubbio maggiore.

 

Ti ringrazio per aver arricchito questo thread con delle parole che, in un certo senso, rassicurano i lettori più esperti. Per farla breve, come presumibile anche dal sondaggio, non si tratterebbe di un "pericolo reale" a patto che le condizioni in cui riversiamo adesso non presentino bruschi cambiamenti. 


< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alla fine pare che l'umanità sia sopravvissuta pure a questa "pandemia" inarrestabile.

 

peccato eh?


 La supposizione è la madre di tutte le cazzate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paesi con trasmissione diffusa e intensa Casi confermati, probabili e sospetti di malattia da virus Ebola in Guinea, Liberia e Sierra Leone

Aggiornamento 7 gennaio 2015

Paese            n. casi                casi ultimi 21 giorni      n. decessi

Guinea          2775                          344                            1781

Liberia           8157                            70                            3496

Sierra Leone 9780                          900                            2943

Totale          20712                        1314                           8220

I dati si basano sulle informazioni ufficiali riportate dai Ministeri della salute, attraverso gli uffici nazionali dell'OMS

 

Paesi con casi iniziali e trasmissione localizzata Casi di malattia da virus Ebola e decessi in Mali e Regno Unito
Aggiornamento 7 gennaio 2015

Paese              n. casi   n. decessi

Mali                       8             6

Regno Unito         1              0

Totale                  9              6

I dati si basano sulle informazioni ufficiali riportate dai Ministeri della salute e possono subire a modifiche a causa di riclassificazioni e disponibilità dei risultati da parte dei laboratori

Modificato da Gorth

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leggevo l'altro giorno che in Mali è stata debellata. Zero casi da 40 e passa giorni.

 

 

volevi andarci in vacanza?


 La supposizione è la madre di tutte le cazzate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

volevi andarci in vacanza?

 

No, ho già prenotato una settimana a Kobane, sul confine turco siriano. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No, ho già prenotato una settimana a Kobane, sul confine turco siriano. 

 

 

io volevo tornare in Libano... ho bisogno di relax ... però magari vado in Siria...


 La supposizione è la madre di tutte le cazzate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In tutto questo ho scoperto che si parlava di Ebola in una puntata di Friends della seconda stagione, quindi del lontano 94-95. Probabilmente è una malattia nota da tempo, ma c'è stata una forte epidemia solo lo scorso anno.


< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lo scorso anno c'è stata una epidemia più virulenta del solito e in stati solitamente non colpiti, per questo c'è stato eco mediatico. La paura che possa arrivare in occidente ha attirato l'attenzione. Ma la malattia non è certo una nuova arrivata. Vi riferisco quello che ho letto sulle varie testate scientifiche.

Ho letto che dopo la crisi scoppiata di recente, hanno studiato molto meglio la malattia che è nota da un sacco di tempo e hanno capito che probabilmente, questa volta, è cominciato tutto con il guano dei pipistrelli e poi la malattia si è diffusa grazie a usanze locali sfortunate (come quella di toccare i morti prima di seppellirli - pratica pessima vista la facilità estrema di trasmissione per contatto con sudore o saliva - con persone che già presentano evidenti sintomi della malattia o ne sono appena morti!) e a una generale e (in parte) giustificabile diffidenza verso i volontari che cercavano di insegnargli a evitare il contagio, e invece venivano visti come degli untori (povero mondo).

Comunque da quanto ho capito, sembra che abbiano finalmente sviluppato un vaccino/cura che sembra assicurare la guarigione almeno per quel ceppo che si è tanto diffuso questa volta (ce ne sono vari e quello di quest'anno è uno che non ha una percentuale alta di morti tra i contagiati) ma non ho letto poi più nulla sui risultati della sperimentazione perchè poi in effetti l'attenzione dei media è scemata.

Modificato da gioyosemite
  • Love 1

Consulente informatico, grafico e insegnante. Utente Mac dal '96. MansionMultimedia consulenze, servizi multimediali e corsi di formazione professionale a Bologna - Notte Inquieta racconti e pitture digitali

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto ne so io, Ebola esiste dagli anni 70. Venne studiato anche nei laboratori statunitensi come ipotetica arma di distruzione di massa.

E' un virus, che provoca una patologia con febbre emorragica, che uccide in poco tempo.

Sembra sia stato isolato nel Congo (allora era lo Zaire), parecchio tempo fa...sulle rive del fiume Ebola (appunto).

 

Prima delle grandi e odierne massive migrazioni verso l'Europa, a nessuno importava niente.

Ammazzava velocemente negretti africani dei quali frega niente a nessuno, le infezioni erano perpetuate da scimmie o pipistrelli.

 

Non è un virus aerobico, si trasmette solo col contatto di fluidi o per contatto epidermico...quindi è davvero improbabile diventi una pandemia. Anche perché chi ne era affetto, senza cure, non aveva manco il tempo di prendere una nave per portarcelo...prima di schiattarci. A meno che non fosse un occidentale, che viaggia in aereo...diciamo....

 

Il problema sta diventando attuale solo perché, come dicevo, ora dobbiamo far fronte a rapidi e incasinati flussi migratori dall'Africa....senza controllo.

 

p.s.: speriamo non muti.....cosa che talvolta fanno i virus. Si presentasse un ceppo aerobico, beh....ciao.

Modificato da ilbruce

bruce

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da quel che ho letto ( del tuo messaggio ) la situazione attuale è causata solo dal menefreghismo che ha avuto ( ed ha ) tutta la parte benestante del mondo ( per così dire quindi Europa America del Nord e tutti gli altri) perché non interessava il loro paese e quindi non gliene fregava niente mentre ora sono tutti allarmati è questo il punto della situazione?

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vado a memoria storica, perché non sono un medico, ma credo proprio che il primo caso fu segnalato circa a metà degli anni settanta.

Da allora interi villaggi africani sono stati "rasi al suolo" dal virus.

Essendo così aggressivo (non ci mette molto ad uccidere i suoi ospiti e il tasso di mortalità è quasi totale) circoscritto ad alcune zone e non trasmissibile per via aerea... si sapeva che esisteva ma lo si riteneva l'ennesimo problema di quei poveracci.

 

Ora che, per enne ragioni, è talvolta comparso nel mondo occidentale, tutti a parlare di Ebola quasi fosse una novità.


bruce

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Solo quando muore un occidentale le notizie iniziano a viaggiare, si sa...


< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo