Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Macbook pro non si avvia più


Recommended Posts

Salve,

Ho un macbook pro 15' inizio 2011, ieri mentre lo utilizzavo si è spento all'improvviso e ora quando lo avvio sullo schermo appaiono tante "righe" e non va oltre la fase di caricamento iniziale:

68a8e3844e483ff87599bf8455c8b595.jpg

Inoltre se provo ad avviarlo con ALT per accedere al ripristino non mi da la possibilità di entrare in recovery:

f3aebbeff5a07b784208597d1a593aff.jpg

Preciso che lo avevo da poco aggiornato a Yosemite.

Secondo voi ci sta qualche speranza di salvarlo? Quale potrebbe essere il problema?

Grazie

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'early 2011 è rinomato per i guasti alla scheda video, e le tante "righe" potrebbero essere un sintomo.. Da un disco esterno si avvia?

 MacBook Pro (13-inch Retina Early 2015)  Mac mini (late 2012)  iMac (27-inch Late 2013)  iMac (24-inch Late 2008)  iMac G5 (20-inch iSight)  Power Mac G4 Cube  PowerBook G4 (12-inch 1.33GHz)  iPhone 8 512Gb  iPod classic 160Gb (late 2009)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per entrare nella recovery devi riavviare tenendo premuto cmd+ r....

 

Ho provato ma non fa nulla :/

 

L'early 2011 è rinomato per i guasti alla scheda video, e le tante "righe" potrebbero essere un sintomo.. Da un disco esterno si avvia?

 

Purtroppo non ho un disco esterno pronto, posso crearlo in qualche maniera senza avere un mac?

 

La soluzione è solo una, nel caso: reballing. 

 

Ehm ... cioè? :D

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 3 weeks later...

Benvenuto nel club. Come è già stato scritto, si tratta di un difetto alla scheda grafica dedicata che riguarda tutti i MBP di inizio 2011. Clamorosamente, Apple non ha ancora riconosciuto il difetto. Se il tuo computer è ancora in garanzia, rivolgiti ad Apple. In caso contrario, rivolgiti ad un tecnico di fiducia.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 6 years later...

Buongiorno a tutti. Ho un MacBook Pro fine 2011 15’ Che non mi si avvia più. Appare la mela con sotto la barretta di avvio che si muove veloce prima, poi sempre più lenta e infine si ferma; lo schermo diventa grigio e a volte ricomincia il tentativo di avvio, a volte Invece appare una striscia orizzontale, come un nastrino colorato, che mi percorre tutto lo schermo da sinistra a destra. Ho provato tutti i trucchi con i tasti per riavviarlo in modalità sicura ecc., ma qualche volta si è avviato, poi sempre meno spesso, adesso nulla più. L’ho portato a un centro ufficiale Apple, dove mi hanno detto che è un problema di scheda video, ma che la macchina è obsoleta, quindi non riparabile perché Apple non fornisce più i pezzi. Da notare che ai tempi (2016?) un servizio Apple mi aveva sostituito la scheda madre a costo zero  nell’ambito di una campagna di richiamo per un difetto di fabbrica. Costo zero per la scheda, ma un bel po’ di soldi per sostituire la tastiera che dopo l’intervento non funzionava più. Ma per quella la garanzia era scaduta... Pazienza.
Torniamo a oggi. Ho letto di alcuni laboratori che effettuano una riparazione che chiamano “definitiva”, togliendo la scheda video:  per esempio Flashmac di Bolzano chiede 169 € per l’operazione, e dice che poi c’è qualche inconveniente (non si può più collegare un monitor esterno, ci vuole una App per regolare la luminosità, e poco altro) ma che la riparazione è appunto “definitiva”. Qualcuno ne sa qualcosa? Sono soldi buttati o funziona, almeno per il un anno o due? Altri laboratori ( uno vicino a Torino, un altro in Brianza) propongono come soluzione il “reballing”. Stessa domanda: qualcuno ne ha esperienza? Funziona o è una sòla? Oppure, c’è qualche altra soluzione che valga la pena di prendere in considerazione? Non voglio buttare i soldi, ma mi secca anche buttare un macchina che sembra nuova e che andava come un orologio, tant’è vero che poche settimane fa - dopo i primi segnali sporadici di mancato avvio - avevo sostituito l’hdd con una bella scheda SSD da 500 Bg. Meno male che avevi fatto il backup con Time Machine poco prima del disastro e che ho conservato anche il vecchio hdd, completo di tutti i dati. Il problema é che finora sono stato bloccato causa Covid in un paesello a 200 km da Milano e da tutti i miei documenti e i miei dati. E cercarli e consultarli con il solo iPhone è un’impresa disperata. In più sono in pensione, per cui non ho neppure i validi motivi di lavoro da indicare nell’autocertificazione...

Qualcuno mi sa dare il consiglio giusto? Grazie comunque, soprattutto della pazienza di essere arrivati a leggere fin qui.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Provo a essere il più sintetico possibile.

Difetto noto, la Apple ci ha messo una pezza ma il problema era un errore di progettazione. Anche sostituendo le schede madri (per Apple era più veloce così) il difetto si può ripresentare.

Se la macchina non ha subito interventi sulla scheda madre ed è ancora in buone condizioni , si può provare col reballing (la certezza che duri non c’è mai). A poco serve cambiare anche il chip grafico, e si alza il costo.

La soluzione di “staccare” la scheda video incriminata stata è provata principalmente via software. Funziona bene ma è un palliativo. 

La soluzione del distacco fisico, via hardware è forse la soluzione migliore. Occorre però sapere che il tuo Mac così ha dei limiti che tu hai già elencato, con un solo inciso: fino a Sierra la luminosità si regola , è con high Sierra che non si può.

Detto questo, il problema viene dal surriscaldamento della macchina, della scheda. Per evitare guai: 1) non installare oltre Sierra, i MacOS dopo succhiano energia e generano ancora più calore. 2) Evita software che mangiano risorse e “scaldano…”, tipo: suite Adobe… Google Drive… Chrome… Spotify e in genere tutti i software che stanno continuamente a sincronizzare sul cloud. Evita, quindi, di sincronizzare la libreria foto sul cloud. Disattiva  Siri, se lo usi…. e vai in preferenze di sistema - accessibilità - monitor e spunta “Riduci movimento / Aumenta contrasto / riduci trasparenza”.

Sicuramente ho dimenticato qualcosa, ma la sostanza comunque è: usa il computer, ma tienilo “leggero” , non lo sforzare, usalo per le normali attività e dovrebbe andare avanti ancora qualche anno senza problemi.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo