Vai al contenuto





Maghetto

Lo zucchero non è vegano. Il carbone, ottenuto dalle ossa degli animali, viene utilizzato per raffinarlo

Recommended Posts



Puoi sempre allearti nel fronte di resistenza del bue grasso, accettiamo vegani rinnegati, anche se li mettiamo a fare i lavori più umili

I tedeschi la sapevano lunga, loro non mangiavano ne carne ne vegetali, erano ariani ed utilizzavano solo l aria, almeno credo si riferissero a quello

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

certo che per mandare in vacca un tread siete proprio specializzati! 

 

 

oooops! ma si può mandare "in vacca" un tread  su problemi da vegani???

 

:cold:

 

:angioletto:

 

 

:angiolettoim:

 

 

:rofl:  :rofl:  :rofl:


Chi beve solo acqua, ha un segreto da nascondere. (C. Baudelaire)

Meno internet, più cabernet!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I tedeschi la sapevano lunga, loro non mangiavano ne carne ne vegetali, erano ariani ed utilizzavano solo l aria, almeno credo si riferissero a quello

Questa me la rivendo alla prima cena utile!!! Super LOL

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque, secondo me, essere Vegan al 100% é pressoché impossibile.

Ricordo uno studio che dimostrava come un´alimentazione vegan uccide molti piú animali (piccoli roditori et simili nei campi).

che sia vera la cosa o meno ogni produzione comporta la morte di qualche animale.

Non ricordo anche quale alcolico (aperol) avesse una sorta di insetti da cui veniva fatot il colorante anni fa.

 

Capisco i vegan per l`ambiente e quelli che cercano di uccidere meno animali possibile, ma quelli che pretendono di non torcere un capello a nesusn esser vivente, per me, sono solo degli illusi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non ricordo anche quale alcolico (aperol) avesse una sorta di insetti da cui veniva fatot il colorante anni fa.

Cocciniglia? Viene usata ancora che io sappia.


 iMac Aluminum 20" 2.4 GHz, 4 GB RAM (2007) OS X Yosemite 10.10.5
Sei pianista o tastierista? VIENI QUI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque, secondo me, essere Vegan al 100% é pressoché impossibile.

Ricordo uno studio che dimostrava come un´alimentazione vegan uccide molti piú animali (piccoli roditori et simili nei campi).

che sia vera la cosa o meno ogni produzione comporta la morte di qualche animale.

Non ricordo anche quale alcolico (aperol) avesse una sorta di insetti da cui veniva fatot il colorante anni fa.

 

Capisco i vegan per l`ambiente e quelli che cercano di uccidere meno animali possibile, ma quelli che pretendono di non torcere un capello a nesusn esser vivente, per me, sono solo degli illusi

Anche riguardo l ambiente non dico sia impossibile, ma quasi, come esistono allevamenti intensivi, esiste pure l agricoltura intensiva, che spazza via foreste x darci un caffè a basso costo (è un banale esempio). Riguardo il lato animalista non dico invece nulla, dato che è una scelta personale, condivisibile o meno. Nemmeno i diamanti, i metalli preziosi, il coltan x le apparecchiature elettroniche, sono vegani, è solo una questione di limiti personali. Io non sono x nulla vegano, ma ho un limite personale riguardo l alimentazione che porto avanti da 3 anni, ho smesso di mangiare lattonzi (e li adoravo, maialino, capretto ecc), so che non vuol dire nulla, dato che la vita adulta x il macello, forse è ben più dura del macello quasi immediato da lattonzi, xo non mi va di esserne partecipe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispolvero questo 3d.....

 

...perchè mi sembra siano state scritte alcune cose imprecise, anzichenò.

 

Il fatto che per i vegani alcune pratiche di raffinazione dello zucchero di canna siano inconcepibili, è apparsa anche a me convinzione fin troppo estremista.

Sebbene possa condividerla, sotto alcuni aspetti.

E' assurdo che per ottenere semplice zucchero servano bestie...sotto qualsiasi forma. Esistono ben altri metodi.

 

Devo altresì contrastare alcuni contenuti che suppongo, almeno spero, siano frutto di una informazione mediatica più strumentale che altro.

Affermare che l'alimentazione vegan sia invasiva verso il mondo animale (mettiamoci pure le pulci uccise, se serve a tranquillizzarci, pestando un campo) mettendola alla stregua delle becere quotidiane folli pratiche di ogni genere per la macellazione del tutto, da parte di chi , direttamente o meno, sostiene l'allevamento intensivo per carni a basso costo...è chiara bugia, in malafede.

 

Chi sceglie un'alimentazione vegana normalmente lo fa per un profondo senso di sensibilità verso il regno animale. Taluni per una dieta di certo ben più salubre, sebbene a volte troppo improvvisata. Quindi sbagliata.

Uno che mangia carne di vitello, capretto o maialino, ecc, ad ogni pasto, e mi viene a dire che io mangiando erba o legumi faccio lo stesso male al creato, mi fa veramente incazzare.

Ho sentito pure parlare (altrove) di radicchio con una coscienza, roba da matti. Va tutto bene, pur di giustificare la mattanza....

Scannare miliardi di animali ogni giorno per farci solo del male, solo perché ce lo hanno insegnato le multinazionali e noi obbediamo, è davvero da panico.

Ma davvero pensate che ci serva divorare carne?

O abbuffarci di caseina? Nel 2015??

 

Facendo un'iperbole, gli italiani (tutti e sempre) polemici, sono maestri nello strumentalizzare le cose.

 

Se io scelgo di non uccidere per mangiare, di non farlo per vestirmi, di aborrirlo per il semplice diletto (accade spesso, proprio per gioco, quando tutto è concesso), se mi va bene mi trovo qualche fenomeno che mi accusa di ammazzare comunque una zanzara che mi punge (è un essere vivente ;))...e questo dovrebbe equipararmi a chi promuove e accetta i macelli indecenti di massa per avere una libbra di carne e pochi centesimi.

 

Sgombriamo il campo da cose senza senso: Le deforestazioni, gli inquinamenti immondi, i gas serra animali, le etiche pratiche di bassa lega....in nome della civiltà....

Non hanno niente a che fare con l'alimentazione a verdura, frutta e legumi.

Non mi risulta che al posto delle foreste amazzoniche divelte siano stati piantati orti, bensì allevamenti.

 

Che poi a molti di voi vada bene consumare carne, latticini, uova e ammennicoli vari, saranno affari vostri.

Ma che per farlo vogliate oltretutto sempre spendere poco (è risaputo e documentato dal genere umano a prescindere) a scapito della sofferenza delle tante vittime, incolpando comunque altre pratiche alternative e naturistiche come complici o comunque altrettanto colpevoli del declino inesorabile di questo mondo....questo mi fa davvero incazzare.

 

Che posso dire....

 

PS: questo è un pensiero generico e non indirizzato a nessuno in particolare. Solo un mio concetto generale. Mio proprio.

Modificato da ilbruce

bruce

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bentornato Bruce. :abbraccio:

Io ci provo a convertirli, cerco di prenderli per spirito o disperazione, ma nikapple mi ha già preparato un letto di patate dove cuocermi.

Maledetti, vi nutrirò a legnate! :infuriato:


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao fratello!

Beh, come sappiamo, nikapple è uomo di grande esperienza e sicuramente del mestiere.

Tralasciando l'appetito "animalesco" :ghghgh: che non condivido, è probabilmente il più esperto di noi a livello nutrizionale. Parlando di convenzionale.

 

Chissà, magari tra qualche anno una mattina si sveglierà pensando ancor più alla sua salute e magari "vittima" di una folgorazione etica diventerà un vegano integralista... e ritratterà tutto (non ci contare troppo, però).

Chi può dirlo.... :DD

Modificato da ilbruce

bruce

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A chi può servire, consiglio Esselstyn, Campbell e Barnard...solo per fare alcuni nomi di autorevoli medici sostenitori dell'alimentazione vegan.

Sembra, dico sembra, che abbiano ottenuto ottimi risultati anche sul fronte della cura di parecchie patologie gravi, per l'essere umano.

Solo con l'alimentazione.

Ma non fatene menzione (o minzione) a Mc Donald's....quelli danno da mangiare ai vs. figli in maniera sana, a 1,99 euro, la gamba di un porco allevato in catene, alimentato ad antibiotici e macellato come un povero ebreo in tempi non troppo remoti...da ns. vicini di casa. In ambienti molto simili.

E i normali allevatori/macellatori sotto casa, spesso non fanno molto meglio. Solo costano 2,99.

 

Per dire.....

Modificato da ilbruce

bruce

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho notato che spesso nelle ricette vegane è indicato lo zucchero di canna integrale, questo forse toglierebbe alla radice il problema (ammesso che uno volesse mangiare zucchero).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Verissimo, oltre a fare male.... Infatti uso solo il malto di riso come dolcificante

tutto fa male se si eccede nn è certo il cucchiano di zucchero a farti male, ma eccedere con snack e dolcificanti ben peggiori dello zucchero, tipo il fruttosio che va tanto di moda negli ultimi anni (e nn centra nulla col fruttosio derivato dalla frutta)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo (e parlo delle persone disinformate, in buona fede) non tutti sanno che lo zucchero (o qualche sua variante) è presente in praticamente in quasi tutti i prodotti che trovi al supermercato, compresi dadi, sughi pronti, würstel etc. Il cibo industriale è invaso dallo zucchero, le aziende hanno capito che il consumatore ama comprare le cose con ingredienti zuccherini.

 

Chi ha Netflix, se vuole, può guardare a tale proposito il documentario "Fed Up!", abbastanza illuminante a tale proposito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao fratello!

Beh, come sappiamo, nikapple è uomo di grande esperienza e sicuramente del mestiere.

Tralasciando l'appetito "animalesco" :ghghgh: che non condivido, è probabilmente il più esperto di noi a livello nutrizionale. Parlando di convenzionale.

 

Chissà, magari tra qualche anno una mattina si sveglierà pensando ancor più alla sua salute e magari "vittima" di una folgorazione etica diventerà un vegano integralista... e ritratterà tutto (non ci contare troppo, però).

Chi può dirlo.... :DD

mi ero perso il rinascere di quersta conversazione :)

comunque... io nn diventerò mai vegano, però qualche piccolo (e probabilmente inutile) passo l'ho fatto, c'è gente adatta a cambi radicali, c'è chi invece ha bisogno di tempo, magari di generazioni, ma nn mi dispiacerebbe un mondo privo di sofferenze animali, gratuite soprattutto... comunque il problema principale è sempr eil solito, l'industralizzazione del cibo, cioè ci deve essere sempre ed a basso costo, la conseguenza è lo stipamento di animali in condizioni vergognose, oltre ad un prodotto finale sicuramente poco salutare, perchè ciò che si mangia la vacca per ingrassdare in pochi giorni, magari rompendosi le ossa perché ingrassa troppo in fretta rispetto lo sviluppo osseo, oltre al fatto ceh i ruminanti vengono nutriti a mais causando infezioni al rumine, e via di antibiotici ed antinfiammatori fino al macello, tutte quesdte sostanze ce le si ritrova nel piatto...

riguardo il discorso salute nn penso che i vegetali siano tanto meglio comunque, dipende da come e dove vengono coltivati, l'altrto giorno sono stato al naturasi per prendere le lenticchie ed i fagioli azuki al cane.... ok biologici ma.... made in china, la nazione più inq inquinata al mondo, a sto punto meglio un agricoltura integrata e non biologica, ma bisogna sempre capire da dove arriva un prodotto, stessa cosa per la carne bio, mi pare la stronzata del secolo onestamente, mentre sta prendendo piede il grass fed, carne da pascolo che arriva dall'Australia e nuova zelanda

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Praticamente i negozi biologici stanno diventando dei supermercati dove si vendono le stesse cose che trovi al supermercato tradizionale, ma fatte con ingredienti biologici, quindi se qualche cliente si ammalerà di qualche malattia cronica dovuta al cibo, almeno sarà una malattia biologica... (la frase non è mia ma di George Ohsawa, padre della Macrobiotica).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo (e parlo delle persone disinformate, in buona fede) non tutti sanno che lo zucchero (o qualche sua variante) è presente in praticamente in quasi tutti i prodotti che trovi al supermercato, compresi dadi, sughi pronti, würstel etc. Il cibo industriale è invaso dallo zucchero, le aziende hanno capito che il consumatore ama comprare le cose con ingredienti zuccherini.

 

Chi ha Netflix, se vuole, può guardare a tale proposito il documentario "Fed Up!", abbastanza illuminante a tale proposito.

lho visto quel doc, anche cowspiracy, food inc, il punto è che se nn vuoi mangiare merda, o quanto meno limitarla il più possibile, devi avere la materia prima e cucinare, anche se in realtà nn è che viene usato solo per dolcificare, nei sughi è risaputo serva per nn inacidire, nei dadi onestamente credo che lo zucchero sia il minore dei problemi, dato che il glutammato è ben peggiore dello zucchero stesso, serve anche nei prodotti da forno, dato che lo zucchero potenzia la lievitazione mischiato al sale ed il lievito, inoltre oltre lo zucchero semplice, andrebbero analizzati pure i carboidrati semplici, prima nemeno menzionavano il contenuto di zuccheri all'interno del contenuto dei carboidrati, da pochi anni che c'è

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Praticamente i negozi biologici stanno diventando dei supermercati dove si vendono le stesse cose che trovi al supermercato tradizionale, ma fatte con ingredienti biologici, quindi se qualche cliente si ammalerà di qualche malattia cronica dovuta al cibo, almeno sarà una malattia biologica... (la frase non è mia ma di George Ohsawa, padre della Macrobiotica).

hehehe bellissima :)

PS

però ad esempio la carne biologica nn garantisce in minima parte una minore sofferenza dell'animale, ma solo che quella nimae è stato nutrito con ingredienti bio, siano essi mais od erba nn importa, inoltre per le solite normative europee del cazzo, i macellai non macellano più (nella stragrande maggioranza dei casi), quindi lo stipamento delle bestie per andare al macello è la cosa peggiore, a mio avviso peggio della morte stessa, una volta il macellaio allevava la bestia, si alzava la mattina e, per quanto cruento fosse, sparva in testa all'animale, senza che se ne accorgesse, ora non si può più, tutto creato adhoc per incoraggiare l'industrializzazione del cibo, della grande distribuzione, ed è uno schifo

Modificato da nikapple

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

però ad esempio la carne biologica nn garantisce in minima parte una minore sofferenza dell'animale, ma solo che quella nimae è stato nutrito con ingredienti bio

 

Si, infatti, avrebbe più senso non mangiare proprio la bistecca...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo