Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Foto su Yosemite 10.10.3: e adesso?


stema76
 Share

Recommended Posts

Lo sto cercando anche io il cestino.. Ho cancellato una foto e "foto" Mi ha detto che è finita nella cartella "eliminate di recente" Peccato che di 'sta cartella non c'è traccia.

E ti mantiene l'ordine cronologico? A me no. Inoltre, se carichi una cartella, che su iPhoto si chiamava evento, la trovi? Io no... Un disastro su molti fronti. Non parliamo di Mail che dalla versione 10.10.3 va continuamente in blocco...

Elfo

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest fabbro.fabbro

io ho problemi nella gestione delle foto, la cancellazione segue regole strane, mi importa le foto e le trovo doppie nelle libreria, se ne cancello una si eliminano entrambe, l'iphone si allinea ma sull'ipad rimane.

Io sto cercando altre soluzioni, non mi ispira nessuna fiducia questo software.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Ragazzi!

 

Mi introduco anche io col mio primo post su questo forum.

 

Ho anche io aggiornato OSX e provato la nuova applicazione Foto. 

Ho altresì acquistato 200 Gb su iCloud perché vorrei trasferirvi li la mia libreria ma. . . 

 

ma non mi carica nemmeno una foto! 

 

ifoto.jpg

 

Mi aspettavo di vedere un gran traffico in upload, invece niente. . .  Come si fa a farlo partire?

Link al commento
Condividi su altri siti

Premetto che non ho avuto il coraggio di leggere tutto, ma mi permetto di esprimere il mio dubbio, o meglio di chiedere un parere.

Aggiornando a 10.10.3 mi son ritrovato iPhoto, l'ho aperto, ho importato la libreria di iPhoto (circa 30.000 foto divise per eventi) in Photos e mi son ritrovato un bel casino. Più che altro Apple ci ha abituati per anni ad una gestione per "eventi" delle foto. Questa gestione giornaliera lascia un po' a desiderare.
Detto ciò: sono disposto a cambiare logica e modo di visualizzare le foto (ricordo che c'è sempre la possibilità di creare album = eventi e, quindi, di rimanere ancora alla vecchia visione), ma è necessario fare un minimo di chiarezza.
Partiamo dal presupposto che: su iPhoto avevo alcuni eventi con delle immagini prese da internet. Come potrete immaginare, queste, adesso, sono tutte scombinate perché ognuna porta con sé una data diversa e non sono più raggruppatili a colpo d'occhio in una sola cartella (evento) se non andando in iPhoto Events (ben nascosta ed obsoleta col tempo).
Vi renderete conto che ha poco senso avere una foto di un film subito dopo (o prima) di una foto ricordo di famiglia. Questo potrebbe aver senso su un dispositivo mobile, ma non su un programma che si propone di essere una libreria fotografica. Ricordo che la prima caratteristica di una libreria è quella di essere ordinata, immediata e fatta per scompartimenti stagni. Questo mare magnum di foto messe lì alla rinfusa aiuta poco. Nonostante ciò, son disposto ad accettare la visualizzazione di tutte le mie 30.000 foto assieme, a patto che abbia la possibilità di vederle con un minimo di criterio (messe correttamente in ordine cronologico e geolocalizzate) e di affidarmi saltuariamente alla visualizzazione per album. 

Avrei alcuni dubbi: 

 

- Nella libreria di iPhoto ho molte foto "scansite" (prive di geolocalizzazione). L'unico modo per averle geolocalizzate in Photos è quello di assegnare una location in iPhoto e reimportare la libreria? Penso di sì. Da quel che leggo le foto non si possono geolocalizzare manualmente in Photos.
- Lo stesso discorso vale per tutte quelle foto che sono "povere di metadati" e scattate con macchine fotografiche di tanti anni fa, sprovviste di GPS e simili.

- Disfarmi di tutte quelle immagini che non sono foto ricordo o propriamente "fotografia", dal momento che Photos si propone solo ed esclusivamente una libreria fotografica e non di immagini. Qualcuno non potrà essere d'accordo, ma sinceramente io preferisco così. Dovrò, quindi, provvedere a riordinare la libreria di iPhoto ed importare nuovamente.
 

In quest'ottica... può aver senso settore ex-novo la libreria di Photos, importando manualmente gli eventi di iPhoto?
L'importazione manuale avrebbe il vantaggio di ripulire Photos da tutte quelle scorie che iPhoto s'è portata dietro.
Vi faccio un altro esempio. Avendo importato la libreria di iPhoto in Photos... si sono importati anche i calendari che ho fatto (ed anche già stampati nel corso degli anni), ma - come potrete immaginare - le foto costitutive dei calendari (immagini e/o foto con date diverse) sono tutte sparse in maniera caotica nella visualizzazione di tutte le mie foto.
Per questo mi chiedo se una importazione manuale di foto che siano ricche di metadati (manualmente inserite in blocco tramite iPhoto) possa aver senso. É un po' come l'eterna diatriba tra "aggiornamento" ed "installazione pulita". Per quanto Apple sia brava con i suoi "tool di migrazione" ritengo comunque che un programma nuovo debba essere gestito manualmente all'inizio. 

Qualsiasi parere e consiglio è ben accetto. Mi scuso per essere stato prolisso.

< Il guaio è che gli uomini studiano come allungare la vita, quando invece bisognerebbe allargarla... [Luciano De Crescenzo, 32 Dicembre] >

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Ragazzi!

 

Mi introduco anche io col mio primo post su questo forum.

 

Ho anche io aggiornato OSX e provato la nuova applicazione Foto. 

Ho altresì acquistato 200 Gb su iCloud perché vorrei trasferirvi li la mia libreria ma. . . 

 

ma non mi carica nemmeno una foto! 

 

ifoto.jpg

 

Mi aspettavo di vedere un gran traffico in upload, invece niente. . .  Come si fa a farlo partire?

same as you, acquistati ieri 200giga, iniziato ieri a caricare (talaltro con rete lan super veloce, roba da 50mega in up)

ieri andava a tratti, ora sembra andare meglio..

ma devi mettere in conto tempi quasi biblici, con librerie grandine e adsl standard..

Link al commento
Condividi su altri siti

Ma li ho messi in conto tempi biblici, solo che mi aspettavo che l'upload iniziasse subito e che le prime foto le potessi vedere nell'arco di qualche minuto (ho 2 Mb/sec in up).

Di fatto ho aspettato più di 8 ore e non è uscito nemmeno un byte del mio mac!

Mi manca qualcosa?

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest fabbro.fabbro

Premetto che non ho avuto il coraggio di leggere tutto, ma mi permetto di esprimere il mio dubbio, o meglio di chiedere un parere.

Aggiornando a 10.10.3 mi son ritrovato iPhoto, l'ho aperto, ho importato la libreria di iPhoto (circa 30.000 foto divise per eventi) in Photos e mi son ritrovato un bel casino. Più che altro Apple ci ha abituati per anni ad una gestione per "eventi" delle foto. Questa gestione giornaliera lascia un po' a desiderare.

Detto ciò: sono disposto a cambiare logica e modo di visualizzare le foto (ricordo che c'è sempre la possibilità di creare album = eventi e, quindi, di rimanere ancora alla vecchia visione), ma è necessario fare un minimo di chiarezza.

Partiamo dal presupposto che: su iPhoto avevo alcuni eventi con delle immagini prese da internet. Come potrete immaginare, queste, adesso, sono tutte scombinate perché ognuna porta con sé una data diversa e non sono più raggruppatili a colpo d'occhio in una sola cartella (evento) se non andando in iPhoto Events (ben nascosta ed obsoleta col tempo).

Vi renderete conto che ha poco senso avere una foto di un film subito dopo (o prima) di una foto ricordo di famiglia. Questo potrebbe aver senso su un dispositivo mobile, ma non su un programma che si propone di essere una libreria fotografica. Ricordo che la prima caratteristica di una libreria è quella di essere ordinata, immediata e fatta per scompartimenti stagni. Questo mare magnum di foto messe lì alla rinfusa aiuta poco. Nonostante ciò, son disposto ad accettare la visualizzazione di tutte le mie 30.000 foto assieme, a patto che abbia la possibilità di vederle con un minimo di criterio (messe correttamente in ordine cronologico e geolocalizzate) e di affidarmi saltuariamente alla visualizzazione per album. 

Avrei alcuni dubbi: 

 

- Nella libreria di iPhoto ho molte foto "scansite" (prive di geolocalizzazione). L'unico modo per averle geolocalizzate in Photos è quello di assegnare una location in iPhoto e reimportare la libreria? Penso di sì. Da quel che leggo le foto non si possono geolocalizzare manualmente in Photos.

- Lo stesso discorso vale per tutte quelle foto che sono "povere di metadati" e scattate con macchine fotografiche di tanti anni fa, sprovviste di GPS e simili.

- Disfarmi di tutte quelle immagini che non sono foto ricordo o propriamente "fotografia", dal momento che Photos si propone solo ed esclusivamente una libreria fotografica e non di immagini. Qualcuno non potrà essere d'accordo, ma sinceramente io preferisco così. Dovrò, quindi, provvedere a riordinare la libreria di iPhoto ed importare nuovamente.

 

In quest'ottica... può aver senso settore ex-novo la libreria di Photos, importando manualmente gli eventi di iPhoto?

L'importazione manuale avrebbe il vantaggio di ripulire Photos da tutte quelle scorie che iPhoto s'è portata dietro.

Vi faccio un altro esempio. Avendo importato la libreria di iPhoto in Photos... si sono importati anche i calendari che ho fatto (ed anche già stampati nel corso degli anni), ma - come potrete immaginare - le foto costitutive dei calendari (immagini e/o foto con date diverse) sono tutte sparse in maniera caotica nella visualizzazione di tutte le mie foto.

Per questo mi chiedo se una importazione manuale di foto che siano ricche di metadati (manualmente inserite in blocco tramite iPhoto) possa aver senso. É un po' come l'eterna diatriba tra "aggiornamento" ed "installazione pulita". Per quanto Apple sia brava con i suoi "tool di migrazione" ritengo comunque che un programma nuovo debba essere gestito manualmente all'inizio. 

Qualsiasi parere e consiglio è ben accetto. Mi scuso per essere stato prolisso.

Concordo pienamente con le tue valutazioni iniziali, il cambio di mentalità nella gestione è stato brusco e bisogna abituarsi ma non è uno scoglio insormontabile.Ora ti devi ricordare quando hai scattato una foto, altrimenti diventa difficile ritrovarla.

Sul fatto che non si possano geolocalizzare le foto a mano non capisco il motivo.

Visto il casino generato e l'enormità della tua libreria (io ne ho circa la metà e già sclero) inizierei da zero caricando blocchi di foto per poi tenere d'occhio il comportamento dell'applicativo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest fabbro.fabbro

Ma li ho messi in conto tempi biblici, solo che mi aspettavo che l'upload iniziasse subito e che le prime foto le potessi vedere nell'arco di qualche minuto (ho 2 Mb/sec in up).

Di fatto ho aspettato più di 8 ore e non è uscito nemmeno un byte del mio mac!

Mi manca qualcosa?

Come te milioni di utenti stanno tentando di caricare le foto su icloud, forse sono solo i server ingolfati o non pronti a tale traffico di dati...parliamo di decine di gb ad utente.Su questa cosa secondo me bisogna avere un po pazienza, sugli altri problemi un po meno....a me sembra l'ennesimo prodotto acerbo pensato da chi non usava iphoto ma vive con dispositivi mobile.

Link al commento
Condividi su altri siti

Concordo pienamente con le tue valutazioni iniziali, il cambio di mentalità nella gestione è stato brusco e bisogna abituarsi ma non è uno scoglio insormontabile.Ora ti devi ricordare quando hai scattato una foto, altrimenti diventa difficile ritrovarla.

Sul fatto che non si possano geolocalizzare le foto a mano non capisco il motivo.

Visto il casino generato e l'enormità della tua libreria (io ne ho circa la metà e già sclero) inizierei da zero caricando blocchi di foto per poi tenere d'occhio il comportamento dell'applicativo.

 

 

Vero. Quindi anche tu sei per l'importazione manuale in blocco dei singoli eventi di iPhoto? Ovviamente importerei ogni singolo evento solo una volta corretti tutti i metadati in iPhoto stesso.

Secondo te, c'è un modo più rapido per assegnare i metadati relativi tramite un altro programma che mi permetta di aggiungere più informazioni?

Voglio dire... un'altra soluzione sarebbe fare export original di ogni singolo evento iPhoto in cartelle con i nomi degli eventi e successivamente modificare in blocco i metadati delle foto. Qualcuno suggerisce programmi alternativi e più completi per farlo?

Ribadisco che il problema principale ce l'ho con le foto cartacee che ho fatto scansire e che, chiaramente, sono sprovviste di qualsiasi tipo di dato (ora, data, luogo, diaframma, iso, tempi di esposizione e così via).

PS. A tutto ciò si aggiunge un'altra questione. Come ben saprete un'altra delle funzioni di iPhoto era "Faces". Nell'attuale libreria di iPhoto ho dettato abbastanza bene questi parametri. Ora ho paura che facendo l'importazione manuale (anzi, sicuramente) perderei le facce. Non ho problemi a rimetterle manualmente. Mi chiedo solo se si possa ancora fare.

Grazie in anticipo.

< Il guaio è che gli uomini studiano come allungare la vita, quando invece bisognerebbe allargarla... [Luciano De Crescenzo, 32 Dicembre] >

Link al commento
Condividi su altri siti

Come te milioni di utenti stanno tentando di caricare le foto su icloud, forse sono solo i server ingolfati o non pronti a tale traffico di dati...parliamo di decine di gb ad utente.Su questa cosa secondo me bisogna avere un po pazienza, sugli altri problemi un po meno....a me sembra l'ennesimo prodotto acerbo pensato da chi non usava iphoto ma vive con dispositivi mobile.

 

Eh, già. A me sinceramente spaventa che non sia pensato come libreria fotografica, cosa che almeno di facciata (male in pratica) iPhoto era.

< Il guaio è che gli uomini studiano come allungare la vita, quando invece bisognerebbe allargarla... [Luciano De Crescenzo, 32 Dicembre] >

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest fabbro.fabbro

Vero. Quindi anche tu sei per l'importazione manuale in blocco dei singoli eventi di iPhoto? Ovviamente importerei ogni singolo evento solo una volta corretti tutti i metadati in iPhoto stesso.

Secondo te, c'è un modo più rapido per assegnare i metadati relativi tramite un altro programma che mi permetta di aggiungere più informazioni?

Voglio dire... un'altra soluzione sarebbe fare export original di ogni singolo evento iPhoto in cartelle con i nomi degli eventi e successivamente modificare in blocco i metadati delle foto. Qualcuno suggerisce programmi alternativi e più completi per farlo?

Ribadisco che il problema principale ce l'ho con le foto cartacee che ho fatto scansire e che, chiaramente, sono sprovviste di qualsiasi tipo di dato (ora, data, luogo, diaframma, iso, tempi di esposizione e così via).

PS. A tutto ciò si aggiunge un'altra questione. Come ben saprete un'altra delle funzioni di iPhoto era "Faces". Nell'attuale libreria di iPhoto ho dettato abbastanza bene questi parametri. Ora ho paura che facendo l'importazione manuale (anzi, sicuramente) perderei le facce. Non ho problemi a rimetterle manualmente. Mi chiedo solo se si possa ancora fare.

Grazie in anticipo.

non conosco software per la modifica massiva di metadati ma una cosa è sicura...ti aspetta giorni di lavoro per risistemare tutto.io sto cercando software alternativi per quando iphoto sparirà completamente...per le mie esigenze era perfetto e veloce...con qualche bug ma niente è perfetto :)

Link al commento
Condividi su altri siti

secondo me avete gestito sempre male le vostre librerie...io in aperture quando importo nuove foto, le metto dentro ad un progetto composto da cartelle nominate per anno con dentro altre 12 cartelle mese per mese.

importando in foto tutto é rimasto uguale cambia solo nome da progetti ad album ma le mie foto sono esattamente al loro posto e ordinate.

Link al commento
Condividi su altri siti

secondo me avete gestito sempre male le vostre librerie...io in aperture quando importo nuove foto, le metto dentro ad un progetto composto da cartelle nominate per anno con dentro altre 12 cartelle mese per mese.

importando in foto tutto é rimasto uguale cambia solo nome da progetti ad album ma le mie foto sono esattamente al loro posto e ordinate.

 

Non saprei, sai!

Io ho sempre gestito la mia libreria per eventi come Apple ci ha insegnato a fare con iPhoto. Col tempo, poi, ho trasformato gli eventi in delle vere e proprie cartelle (e.g: viaggio a Barcellona, laurea di Marco e così via). Perché? Perché ho sempre usato iPhoto come una libreria di foto ricordo. Per le foto "scattate in maniera più seria" ho usato Aperture in passato e poi sono passato ad una semplice catalogazione per cartelle (mi trovo meglio a non avere un software che imponga la propria interfaccia in certi casi). Ora, non capisco perché nel caso delle foto ricordo io debba avere foto di eventi diverse nella stessa cartella solo perché sono state scattate lo stesso mese.

Non avrebbe senso unire il viaggio a Barcellona e la laurea di Marco solo perché sono entrambe di luglio. Ti trovi?

Quindi, non credo di aver usato male iPhoto. Anzi! L'ho usato fin troppo bene, andando a creare eventi specifici, assegnando luoghi ad eventi e/o a singole foto, impostando le facce ed addirittura andando a creare degli eventi per i progetti (quali calendari, raccolte e così via).

Ora: dimmi che senso ha che le foto dell'evento relativo al calendario X siano sparpagliate nello stream generale delle foto. Nessuno.

Ripeto: mi fa pure bene cambiare concezione. Mi va pure bene avere tutte le mie foto in una sola grande pagina, a patto che queste abbiano date corrette, geolocalizzazione come si deve e che vi sia (in un'altra tab) la possibilità di rimanere ancorati alla suddivisione in eventi (che ora diventerebbe album...)

< Il guaio è che gli uomini studiano come allungare la vita, quando invece bisognerebbe allargarla... [Luciano De Crescenzo, 32 Dicembre] >

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest fabbro.fabbro

Ha ragione, non sappiamo usare iphoto, perchè pensi di poterlo usare come vuoi...sei pazzo...devi fare come ti impone apple.O pensi come loro o passa a windows (dove non pensano) :ghghgh:  :ghghgh:  :ghghgh:  :ghghgh:  :angioletto:  :angioletto:  :angioletto:  :angioletto:

A parte gli scherzi, ognuno ha i suoi modelli mentali e organizzativi, prima potevi usarli entrambi (in ordine per mese o per eventi) ora ti obbligano a fare come vogliono loro.Io non trovo corretta la cosa ma ci si può abituare.

Come sottolinea Baccinif o ci danno la possibilità di modificare i metadati o di organizzarle come vogliamo, non avere nessuna delle due opzioni lo trovo limitante.

Ho parlato con un amico che è architetto del software il quale sottolineava come è sempre piu palese come apple riduca la qualità dei software per integrarla con servizi, la vera novità di Photo è che ti "obbligano" a comprare spazio su icloud con la scusa della condivisione e ti obbligheranno ad acquistare plugin per integrare le funzioni a cui prima eri abituato e che oggi non ci sono più.

Link al commento
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo