Vai al contenuto





bulvio

Problema con lo switch di rete

Recommended Posts

Ciao a tutti

non so se il problema sia effettivamente lì, però mi succede che, almeno sul web, tutti i computer (mac e non) collegati allo switch (a sua volta collegato al router) siano lentissimi e non raggiungano neanche il Mbit in download (quando lo status del router indica 8 Mb). Navigando dal mac collegato direttamente al router, la velocità è invece normale (intorno ai 7 Mb). Oltretutto, ogni tanto tutti i computer collegati a questo switch sembra che si scolleghino dalla rete, o meglio, perdano l'ip di rete interno (192.168...) e di conseguenza risultino come scollegati dal resto (lo switch nè si spegne nè da segnali strani; la diagnosi network dice che il computer è collegato alla rete ma non è in grado di collegarsi a internet).

 

Ne deduco che lo switch in questione abbia qualche problema, forse... ma volevo avere qualche altro parere...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Guest fabbro.fabbro

sicuro sia uno switch e non un hub?

E' impensabile che tu raggiunga gli 8mb su tutti i pc.

Io controllerei la struttura della rete interna, potresti avere dei loop.

 

 

specifica la tua struttura di rete

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io farei un controllo connettori, uno spegnimento dello switch e un suo riavvio, e poi un test speed adsl da ogni computer.

 

In caso di esito stravagante proverei a cambiarlo. Anche quelli si guastano, non sono delle semplici ciabatte, hanno un piccolo cervellino dentro...


MacBook Pro - Meglio suonare che essere suonati

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La rete è fatta più o meno così:

 

Schermata%202015-07-15%20alle%2009.32.50

 

La cosa strana è ovviamente che c'è una differenza enorme tra gli speed test fatti sul mac mini collegato direttamente al router, rispetto a quelli fatti da tutti gli altri computer...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io dico che l'Asus gx1008 è scarsino. Lento.

 

Poi ti chiederei come hai configurato gli AP WiFi. sicuro che siano in Bridge mode, cioè che solamente il router abbia attivo il servizio DHCP?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest fabbro.fabbro

con gli switch a cascata è normale una perdita di velocità, mac mini 1 esce direttamente mentre gli altri sono sotto nat?

lo switch è gigabit?

probabile che mac mini 1 si ciucci tutta la banda, se solo apri un programma P2P su uno dei pc è la fine.

 

sinceramente non capisco il perchè dello switch a 4 porte, non puoi collegare direttamente il cube ed estendere il wifi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'ASUS GX1008 non è Gigabit, è solamente 100 MB/s.

 

La domanda dopo è: il router, è Gigabit o 100 MB/s?  Segnalo che i router come Time Capsule o Fritz!Box 3490 sono Gigabit.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se prima funzionava tutto bene, se non hai cambiato nulla, l'imputato è lo switch.

Controlla di avere impostati tutti gli IP fissi, spegni TUTTO, estrai tutti i cavi e dopo avere controllato i connettori riconnettili scambiando le porte.

Accendi router e mini ad esso collegato. Fai un test speed. Accendi switc e iMac e fai test speed

Se il problema è immediato abbiamo capito che è lo switch. Se no che continua ad accendere uno per volta fino a vedere quale crea il problema.

Fai sapere

:ciao:


MacBook Pro - Meglio suonare che essere suonati

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli AP dovrebbero essere collegati giusti, il DHCP lo fa solo il primo router. Il perchè del secondo è semplice, ce l'avevo lì inutilizzato e ho evitato di acquistare altra roba.

Oggi provo a spegnere tutto e vedere cosa succede.

 

Lo switch 100Mb anzichè 1000 non dovrebbe rallentare l'accesso a internet, che in ogni caso utilizza una larghezza comunque molto inferiore. Al limite rallenta la comunicazione all'interno della rete... (ma non ho necessità di scambiare dati in gigabit...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest fabbro.fabbro

ti sbagli, lo switch fa da collo di bottiglia, collegarlo perchè è li a fare niente non è sensato, si collega se serve.

 

Comunque scollega tutto e lascia una sola postazione collegata allo switch principale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Svelato l'arcano, era un cavo a quanto pare. Sostituito quello, dopo il metti e togli andando per esclusione, ora pare funzionare tutto...

Farò ancora altre prove domani, ma sembra a posto ora, nonostante la rete fatta in modo un po' artigianale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oddio così su due piedi, potendo, invertirei lo switch a 4 porte con la stampante di rete che ha comunque una porta diretta al router (quando i dati che vengono veicolati alla stampante sono di poco conto e possono stare tranquillamente su uno switch pur lento che sia)

 

poi quello switch collegato tanto per, come ti han detto, mi sembra inutile e deleterio per la rete stessa...comunque se prima andava ed eri soddisfatto, tienila così


 MBP 13" Mid '12 i5 2.5GHz, 16GB DDR3, HD4000 1GB, SSD Sam830 256GB+HD WD 500GB 

 iPhone 6 64GB  iPad Air 4G 32GB  iPod Nano 4gen. 8GB 

 EX:iPhone 4 32GB, MBP 15" Late '08 

Acer V3-572G CPU i5-4210U, RAM 8GB, HD 1000GB, GPU 840M 2 GB DDR3

LA LEGGENDA NARRA CHE MACKEEPER POSSA FAR DIVENTARE L'SSD UN DISCO MECCANICO...E UN DISCO MECCANICO UN FLOPPY ==> STATENE ALLA LARGA

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Onestamente non ci vedo poi chissà quanti problemi ad avere 2 switch, se funzionano e sono correttamente configurati. Il mio capannone è piuttosto grandicello, per cui avere un secondo switch piazzato sul lato opposto dello stabilimento, rispetto alla posizione del primo e agli uffici, mi permette di ampliare la rete e collegare altri dispositivi "operativi" là dove servono. Ad esempio il pc, una eventuale stampante di rete (ora c'è una normale usb) e un'accesso wifi indipendente e sgombro da muri e altri ostacoli...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest fabbro.fabbro

cavolo, siamo passati da una rete domestica ad un capannone...le cose cambiano notevolmente. avrai un cavo di almeno 50 metri se attraversa un capannone, qui subentra l'attenuazione di segnale, un cat5 dovrebbe reggere una lunghezza massima di 100 mt ma dipende dalla qualità.

 

il problema ad avere switch in cascata esiste, sarebbe meglio collegarli in parallelo, meno prestazione interna ma migliore connettività.mai pensato di collegare con wifi l'altro lato del capannone?un ripetitore e ti togli il problema del cavo.Esiste anche la soluzione power ethernet che è comoda e non obbliga al cablaggio, basta un presa di corrente.

 

consci che si tratta di una rete aziendale si notano diversi problemi di progettazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Onestamente non ci vedo poi chissà quanti problemi ad avere 2 switch, se funzionano e sono correttamente configurati. Il mio capannone è piuttosto grandicello, per cui avere un secondo switch piazzato sul lato opposto dello stabilimento, rispetto alla posizione del primo e agli uffici, mi permette di ampliare la rete e collegare altri dispositivi "operativi" là dove servono. Ad esempio il pc, una eventuale stampante di rete (ora c'è una normale usb) e un'accesso wifi indipendente e sgombro da muri e altri ostacoli...

se è un capannone allora si ragiona come rete aziendale, che è notevolmente differente da una domestica! Assicurati che i cavi siano almeno di cat 6, se possibile 6e così puoi fare delle patch di 100m senza avere grossa attenuazione!

 

visto che dall'altra parte ci collegheresti roba di poco conto, hai mai pensato ad una powerline? le vendono anche wifi, così avrai una porta ethernet e l'estensione del wifi


 MBP 13" Mid '12 i5 2.5GHz, 16GB DDR3, HD4000 1GB, SSD Sam830 256GB+HD WD 500GB 

 iPhone 6 64GB  iPad Air 4G 32GB  iPod Nano 4gen. 8GB 

 EX:iPhone 4 32GB, MBP 15" Late '08 

Acer V3-572G CPU i5-4210U, RAM 8GB, HD 1000GB, GPU 840M 2 GB DDR3

LA LEGGENDA NARRA CHE MACKEEPER POSSA FAR DIVENTARE L'SSD UN DISCO MECCANICO...E UN DISCO MECCANICO UN FLOPPY ==> STATENE ALLA LARGA

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se le distanze sono maggiori.. si possono usare le power-line.


 La supposizione è la madre di tutte le cazzate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No, beh, capannone non vuol dire necessariamente 50 metri... i miei sono "solo" una trentina...

Comunque siamo anche lontani dal concetto di "rete aziendale", dal momento che ci sono in tutto, come vi ho descritto, una decina di dispositivi collegati in rete. Chiaro, è già più di una rete domestica, ma l'uso che se ne fa non è da centro elaborazione dati... 

Comunque, per via della posizione infelice in cui arrivano i cavi telecom, praticamente in una "nicchia", con alle spalle l'armadio elettrico che scherma qualsiasi cosa, avevamo all'epoca preferito far arrivare al fondo del capannone un cavo di rete (forse un 6a, non ricordo...) piuttosto che estendere il wifi (da notare che poi sarebbe servito un ricevitore wifi, il Cubo che stiamo usando non aveva airport) o usare i powerline, che per inciso, non funzionano, per via dell'impianto trifase (è probabile che gli uffici abbiano la 220 da una fase mentre in produzione la 220 sia fatta con un altra).

 

Dovrò poi comunque metterci mano, così è effettivamente un po' posticcia, ma per ora, al portafoglio piacendo, va bene così...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Stai tranquillo così come sei.

Il protocollo ethernet arriva a m 100 max per tempi di propagazione. Il cavo, che sia cat.4 o 5 o 6 o 7, nulla cambia. Non c'è attenuazione nel segnale.

Neanche da dire, evita powerline e range extender. Non affidarti al WiFi per portare il segnale da un capo all'altro del capannone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest fabbro.fabbro

Stai tranquillo così come sei.

Il protocollo ethernet arriva a m 100 max per tempi di propagazione. Il cavo, che sia cat.4 o 5 o 6 o 7, nulla cambia. Non c'è attenuazione nel segnale.

Neanche da dire, evita powerline e range extender. Non affidarti al WiFi per portare il segnale da un capo all'altro del capannone.

 

informazioni fornite dalla banda bassotti?sono palesemente errate ed una semplice ricerca su google potrebbe fornirti informazioni che ti stupirebbero.

 

questa affermazione va capita "Il protocollo ethernet arriva a m 100 max per tempi di propagazione" perchè non ha senso.

ethernet non è un protocollo,  i protocolli di trasporto stanno al livello 4, mentre ethernet è livello 1, cioe fisico.

 

non c'è differenza nei cavi?basta una ricerca su google, basta anche il primo link

 

http://www.navigaweb.net/2014/05/differenze-tra-cavi-ethernet-cat5-e-cat6.html

 

se non sbaglio stanno definendo anche lo standard del cat7

 

mentre tutto il mondo sta capendo le potenzialità delle powerline (enel le usa da decenni) tu li sconsigli?come mai? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da quel che ho capito io, avendole provate, le powerline vanno bene in impianti domestici o uffici, in cui c'è solo la monofase 220V. In ambienti produttivi con impianto elettrico trifase funzionano solo se sono collegate sulla stessa fase, e, dal momento che tendenzialmente gli impianti elettrici vengono progettati in modo da distribuire i carichi sulle tre fasi, devi avere fortuna (o conoscere a menadito l'impianto elettrico) per beccare la stessa fase nei due punti in cui colleghi gli adattatori. Poi non metto in dubbio la loro comodità, ma hanno degli evidenti limiti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se qualcuno vuole informazioni sulle reti, puo' chiedermi. Risparmia tempo rispetto a una ricerca su internet.
 

questa affermazione va capita "Il protocollo ethernet arriva a m 100 max per tempi di propagazione" perchè non ha senso.

In due parole: i segmenti di cavo non possono superare i m 100. Indipendentemente dalla Cat del cavo. Ci sei?

Il motivo, il tempo che ci mette un pacchetto a ritornare alla base, fisicamente determinato dalla lunghezza.

 

mentre tutto il mondo sta capendo le potenzialità delle powerline (enel le usa da decenni) tu li sconsigli?come mai?

Devo spiegartelo? Veramente? Qui siamo in ambiente industriale, e bulvio ti ha già dato un'ottima motivazione. Io te ne potrei dare altre 10, dallo spunto dei motori, agli ambienti PLC, correnti parassite, fai un po' tu.

Per il resto del mondo, dico sicurezza ed efficienza. Sezionamento degli impianti e nuova normativa degli impianti elettrici. Ce n'è per tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da quel che ho capito io, avendole provate, le powerline vanno bene in impianti domestici o uffici, ... non metto in dubbio la loro comodità, ma hanno degli evidenti limiti...

Cioè legheresti la continuità del servizio dati a quella del collegamento elettrico?  :shock:

 

Se devi intervenire sull'impianto elettrico, devi chiamare anche il tecnico della rete?  :shock:

 

E se devi "staccare la corrente" alla stanza in fondo, il server che hai messo là col suo bravo UPS, o la centralina dell'antifurto con le sue batterie, come fanno a trasmettere i loro dati e allarmi?  :shock:

 

E... parliamo di fulmini? Di ricerca di guasti? DI affidabilità e sicurezza elettrica?

Modificato da 167-761

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest fabbro.fabbro

Se qualcuno vuole informazioni sulle reti, puo' chiedermi. Risparmia tempo rispetto a una ricerca su internet.

 

In due parole: i segmenti di cavo non possono superare i m 100. Indipendentemente dalla Cat del cavo. Ci sei?

Il motivo, il tempo che ci mette un pacchetto a ritornare alla base, fisicamente determinato dalla lunghezza.

 

Devo spiegartelo? Veramente? Qui siamo in ambiente industriale, e bulvio ti ha già dato un'ottima motivazione. Io te ne potrei dare altre 10, dallo spunto dei motori, agli ambienti PLC, correnti parassite, fai un po' tu.

Per il resto del mondo, dico sicurezza ed efficienza. Sezionamento degli impianti e nuova normativa degli impianti elettrici. Ce n'è per tutti.

 

Chiederemo tutti a te, nostro guru delle reti. :ok:  :ok:  :ok:

 

il tempo che ci mette un pacchetto...questa mi piace, speriamo non mettano un velox altrimenti sono fregati.

Perdessi almeno 5 min a leggere quello che la gente scrive avrebbe senso discutere, hai ragione tu.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il velox dovrebbero taralo a 230.000 km/s, che corrisponde grossomodo alla velocità di propagazione del segnale elettrico in un filo di rame (meglio: 0,59c ≤ s ≤ 0,77c).
Tempo di andata e ritorno del pacchetto è italiano. L'acronimo tecnico è RTT (Round trip Time). Se ne hai voglia...
 
Il limite dei m 100 è stato fissato quando si è stabilito lo standard 802.3 e la 10BaseT, in base a questa formula:

Condizione necessaria per il Collision Detection[modifica | modifica wikitesto]

Condizione necessaria per la rilevazione della collisione da parte di una stazione trasmittente è che il tempo di trasmissione 825441d8fff51f75824e2c675dde11b6.png cioè il tempo di immissione in rete della trama più piccola sia maggiore o al più uguale al tempo massimo di andata e ritorno (RTT Round trip Time) di un pacchetto di identica dimensione:


1def9172519ba449db976a33b9173724.png


dove L è lunghezza della trama di dimensione minima, C è la velocità di trasmissioneD la lunghezza del segmento di rete e V la velocità di propagazione del segnale nel mezzo trasmissivo. Considerando che C, L e V sono quantità prefissate, questa relazione si traduce a sua volta in un limite massimo sulla lunghezza D del segmento di rete. Esplicitando infatti la relazione rispetto a D nel caso limite di uguaglianza si trova che:

 

18bffdd3310968b2fbe93b3b46c512d6.png

 

 
Se vuoi sapere, chiedi.  Se non ti sto simpatico, vai pure di Google.  Poi saprai. L'abbiamo fatto tutti.
 
Come consigli per le ricerche, posso consigliarti
"TCP propagation delay"  --> trovi un piccolo breviario o una guida semplice.

"10Base-T frame max cable length"  --> trovi la guida di Cisco

 

 

The worst-case situation occurs when the two most-distant stations on the network both need to send a frame and when the second station does not begin transmitting until just before the frame from the first station arrives. The collision will be detected almost immediately by the second station, but it will not be detected by the first station until the corrupted signal has propagated all the way back to that station. The maximum time that is required to detect a collision (the collision window, or "slot time") is approximately equal to twice the signal propagation time between the two most-distant stations on the network.

 

 

Io il tuo link l'ho letto, ma non l'ho trovato pertinente a quel che stiamo cercando di capire qui: come mai esiste il limite dei m 100 per i patch ethernet in LAN?

 

Personalmente, vengo qua sul forum per scambiare idee, non per sbruffonare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest fabbro.fabbro

 

 

Io il tuo link l'ho letto, ma non l'ho trovato pertinente a quel che stiamo cercando di capire qui: come mai esiste il limite dei m 100 per i patch ethernet in LAN?

 

.

era questo l'argomento???ma dai...a me sembrava stessimo aiutando l'utente a risolvere un problema.che stupido!

 

Credo tu non legga neanche quello che posti, sai che la fibra è ethernet e non ha il limite di 100m?nella guida cisco, che hai linkato è spiegato..

 

 

Personalmente, vengo qua sul forum per scambiare idee, non per sbruffonare.

 

Se qualcuno vuole informazioni sulle reti, puo' chiedermi. Risparmia tempo rispetto a una ricerca su internet.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cioè legheresti la continuità del servizio dati a quella del collegamento elettrico?  :shock:

 

Se devi intervenire sull'impianto elettrico, devi chiamare anche il tecnico della rete?  :shock:

 

E se devi "staccare la corrente" alla stanza in fondo, il server che hai messo là col suo bravo UPS, o la centralina dell'antifurto con le sue batterie, come fanno a trasmettere i loro dati e allarmi?  :shock:

 

E... parliamo di fulmini? Di ricerca di guasti? DI affidabilità e sicurezza elettrica?

 

con il "vanno bene" intendevo ovviamente "possono funzionare"... non che siano la miglior soluzione... soprattutto in ambito professionale.

I miei ad esempio le usano in casa per portare la rete alla smart tv che hanno in salotto... e anche lì ogni tanto qualche problema ce l'hanno, ma va be' si tratta di intrattenimento casalingo...

 

In ogni caso, non è il caso di litigare...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@167-761 dio packet tracer!!! ma te sei sistemista?


 MBP 13" Mid '12 i5 2.5GHz, 16GB DDR3, HD4000 1GB, SSD Sam830 256GB+HD WD 500GB 

 iPhone 6 64GB  iPad Air 4G 32GB  iPod Nano 4gen. 8GB 

 EX:iPhone 4 32GB, MBP 15" Late '08 

Acer V3-572G CPU i5-4210U, RAM 8GB, HD 1000GB, GPU 840M 2 GB DDR3

LA LEGGENDA NARRA CHE MACKEEPER POSSA FAR DIVENTARE L'SSD UN DISCO MECCANICO...E UN DISCO MECCANICO UN FLOPPY ==> STATENE ALLA LARGA

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@ bulvio: saggio consiglio.

 

Mi auguro che tu abbia avuto tutte le info che ti servivano.

 

:ciao:

Modificato da 167-761

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest fabbro.fabbro

tranquillo, non si sta litigando, si discute.

Le domande poste sono gia abbastanza esplicative e non c'è bisogno di rispondere.Se non si arriva a capire che sullo stesso mezzo trasmissivo si possano far passare piu segnali e che la corrente non sia condizione per il passaggio dei dati direi che non si necessita di ulteriori commenti.

 

 

@167-761 dio packet tracer!!! ma te sei sistemista?

Speriamo di no  :angioletto:  :angioletto:  :angioletto:  :ghghgh:  :ghghgh:  :baby:  :baby:  :DD  :DD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo