Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Light/Dark






Il Latte è Un Alimento Indispensabile Per Il Nostro Organismo?


Maghetto
 Share

Recommended Posts

eila bruce, è una vita, vediamo se riusciamo a non scannarci hehe :)

escludendo ragioni animaliste, sai benissimo che se includessimo quelle non ne verremo più a capo, io penso che chiunque ormai convenga sul fatto che non sia essenziale come alimento,continene più o meno tutto, forse si può dire che sia abbastanza completo, ma non essenziale nel 2016, inoltre ho sottolineato che se per latte intendiamo quello del supermercato (incluso bio), siamo ben lontani dal latte di una vacca allevata al pascolo

 

giusto stasera ho visto su netflix il documentare fed up (che vi consiglio di vedere), dove spiegavano come gli americani, dopo  il boom della domanda di latte scremato avvenuto negli anni 80, grazie ad una campagna di sensibilizzazione riguardo l'obesità (che ha funzionato alla grande hehe), si ritrovavarono con tonnellate di scrmatura, cosa fecero? incrementarono, grazie al marketing di lobbies del settore alimentare, il consumo del formaggio.

 

io credo però che la maggior parte della gente adulta che consuma latte (io nn lo bevo ma consumo kefir e yogurt), lo faccia perchè gli piace, non per le presunte proprietà, quindi come ogni cosa che ci piace, se assunta con moderazione, male non fa.

 

a mio parere, il vero problema è che ormai ogni alimento non è più quello di 50 anni fa, ma nemmeno 30, più o meno tutto il cibo industriale o che lo supporta (agricoltura inclusa), è ben lontano dall'essere un cibo salutare

 

PS

riguardo al calcio, alcuni studi moderni affermano che aumenti pure il rischio di osteoporosi, ma siamo semrpe al punto di partenza, 1 bicchiere al giorno fa male?  non più di un bicchiere di cocacola, di una birra o qualsiasi altra bibita

 

la storia del mammifero però lascia il tempo che trova, siamo gli unici mammiferi che fanno moltissime cose, cuocere il cibo per esempio, coltivare, allevare, non possiamo partire da questo presupposto secondo me :)

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 63
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

un po' di tempo fa un produttore di latte di soia ha sparso la bufala sul web che il latte di mucca fa male.

la bufala è stata smascherata da tempo ma a quanto pare gira ancora in particolare tra i soliti vegani/100% animalisti che non si fanno gli affari loro e naturalmente su facebook.

 

Il latte è un alimento sanissimo. Che poi non venga digerito da tutti è vero, che si possa fare a meno del latte è vero, che il latte di mucca sia grasso rispetto a quello umano o d'asina è altrettanto vero... ma il fatto che venga considerato un alimento "indispensabile" (come le uova) è indice del fatto che contiene molti nutrienti importanti concentrati tutti in un solo prodotto (non a caso i neonati possono nutrirsi solo di latte).

 

Detto questo il latte di mucca (se digerito) è il migliore (non a caso l'uomo lo usa da secoli), non solo perchè la mucca ne produce in grandi quantità (quantità più che sufficienti sia per l'uomo che per il vitello. e come tutti i mammiferi se non si toglie il latte in eccesso le ghiandole mammarie iniziano a bruciare) ma anche perchè ha gusto (proprio grazie al fatto che è più grasso). Il latte d'asina ad esempio (molto leggero e indicato per i bambini) oltre a costare parecchio (perchè l'asina ne produce poco) è molto meno gustoso (assomiglia al latte scremato).

 

Naturalmente ad oggi si può bere latte di mucca anche se non lo si digerisce (ce n'è per tutti i gusti: intero, scremato, parzialmente scremato, microfiltrato, fresco e a lunga conservazione, di alta qualità e di qualità standard, italiano e di montagna, regionale e non, crudo o pastorizzato).... ma il latte può anche semplicemente non piacere (e personalmente se non è fresco, intero, pastorizzato e di qualità non mi piace neanche, preferisco spendere anche 50 centesimi in più ma prendere il latte che preferisco piuttosto che prenderne uno che ha un gusto che mi piace di meno).

 

Tutti possono credere a quel che vogliono, ma quando si tratta di cibo come latte, carne, uova ecc... (ossia prodotti alimentari non lavorati) i vegani possono tenersi i loro "studi" farlocchi.

 

Latte di soia, di mandola e altre schifezze le lascio a chi vuole imitare il cibo per i criceti.

 

Aggiungo dopo aver letto l'articolo che nella campagna a favore del latte non ci vedo niente di male... i testimonial delle pubblicità vengono spesso pagati per dire cazzate, se per una volta li pagano per dire qualcosa di sensato non ci vedo niente di male.

Tra l'altro l'affermazione "dopo lo sport scelgo il Latte" mi trova molto d'accordo... nel mondo dello sport spesso vengono usati integratori, bevande energetiche e stupidaggini simili quando basterebbe un alimento naturale (le banane ad esempio sono un ottimo integratore di potassio ed essendo zuccherine sono ottime dopo un'attività fisica pesante. il latte lo è altrettanto per le vitamine, proteine, zuccheri che contiene)... insomma sicuramente il latte è meglio degli integratori... una pubblicità contro le idiozie ci voleva.

Modificato da Lief
Link al commento
Condividi su altri siti

Voglio solo dire una cosa riguardante la ricorrente frase "siamo gli unici animali che bevono il latte da adulti, siamo contro natura ecc", tralasciando il fatto che già di per se non ha molto senso come frase (non è che se l'uomo fa qualcosa di diverso rispetto agli altri animali allora va contro natura) ma poi ci sono anche i gatti adulti che adorano il latte.

P.s. Ah, io non bevo il latte ma penso che in giusta misura non faccia male, un po' come tutte le cose.

Link al commento
Condividi su altri siti

ciao a tutti, mi sono registrato un po' di anni fa, questo dovrebbe essere il mi oprimo messaggio  :ok:

 

Voglio solo dire una cosa riguardante la ricorrente frase "siamo gli unici animali che bevono il latte da adulti, siamo contro natura ecc", tralasciando il fatto che già di per se non ha molto senso come frase (non è che se l'uomo fa qualcosa di diverso rispetto agli altri animali allora va contro natura) ma poi ci sono anche i gatti adulti che adorano il latte.

P.s. Ah, io non bevo il latte ma penso che in giusta misura non faccia male, un po' come tutte le cose.

 

Sono d'accordo al 100%. Il paragone con abitudini e comportamenti rispetto ad altri animali non regge neanche lontanamente.

 

Non so se qualcuno ha mai sentito parlare di un certo Dott. Piero Mozzi, quello della dieta basata sul gruppo sanguigno, lo stesso che dichiara che il latte e i suoi derivati sono talmente dannosi da causare il cancro.

Secondo me più che teorie sono dei deliri privi di qualsiasi fondamento, anzi direi disinformazione terroristica che può essere smontata semplicemente prendendo alcuni dati che riguardano la Francia, il consumo pro-capite di latte e derivati dovrebbe essere il più alto al mondo. 

Il consumo di latte e derivati dei francesi poi non è certo un'abitudine alimentare di questo secolo.

Eppure non mi pare i francesi stiano poi così male, anzi.

 

Per questo sono d'accordo con M.atteo, nel senso che nella giusta misura, ed è solo questa la chiave, tutto fa bene, ma nelle dosi sbagliate può trasformarsi in veleno.

Anche l'acqua più pura e sana del mondo, se bevuta in grandi quantità può causare danni anche molto gravi.

Link al commento
Condividi su altri siti

Voglio solo dire una cosa riguardante la ricorrente frase "siamo gli unici animali che bevono il latte da adulti, siamo contro natura ecc", tralasciando il fatto che già di per se non ha molto senso come frase (non è che se l'uomo fa qualcosa di diverso rispetto agli altri animali allora va contro natura) ma poi ci sono anche i gatti adulti che adorano il latte.

P.s. Ah, io non bevo il latte ma penso che in giusta misura non faccia male, un po' come tutte le cose.

 

ahahahah al gatto fa male il latte!!! ma dove le leggete ste cazzate??? il fatto che lo beva perche piaccia (e poi stia male) è un altra cosa. anche l'alcol fa male ma noi lo beviamo.

il latte è un alimento creato dalla natura per alimentare i cuccioli che ancora non sono in grado di nutrirsi di altro. se per te è normale che un umano beva il latte fatto da una mucca... vabbhe ... allora va bene tutto.

 La supposizione è la madre di tutte le cazzate.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Admin

Credo che, a causa della complessità degli esseri viventi, e della loro storia ed evoluzione, sia una impresa ardua stabilire cosa dovrebbe mangiare chi e perché. Quindi non sapremo mai cosa "dovrebbe" mangiare un umano, cosa "dovrebbe" mangiare un gatto e così via... Però è possibile fare una cosa e cioè analizzare a livello statistico i dati, questo recentemente è stato fatto più volte, i risultati credo parlino abbastanza chiaro nelle zone dove si consuma più latte pare che si riscontrino più malattie cosidette "croniche" https://www.amazon.it/study-studio-completo-sullalimentazione-condotto/dp/8862293720/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1466897651&sr=8-1&keywords=the+china+study .

 

C'è anche da dire che esperimenti sui ratti pare che dicano in modo inequivocabile che l'alimentazione con percentuali sostanziose di proteine del latte (caseina) aumentava lo svilupparsi dei tumori, la sua riduzione li rallentava.

 

Naturalmente passeranno anni prima che gli autori di queste ricerche non vengano tacciati di ciarlataneria... come avviene sempre con le voci fuori dal coro. Certo ultimamente vedo che c'è una grande sensibilità per questi temi.

 

Detto questo ognuno ha le sue idee, il suo percorso e le sue convinzioni, ci mancherebbe altro!

Link al commento
Condividi su altri siti

Però è possibile fare una cosa e cioè analizzare a livello statistico i dati, questo recentemente è stato fatto più volte, i risultati credo parlino abbastanza chiaro nelle zone dove si consuma più latte pare che si riscontrano più malattie cosidette "croniche" https://www.amazon.it/study-studio-completo-sullalimentazione-condotto/dp/8862293720/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1466897651&sr=8-1&keywords=the+china+study .

 

Un'analisi a livello statistico, in questo contesto, serve solo a migliorare la produzione, non a migliorare lo stato di salute dei consumatori.

Per fare un esempio, se una statistica dice che in Lombardia non si segnalano casi di tumore e il consumo di latte è sopra la media non significa che io, lombardo, non sia gravemente intollerante al latte. Però qualcuno su questa statistica farà risultare che in Lombardia, grazie al consumo di latte, il tasso dei tumori si è ridotto. E' ovviamente informazione deviata, ma funziona così.

Sono proprio le statistiche di questo tipo che uccidono la gente, al contrario arrichiscono sempre di più le multinazionali che producono alimenti.

Per risolvere il problema, ognuno dovrebbe seguire un regime alimentare creato sulla propria persona, non certo su un campione statistico, ancora peggio su un campione di popolazione cinese come il china study.

Link al commento
Condividi su altri siti

Anche questa che hai scritto è una cazzata, continui a incartarti sullo stesso punto perché non riesci a capire che non è la sostanza in se che fa male ma la sua quantità.

 

 

ti sbaglii.. l'alcool per il corpo umano è veleno, certo in piccole quantità non produce danni permanenti ... ma tu ti metteresti a succhiare che ne so dell'arsenico? vatti a leggere cosa deve fare il fegato per eliminare l'alcool... 

 

io mi sfondo di birra ma non vado certo in giro a dire che "non fa niente".

 La supposizione è la madre di tutte le cazzate.

Link al commento
Condividi su altri siti

Tutti padroni di pensarla come volete, ci mancherebbe.

Ho 50 anni, non mangio carne e non bevo latte da non so nemmeno io quanto, faccio una vita da rappresentante sempre in giro...

Guido per anche 10 ore/gg., forti stress lavorativi e mai sana attività fisica vera e propria. Mi piace la birra e ne bevo spesso in eccesso.

Valori del sangue da 20enne, mai uno sballato, e mi sento da Dio.

Se anche i "contrari" possono dire la stessa cosa (con regimi di vita analoghi, perché i monaci sono esclusi), avremo ragione entrambi...

In caso diverso, le cavolate "di sola chiacchiera" troveranno la loro giusta allocazione...in poco posto.

Modificato da ilbruce

bruce

Link al commento
Condividi su altri siti

Tutti padroni di pensarla come volete, ci mancherebbe.

Ho 50 anni, non mangio carne e non bevo latte da non so nemmeno io quanto, faccio una vita da rappresentante sempre in giro...

Guido per anche 10 ore/gg., forti stress lavorativi e mai sana attività fisica vera e propria. Mi piace la birra e ne bevo spesso in eccesso.

Valori del sangue da 20enne, mai uno sballato, e mi sento da Dio.

Se anche i "contrari" possono dire la stessa cosa (con regimi di vita analoghi, perché i monaci sono esclusi), avremo ragione entrambi...

In caso diverso, le cavolate "di sola chiacchiera" troveranno la loro giusta allocazione...in poco posto.

Purtroppo o per fortuna molto lo fa anche la genetica, ci sono persone che fumano una vita senza avere problemi e ci sono ragazzi che a vent'anni muoiono per un tumore ai polmoni senza aver mai fumato.

Link al commento
Condividi su altri siti

Purtroppo o per fortuna molto lo fa anche la genetica, ci sono persone che fumano una vita senza avere problemi e ci sono ragazzi che a vent'anni muoiono per un tumore ai polmoni senza aver mai fumato.

 

Sicuramente. Però diciamo che, nel mio caso e in altri che conosco, la genetica (se scorro i pregressi familiari) non sarebbe proprio molto rassicurante.

La "zero" vita salutare (poco sport, nessuna possibilità di mangiare spesso a casa, un po' troppo alcol, ecc.) aggiunge il proverbiale carico da 11 alla situazione.

 

...E di certo mi faccio una bella "ravanata" nelle parti basse, quando dico: mi sento bene. Perché la minaccia è sempre dietro l'angolo. Per tutti.

Ciò che posso affermare, almeno nel mio caso e quello di conoscenti che condividono la mia dieta, è che il mio fare certe scelte di fatto mi ha portato (sia esso o meno la determinante) a questi risultati.

 

Per contro, tornando alla tua giustissima affermazione, potrei ribattere che forse troppi attribuiscono al solo fattore genetico malanni che avrebbero potuto evitare con diversi comportamenti. Almeno per quanto nelle loro possibilità, perché per il resto...nessuno ha controllo.

bruce

Link al commento
Condividi su altri siti

Il latte per gli umani ? .... PUAH ! ... l'unico uso del latte che giustifico e quella microparte di latte scremato in polvere che viene inserito nella NUTELLA !

...

La sacra Nutella .... questo e' l'unico alimento indispensabile.  :angiolettoim:

pure quella con tutto l'olio di palma che si ritrova non è proprio un toccasana, purtroppo  :cry:

MacBook White late 2009 â€” RAM: 8GB 1067MHz DDR3|HDD: 750GB 7200rpm|OSX: 10.10.x, Time Capsule (3rd Generation) â€” 1TB

ÿÿÿÿ

Link al commento
Condividi su altri siti

Sicuramente. Però diciamo che, nel mio caso e in altri che conosco, la genetica (se scorro i pregressi familiari) non sarebbe proprio molto rassicurante.

La "zero" vita salutare (poco sport, nessuna possibilità di mangiare spesso a casa, un po' troppo alcol, ecc.) aggiunge il proverbiale carico da 11 alla situazione.

...E di certo mi faccio una bella "ravanata" nelle parti basse, quando dico: mi sento bene. Perché la minaccia è sempre dietro l'angolo. Per tutti.

Ciò che posso affermare, almeno nel mio caso e quello di conoscenti che condividono la mia dieta, è che il mio fare certe scelte di fatto mi ha portato (sia esso o meno la determinante) a questi risultati.

Per contro, tornando alla tua giustissima affermazione, potrei ribattere che forse troppi attribuiscono al solo fattore genetico malanni che avrebbero potuto evitare con diversi comportamenti. Almeno per quanto nelle loro possibilità, perché per il resto...nessuno ha controllo.

ovviamente il tuo caso o quello di qualsiasi individuo non ha nessun significato a livello statistico se preso singolarmente, ci sono ottantenni che si sono spaccati di alcol e sigarette per tutta la vita, questo non significa che un pacchetto di Nazionali senza filtro al giorno + un nocino dopo ogni pasto siano lo stile di vita da consigliare per arrivare a 80 anni in forma

 

La gente non sa quello che vuole finché non glielo si mostra (Steve Jobs)

Link al commento
Condividi su altri siti

ovviamente il tuo caso o quello di qualsiasi individuo non ha nessun significato a livello statistico se preso singolarmente, ci sono ottantenni che si sono spaccati di alcol e sigarette per tutta la vita, questo non significa che un pacchetto di Nazionali senza filtro al giorno + un nocino dopo ogni pasto siano lo stile di vita da consigliare per arrivare a 80 anni in forma

 

non mi sembra di aver detto niente di tutto questo. Sto dicendo che evitare certi alimenti, sebbene si viva in regimi di vita non proprio sanissimi, magari con eredità genetiche non proprio il massimo.... aiuta a preservare da certe patologie. Col mio caso e con quello di molti conoscenti. Qual è la cosa che vi sfugge del mio pensiero?

Modificato da ilbruce

bruce

Link al commento
Condividi su altri siti

non mi sembra di aver detto niente di tutto questo. Sto dicendo che evitare certi alimenti, sebbene si viva in regimi di vita non proprio sanissimi, magari con eredità genetiche non proprio il massimo.... aiuta a preservare da certe patologie. Col mio caso e con quello di molti conoscenti. Qual è la cosa che vi sfugge del mio pensiero?

non sfugge niente

tu sostieni di vivere in regimi non sanissimi, ma evitando certi alimenti riesci comunque ad essere sano come un pesce.

Io non discuto che questo sia vero, dico solo che il tuo caso non significa nulla, al mondo ci sarà sicuramente qualcuno che vive con i tuoi stessi regimi "non sanissimi", che mangia i cibi che tu eviti... e che sta bene esattamente come te...quindi potrebbe sostenere esattamente l'opposto di quello che dici tu...

dico solo che il caso singolo o comunque di un campione ristretto non ha nessuna valenza...

Modificato da swarro

 

La gente non sa quello che vuole finché non glielo si mostra (Steve Jobs)

Link al commento
Condividi su altri siti

Faccio un esempio semplice, così da essere più potabile.

Il colesterolo. Fattore primario di ictus, ipertensione, infarti, ecc...

 

La differenza tra colesterolo buono e cattivo (tutti sanno che esistono entrambi e che la prevalenza del primo è importante) è elementare: quello buono lo produciamo noi, quello cattivo lo assumiamo con l'ingestione di componenti animali, o derivati.

 

Se uno che non le ingoia dice di aver valori di colesterolo perfetti, dobbiamo parlare di chi si sfonda di paglie nazionali?

bruce

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Admin

E' interessante vedere questo grafico che illustra i casi di morte per malattie cardiache in Norvegia durante l'occupazione nazista. In sostanza i tedeschi avevano sottratto alla popolazione tutti gli animali per alimentare le proprie truppe e quindi li avevano costretti a cibarsi solo di vegetali. In questo periodo quindi vista la mancanza di proteine animali (carne e latticini) il numero dei malati avrebbe dovuto aumentare giusto? Invece pare che sia successo qualcosa di diverso...

 

Link al commento
Condividi su altri siti

E' interessante vedere questo grafico che illustra i casi di morte per malattie cardiache in Norvegia durante l'occupazione nazista. In sostanza i tedeschi avevano sottratto alla popolazione tutti gli animali per alimentare le proprie truppe e quindi li avevano costretti a cibarsi solo di vegetali. In questo periodo quindi vista la mancanza di proteine animali (carne e latticini) il numero dei malati avrebbe dovuto aumentare giusto? Invece pare che sia successo qualcosa di diverso...

 

Molto interessante.

 

Da piu' parti si sente dire che le proteine animali fanno "male" e personalmente nel corso degli ultimi anni (in seguito ad alcune "malattie") ne ho limitato parecchio l'uso e l'abuso con buoni risultati.

...

In merito al grafico di sopra c'e' da dire che una certa influenza sulla diminuzione delle malattie cardiovascolari potrebbe essere stata determinata da :

- La forte carenza di cibo in genere ... mangiare poco comunque fa' sicuramente la sua parte.

- Molti non hanno fatto in tempo a morire di cuore perche' sono stati eliminati prima e in altro modi.

- Lo stress e il "moto" contribuiscono drasticamente a diminuire i trigliceridi nel sangue (scappare quando ti sparano fa' !)

...

... e comunque ... una bella fiorentina al sangue, fara' anche malissimo ... machemmefrega di morire sano ?!?  :angiolettoim:

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Admin

Si, credo che non sia nemmeno da escludere che in quegli anni le statistiche non siano state aggiornate nel modo usuale, avendo la gente forse altro a cui pensare. Chissà...

 

Comunque per chi volesse vedere il documentario in italiano, ora ho visto che si trova su Youtube:

 

https://www.youtube.com/watch?v=hCktxJtb_3Q

 

 

PS

E' uscito da pochi giorni anche su Netflix ma lì è in inglese sottotitolato per ora.

Link al commento
Condividi su altri siti

ho letto i commenti scritti dopo il mio.

c'è giuca che continua a diffondere la bufala che il latte di mucca fa male (bufala smentita anni fa, ma che ai venditori della brodaglia chiamata latte di soia fa molto comodo).

Dire che il latte non è adatto agli esseri umani perchè pensato per i vitelli è una di quelle cazzate colossali che davvero non riesco a capire come si faccia a farla passare per verità... Le bufale di questo tipo girano solo e soltanto per ignoranza.

 

c'è l'altro che senza consumare questo e quell'altro si sente sano come un pesce... beh ti faccio presente che i latticini e derivati (yogurt) vengono usati anche per combattere la stitichezza... e ti dirò di più... su di me funzionano perfettamente (e visto che digerisco benissimo il latte quando mi ritrovo senza la mia regolarità ne risente parecchio). Tra l'altro c'è latte e latte... quello di alta montagna fresco ha un gusto ben diverso dal latte a lunga conservazione.

 

In ogni caso:

1. l'affermazione che il latte vaccino è pensato per i vitelli, non prova assolutamente che il latte vaccino non sia adatto al consumo umano (la correlazione logica dove sta?). È pieno di cibi che l'uomo non si potrebbe procurare in natura, perfettamente commestibili e con valori nutrizionali giusti. Sono secoli che l'uomo e altri animali consumano latte e derivati. Ci sono stati diversi studi seri che confermano la bontà di tale alimento in una dieta equilibrata.

2. il latte di mucca è più grasso di quello d'uomo ma proprio per questo è adatto a molte lavorazioni secondarie e ha un gusto deciso e piacevole che il latte d'uomo non ha (provate il latte d'asina che è molto simile e che è infatti consigliato per i neonati e vi renderete conto che non sa di niente). Troppi grassi fanno male, ma zero grassi non va neanche bene... meglio qualche grasso assorbito dal latte che del grasso assorbito tramite frittura. 

3. l'intolleranza al lattosio esiste ma:

    a. la maggioranza delle persone non sono intolleranti

    b. il lattosio è uno zucchero che può essere diviso in glucosio in modo abbastanza semplice (infatti il latte per gli intolleranti al lattosio è molto diffuso). personalmente non mi piace perchè il suo gusto è molto più dolce di quello normale ma l'intolleranza non è un impedimento per bere latte.
 

Non solo... l'idea di presentare il latte come alimento per lo sport è davvero ottima. Il consumo di integratori nello sport è esagerato e non sarebbe davvero una cattiva idea sostituire gli integratori con alimenti sani.

 

le scelte alimentari sono una questione privata... ma la diffusione di bufale su internet dovrebbe essere fermata da un minimo di buon senso.

 

Se un domani il dottor Pinna mi dice che il miele è velenoso per l'uomo perchè lo producono le api (e quindi è un prodotto non adatto agli altri animali tra cui l'uomo)... personalmente mando tale dottor Pinna gialla a zappare. (e con questo ho anche fatto un altro esempio di alimento prodotto dagli animali ma consumato dall'uomo che è sanissimo).

Link al commento
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Il forum utilizza cookie tecnici di navigazione o sessione, tecnici di funzionalità. Infine, sono presenti cookies analitici, utilizzati esclusivamente dal solo gestore del sito in forma aggregata ed anonima. Il forum utilizza il servizio Google Analytics, ma è previsto l’intervento per rendere anonimi gli IP con gli strumenti offerti da Google. Privacy Policy