Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Recommended Posts

6 ore fa, //root dice:

ok non posso scaricare l'ultimo Xcode, ma non sarà poi tanto diverso da quello che posso scaricare io. e poi è un corso base, parlerà anche di cose base, non credi? nel caso quando cambierò il computer (che non sarà tra moltissimo) posso sfrutarlo.

Swift si evolve molto in fretta e non è neanche detto che l'xcode che puoi scaricare possa sfruttare Swift quindi direi di no. Le basi le tratterà sicuramente ma non sono convinto che convenga impararle su un linguaggio che non puoi provare praticamente.

Se poi sei convinto di poterlo sfruttare meglio, almeno quei 10 euro non vanno buttati e chissà forse proprio perchè li hai spesi avrai più voglia di sfruttarli.

 

6 ore fa, //root dice:

L'inglese lo conosco, ho amici stranieri che abitano all'estero, e parlo quasi quotidianamente inglese, ma farmi un corso con vocaboli tecnici, io non me la sento, non mi sento pronto...per quello preferisco l'italiano.

Sono d'accordissimo con te che anche solo copiando poi impari... ma preferisco avere tutor che parlano italiano (sarà un mio limite).... che prima o poi dovrò superare.... 

Si, hello word sono riuscito a farlo, e anche mi sono spinto un po oltre... veramente! ma da qui a capire cosa fare e quando usarlo... è lunga...

Allora non dovresti temere di affrontare dei tutorial in inglese, non sono assolutamente come te li immagini, usano tutti un inglese decisamente semplice e non ci sono termini tecnici particolari (se non quelli che troveresti sempre in inglese anche in italiano). Ti consiglio di provare, te ne renderai conto molto in fretta. "How to think like a computer scientist" te lo consiglio anche come semplice lettura, non è lungo ed è decisamente interessante.

Si, tra fare e il capire è un bello step, ma è normale, dopotutto hai appena iniziato e per diventare bravi di solito bisogna studiare almeno qualche anno. Intanto continua.

Modificato da Lief
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ti ringrazio Lief... piu che altro l'inglese lo parlo, ma capirlo... è un pò uno scoglietto, perchè molti parlano velocemente e lo slang cambia... per quello cerco sempre l'italiano...

per quanto riguarda XCODE, ha già swift... ma il 3 non il 4... per quello... 

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, //root dice:

ti ringrazio Lief... piu che altro l'inglese lo parlo, ma capirlo... è un pò uno scoglietto, perchè molti parlano velocemente e lo slang cambia... per quello cerco sempre l'italiano...

per quanto riguarda XCODE, ha già swift... ma il 3 non il 4... per quello...

ti consiglio comunque di dimenticare l'italiano nel mondo della programmazione. Se non riesci ad orientarti con lo slang puoi sempre leggerlo che è decisamente meglio che usare materiale obsoleto e incompleto che arriva in lingua italiana.

Persino nelle scuole (perito informatico e università di informatica) non consigliano libri in italiano (all'università spesso non consigliano nessun libro, e le slide sono quasi sempre in inglese). In questo ambito non c'è scampo.

Devo ancora incontrare un programmatore che utilizza solo materiale in italiano.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

guarda, su questo ti do ben ragione, rispondo oggi perchè ieri e martedì sera li ho usati per leggere il libro di programmazione  C (in italiano) il punto è che non ci capisco nulla. anche nelle spiegazioni non mi ci ritrovo.

fanno esempi (ora sono ai costrutti) che non riesco a capire... è tutto astratto.. e io (che sono limitato - e in matematica lo sono sempre stato, a confronto in inglese sono un fenomeno - ) faccio fatica a raccapezzarmi. anzi. ai costrutti proprio sono perso.

La cosa che mi fa pensare è: capisco quando nei video corsi mi dicono i comandi, e mi fanno fare esempi pratici. li si che è più semplice e mi ritrovo... anche a scrivere brevissime stringe con if e else, li ci riesco e so farlo mentre nella spiegazione teorica no.

(ovviamente starò sbagliando, in quanto il libro tratta di C, mentre nei videocorsi si parla di swift. Ma quello che vorrei dire è che capisco molto di piu scrivendo, e vedendo che non leggendo e facendo della gran teoria....) 

 

P.S. Mi scuso con tutti se sono andato fuori tema del topic. 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, //root dice:

guarda, su questo ti do ben ragione, rispondo oggi perchè ieri e martedì sera li ho usati per leggere il libro di programmazione  C (in italiano) il punto è che non ci capisco nulla. anche nelle spiegazioni non mi ci ritrovo.

fanno esempi (ora sono ai costrutti) che non riesco a capire... è tutto astratto.. e io (che sono limitato - e in matematica lo sono sempre stato, a confronto in inglese sono un fenomeno - ) faccio fatica a raccapezzarmi. anzi. ai costrutti proprio sono perso.

La cosa che mi fa pensare è: capisco quando nei video corsi mi dicono i comandi, e mi fanno fare esempi pratici. li si che è più semplice e mi ritrovo... anche a scrivere brevissime stringe con if e else, li ci riesco e so farlo mentre nella spiegazione teorica no.

(ovviamente starò sbagliando, in quanto il libro tratta di C, mentre nei videocorsi si parla di swift. Ma quello che vorrei dire è che capisco molto di piu scrivendo, e vedendo che non leggendo e facendo della gran teoria....) 

 

P.S. Mi scuso con tutti se sono andato fuori tema del topic. 

Se non capisci il libro significa che non è un buon libro.

Un buon libro di programmazione ti spiega 2 cose in croce poi ti chiede di copiare dei mini-programma esempio e te li spiega.

Insomma è pratico più che teorico (neanch'io sono mai stato una cima in matematica, non a caso sto ancora dando esami di analisi mentre lavoro, mentre tutti gli esami di programmazione li ho passati da un pezzo).

Oltretutto non avevo mai visto un libro che trattava i costrutti come argomento (se parlassimo di struct sarebbe un altro discorso ma che senso ha fare come argomento i costrutti non ne ho proprio idea. I costrutti if else, i costrutti do while ecc... questi sono gli argomenti (si può anche omettere la parola costrutto perchè tutto ciò che è relativo alla sintassi è "costrutto"))...

 

In C, visto che è un linguaggio funzionale e procedurale, devi partire dal fatto che tutto quel che scrivi viene letto dal all'alto verso il basso e dev'essere racchiuso dentro una funzione che può restituire un valore, chiedere uno o più valori o nessuna di queste cose.

Esempio base funzione main (la prima speciale funzione che viene eseguita per prima):

int main (){

     println("Hello World\n");

     return 0;

}

 

La funzione si chiama main

ritorna un valore intero (int) il che significa che quando finisce di eseguire puoi fargli restituire un valore tipo -256, 500, 900 (in pratica un numero senza virgola). Di solito alla funzione main (alla fine per dire che tutto è andato bene) per convenzione si fa restituire zero... Ma è accettabile anche far restituire void (vuoto, ossia nulla) in questo caso si può scrivere

return;

oppure non scrivere nulla.

quando ritorni il valore la tua funzione finisce anche se sei a metà

int main (){

     return 0;

     println("Hello World\n");<--- non viene eseguito  

}

 

c'è poi una delle tante funzioni di default (println che sta per stampa linea) dove \n è il carattere per andare a capo.

 

() all'interno delle parentesi non c'è nulla, li dentro metti i valori che vuoi passare alla funzione

esempio:

 

void main (char arg){

     println("Hello %c\n", arg); 

}

stamperà "Hello " + la lettera passata alla funzione.

%c sta ad indicare che lì bisogna mettere il primo char in lista.

 

Capito il concetto base si può applicare in serie

 

void stampaArg (char arg){

     println("%c\n", arg); 

}

 

int main (){

     stampaArg('f');

     println("Hello\n"); 

     return 0;

}

 

main verrà eseguito dall'alto verso il basso, sostituirà stampaArg('f') con il codice della funzione sopra e continuerà ad eseguire fino al fondo. stamperà

f

Hello

e ritornerà 0 per dire che è andato tutto bene.


Da qui puoi poi aggiungere i controlli

int intero = 5;

if(intero == 5){

   //fai qualcosa

}

 

= (assegnazione valore... assegno 5 alla variabile intero)

== (confronto... controllo se intero è uguale a 5)

!= (diverso)

 

i cicli

 

for e while

 

for (int i = 0; i < 10; i++){  //nuova variabile i. se i è minore di 10 fai quel che c'è all'interno del for. incrementa i di 1... se i è ancora minore di 10 ecc....

}

 

while(i < 10){ //finchè i < 10 (condizione vera) fai il ciclo

    i++; // equivale a dire i = i+1; incremento i altrimenti il ciclo non finirebbe mai

}

 

do{

   //qualcosa

}while(i < 10) //esegue una volta poi controlla la condizione ed esegue ancora solo se la condizione è vera

 

ricorsione (questa è un po' più difficile, si cicla facendo richiamare una funzione a se stessa) esempio

 

int ricorsione(int valore){

     if(valore == 0)

            return 0;   //base. se è vera esco subito

     println("%d\n", valore); //stampa l'intero chiamato valore

      ricorsione(valore -1);  //ricorsione. richiama se stesso meno 1.

}

esempio se chiamo

ricorsione(3);

 

siccome 3 != da 0 non return 0

printline 3

richiama se stesso con

ricorsione (3-1=2);

 

2 non è 0

2

ricorsione(1);

 

1 != 0

1

ricorsione(0);

 

0 == 0

return 0;

 

mi fermo

 

ho stampato quindi:

3

2

1

 

l'ultima cosa da sapere è che più char formano una stringa (che in c non esiste)

e siccome in c non esiste neanche il tipo boleano (tipo che vale true o false) per convenzione 0 vale true tutti gli altri numeri valgono false.

I numeri con la virgola sono di tipo float (virgola singola) o double (virgola mobile). I double hanno un impatto maggiore sulle prestazioni.

 

Da qui spero tu possa partire per argomenti più complessi come i puntatori (che per spiegarteli ci vorrebbe troppo) e le struct (con le struct puoi creare dei tipi di variabile che non esistono a partire da quelli esistenti... esempio puoi creare il tipo boolean dal tipo int).

Successivamente potrai occuparti di usare librerie e altre cose.

 

Il mio codice manca dell'include (che serve per includere la libreria delle funzioni di default... puoi copiarlo dal tuo libro).

Il codice può essere messo in un file di testo qualsiasi (che dovrà essere salvato come .c al posto di .txt) e puoi compilarlo con un programma da terminale chiamato gcc (oppure puoi usare un IDE... con più di un file conviene sempre avere un IDE o roba simile), le istruzioni per questo programma ti basta cercarle sul web.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo