Vai al contenuto





Recommended Posts

Sto valutando di passare al mondo Apple ormai da tempo, ma c'è sempre un problema di budjet ovunque guardo.

 

L'iPhone non mi è strettamente necessario, ma dovrebbe far parte dei miei dispositivi, per il momento lo lascio da parte.

 

Quello che realmente mi serve è un macbook pro o un iMac con 16gb di Ram tassativi e 512 GB di SSD (possibilmente da aggiungere a parte ma credo non si possa fare)

L'iMac 27" mi costa 2800 euro con questa config, il Macbook Pro 13" 2300 euro il quale ha lo stesso prezzo dell'iMac 21" retina, però con un processore che non sono sicuro faccia bene il proprio lavoro, è l'I5 da 2,3 - 3,5 GHZ, insomma il minimo che offrono.

 

Parlando di dettagli tecnici, non credo che il Macbook mi darebbe problemi di prestazioni, tantomeno il monitor piccolo, nel peggiore dei casi mi prendo un monitor esterno.

Quello che devo fare è far partire diverse VM Linux, magari sviluppare siti web (roba leggera), e possibilmente far bootare Linux, ma se questo non dovrebbe funzionare vedrò di risolvere in altri modi.

 

Il problema economico lo sento dal fatto che il tutto mi fa partire da 6 ai 7 mesi di risparmi, un pò assurdo...

Anche se lo tenessi per almeno 5 anni, parlo di un quasi 9% di risparmi bruciato. Che poi mi possa anche durare 8 anni questo non lo escludo, ma in caso di rotture, mi verrà da piangere sul serio, è come se avessi un problema con cui convivere, invece che godermi il prodotto.

 

Ora il mio dubbio è, conviene spendere così tanto e rischiare, oppure mi continuo a fare i cavoli miei con quel penoso Windows?

Conosco persone, in pratica la maggiorparte, che non mangiano per comprarsi un iPhone (si sentono importanti), ma a me interessa veramente per lavorare un prodotto Apple e per non stare con un sistema che di sicurezza ha 0.

Potrei scegliere anche un PC e metterci direttamente Linux, ma i driver di sistema sono solo una pena... Cominciano problemi di surriscaldamento, il controller della luminosità che non funziona, e così molte altre cose...

 

Nel budjet, se considero anche di prendermi l'iPhone, siamo proprio fuori rotta...

Parlando di gaming, mi posso tranquillamente dimenticare qualsiasi gioco, non che ora lo stia facendo ma per tutti quei soldi mi aspetterei anche questo...

 

Modificato da Macfood
  • Love 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Se, come dici, l'esborso economico lo reputi eccessivo sotto ogni aspetto e se comunque sino ad oggi hai lavorato con Windows e puoi continuare a farlo, non vedo perché cambiare.

Peraltro non dici cosa ci devi fare con il computer o quali programmi utilizzi, per cui l'unico aspetto che è possibile considerare, al momento, è solo quello prettamente economico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Macfood dice:

Il problema economico lo sento dal fatto che il tutto mi fa partire da 6 ai 7 mesi di risparmi, un pò assurdo...

 

 

Sarà assurdo ma sei comunque un privilegiato, poiché non tutti sono in grado di mettere da parte 2800 euro in 7 mesi.

 

In ogni caso se la tua situazione finanziaria richiede che tu possa accantonare più soldi perché ti serviranno per altre spese, puoi sempre prendere in considerazione l'ipotesi di acquistare il Mac attraverso un finanziamento.

Apple stessa mette a disposizione dei sistemi di acquisto con interessi ridicoli, e paghi il computer in 2/4 anni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@

@Maurizio

Attualmente non sono in Italia, i finanziamenti in Italia mi sembrano che siano sul 7%, mica poco...

All'estero non so se me lo concedono, devo chiedere...

Riguardo il privilegiato non credo che lo sono, lavorare 7 mesi per comprarsi un computer non è cosa normale, ovviamente c'è anche gente che sta peggio.

 

@

Eretico

Si è un discorso prettamente economico perchè i soldi vanno tirati fuori per comprarlo :D, ma le condizioni con Windows stanno diventando intollerabili, lentezza, errori, stupidi update, insomma non lo sopporto proprio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Macfood dice:

i finanziamenti in Italia mi sembrano che siano sul 7%, mica poco...

 

 

Il 7% di 3000 euro sono 210 euro. Se paghi in 4 anni sono meno di 67 euro al mese, mi sembra una rateizzazione comoda anche per chi guadagna solo 1000 euro al mese nonché una percentuale di interessi tra le più basse mai viste.

 

E sicuramente Apple offre condizioni analoghe in ogni paese del mondo in cui ha una presenza sul mercato consolidata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, Macfood dice:

Attualmente non sono in Italia, i finanziamenti in Italia mi sembrano che siano sul 7%, mica poco...

 

Apple, in genere due o tre volte l'anno, propone finanziamenti a tasso zero e senza spese (che si accollano loro).

La medesima prassi, per quanto mi consta, viene attuata anche dalle grandi catene di distribuzione, come, ad esempio Mediaworld/Mediamarkt (la cito perché ne ho diretta cognizione).

  • Love 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, Eretico dice:

 

Apple, in genere due o tre volte l'anno, propone finanziamenti a tasso zero e senza spese (che si accollano loro).

La medesima prassi, per quanto mi consta, viene attuata anche dalle grandi catene di distribuzione, come, ad esempio Mediaworld/Mediamarkt (la cito perché ne ho diretta cognizione).

Mmm questo è interessante, quindi devo solo aspettare l'offerta :D , ma in ogni caso a rate credo sia una buona idea, ho avuto conferma che è possibile farlo.

A livello tecnico invece, non è confortante sapere che 512 GB non sono proprio lo spazio desiderato, quindi si deve ricorrere sempre a qualcosa di esterno, così come tutti gli altri accessori, sarà solo il Mac e basta... Per 2800 euro mi aspetto che mi puliscano anche le scarpe, ma così non è :D .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
41 minuti fa, Macfood dice:

non è confortante sapere che 512 GB non sono proprio lo spazio desiderato.

 

Per la stragrande maggioranza degli usi anche professionali 512 Gb consentono di tenere tutti i programmi più i progetti in corso d'opera, dopodiché con dei dischi esterni anche USB 3 si ha tutto lo spazio di archiviazione che serve a costi molto contenuti.

Ovvio che se uno ha piacere di avere _tutto_ nel disco interno questo ha un costo maggiore, ma nel caso di un computer desktop tende ad essere più che altro un capriccio perché non è una reale necessità tecnica e nemmeno di design e/o pulizia dell'ambiente di lavoro.

Esistono dei case esterni che possono alloggiare da 1 a 8 dischi e si collegano con un unica porta con diversi design anche molto eleganti, portatili, veloci e affidabili.

 

Se uno desidera dell'alta velocità si possono benissimo usare dei contenitori Thunderbolt nei quali si possono mettere degli SSD; sarà difficile distinguere  la differenza di prestazioni tra esterno ed interno.

C'è addirittura chi usa abitualmente un disco esterno come disco di avvio.

 

Le soluzioni sul mercato diciamo che ci sono :-) 

 

Modificato da @Maurizio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, @Maurizio dice:

 

Per la stragrande maggioranza degli usi anche professionali 512 Gb consentono di tenere tutti i programmi più i progetti in corso d'opera

 

 

Dipende anche molto dalla professione.

Io, ad esempio, con 256 GB di storage, ci sto largo.

:DD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uhmmm... se pensi che Apple per 2800 euro ti debba pulire anche le scarpe, credo che tu parta con il piede sbagliato (tanto per rimanere nella tua metafora). Quello che ripulisce Apple di solito è il portafoglio dei clienti. Però se questi, come ad esempio il sottoscritto, sono contenti di farselo ripulire un motivo ci sarà. Ho appena speso circa 5000 euro per un nuovo MacBook Pro 15" al top (due tera di ssd interno, tra le altre cose) e ho dovuto pietire perché me lo consegnassero prima di agosto a circa due mesi dall'ordine. I prodotti Apple sono costosi (che non vuol dire essere "cari") ma ti ripagano delle cifre che hai investito. Per come la vedo io, sia dal punto di vista del lavoro sia di un utilizzo privato, sono soldi ben spesi. Mettiti però l'anima in pace che sono comunque tanti soldi. Nella sua fascia di acquisto un lusso, tanto per essere chiari. Ne vale la pena? Puoi dirlo solo tu. L'importante è rendersi conto di come stanno le cose sin dall'inizio per non pentirsi poi. Auguri.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

5000 euro non sono la mia intenzione :D, quello di cui ha bisogno sono solo 16 GB di Ram e 512 di SSD, oppure 256 GB potrei sopravvivere.

Per il resto credo che lo sfrutterei al massimo, lavoro e uso privato con diverse modalità d'uso.

Non importa molto se è il portatile o il fisso, in questo caso guardo solo quello che costa meno, anche con differenza di HW ma pur rispettando i parametri qui sopra, probabilmente un Macbook Pro mi conviene a discapito di un 21,5 per esempio, seguo solo il ragionamento del il budjet perchè in ogni caso le prestazioni dovrebbero essere molto alla larga di quelle necessarie.

Ad ogni modo, quel tipi di HW e config generale li terrei, a mio parere, per almeno 6 anni, l'investimento che dici tu lo potrei rimpiangere  se mi si rompe qualche componente, cosa di cui ho immensa paura.

 

Riguardo il finanziamento, purtroppo non lo posso fare, ho chiesto in un rivenditore ufficiale, quindi devo tirar fuori il cash in pronta consegna, cosa non gradita.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 13/8/2017 at 10:32, Macfood dice:

Quello che devo fare è far partire diverse VM Linux, magari sviluppare siti web (roba leggera), e possibilmente far bootare Linux, ma se questo non dovrebbe funzionare vedrò di risolvere in altri modi.

 

Nel budjet, se considero anche di prendermi l'iPhone, siamo proprio fuori rotta...

Parlando di gaming, mi posso tranquillamente dimenticare qualsiasi gioco, non che ora lo stia facendo ma per tutti quei soldi mi aspetterei anche questo...

 

considerato quel che hai scritto, il mio consiglio: non comprare un Mac.

 

Il Mac ha un senso (un gran senso!) per renderti più produttivo fornendoti un "ecosistema" perfetto, un'interfaccia utente insuperata e costante. Il che prevede, quantomeno, un Mac e un iPhone e un iCloud collegati al medesimo ID Apple (e non sono il tuo caso). Ti rende più produttivo, e per questo costa (e vale) di più.

 

Il Mac "non è previsto" per bootare inLinux, nè per far andare diverse VM con Linux.  Ammesso che ti riesca, ti troverai in un ambiente per il quale un PC da 700 euro è più che sufficiente, anzi.

 

Col Mac, spenderesti di più per avere di meno.

Modificato da 167-761
  • Mi piace 1
  • Love 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Puntavo anche alla produttività, tu dici che un PC da 700 euro fa lo stesso, purtroppo non è così, direi che almeno un portatile da 1000 fa le stesse cose, con un comfort decisamente più basso.

C'è comunque una grande differenza di denaro, ed è questa che fa la differenza per me, altrimenti a livello di prestazioni e qualità è inarrivabile il Mac.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 8/13/2017 at 10:32, Macfood dice:

Sto valutando di passare al mondo Apple ormai da tempo, ma c'è sempre un problema di budjet ovunque guardo.

 

Caro @Macfood, innanzitutto benvenuto nel forum. Solo ora leggo il tuo messaggio e con piacere provo a risponderti, dicendoti la mia:

- Quando parli di passare al "mondo Apple" lo dici per un motivo specifico? Lo conosci già? Ne conosci i vantaggi e - perché no - anche gli svantaggi? Dici che un iPhone NON ti è necessario ma che DOVREBBE far parte del tuo corredo. Ad una tale affermazione io suppongo che tu necessiti sostanzialmente dell'integrazione tra MacOS  ed iOS che avviene tramite iCloud. Nella fattispecie quali sono le applicazioni che ne beneficiano? Applicazioni di documenti (Pages, Numbers, Keynote), foto (Photos), documenti disparati (iCloud Drive, da pagare mensilmente nel caso di un utilizzo consistente) ed ovviamente tutta una serie di "minor apps" tipiche dell'ecosistema Apple, quali: Reminders, Note, Contatti, Calendario e così via (nulla, comunque, che adesso non si possa fare con QUALSIASI servizio Google, Microsoft, Amazon o compagnia cantante).
Questo discorso solo per cercare di farti capire quali sarebbero i vantaggi nell'avere sia un Mac che un iDevice (iPhone, iPad, eccetera).

Premesso che nell'immediato non ti servirà un iPhone, potresti comunque valutare l'ipotesi di fare il "passo piccolo", ovvero prendere l'iPhone SE (o, ancora meglio, l'iPhone SE 2) che potresti portarti a casa con relativamente pochi spiccioli (non sei vincolato all'acquisto tramite Apple Store online o fisico) rispetto ai fratelli più grandi iPhone 8 e 7S/7S Plus che usciranno tra un mesetto. Non si ha certezza del fatto che questo iPhone SE 2 esca, ma - dovesse uscire - potrebbe essere un valido alleato. Perché? Perché sacrifica performance dal punto di vista hardware (a differenza dei più costosi modelli), ma non dal punto di vista software. Infatti con buone probabilità monterà l'ultima versione di iOS che se abbinata all'ultima versione di MacOS su un Mac relativamente nuovo potrà godere di tutti i benefici di cui sopra più altri ancora.

 - Sei indeciso tra un MacBook Pro da 13'' ed un iMac da 27''. Ci sono ben 14 pollici di differenza, allora devo necessariamente pensare che qualcosa non torni. Per come la vedo io, quando si compra un articolo di elettronica, si scelgono in questo ordine: 1) dimensioni, 2) software, 3) hardware. 
Se hai aperto questa discussione con tanti dubbi sono sicuro che non dipenda solo dall'ostacolo economico, ma anche dall'indecisione su cosa prendere. Se, infatti, fossi al 100% convinto che il prodotto X fosse quello ideale per te, allora, forse, avresti già fatto la "pazzia". 

Non posso darti delle indicazioni precisissime sulla scelta del computer perché non sei particolarmente esaustivo sull'utilizzo che ne farai (lo userai a casa, in mobilità, in ufficio, dove capita?), quindi provo a dedurre dalle parole che hai scritto. L'ipotesi che tu possa acquistare un monitor esterno da abbinare al Pro da 13'' mi fa pensare che lavorerai principalmente a casa, e ciò - per come la vedo io - farebbe ricadere la scelta del computer su un fisso, in questo caso un iMac. Sarò un po' drastico in questa valutazione, ma per me non ci sono santi: si lavora a casa? Allora si pende un iMac. Troppo comodo, schermo grande, poche menate, nessun cavo. Tastiera grande e - soprattutto - che si può SPOSTARE nella posizione che vuoi sulla scrivania. Trackpad o mouse... chi più ne ha ne metta. Oltretutto, storicamente parlando, gli iMac sono più longevi rispetto ai portatili: non solo per una questione di "obsolescenza programmata", ma anche perché logicamente vanno incontro ad una usura praticamente nulla: digito adesso da un iMac di ben 7 anni (che non spengo da un anno ed in cui da una settimana sono aperti Photoshop, Chrome, Safari, Spotify, VLC, Google Earth e ben due giochi virtualizzati con WINE) che praticamente è immacolato, uguale a quando lo cacciai dalla scatola la prima volta. 

Da questo mio discorso risulta intuibile che, al tuo posto, prenderei un iMac. Ma perché necessariamente la configurazione dal 27''? Questo spetta a te deciderlo, ovviamente; ma se ti troveresti comunque bene con uno schermino da 13'' (parlo del MacBook) allora perché non andare di un onestissimo 21''?

Ti riporto di seguito le configurazioni che acquisterei a seconda dei casi:

Schermo Medio
iMac 21,5'' 4K - 16 GB RAM - SSD 512 GB - i7 3,6 Ghz = 2330€ (Prezzo Education)
iMac 21,5'' 4K - 16 GB RAM - SSD 512 GB - i5 3,4 Ghz = 2115€ (Prezzo Education)

Schermo Grande
iMac 27 5K - 16 GB RAM - SSD 512 GB - i5 3,4 Ghz - 2520€ (Prezzo Education) -> Ovviamente ci sarebbero configurazioni "migliori" del 27'', ma sforiamo troppo di prezzo e, secondo me, non è il caso.

Portatile

MacBook Pro 13''16 GB RAM - SSD 512 GB - i5 3,4 Ghz = 2330€ (Prezzo Education)

 

La configurazione economicamente più svantaggiosa è sicuramente quella del MacBook Pro in quanto, appunto, paghi molto il fatto che sia "portatile", ma - se vedi - a parità di hardware la configurazione più conveniente è senza dubbio quella dell'iMac 21,5 con il processore i7.
In questo confronto, chiaramente, sto escludendo eventuali parametri legati alla scheda video, ma non credo che ti serva particolarmente. Poi potrei sbagliarmi.

Morale della favola? Minima spesa (si fa per dire) e massima resa = iMac 21,5 4K da 2330€. A questa cifra, poi, se vorrai dovrai aggiungere l'eventuale costo di Apple Care che ti garantirà una ulteriore estensione di garanzia. Non lo reputo indispensabile (soprattutto se il tuo problema è "economico") ma questo sicuramente ti aiuterà a vivere meglio con il "problema".

Questa era la mia. Spero di esserti stato utile.


< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 13/8/2017 at 10:32, Macfood dice:

Sto valutando di passare al mondo Apple ormai da tempo, ma c'è sempre un problema di budjet ovunque guardo.

 

L'iPhone non mi è strettamente necessario, ma dovrebbe far parte dei miei dispositivi, per il momento lo lascio da parte.

 

Quello che realmente mi serve è un macbook pro o un iMac con 16gb di Ram tassativi e 512 GB di SSD (possibilmente da aggiungere a parte ma credo non si possa fare)

L'iMac 27" mi costa 2800 euro con questa config, il Macbook Pro 13" 2300 euro il quale ha lo stesso prezzo dell'iMac 21" retina, però con un processore che non sono sicuro faccia bene il proprio lavoro, è l'I5 da 2,3 - 3,5 GHZ, insomma il minimo che offrono.

 

Parlando di dettagli tecnici, non credo che il Macbook mi darebbe problemi di prestazioni, tantomeno il monitor piccolo, nel peggiore dei casi mi prendo un monitor esterno.

Quello che devo fare è far partire diverse VM Linux, magari sviluppare siti web (roba leggera), e possibilmente far bootare Linux, ma se questo non dovrebbe funzionare vedrò di risolvere in altri modi.

 

Il problema economico lo sento dal fatto che il tutto mi fa partire da 6 ai 7 mesi di risparmi, un pò assurdo...

Anche se lo tenessi per almeno 5 anni, parlo di un quasi 9% di risparmi bruciato. Che poi mi possa anche durare 8 anni questo non lo escludo, ma in caso di rotture, mi verrà da piangere sul serio, è come se avessi un problema con cui convivere, invece che godermi il prodotto.

 

Ora il mio dubbio è, conviene spendere così tanto e rischiare, oppure mi continuo a fare i cavoli miei con quel penoso Windows?

Conosco persone, in pratica la maggiorparte, che non mangiano per comprarsi un iPhone (si sentono importanti), ma a me interessa veramente per lavorare un prodotto Apple e per non stare con un sistema che di sicurezza ha 0.

Potrei scegliere anche un PC e metterci direttamente Linux, ma i driver di sistema sono solo una pena... Cominciano problemi di surriscaldamento, il controller della luminosità che non funziona, e così molte altre cose...

 

Nel budjet, se considero anche di prendermi l'iPhone, siamo proprio fuori rotta...

Parlando di gaming, mi posso tranquillamente dimenticare qualsiasi gioco, non che ora lo stia facendo ma per tutti quei soldi mi aspetterei anche questo...

 

Non sono del mestiere ma chiedo: per quelle cosette li mica ci vuole un mac superpompato? Io credo che anche un imac base potrebbe essere al caso tuo.

 

Per quanto riguarda la diatriba ti diro che le scelte sono molto limitate a due punti di vista:

1) se preferisci la mobilità meglio del macbook (pro/air/semplice) non troverai in giro perchè qualsiasi macchina windows non riesce mai a bilanciarsi perfettamente con i propri consumi o non ha mai caratteristiche ben equilibrate (o scheda video indecente ma hardware fenomenale o il contrario)

2) se stai sul fisso Imac o una macchina con windows 10 non farebbe la differenza eprchè ormai i due sistemi sono stabilissimi e non creano problemi, ma mentre l'imac ci paghi un monitor superfigo (inutile per quelle cose evidenziate) e spazio zero in windows hai un po di ingombro ma versatilità (Ram quanta ne vuoi e hdd di tutti i tipi senza dare un rene)


Spero di essere stato chiaro :ok:


Utente windows 100% ma con cuore di mela morsicata.

Fotografo paparazzo attrezzato con sony alfa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Bacchinif Grazie per l'immensa risposta :D .

L'iPhone SE credo sia troppo piccolo, l'ho provato in un un negozio e mi andava bene, bei colori, reattivo etc, ma quella dimensione mi farebbe perdere la vista, inoltre non riesco a scriverci messaggi...

 

Il passaggio ad Apple lo voglio fare per il sistema e per l'hardware, non m'interessano quelle app, capisco che sono un benefit incredibile ma non m'interessano, forse dopo ci farò un pensierino.

 

Non sono uno studente quindi non beneficio di sconti. La scheda video per l'iMac non mi serve, sarebbe comoda ma lasciamo stare, pensiamo alle cose serie :D.

Nell'iMac non credo possa aggiungerci un disco interno successivamente, quindi l'idea di accontentarmi di 256GB non la vorrei valutare. Potrebbe andarmi bene perchè ho dischi esterni e cloud spazioso, ora che ci penso neanche 512 andrebbero poi così bene, quindi dovrei ricorrere sempre al cloud o a dischi esterni, 256GB potrei valutarli basandomi su questo.

 

Il monitor che sia 21,5 o 13 a me non fa differenza, il Mac ha un'interfaccia grafica studiata e migliorata sempre, l'ho provata pure sulla ridicola risoluzione dell'Air e ti posso dire che mi ci trovo benissimo.

 

Apple care non la voglio prendere, mi preoccupa solo dover aggiunstare il Mac dopo 3-4 anni, sono dolori seri, facilmente partono 500 euro per il retina...

 

Come processore l'I5 va benissimo, se non erro è il quad core fisico, non quello con l'hyper threading.

 

Il monitor 4k non mi serve, 2K vanno più che bene :D , quindi questo monitor + 256GB SSD (è il max disponibile) + i% + 16GB di Ram viene 1800 euro., oppure con il fusion drive da 1TB viene 1700, di spazio ci siamo ma l'SSD da 32 GB a che serve? Il sistema da solo credo sia sui 15GB, certo le componentistiche di sistema saranno al top della velocità ma il resto no... Con l'HDD da 1TB sarebbe bello fare il dual boot con Windows, con l'SSD da 256 questo non posso farlo, troppo poco spazio, già è tanto che lo metta in VM.Stessi componenti ma con il 4K mi viene 200 euro di piu in ogni caso, la scheda video è un altro passo per quel che vedo, comunque inutile in 4K con Windows, anche se volessi giocarci... A meno che imposto il monitor a 2K e non ci sono problemi di visualizzazione, problemi di scaling intendo, inoltre non ho mai visto una Radeon professionale per gaming, non so se ci vada bene... In caso positivo, potrei valutare anche di giocarci a volte, non mi dispiacerebbe tornare a giocare dopo tanto tempo.

 

Mi preme però una cosa, anni fa scelsi il portatile per evitare interruzioni di corrente, la corruzione dati non è poi così rara in questi casi, con l'iMac se si interrompe la corrente non oso immaginare quante ne dico :D , spero che abbiano implementato qualcosa per evitare problemi simili... Ho il cloud ma non sto lì a fare il backup ogni giorno.

 

@Windowsvista Windows non è MacOS X :D , un altro pianeta, comparto hardware poi non ne parliamo, tutto messo lì perchè deve essere lì, non è un accozzaglia di super hardware che funziona  male con il sistema operativo come in Windows, altrimenti mi facevo un PC anche da gaming già che ci siamo, prestazioni a bestia per 1200-1400 euro con monitor incluso, ma li vale? Credo proprio di no, sarebbe anche un raccoglitore di polvere incredibile, tipico di PC potenti, puoi avere il migliore case ma così sarà.

Modificato da Macfood

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Macfood dice:

....

@Windowsvista Windows non è MacOS X :D , un altro pianeta, comparto hardware poi non ne parliamo, tutto messo lì perchè deve essere lì, non è un accozzaglia di super hardware che funziona  male con il sistema operativo come in Windows, altrimenti mi facevo un PC anche da gaming già che ci siamo, prestazioni a bestia per 1200-1400 euro con monitor incluso, ma li vale? Credo proprio di no, sarebbe anche un raccoglitore di polvere incredibile, tipico di PC potenti, puoi avere il migliore case ma così sarà.

Mi sa che allora non hai mai saputo sfruttare windows perchè vedi che il 10 è la perfezione in persona, rispetto a tutti i windows finora usciti, e l'accozzaglie di hardware funzionano meglio rispetto al passato.

Ti fai un pc windows con raffreddamento a liquido e hai tolto parte della polvere.

i 1200€ dipende da quello che ci metti dentro, visto che il mio col dell 27" è costato qualcosa in meno e come configurazione fa girare pure la serie di battlefield senza rogne. Silenzio praticamente quasi allo zero, al punto che una ventolina usb per arieggiarmi la faccia fa piu casino.Unici fili volanti, tranne l'ethernet e la thunder che collega il monitor, sono di un vecchio 5,1 convertito in 3,1, ma che cambiero presto ed ancora non so di preciso se una mini soundbar o un 2.0 con le palle.

Insomma se vuoi passare ad Apple per il piacere ok ci sta, ma da qui a identificare windows come un'accozzaglia di hardware che funziona male ci sta un abisso.

Te lo dice chi li smonta, li rimonta e ci ha messo sopra la qualsiasi cosa, anche i primi "hackintosh" suq ueste accozzaglie di hardware.

 

 


Utente windows 100% ma con cuore di mela morsicata.

Fotografo paparazzo attrezzato con sony alfa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quello che hai detto tu l'ho fatto anche io, e credo abbiamo esperienza simile, ma non mi dire che Windows 10 funziona bene sull'hardware su cui viene montato. Per esempio, il mio Lenovo lo davano fino a Windows 8.1, lo aggiorno al 10 e sorgono 1000 problemi per lo schermo e il wifi, risultato? Dopo un anno li hanno risolti tutti, ma i problemi erano già ben noti 2 anni prima, quindi 3 anni... Ad ogni modo, è normale che finiscono il supporto per il dispositivo dopo neanche 3 anni? E' vero che è cambiato parecchio il sistema in sè, ma come diavolo possono far andare male cose del genere e stoppare anche il supporto, secondo me si sono aggiustati da soli o lo hanno fatto per i portatili nuovi, a fortuna funziona anche su quelli vecchi o semplicemente perchè montano hardware simile...

 

Il concetto sicurezza lo lascio stare, non serve menzionare chi dei due primeggia.

 

Monti Linux con qualsiasi distro e devi dirle tutte per problemi di ottimizzazione, e sempre se sei fortunato che ti funziona tutto come Wifi e controller della luminosità, inutile anche dire che in VM senza SSD è difficile usarlo comodamente...

Lasciando stare il mondo Linux, Windows i problemi li ha proprio in sè con ogni dispositivo, non è come Apple che sviluppa, fa il design, produce, testa, migliora, ricerca etc, il mondo Microsoft è un mercato di ferraglia e OSX è su un altro pianeta in quanto viene da Unix

Certo il prezzo si fa sentire, però queste cose non le sento in giro, anche da gente che ci smanetta da pazzi.

 

Ferraglia per me è pure Android a meno che non spendi una cifra tale e quale al prezzo per un iPhone, al di sotto è tutta immondizia o quasi. Ti illudono che con 250/300 euro ci esce un bel dispotivo, ma quello che è alla fine non è altro che un software buttato lì con hardware scelto per questioni di puro business.

 

Tornando alle mie esigenze, ragionando meglio un iMac sarebbe l'ideale per me, potrei anche rimanere in Windows e Linux ma entrambi mi danno problemi HW che non voglio assolutamente incontrare, mi fanno perdere solo tempo perchè il più delle volte una soluzione da solo non la trovo... Un'alternativa sarebbe usare Ubuntu che sembra aver lavorato molto sulla compatibilità, purtroppo non ne sono fan, anzi non lo considero neanche Linux, fa pena.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 8/22/2017 at 12:38, Macfood dice:

@Bacchinif Grazie per l'immensa risposta :D .

L'iPhone SE credo sia troppo piccolo, l'ho provato in un un negozio e mi andava bene, bei colori, reattivo etc, ma quella dimensione mi farebbe perdere la vista, inoltre non riesco a scriverci messaggi...

 

Il passaggio ad Apple lo voglio fare per il sistema e per l'hardware, non m'interessano quelle app, capisco che sono un benefit incredibile ma non m'interessano, forse dopo ci farò un pensierino.

 

Non sono uno studente quindi non beneficio di sconti. La scheda video per l'iMac non mi serve, sarebbe comoda ma lasciamo stare, pensiamo alle cose serie :D.

Nell'iMac non credo possa aggiungerci un disco interno successivamente, quindi l'idea di accontentarmi di 256GB non la vorrei valutare. Potrebbe andarmi bene perchè ho dischi esterni e cloud spazioso, ora che ci penso neanche 512 andrebbero poi così bene, quindi dovrei ricorrere sempre al cloud o a dischi esterni, 256GB potrei valutarli basandomi su questo.

 

Il monitor che sia 21,5 o 13 a me non fa differenza, il Mac ha un'interfaccia grafica studiata e migliorata sempre, l'ho provata pure sulla ridicola risoluzione dell'Air e ti posso dire che mi ci trovo benissimo.

 

Apple care non la voglio prendere, mi preoccupa solo dover aggiunstare il Mac dopo 3-4 anni, sono dolori seri, facilmente partono 500 euro per il retina...

 

Come processore l'I5 va benissimo, se non erro è il quad core fisico, non quello con l'hyper threading.

 

Il monitor 4k non mi serve, 2K vanno più che bene :D , quindi questo monitor + 256GB SSD (è il max disponibile) + i% + 16GB di Ram viene 1800 euro., oppure con il fusion drive da 1TB viene 1700, di spazio ci siamo ma l'SSD da 32 GB a che serve? Il sistema da solo credo sia sui 15GB, certo le componentistiche di sistema saranno al top della velocità ma il resto no... Con l'HDD da 1TB sarebbe bello fare il dual boot con Windows, con l'SSD da 256 questo non posso farlo, troppo poco spazio, già è tanto che lo metta in VM.Stessi componenti ma con il 4K mi viene 200 euro di piu in ogni caso, la scheda video è un altro passo per quel che vedo, comunque inutile in 4K con Windows, anche se volessi giocarci... A meno che imposto il monitor a 2K e non ci sono problemi di visualizzazione, problemi di scaling intendo, inoltre non ho mai visto una Radeon professionale per gaming, non so se ci vada bene... In caso positivo, potrei valutare anche di giocarci a volte, non mi dispiacerebbe tornare a giocare dopo tanto tempo.

 

Mi preme però una cosa, anni fa scelsi il portatile per evitare interruzioni di corrente, la corruzione dati non è poi così rara in questi casi, con l'iMac se si interrompe la corrente non oso immaginare quante ne dico :D , spero che abbiano implementato qualcosa per evitare problemi simili... Ho il cloud ma non sto lì a fare il backup ogni giorno.

 

@Windowsvista Windows non è MacOS X :D , un altro pianeta, comparto hardware poi non ne parliamo, tutto messo lì perchè deve essere lì, non è un accozzaglia di super hardware che funziona  male con il sistema operativo come in Windows, altrimenti mi facevo un PC anche da gaming già che ci siamo, prestazioni a bestia per 1200-1400 euro con monitor incluso, ma li vale? Credo proprio di no, sarebbe anche un raccoglitore di polvere incredibile, tipico di PC potenti, puoi avere il migliore case ma così sarà.

 

Ti rispondo con ordine:

 

- Davvero reputi l'iPhone SE piccolo ed addirittura impossibile da utilizzare a tal punto da perderci la vista? Ed allora due-tre anni fa che gli schermi erano tutti sui 4 pollici come facevi? Sono sicuro che il tuo sia più un "capriccio" che una reale necessità da schermo grande. Che uno schermo grande sia più comodo non v'è dubbio, ma nel momento in cui mi vieni a fare un discorso economico mi sembra abbastanza ragionevole far ricadere la scelta su un iPhone "piccolo" se si vuole a tutti i costi il sistema iOS sullo smartphone. 
Se poi mi chiedi quanto sia sensato spendere 4-500€ nel 2017 per uno smartphone (nemmeno per uno piccolo, ma proprio per uno smartphone) allora è un altro paio di maniche. Sono il primo a risparmiare e ad acquistare "cinafonini" a poco con prestazioni spesso superiori dei competitors europei. Unica pecca? Android. Usando il Mac perdo quella integrazione fantastica di Apple che ti fa risparmiare tanto sonno e fatica.

- Ti ho proposto quelle configurazioni di sopra perché eri partito sparando cifre "alte", ma soprattutto perché parlavi di longevità. Se mi vieni a parlare di una longevità di 6-8 anni non mi sembra il caso di prendere il considerazione un iMac base o simili. Andrei come minimo su un modello "strategicamente performante e scelto ad hoc". Le soluzioni da me proposte, a fronte di quanto dichiari, mi sembrano ancora abbastanza efficaci.

 

- Immaginavo che non fossi studente e che non potessi beneficiare di tali sconti, ma... hai quattro ipotesi per risparmiare comprando in maniera del tutto ufficiale da Apple: 
1) Fai acquistare nominalmente il computer ad uno studente di tua conoscenza registrato tramite il portale UniDays (ne conoscerai uno!). Si può fruire dello sconto sia online che in store fisico, ma dovendo fare la configurazione personalizzata... meglio online (anche meno controllI!)
2) Fai fare la stessa cosa, ma passando per un docente (se non sbaglio lo sconto docenti è del 10% contro l'8% degli studenti)
3) Aspetti qualche mese ed acquisti al Black Friday di Apple
4) Acquisti all'estero. Hai un anno di garanzia worldwide ed un altro anno presso l'Apple Store da cui hai acquistato. Diverso è se fai l'Apple Care. Con quello sono tre anni worldwide.

- Capisco che non ti serva il 4K, che non ti serva la scheda video o altro... ma secondo questo ragionamento non dovresti proprio prendere un computer moderno. Per quanto siano cose non strettamente indispensabili... sono tutte comodità che dopo farai fatica a rinunciare. Per fare un esempio sciocco: nemmeno a me al mio primo Mac servivano mouse e tastiera bluetooth (venivo da un super assemblato Windows con cavi che formavano un labirinto sulla scrivania), ma vuoi mettere la comodità di poter spostare la tastiera, di avere un ambiente visivamente ordinato? Nella vita nulla è indispensabile e ci si può privare di tutto, ma se con un po' di spesa ci si può rendere la vita felici e patire meno sofferenze... perché no?

- Il discorso sullo spazio di archiviazione non lo capisco. La scelta per me deve ricadere OBBLIGATORIAMENTE su un disco SSD (EVITA Fusion Drive o Hard Disk Meccanico che nel 2017 sono una follia, anche in prospettiva 2023-2025 di cui parli). Che poi debba essere da 256 GB o 512 GB dipende da te. Tieni conto che TUTTO il sistema + APPLICAZIONI fondamentali stanno tranquillamente in uno disco da 256 GB. Ha senso prendere 512 GB o 1 TB solo se FREQUENTEMENTE adoperi file di grandi dimensioni che ti servono pronti all'uso e necessitano di una veloce lettura/scrittura. Alternativamente io andrei di un classico Hard Disk (o più hard disk collegati in soluzioni intelligenti).

 

- Infine, tutte le applicazioni targate Apple o che lavorano bene nell'ecosistema MacOS salvano istantaneamente tutte le modifiche apportate ad un file. In particolar modo da quando fu introdotta qualche anno fa la funzione "Versions" che ti mostra più versioni di un singolo documento. 
Esempio: scrivo un documento di testo. Si spegne il computer per calo di tensione. Lo riaccendo: il Mac si riaccende riaprendo da solo tutto ciò che era aperto in precedenza e dove possibile ti mostra l'ultima cosa scritta/l'ultima modifica apportata al file. 
Ovviamente questo tipo di funzione va in opera solo con le app targate Apple, ma non con Photoshop ad esempio. Se modifico una foto e non la salvo (è sempre bene impostare il salvataggio automatico con cadenza fissa) la perdo. 
Ovviamente non devo essere io a dirti che se LAVORI con il computer, l'acquisto di un gruppo di continuità è la prima cosa da fare.


< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ottimo commento, soprattutto quello per l'iPhone, valuterò meglio.

 

Per il Mac, vedrò le varie opzioni che si presenteranno, questioni di finanziamento già me le hanno bocciate, non mi è possibile in quanto non sono residente permanente... Vedrò che posso fare :D .

 

Grazie a tutti :) .

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, Macfood dice:

Ottimo commento, soprattutto quello per l'iPhone, valuterò meglio.

 

Per il Mac, vedrò le varie opzioni che si presenteranno, questioni di finanziamento già me le hanno bocciate, non mi è possibile in quanto non sono residente permanente... Vedrò che posso fare :D .

 

Grazie a tutti :) .

 

Figurati. Io spero solo che tu riesca a fare la scelta giusta e dalla mia esperienza decennale posso dirti che se vuoi un prodotto longevo con Apple devi spendere qualcosina. In questo caso puoi ottimizzare il tutto cercando di prendere il prodotto più performante di tutti a livello hardware con la minima spesa e secondo le mie valutazioni, la scelta migliore rimane quella postata inizialmente con l'iMac dotato di i7.
Cerca sempre di ragionare in ottica futura.

Buona fortuna e tienici aggiornati ;).


< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 22/8/2017 at 17:45, Macfood dice:

Quello che hai detto tu l'ho fatto anche io, e credo abbiamo esperienza simile, ma non mi dire che Windows 10 funziona bene sull'hardware su cui viene montato. Per esempio, il mio Lenovo lo davano fino a Windows 8.1, lo aggiorno al 10 e sorgono 1000 problemi per lo schermo e il wifi, risultato? Dopo un anno li hanno risolti tutti, ma i problemi erano già ben noti 2 anni prima, quindi 3 anni... Ad ogni modo, è normale che finiscono il supporto per il dispositivo dopo neanche 3 anni? E' vero che è cambiato parecchio il sistema in sè, ma come diavolo possono far andare male cose del genere e stoppare anche il supporto, secondo me si sono aggiustati da soli o lo hanno fatto per i portatili nuovi, a fortuna funziona anche su quelli vecchi o semplicemente perchè montano hardware simile...

 

.....

Tornando alle mie esigenze, ragionando meglio un iMac sarebbe l'ideale per me, potrei anche rimanere in Windows e Linux ma entrambi mi danno problemi HW che non voglio assolutamente incontrare, mi fanno perdere solo tempo perchè il più delle volte una soluzione da solo non la trovo... Un'alternativa sarebbe usare Ubuntu che sembra aver lavorato molto sulla compatibilità, purtroppo non ne sono fan, anzi non lo considero neanche Linux, fa pena.

Presumo che il tuo fosse un assemblato o un notebook non fatto da te (parli di Lenovo e quindi ci arrivò di logica) ed è normale che ti abbia dato problemi perché gli assemblati/notebook nascono con chip e firmware modificati al punto da impedirti aggiornamenti "fai da te" direttamente dalle aziende (solo le schede video puoi farti).

io quando parlavo di Windows parlavo di un assemblato che fai tu e dove ogni pezzo viene coperto benissimo da Windows.

Per quanto riguarda la sicurezza Mac e Win sono pari al punto che su win non installo più antivirus da anni, visto che il 10 ha una protezione da bomba, e sono ancora vivo.

 

Linux ha sempre avuto roblemi perché ci sono mille,ila versioni e non ci sta quella richiesta enorme di driver tale da spingere tutti i produttori ad aggiornare su questo OS. In più chi ha Linux si presume abbia un po' di farinatura nella programmazione perché anche sul Linux più easy di tutti (ubuntu) , a volte devi smanettare per fare una cosa semplice.

Hai toccato il tasto Android e li pretendi la botte piena e moglie ubriaca .Ma secondo te io ed altri saremo degli scemi a prendere un Mate 9 huawei (signor telefono superiore all'iphone) da 800€ Vs un Samsung j da 200€ ? Si deve essere proprio tonti  a credere di paragonare di due prodotti. Un po' come iPhone SE è il 7 Plus o, visto che si chiamano iPhone, sono entrambi uguali?

 

Ascolta, come ti dissi prima, se vuoi passare alla mela per capriccio o perché sei convinto di trovare il paradiso hardware ok, ma da qui a sparare cavolate  a Windows ed Android per giustificare la tua scelta ti sbagli.

 

ma comunque torniamo ai tuoi problemi e li quoto Becchino anche se non punterei su una configurazione top top pure io.


Utente windows 100% ma con cuore di mela morsicata.

Fotografo paparazzo attrezzato con sony alfa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che il sistema Apple sia anni luce avanti a Windows, discorso di prezzo a parte. Stesso per Android, fino a poco tempo fa Android era penoso, ora l'hanno migliorato parecchio ma per i dispositivi di fascia alta siamo quasi sulla stessa fascia di prezzo, allora è meglio Apple considerando anche solo questo.

 

Per Linux è ovvio che non è ottimizzato e compatibile con tutto, non c'è sufficiente interesse commerciale lato cliente, solo lato server va forte, altrimenti vorrei vedere se non supera Windows o addirittura Mac OSX, visto che è pesante quanto un mattone, specie per la Ram. Il tutto viene fatto girare su macchine studiate in ogni minimo dettaglio però mi chiedo che diamine faccia con tutte quelle risorse :D .

 

Valuterò la scelta ma non sembra essere facile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, Macfood dice:

Credo che il sistema Apple sia anni luce avanti a Windows, discorso di prezzo a parte. Stesso per Android, fino a poco tempo fa Android era penoso, ora l'hanno migliorato parecchio ma per i dispositivi di fascia alta siamo quasi sulla stessa fascia di prezzo, allora è meglio Apple considerando anche solo questo.

 

 

 

il sistema Apple è ormai pareggiato con quello windows perchè entrambi hanno pregi e difetti. Tipo io in windows ho avuto sempre la flessibilità di cartelle e altro mentre qui in mac sono stato costretto a esportare le foto che distribuisco su whatsapp nella cartella immagini  poichè sulla scrivania il mac dava priorità a caricarli sul cloud invece di mandarli.

Su windows gli dici tu quali cartelle mandare in cloud o dove mettere le cose.

Questo è un esempio banale.

 

 

Android ormai è sempre avanti Ios ed è inutile ribadirlo perchè sono anni che ios fa solo copia &incolla delle funzionalita presenti su Android.

Per quanto riguarda i prezzi top ti direi di guardare bene ed aprire gli orizzonti perchè Huawei attualmente è la migliore azienda sul mercato  come qualita prezzo.

Modificato da Windowsvista

Utente windows 100% ma con cuore di mela morsicata.

Fotografo paparazzo attrezzato con sony alfa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non metto in dubbio la qualità Huawei, parlavo di Android che non va come dovrebbe, in iOS le cose vanno molto meglio, basta guardare anche all'hw che usano, per Android come Windows devi sempre pompare l'hw perchè è poco ottimizzato, questo a prova di quanto le cose siano fatte a interesse di business, ma non di qualità del prodotto finale, hw + sw.

In Microsoft apprezzo solo il fatto di aver portato Visual Studio ovunque, così come l'aver reso opensource C# e molto altro, ma di fatto non migliora la mia esperienza d'uso, tantomeno quella di sviluppo in quanto i bug sono sempre dietro l'angolo in cross platform e orientarsi non è facile.

Anche SQL Server l'hanno portato su Linux, ma alla fine è anch'esso stato copiato e incollato lì...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Contenuti simili

    • Da LuciaLupa
      Salve,
       
      iMac mid-2011, High Sierra.
       
      Stasera mi sono accorta che la partizione bootcamp con Windows è scomparsa: non compare nel Finder, in Disco di Avvio e nemmeno in Utility Disco. SOS non trova nulla di strano sul disco principale. Ho notato anche che succede la stessa cosa se provo a collegare un disco esterno NFTS. Neanche Mounty (un'app tipo Paragon che uso per leggere e scrivere sui due dischi) li vede.
       
      Il disco esterno che uso per Time Machine invece viene letto.
       
      Edit: diskutil list li vede
       
      Cosa posso fare? Grazie
    • Da Team News
      Da diversi anni Apple è ritenuta una delle migliori case produttrici di smartphone al mondo. Non a caso nel 2018 l’azienda di Cupertino ha raggiunto una capitalizzazione di mercato di mille miliardi di dollari. Numeri pazzeschi per un’azienda da sempre molto attenta al lancio di prodotti di altissima qualità. Nel 2019 Apple ha superato la soglia dei due miliardi di dispositivi iOS venduti dal 2007 tra iPhone, iPad e iPod Touch.
      I numeri dell’azienda
      Durante l’anno fiscale 2019, Apple ha fatturato entrate pari a 265 miliardi di dollari, con un guadagno in termini di reddito netto pari a 59 miliardi. In cassa sono disponibili 237 miliardi di dollari da poter investire. E proprio parlando di investimenti, Apple ha speso 14.2 miliardi di dollari durante l’anno per la ricerca e lo sviluppo (+23% rispetto al 2018). Gran parte di questi soldi sono finiti ai team di ricerca e sviluppo che lavorano al sistema di vettura autonoma, alla realtà aumentata, all’assistenza sanitaria e alle serie TV.
       
      Il sistema operativo perfetto 
      Apple ha studiato una serie di servizi perfetti per qualsiasi genere di attività. Il sistema operativo Apple, infatti, è in grado di supportare non solo l’utente durante l’orario lavorativo, ma anche durante lo svago. Non a caso l’iPhone ha influenzato l’espansione dei giochi online grazie a schede grafiche sempre più performanti ed a giochi sempre più attraenti e realistici. Sono finiti infatti i giorni in cui il miglior gioco per cellulari era snake. Oggi, infatti, iOS vanta un’enorme quantità di titoli derivanti dal mondo delle console. Telefoni e tablet continuano a diventare più veloci e più capaci, alcuni dei nostri migliori cellulari da gioco potrebbero competere con le console (quelle della scorsa generazione, per la precisione). Inoltre, il numero di vecchi giochi che vengono pubblicati su mobile è in costante aumento.
       
       
       

       
      Il futuro dei giochi
      La crescita del mercato videoludico non accenna a fermarsi, con numeri da capogiro: smartphone e tablet continuano a farla da padrona, con performance in grado di supportare ogni tipo di gioco mobile e applicazioni alla portata di tutti. Inoltre, sempre più produttori decidono di portare i loro titoli di maggior successo su smartphone, da Fortnite a PUBG, passando per Call of Duty e FIFA. Da non dimenticare inoltre le companion app dei giochi più seguiti: FIFA 20, ad esempio, è complementata da un’applicazione che permette di monitorare il mercato di Ultimate Team, acquistare nuove carte e vendere i calciatori meno interessanti.
      Un successo figlio non solo delle nuove tecnologie che consentono di utilizzare smartphone paragonabili alle migliori console, ma alla possibilità di giocare in qualsiasi momento della giornata. L’immediatezza dell’esperienza di gioco, dunque, e la modalità di gioco, che attraverso il touch screen diventa molto più facile, soprattutto per bambini e per neofiti del gioco. Con la possibilità dello streaming dei giochi, servizi lanciati da Apple, è probabile che il cross-platform gaming si consolidi ancora di più. Non dobbiamo dunque aspettarci che le vecchie console e i giochi per PC vadano in pensione. Anzi, questa innovazione del mobile gaming – e soprattutto le grandi innovazioni tecnologiche come Augmented Reality e Virtual Reality – daranno una spinta ulteriore al settore. Le velocità di connessione poi, abbassando dunque il ping, e soprattutto il 5G se davvero arriverà anche nel nostro paese, aumenteranno ancora di più le possibilità offerte al settore.
       
      Giochi e realtà virtuale
      Il mondo dei giochi è pronto dunque a sposare questa clamorosa rivoluzione. Specie i giochi da casino online come questi che sono sempre più amati perché riescono ad essere realistici ed avvincenti allo stesso tempo. Ed il futuro delle piattaforme della realtà virtuale potrebbe aumentare ancor di più il successo dei giochi online. Tutti questi indizi portano a pensare solo ed esclusivamente che questa tecnologia avrà un grandissimo successo sul cellulare. Sia giochi che applicazioni sviluppati con la tecnologia AR sono stati già lanciati sulle app tradizionali e sui principali store online. 
      Tra i giochi AR che hanno incantato su mobile, è inevitabile parlare di Pokemon Go. Dal momento in cui è stato lanciato per la prima volta sul mercato, ovvero a luglio di tre anni fa, ha guadagnato una cifra veramente monstre, pari a più di 2 bilioni di dollari complessivi, tra piattaforme iOS e Android. Subito a ruota seguono titoli del calibro di Jurassic World Alive, che ha guadagnato oltre 7,7 milioni di dollari su Apple e quasi 13 su Android, e The Walking Dead Our World. Sono numerose le app di realtà aumentata che stanno andando veramente alla grande: tra le altre troviamo Dead Island Survivors, Home Design 3D e Night Sky. 

    • Da davide_casaro
      Ciao a tutti, avrei un problemino con un calendario su iOS.
      Ieri, navigando su google, mi sono imbattuto in una pagina di pubblicità che promuoveva lotterie truffa online e distrattamente per uscire ho schiacciato il tasto iscriviti a un calendario invece che quello annulla (furbi loro che hanno invertito l’ordine). Ora mi compare sull’applicazione calendario, sotto la sezione “iscritto”, il calendario CLICK SUBSCRIBE, che ogni tot invia notifiche su presunte lotterie vincenti. A differenza degli altri calendari questo, almeno in apparenza, non può essere eliminato, non c’è nessuna opzione “elimina calendario”. Cercando un po’ online le uniche guide che ho trovato fanno riferimento a calendari iCloud, e comunque credo non siano praticabili in questo caso proprio per l’assenza del tasto elimina. 
      L’unica soluzione che mi è venuta in mente è il ripristino a dati di fabbrica. Il mio dubbio, però, è se facendo un backup vengono salvati anche i dati del calendario (immagino di sì) quindi rendere inutile il ripristino del backup (e perdere tutti gli altri dati).
      Lasciarlo nel telefono mi sembra un pò rischioso.
      Vi ringrazio anticipatamente per eventuali risposte.
       
    • Da Federica Fia
      Buonasera a tutti!
      Vorrei chiedere un Vs parere su un problema che sto riscontrando durante il backup del mio iphone.
      Pochi minuti dopo aver avviato il backup su itunes, mi compare l'avviso di errore: Itunes non ha potuto effettuare il backup dell'Iphone perchè Iphone è stato disconnesso.
      Premetto che il cavo e la porta USB del mio PC sono perfettamente funzionanti, infatti ho appena effettuato il salvataggio dei dati di un altro iphone.
      Qualcuno ha riscontrato lo stesso problema?
      Grazie in anticipo a chi mi aiuterà 🙏😉
       
  • Ora Popolare

  • Annunci casuali

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo