Vai al contenuto





luciensabre

iMac si connette ma non naviga. Aiuto?

Recommended Posts

Una settimana fa ho comprato un nuovo iMac 21.5” 2017, che monta macOS Sierra.

Subito dalla prima configurazione, il wi-fi non ha funzionato - tranne giusto il tempo di fare gli aggiornamenti: la mia rete compare, l’iMac ci si connette (con segnale al massimo) ma io non navigo; ho provato a seguire varie soluzioni trovate su internet, ma nessuna ė servita. Ho anche provato la Diagnosi Wireless di Apple, ma non è cambiato niente. 

Secondo voi cosa può essere? E come risolvo? 

Grazie infinite per l’aiuto. :)

Modificato da luciensabre

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Io appunterei la mia attenzione sul router. E' configurato il servizio DHCP? Fa il NAT? Qual è il DNS? E' un modello vecchio?

 

Per vedere che indirizzo viene assegnato (e se viene assegnato) al tuo Mac, vai in Preferenze di Sistema... > Network oppure alt clic sull'iconcina del Wi-Fi:

WiFi2.png.07e0694fad5bff11076b2146d46feeb7.png

 

Controlla di non aver impostato DNS invalidi in Preferenze di Sistema... > Network > Avanzate > DNS dove basterebbe quello fornito dal tuo router. Qual è il tuo provider di internet?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, 167-761 dice:

Io appunterei la mia attenzione sul router. E' configurato il servizio DHCP? Fa il NAT? Qual è il DNS? E' un modello vecchio?

 

Per vedere che indirizzo viene assegnato (e se viene assegnato) al tuo Mac, vai in Preferenze di Sistema... > Network oppure alt clic sull'iconcina del Wi-Fi:

WiFi2.png.07e0694fad5bff11076b2146d46feeb7.png

 

Controlla di non aver impostato DNS invalidi in Preferenze di Sistema... > Network > Avanzate > DNS dove basterebbe quello fornito dal tuo router. Qual è il tuo provider di internet?

 

Il DNS è 192.168.1.111, si è auto-impostato quando mi sono connessa al network e io non ho toccato le impostazioni avanzate del network; il servizio DHCP era già attivo e configurato di default e ha sempre usato il dns che ho indicato; cos’è il NAT? 

Il mio ISP è Telecom, ma la connessione è un po’ particolare: innanzitutto non è identificata con il classico ID Telecom-1234567 perché mio padre prima dello scorso Natale ha fatto un po’ di casini, e quindi ora sono su una rete personalizzata che si chiama cela - con una password facilissima ma insicurissima che non posso neanche cambiare - che usa delle specie di repeater montati a muro (gli elettricisti hanno fatto buchi nei muri e tirato cavi per installare quegli affari) che trasmettono il segnale a degli altri apparecchi attaccati alla prese elettriche. Come ho detto è un casino, ma siccome questa sorta di “intranet” fa capo al mio vecchio modem Telecom  credo non si possa neanche installare un altro modem...e mi devo tenere questo settaggio di mexda - da quando ce l’ho internet va da schifo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Apri preferenze di rete, Avanzate, DNS e metti questi DNS, vedi cosa accade. 

208.67.222.222
208.67.220.220

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, luciensabre dice:

Il DNS è 192.168.1.111, si è auto-impostato quando mi sono connessa al network e io non ho toccato le impostazioni avanzate del network; il servizio DHCP era già attivo e configurato di default e ha sempre usato il dns che ho indicato; cos’è il NAT?

Non ci vuole molto a configurare come si deve la LAN di casa.

 

Ora tu hai uno "scatolotto" Telecom che dovrebbe fare da gateway e da router, fornendo in più il servizio DHCP e DNS. Controlla che indirizzo ha.  Se ha, poniamo il caso, 192.168.1.1 allora il medesimo indirizzo deve essere "consegnato" via DHCP a tutti i client. Cioè, il tuo Mac dovrebbe avere DNS = 192.168.1.1. Oppure, se il DNS del tuo Mac è 192.168.1.111, allora dovresti controllare che il router abbia IP = 192.168.1.111. Lo verifichi facilmente col menu' che ti ho indicato prima. O, più comodamente, da Preferenze di Sistema > Network > Avanzate. Ma il lavoro è da fare sul router.

Modificato da 167-761

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 5/2/2018 at 21:31, 167-761 dice:

Non ci vuole molto a configurare come si deve la LAN di casa.

 

Ora tu hai uno "scatolotto" Telecom che dovrebbe fare da gateway e da router, fornendo in più il servizio DHCP e DNS. Controlla che indirizzo ha.  Se ha, poniamo il caso, 192.168.1.1 allora il medesimo indirizzo deve essere "consegnato" via DHCP a tutti i client. Cioè, il tuo Mac dovrebbe avere DNS = 192.168.1.1. Oppure, se il DNS del tuo Mac è 192.168.1.111, allora dovresti controllare che il router abbia IP = 192.168.1.111. Lo verifichi facilmente col menu' che ti ho indicato prima. O, più comodamente, da Preferenze di Sistema > Network > Avanzate. Ma il lavoro è da fare sul router.

 

Guardando meglio, il DNS è 192.168.1.6 mentre l’indirizzo IPv4 è 198.162.1.110 - ma è la stessa configurazione che mi ha sempre dato e ieri mi sono connessa normale tutta la serata (tanto che pensavo che il problema si fosse risolto); ho provato a cambiare il secondo dato con il primo, ma facendolo il Mac non si connetteva neanche.

Il problema è che io non ho lo “scatolotto” Telecom, ma un’altra “scatoletta” che riceve il segnale da un altro ancora “scatolino” che è collegato via cavi elettrici allo scatolotto che è giù in cantina.

Modificato da luciensabre

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 5/2/2018 at 15:04, Armageddon dice:

Apri preferenze di rete, Avanzate, DNS e metti questi DNS, vedi cosa accade. 

208.67.222.222
208.67.220.220

 

 

Non succede niente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, luciensabre dice:

 

Non succede niente.

Il problema grosso è alla fonte, quindi devi rompere le balle a Telecom e capire se possono farti un intervento. Un po' di tempo fa, Vodafone mi è uscita per lo spostamento del modem e non avevo pagato neanche nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fai un reset del router magari cambia a situazione.


 La supposizione è la madre di tutte le cazzate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Giuca dice:

fai un reset del router magari cambia a situazione.

 

Purtroppo non ho accesso al modem, e non ho idea di come funzioni la “scatoletta” pseudo-sostitutiva.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Contenuti simili

    • Da Kwizzy
      Buonasera, vi scrivo per una mia curiosità. Al migliore amico di mio marito è morto lo zio e gli sono stati regalati un iPad Pro (quello grosso che io chiamo il Padellone) ed un iMac da 27”. Il problema è che se li accende chiede la password e non la sa, di solito che si fa in questi casi?
      Lui mi ha detto che forse riesce ad entrare nella mail dello zio ed io gli ho suggerito di vedere se facendo il recupero pass magari ha usato quella mail. Ma nel caso che si fa se dalla mail non se ne cava nulla? Lui voleva portarli da dei fantomatici Cinesi che glielo sbloccano, ma prima volevo tentare le vie più legali e meno asiatiche ehehe
    • Da Iomma
      Salve a tutti,
      Metto subitissimo le mani avanti; sono un novizio nel mondo apple, non sono ferratissimo quando si parla di hardware e vorrei acquistare un iMac usato. Preciso che si tratta del primo macchinario targato mela che compro e sono affascinatissimo da macOs. ( ah non possiedo grandi fonti di denaro  😕 ). 
      Ora, spulciando nell'internet qua e la due offerte mi sono saltate all'occhio e trovo difficoltà nel scegliere uno dei due iMac.
      Premettendo che il prezzo degli articoli è quasi identico, ho trovato;
      un iMac 21,5'' late 2015 con i5 quad core 2,8 ghz,8gb ram ddr3, 1 tb hdd e iris pro 6200.... un iMac 21,5'' late 2013 con i7 quad core 3,1 ghz, 8gb ram ddr3,  1 tb hdd e  GeForce GT 750M...  
      La cosa che mi incasina il cervello è che il late 2013 sembra avere componenti migliori (anche vedendo alcuni benchmark online)  ma ho paura che essendo una macchina del 2013 questo suo vantaggio possa non essere poi così effettivo.
      Inoltre l'architettura sarà sicuramente diversa e so benissimo che non basta leggere Ghz o Mhz per determinare quale iMac è più performante.
       
      Il mio utilizzo di questa macchina consisterà per lo più in creazione di siti web, programmazione e leggerissimi ritocchi con Photoshop. Secondo voi quale dei due fa più al caso mio?
      Mi scuso per l'ignoranza e aspetto qualche salvatore
       
       
      Vi lascio il link nel quale ho constatato tutti i componenti:
      iMac late 2015
      iMac late 2013
       
      Matteo
    • Da tortuga
      Salve a tutti.
      Ho bisogno di acquistare un gruppo di continuità ma non so quali caratteristiche devo valutare ne tantomeno conosco marche affidabili.
      Devo usarlo con un iMac 27” late 2014.
      grazie
    • Da opensourcelivelinux
      Buonasera, sono nuovo nel forum, mi sono iscritto poc'anzi, avrei un problema da risolvere, mi ritrovo a chiedere aiuto a voi perché sono ormai da due giorni che le provo tutte, a casa da un amico con un iMac per risolvergli un problema secondo il mio parere assurdo, vi spiego.
      Il mio amico Gilberto possiede un dispositivo nvr, con os base linux che riceve il segnale dalle telecamere intorno alla sua abitazione e lo trasmette ad un monitor sul nvr stesso tramite cavo hdmi connesso all'nvr stesso, poi connesso tramite una porta ethernet un router wifi, arrivo al punto, il mio amico mi ha chiesto se sarei riuscito a trasmettere le stesse immagini sul suo computer al piano superiore nella sua camera da letto, così facendo lui avrebbe la possibilità di ricevere le immagini dell'esterno anche dalla sua camera, premetto che Gilberto non è un asso del computer e quindi io ho provato ad aiutarlo, premetto che anche io non sono proprio un genio dell'informatica ma ho masticato per anni il sistema operativo unix/linux, utilizzando prima open suse, e poi ubuntu per comodità, e quindi ho pensato di riuscire nell'opera da lui richiesta, in realtà in parte ci sono riuscito, perché in primis ho aperto il mio portatile molto datato con installato ubuntu 16.4 ltd e dopo un primo lavoro, installazione del plugin adobe flash player aggiornato per ubuntu ho visualizzato senza nessun problema le immagini delle telecamere collegandomi con il wifi al router, e quindi all'nvr con indirizzo ip 192.168.1.101 .
      Subito dopo provo a collegare il mac di Gilberto, premetto che subito non ha funzionato quindi ho installato il plugin richiesto, niente da fare si collega al router entra nelle impostazioni dell'nvr apre la schermata delle telecamere ma nei riquadri dove si dovrebbero vedere le quattro immagini delle telecamere in streaming si vede nero, allora ho provato a scaricare firefox sul iMac e impostarlo come lo ho impostato nel mio portatile ma il problema è il medesimo, errore #2032, non soddisfatto delle prove che ho portato avanti ho avuto la felice idea di installare ubuntu sul iMac tramite virtualbox proprio per togliermi ogni dubbio dato che io con il portatile riesco a visualizzare le camere ho pensato che installando linux e connettendomi al router avrei risolto, invece no problema #2032.
      Aiuto non so più che fare e inoltre sto iniziando a pensare che forse il macintosh ancora deve abbassare la testa a linux😁.  Distinti saluti e ringrazio anticipatamente per l'aiuto ...
  • Ora Popolare

  • Annunci casuali

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo