Vai al contenuto





---io---

ISTALLAZIONE WINZOZ

Recommended Posts

Ciao a tutti

dopo anni di resistenza mi ritrovo ad istallare winzoz in un imac abbastanza recente del 2016 con 1tb di memoria.

Come e cosa mi consigliate di fare? Io fondamentalmente lo utilizzo per alcuni sofwaftare di gestione magazzino ordii e spedizioni nulla di più... che winzoz metto?

 

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


dipende da cosa ci devi fare. puoi usare bootcamp o una semplice macchina virtuale.

 

la versione di windows dipende da ..i programmi che vuoi usare; per quale versione sono stati scritti?

 

cmq con windows 7 dovresti poter fare tutto.


 La supposizione è la madre di tutte le cazzate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se vuoi usare bootcamp dipende tutto dalla versione di bootcamp, ad esempio l'ultima mi pare non sia compatibile con windows 7.

Bootcamp è il metodo ufficiale apple quindi è decisamente semplice. In pratica è un dual boot (mac os e windows), quindi per passare da un sistema all'altro devi riavviare, ma windows gira nativo al 100%.

Le macchine virtuali sono l'alternativa per non dover riavviare, il sistema gira condividendo le risorse con mac os. Hai più libertà di scelta e la facilità dipende dal programma usato (vmware, parallels o virtual box (quest'ultimo è l'unico gratuito ma le prestazioni sono leggermente inferiori, tutti e tre li puoi comunque provare gratuitamente)).

In questo caso si parla di sistema virtualizzato (non emulato, l'emulazione infatti ricrea via software anche la cpu, la gpu e gli altri componenti e di solito serve per i sistemi non intel/amd x86).

Infine c'è la possibilità di usare wine (nelle ultime versioni di mac os però il supporto a 32-bit verrà però rimosso quindi questa opzione non sarà disponibile per i software a 32-bit) che non è un emulatore ma trasforma semplicemente le chiamate di sistema da mac a windows (il software gira quindi quasi nativo, meglio che sulle macchine virtuali), ma settare il tutto è più complesso e la compatibilità dipende da quanto wine è stato sviluppato bene per quella specifica applicazione (alcune applicazioni semplicemente non girano, altre girano solo in parte). Ha il vantaggio di non richiedere una licenza windows (a differenza degli altri due metodi), di non richiedere riavvio e di occupare poco spazio su disco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo