Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Quale canzone state ascoltando in questo momento?


Recommended Posts

Give me body give me body body

Give me your body

Don't talk don't talk don't talk don't talk

Baby don't talk

Body language body language body language

Give me your body

Just give me yeah your body

Give me yeah your body

Don't talk

Body language huh huh

Body language body language

You got red lips snakes in your eyes

Long legs greatthighs

You got the cutest ass I've ever seen

Knock me down for a six anytime

Look at me I gotta case of body language

Look at me I gotta caseof body language

Look at me I gotta case of body language

Look at me I gotta case of body language

Of body language of body language

Yeah sexy body sexy sexy body

I want your body

Baby you're hot

Body language body language body language

Body language body language body language

Body language body language body language

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 42,3k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

  • Freak_Irish_Sister

    4106

  • StoneColdCrazy

    4088

  • federangelo

    3592

  • macgiov

    1544

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Sweet Child O' Mine --- Guns'N'Roses

Always On My Mind - Pet Shop Boys

Re Carlo tornava dalla guerra

lo accoglie la sua terra

cingendolo d'allor

al sol della calda primavera

lampeggia l'armatura

del sire vincitor

il sangue del principe del Moro

arrossano il ciniero

d'identico color

ma più che del corpo le ferite

da Carlo son sentite

le bramosie d'amor

"se ansia di gloria e sete d'onore

spegne la guerra al vincitore

non ti concede un momento per fare all'amore

chi poi impone alla sposa soave di castità

la cintura in me grave

in battaglia può correre il rischio di perder la chiave"

così si lamenta il Re cristiano

s'inchina intorno il grano

gli son corona i fior

lo specchi di chiara fontanella

riflette fiero in sella

dei Mori il vincitor

Quand'ecco nell'acqua si compone

mirabile visione

il simbolo d'amor

nel folto di lunghe trecce bionde

il seno si confonde

ignudo in pieno sol

"Mai non fu vista cosa più bella

mai io non colsi siffatta pulzella"

disse Re Carlo scendendo veloce di sella

"De' cavaliere non v'accostate

già d'altri è gaudio quel che cercate

ad altra più facile fonte la sete calmate"

Sorpreso da un dire sì deciso

sentendosi deriso

Re Carlo s'arrestò

ma più dell'onor potè il digiuno

fremente l'elmo bruno

il sire si levò

codesta era l'arma sua segreta

da Carlo spesso usata

in gran difficoltà

alla donna apparve un gran nasone

e un volto da caprone

ma era sua maestà

"Se voi non foste il mio sovrano"

Carlo si sfila il pesante spadone

"non celerei il disio di fuggirvi lontano,

ma poiché siete il mio signore"

Carlo si toglie l'intero gabbione

"debbo concedermi spoglia ad ogni pudore"

Cavaliere egli era assai valente

ed anche in quel frangente

d'onor si ricoprì

e giunto alla fin della tenzone

incerto sull'arcione

tentò di risalir

veloce lo arpiona la pulzella

repente la parcella

presenta al suo signor

"Beh proprio perché voi siete il sire

fan cinquemila lire

è un prezzo di favor"

"E' mai possibile o porco di un cane

che le avventure in codesto reame

debban risolversi tutte con grandi puttane,

anche sul prezzo c'è poi da ridire

ben mi ricordo che pria di partire

v'eran tariffe inferiori alle tremila lire"

Ciò detto agì da gran cialtrone

con balzo da leone

in sella si lanciò

frustando il cavallo come un ciuco

fra i glicini e il sambuco

il Re si dileguò

Re Carlo tornava dalla guerra

lo accoglie la sua terra

cingendolo d'allor

al sol della calda primavera

lampeggia l'armatura

del sire vincitor

:ciao:

Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella danzante!!!

Amo gli uomini che cadono, se non altro perché sono quelli che attraversano!

Il Blog di Bimbetta: elaborazione DSM V.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nei quartieri dove il sole del buon Dio non dà i suoi raggi

ha già troppi impegni per scaldar la gente d'altri paraggi,

una bimba canta la canzone antica della donnaccia

quello che ancor non sai tu lo imparerai solo qui tra le mie braccia.

E se alla sua età le difetterà la competenza

presto affinerà le capacità con l'esperienza

dove sono andati i tempi di una volta per Giunone

quando ci voleva per fare il mestiere anche un po' di vocazione.

Una gamba qua, una gamba là, gonfi di vino

quattro pensionati mezzo avvelenati al tavolino

li troverai là, col tempo che fa, estate e inverno

a stratracannare a stramaledire le donne, il tempo ed il governo.

Loro cercan là, la felicità dentro a un bicchiere

per dimenticare d'esser stati presi per il sedere

ci sarà allegria anche in agonia col vino forte

porteran sul viso l'ombra di un sorriso tra le braccia della morte.

Vecchio professore cosa vai cercando in quel portone

forse quella che sola ti può dare una lezione

quella che di giorno chiami con disprezzo pubblica moglie

quella che di notte stabilisce il prezzo alle tue voglie.

Tu la cercherai, tu la invocherai più di una notte

ti alzerai disfatto rimandando tutto al ventisette

quando incasserai delapiderai mezza pensione

diecimila lire per sentirti dire "micio bello e bamboccione".

Se ti inoltrerai lungo le calate dei vecchi moli

In quell'aria spessa carica di sale, gonfia di odori

lì ci troverai i ladri gli assassini e il tipo strano

quello che ha venduto per tremila lire sua madre a un nano.

Se tu penserai, se giudicherai

da buon borghese

li condannerai a cinquemila anni più le spese

ma se capirai, se li cercherai fino in fondo

se non sono gigli son pur sempre figli

vittime di questo mondo.

Dedicata ad Elio......si.... quell'Elio che è scappato! :oops:

:ciao:

Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella danzante!!!

Amo gli uomini che cadono, se non altro perché sono quelli che attraversano!

Il Blog di Bimbetta: elaborazione DSM V.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tu sì 'na cosa grande per me

'na cosa ca mi fà 'nnamurà

'na cosa che si tu guarda a me

me ne moro accussì guardanno a te

Vurria sape' 'na cosa da tè

pecchè cuanno te guardo accussì

si pure tu te siente morì

nom me o dice a nun me fai capì

ma pecchè

A dille'na vota sola

che pure tu stai tremmanno

dimmi ca me vuò bene

comm'io, comm'io, comm'io voglio bene a te

Tu sì 'na cosa grande pe'me

'na cosa ca tu stessa non saie

'na cosa ca nun aggio avuto maie

'nu bene accussì, accussì grande

Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella danzante!!!

Amo gli uomini che cadono, se non altro perché sono quelli che attraversano!

Il Blog di Bimbetta: elaborazione DSM V.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parlami dell'universo

di un codice stellare che morire non può

di anime in continuo mutamento

e abbracci nucleari estesi nell'immensità

dove tu mi stai aspettando adesso...

...dentro una vertigine che danza

e ci porta al di là del tempo

sino a ritornare sulle labbra

l'incanto è lo stesso

perchè niente è cambiato

anche se tutto è diverso.

Cantami dell'universo

di un codice stellare che mentire non può

cadono nel vuoto in un momento

miliardi di segnali

che accendono l'immensità

dove tu lo sai che poi mi perdo...

...dentro a una vertigine che danza

e ci porta al di là del tempo

fino a ritornare sulle labbra

l'incanto è lo stesso

perchè niente è cambiato

anche se tutto è diverso...

perchè niente è cambiato

anche se tutto sembra diverso...

miliardi di segnali che accendono l'immensità....

...dentro a una vertigine che danza

e ci porta al di là del tempo

fino a ritornare sulle labbra

l'incanto è lo stesso

e tu sei...

...dentro a una vertigine che danza

e ci porta al di là del tempo

...dentro a una vertigine che danza

e ci porta al di là del tempo...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

u2 - staring at the sun

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

robert miles - children

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo mondo

corre come un aeroplano

e mi appare

più sfumato e più lontano.

Per fermarlo

tiro un sasso controvento

ma è già qui che mi rimbalza

pochi metri accanto.

Questo è un mondo

che ti logora di dentro

ma non vedo

come fare ad essere contro.

Non mi arrendo

ma per essere sincero

io non trovo proprio niente

che assomigli al vero.

Il tutto è falso

il falso è tutto.

Il tutto è falso

il falso è tutto.

E allora siamo un po' preoccupati

per i nostri figli

ci spaventano i loro silenzi

i nostri sbagli.

L'importante è insegnare quei valori

che sembrano perduti

con il rischio di creare nuovi disperati.

Il tutto è falso

il falso è tutto.

Non a caso la nostra coscienza

ci sembra inadeguata

quest'assalto di tecnologia

ci ha sconvolto la vita.

Forse un uomo che allena la mente

sarebbe già pronto

ma a guardarlo di dentro

è rimasto all'ottocento.

Il tutto è falso

il falso è tutto.

Io

che non riesco più a giudicare

non so neanche che cosa dire

della mia solitudine.

Guardo

con il mio telecomando

e mi trovo in mezzo al mondo

e alla sua ambiguità.

C'è qualcuno che pensa

di affrontare qualsiasi male

con la forza innovatrice

di uno Stato liberale.

Che il mercato risolva da solo

tutte le miserie

e che le multinazionali siano necessarie.

Il tutto è falso

il falso è tutto.

Ma noi siamo talmente toccati

da chi sta soffrendo

ci fa orrore la fame, la guerra

le ingiustizie del mondo.

Com'è bello occuparsi dei dolori

di tanta, tanta gente

dal momento che in fondo

non ce ne frega niente.

Il tutto è falso

il falso è tutto.

Io

che non riesco più a ritrovare

qualche cosa per farmi uscire

dalla mia solitudine.

Cerco

di afferrare un po' il presente

ma se tolgo ciò che è falso

non resta più niente.

Il tutto è falso

il falso è tutto.

Il tutto è falso

il falso è tutto quello che si sente

quello che si dice

il falso è un'illusione che ci piace

il falso è quello che credono tutti

è il racconto mascherato dei fatti

il falso è misterioso

e assai più oscuro

se è mescolato

insieme a un po' di vero

il falso è un trucco

un trucco stupendo

per non farci capire

questo nostro mondo

questo strano mondo

questo assurdo mondo

in cui tutto è falso

il falso è tutto.

Il tutto è falso

il falso è tutto

Il tutto è falso

il falso è tutto

Il tutto è falso

il falso è tutto, tutto, tutto.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non insegnate ai bambini

non insegnate la vostra morale

è così stanca e malata

potrebbe far male

forse una grave imprudenza

è lasciarli in balia di una falsa coscienza.

Non elogiate il pensiero

che è sempre più raro

non indicate per loro

una via conosciuta

ma se proprio volete

insegnate soltanto la magia della vita.

Giro giro tondo cambia il mondo.

Non insegnate ai bambini

non divulgate illusioni sociali

non gli riempite il futuro

di vecchi ideali

l'unica cosa sicura è tenerli lontano

dalla nostra cultura.

Non esaltate il talento

che è sempre più spento

non li avviate al bel canto, al teatro

alla danza

ma se proprio volete

raccontategli il sogno di

un'antica speranza.

Non insegnate ai bambini

ma coltivate voi stessi il cuore e la mente

stategli sempre vicini

date fiducia all'amore il resto è niente.

Giro giro tondo cambia il mondo.

Giro giro tondo cambia il mondo.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo