Vai al contenuto





valmac

Upgrade Ram e SSD su iMac 21,5 anno 2019

Recommended Posts

Buongiorno a tutti,

per questioni lavorative devo acquistare un Mac per il mio ufficio. Tra le varie opzioni mi sono deciso sul modello iMac 4k da 21,5” con Fusion drive. 

 

Per quanto riguarda i potenziamenti ho visto che la Apple ha dei prezzi decisamente troppo cari per quanto riguarda SSD (da 1 Tera parliamo di 600€) e Ram.

 

la mia domanda... posso acquistare la versione con fusion drive e 8Giga Ram ed eventualmente upgradare (magari tra un anno)?

 

Qualcuno di voi ha eseguito l'upgrade trovando soluzioni con SSD esterni? 

 

Grazie in anticipo, aspetto chiarimenti 😅


"Stay Hungry. Stay Foolish."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


No per la ram solo il 27 pollici si puo' espandere tramite il cassettino posteriore, mentre per l'ssd e' un casino aprire l'imac ed installarlo, meglio prendere tutto preassemblato da apple a mio avviso, infatti ho preso un 21,5 con 16gb ed SSD, cosi' per altri 8/9 anni non ci penso piu'.

Modificato da Glacy

 Il Sapiente sa Poco.. L'ignorante sa Molto.. il Cujun sa Tutto 


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, grazie per la risposta.

 

Il problema è che all'Apple Store mi hanno detto che l'upgrade si può fare sulla Ram ma non sull'hard disk.

 

In un altro negozio (rivenditore ufficiale) mi hanno detto che si poteva effettuare su entrambi, su internet ho trovato un po’ di tutto. Uno su tutti video americani dove aprono i Mac e li smontano.

 

 Altra confusione, pare che solo iMac 2015 da 21,5 avevano questa caratteristica che hai scritto prima, quelli più recenti invece no.

 

Nessuno ha fatto questo upgrade? 


"Stay Hungry. Stay Foolish."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No perche' Nessun folle si cimenta in un'azione suicida del genere .!! aprire un 4K in garanzia e non, ma anche no, al limite un SSD esterno cosa che mi fa rabbrividire al solo pensiero ma e' una soluzione  fattibile.

La ram e' saldata onboard  ma non si capisce molto bene, dalla foto sembrano dei comuni banchi di ram aggiuntivi

 

 

 

 

It may not be as accessible as the (dead simple) RAM hatch found in the 27" iMacs—but still, this is a major win for upgradability over all the 21.5" iMacs with soldered RAM that we've encountered in recent years.

 

https://it.ifixit.com/Smontaggio/iMac+Intel+21.5-Inch+Retina+4K+Display+2017+Teardown/92170

Schermata 2019-08-17 alle 14.38.33.png

Modificato da Glacy

 Il Sapiente sa Poco.. L'ignorante sa Molto.. il Cujun sa Tutto 


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da quel che si capisce, la RAM non è saldata come sui precedenti iMac 21,5" ma per accedervi occorre comunque smontare completamente la macchina, cosa fattibile ma solo da personale molto esperto e comunque invalida la garanzia. Quanto alla soluzione dell'SSD esterno, non sono d'accordo con Glacy; un buon disco Thunderbolt garantisce ottime prestazioni ed è una soluzione costosetta ma utile per ovviare ai problemi di esaurimento o lentezza del disco interno.

Modificato da Carolus73
  • Mi piace 1

X

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco, quindi sui nuovi modelli non c’è più questa saldatura almeno per quel che riguarda la RAM.

 

Domande... a sto punto se devo aprire la macchina per fare upgrade della RAM non posso upgradare anche il fusion con un SSD? Cosa me lo impedirebbe? Non c'è nessuno che ha fatto questa operazione?

 

Su Amazon ho visto i prezzi di RAM e SSD. Con meno di 300€ porti a casa due slot da 16giga (tot 32) e un SSD da 1Tb. Sul sito della Apple per gli stessi upgrade chiedono 1320€. Quasi quanto un altro iMac.

 

Una follia!!!


"Stay Hungry. Stay Foolish."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aprire quella macchina per cambiare Ram ed inserire un SSD ed invalidare la garanzia per risparmiare...!!  rischiando di fare magari chissà quali danni ci penserei molto bene non vale assolutamente la candela,  una follia la definirei eufemistica come cosa a mio avviso è  proprio una bella cazzata.

Modificato da Glacy
  • Mi piace 2

 Il Sapiente sa Poco.. L'ignorante sa Molto.. il Cujun sa Tutto 


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Glacy un utente opterebbe per questa opzione proprio perché fatta in un successivo momento. Magari tra 2 o 3 anni quando la garanzia è bella che morta. La Apple costa caro, si sa. Ma un conto è spendere per un hardware un conto è farsi ciullare 600€ per un SSD che ormai trovi a prezzi nettamente inferiori un po’ ovunque.

 

La mia domanda comunque non è tanto se è folle o no. La mia domanda è se si può e se c’è qualcuno che ha fatto un'operazione simile.

  • Mi piace 1
  • Non mi piace 2

"Stay Hungry. Stay Foolish."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, valmac dice:

La mia domanda è se si può e se c’è qualcuno che ha fatto un'operazione simile.

 

Non credo sia molto probabile trovare qualcuno che ha fatto un intervento del genere su un computer del 2019.

 

Se vale l'ipotesi da te fatta che uno dovrebbe prima attendere il termine della garanzia, è difficile che uno lo faccia prima se non è costretto.

 

E questo tipo di scelta si presta comunque a dei dubbi rispetto alla sua reale lungimiranza e risparmio economico.

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, valmac dice:

La mia domanda è se si può

 

Ciao, guarda questo video. La difficoltà è elevata, e come tutti in questo thread ti hanno consigliato è di lasciar perdere la modifica. 

 

Se non vuoi affrontare il costo elevato puoi sempre optare per le rate ma in futuro avrai una macchina più potente che non dovrai aprire per effettuare delle modifiche... 

 

Modificato da AntoninoBattiato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Prendilo con ssd da 500 e ram da 16 e al max ti faivun hd esterno (se stai nel budget)


Mors Tua Vita Mea

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 17/8/2019 at 18:57, @Maurizio dice:

 

Non credo sia molto probabile trovare qualcuno che ha fatto un intervento del genere su un computer del 2019.

 

Se vale l'ipotesi da te fatta che uno dovrebbe prima attendere il termine della garanzia, è difficile che uno lo faccia prima se non è costretto.

 

E questo tipo di scelta si presta comunque a dei dubbi rispetto alla sua reale lungimiranza e risparmio economico.

 

 

Ciao, scusate il ritardo e grazie per le risposte.

 

Partiamo con un piccolo ripasso di storia della Apple.

 

Gli attuali iMac 21,5” presentano le stesse caratteristiche estetiche da quasi 10 anni. L’ultimo aggiornamento estetico fu il passaggio dal vecchio iMac 20” con schermo quadrato proprio all’attuale modello in vendita con schermo panoramico.

 

Da quello che ho capito (e che mi hanno riferito) solo un anno, mi sembra il 2016, la Apple decise di saldare internamente anche le schede RAM, oltre all'SSD. Fortunatamente questa decisione è stata subito modificata altrimenti gli utenti sarebbero stati costretti ad avere una macchina sicuramente non economica a scatola totalmente chiusa. Quello che prendi quello ti resta. 

 

Quindi, a parte questo esperimento (se vero), le macchine sono rimaste pressoché identiche negli anni potenziando ovviamente i componenti interni tipo processore, scheda grafica ecc di anno in anno.

 

Per chiarire la tua affermazione sulla lungimiranza e risparmio economico ti dico subito che:

 

La possibilità di upgradare un computer ne aumenta sicuramente longevità ed efficienza. Visti i prezzi che, ripeto, per RAM da 32 e SSD da 1Tb superano i 1300€, mentre su Amazon gli stessi componenti hanno un valore che si aggira intorno ai 300€, mi sembra onestamente una rapina bella e buona.

 

Inoltre

 

1- l’upgrade della RAM è attualmente consentita da Apple. Nel caso tu voglia eseguire questo potenziamento puoi chiamare Apple e farti consigliare un centro autorizzato più vicino a casa tua.

 

2- può sembrare strano ma per eseguire l'upgrade della RAM oggi è obbligatorio comunque rimuovere lo schermo. A meno che tu non abbia un 27” che è provvisto di uno sportellino posteriore.

 

3- in via ufficiale, invece, la Apple non consente la sostituzione di Fusion o SSD (why? Per spennarti fino all'ultimo centesimo ovvio). Ma questa è un’operazione irreversibile oppure è una sciocchezza che un qualsiasi tecnico minimamente preparato può risolvere svitando quattro viti? 

 

conclusione... se qualcuno negli anni passati (quindi con macchine sostanzialmente identiche a quelle del 2019) ha eseguito un upgrade con un SSD su un iMac 21,5” e quindi FUORI GARANZIA può farmi sapere come si è trovato?

 

grazie per la risposta comunque Maurizio.


"Stay Hungry. Stay Foolish."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@AntoninoBattiato sì, la difficoltà è sicuramente elevata. Per questo motivo preferisco informarmi bene prima di eseguire un acquisto del genere.

 

@Rangam ci stavo pensando. Mi infastidisce però questa nuova politica iper consumistica. Il Mac non è mai stato un PC assemblato... però negli anni passati modifiche di questo tipo erano concesse. 

Modificato da valmac

"Stay Hungry. Stay Foolish."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, valmac dice:

1- l’upgrade della RAM è attualmente consentita da Apple. Nel caso tu voglia eseguire questo potenziamento puoi chiamare Apple e farti consigliare un centro autorizzato più vicino a casa tua.

 

 

Un centro Apple mica ti monta la RAM comprata da Amazon.

Ammesso e non concesso che Apple ti faccia un intervento del genere su un computer nuovo, hai chiesto quanto costa ?

 

Dubito che costi meno del BTO, altrimenti si darebbero la zappa sui piedi.

 

Lo stesso vale per il disco, se compri un iMac 2019 con fusion drive e dopo 3 mesi vuoi fargli montare da Apple un SSD da 1 Tb, pensi davvero che costerebbe meno del Build To Order ?

 

----------------------

 

Riferendosi invece al fatto di attendere i due anni della garanzia per intervenire in modo più indipendente,

riguardo alla lungimiranza ti faccio un ragionamento molto più terra terra rispetto ai tuoi ragionamenti storici che francamente non ho compreso.

 

Se uno sceglie consapevolmente di acquistare un iMac 2019 con una configurazione hardware provvisoria e con l'intento di modificarla allo scadere della garanzia, secondo me siamo di fronte a due casistiche:

- l'utente fa un uso piuttosto basico del computer e con un fusion drive e 8 Gb di RAM riesce a fare tutto, per cui dopo i due anni l'upgrade hardware è essenzialmente un capriccio e un refresh che aumenta il valore sul mercato del prodotto più che soddisfare una concreta esigenza prestazionale dell'utente

 

- se le esigenze operative avessero richiesto da subito maggiori prestazioni, lavorare per due anni con una configurazione sottodimensionata è poco lungimirante da un punto di vista della produttività personale e imprenditoriale; i soldi risparmiati al momento dell'acquisto sono stati persi in due anni in cui uno ha lavorato con un computer acquistato nuovo ma con le prestazioni paragonabili ad un computer usato di 2/3 generazioni precedenti

 

Modificato da @Maurizio
  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
20 ore fa, @Maurizio dice:

 

Un centro Apple mica ti monta la RAM comprata da Amazon.

Ammesso e non concesso che Apple ti faccia un intervento del genere su un computer nuovo, hai chiesto quanto costa ?

 

Dubito che costi meno del BTO, altrimenti si darebbero la zappa sui piedi.

 

Lo stesso vale per il disco, se compri un iMac 2019 con fusion drive e dopo 3 mesi vuoi fargli montare da Apple un SSD da 1 Tb, pensi davvero che costerebbe meno del Build To Order ?

 

----------------------

 

Riferendosi invece al fatto di attendere i due anni della garanzia per intervenire in modo più indipendente,

riguardo alla lungimiranza ti faccio un ragionamento molto più terra terra rispetto ai tuoi ragionamenti storici che francamente non ho compreso.

 

Se uno sceglie consapevolmente di acquistare un iMac 2019 con una configurazione hardware provvisoria e con l'intento di modificarla allo scadere della garanzia, secondo me siamo di fronte a due casistiche:

- l'utente fa un uso piuttosto basico del computer e con un fusion drive e 8 Gb di RAM riesce a fare tutto, per cui dopo i due anni l'upgrade hardware è essenzialmente un capriccio e un refresh che aumenta il valore sul mercato del prodotto più che soddisfare una concreta esigenza prestazionale dell'utente

 

- se le esigenze operative avessero richiesto da subito maggiori prestazioni, lavorare per due anni con una configurazione sottodimensionata è poco lungimirante da un punto di vista della produttività personale e imprenditoriale; i soldi risparmiati al momento dell'acquisto sono stati persi in due anni in cui uno ha lavorato con un computer acquistato nuovo ma con le prestazioni paragonabili ad un computer usato di 2/3 generazioni precedenti

 

 

Tralasciando il ragionamento sull'upgrade per far aumentare il valore che francamente non mi riguarda come il 99% delle supposizioni  che stai cercando di mettere in mezzo alla mia sacrosanta domanda iniziale (andare in un Apple Store con in mano una RAM acquistata su Amazon è una di queste) ti rispondo al "soluzione provvisoria nel 2019" con assolutamente no e sai per quale motivo? Perché molti programmi possono girare tranquillamente quando il Mac è "giovane". Eventuali aggiornamenti software possono invece richiedere macchine più performanti e solo in un secondo momento posso decidere di eseguire un upgrade. Anche dopo 5 anni se voglio.. C’è qualcosa di strano in questa opzione?

 

Esiste una legge in merito che mi impedisce di optare per questa soluzione? O magari tu puoi impedirmelo?

 

Comunque ritornando a quello che era il senso del mio post (si può upgradare un iMac 21" nel 2019?) ho un piccolo aggiornamento; sono stato in un centro autorizzato Apple della catena R-Store e ho parlato con uno dei ragazzi che mi ha detto esattamente il contrario e cioè che sul 21" la RAM è saldata mentre sul 27" si può upgradare tranquillamente. 

 

Discorso completamente diverso per quanto riguarda il Fusion drive. Può tranquillamente essere sostituito con un SSD. È una pratica che esiste, viene eseguita spesso nei loro laboratori e non ha mai presentato controindicazioni. Riporto anche i prezzi.

 

Per quanto riguarda un SSD da 1Tb (montato interno, quindi no soluzioni con fili esterni ecc), sostituzione, trasferimento file dal Fusion all'SSD e consegna in circa 4/5 giorni (dipende da quanto sono pieni i laboratori) chiedono 300€. La metà chiesta da Apple.

 

Mi risulta strano solo che è esattamente il contrario di quello che mi dissero pochi giorni fa in un Apple Store. Ovvero RAM tranquillamente sostituibile successivamente e Fusion saldato e insostituibile.

  • Non mi piace 2

"Stay Hungry. Stay Foolish."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, valmac dice:

Esiste una legge in merito che mi impedisce di optare per questa soluzione? O magari tu puoi impedirmelo?

 

 

Non capisco il senso di queste domande. Nessuno qua ha cercato di importi una soluzione ritenendo sia la migliore per te, solo tu conosci le tue esigenze e sceglierai di conseguenza.

 

In questo thread però oltre ad un focus sull'iMac 2019 si parla in generale del tema dell'aggiornabilità dei Mac delle generazioni più recenti, e ognuno ha portato argomenti basati sulle proprie esperienze.

Se riesci a non prenderla troppo sul personale magari tra le righe di quello che ti abbiamo scritto trovi qualche spunto di riflessione utile a prendere la tua decisione.

 

Riguardo alle risposte che hai ricevuto in merito all'iMac 2019, non ho commenti da fare ma posso dirti che mi fido abbastanza di quello che si vede qui

https://it.ifixit.com/Smontaggio/iMac+Intel+21.5-Inch+Retina+4K+Display+2019+Teardown/121899?lang=en

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, @Maurizio dice:

 

Non capisco il senso di queste domande. Nessuno qua ha cercato di importi una soluzione ritenendo sia la migliore per te, solo tu conosci le tue esigenze e sceglierai di conseguenza.

 

In questo thread però oltre ad un focus sull'iMac 2019 si parla in generale del tema dell'aggiornabilità dei Mac delle generazioni più recenti, e ognuno ha portato argomenti basati sulle proprie esperienze.

Se riesci a non prenderla troppo sul personale magari tra le righe di quello che ti abbiamo scritto trovi qualche spunto di riflessione utile a prendere la tua decisione.

 

Riguardo alle risposte che hai ricevuto in merito all'iMac 2019, non ho commenti da fare ma posso dirti che mi fido abbastanza di quello che si vede qui

https://it.ifixit.com/Smontaggio/iMac+Intel+21.5-Inch+Retina+4K+Display+2019+Teardown/121899?lang=en

 

Ciao, grazie sempre per aver risposto al mio topic.

 

Chiarisco che sono calmissimo e non mi sono mai alterato. Ci vuole veramente impegno per farmi perdere il controllo nella vita reale figurati su un forum. Quindi non capisco perché mi scrivi che la prendo sul personale.

 

Se ho aperto questa discussione è per un motivo molto semplice. Da un po’ di anni a questa parte il mercato sta applicando una politica sempre più a "scatola chiusa" sui prodotti tecnologici.

 

Per quanto riguarda Apple i primi furono i famosi iPod (anno 2001) dalla batteria che si esauriva nel giro di un anno ed era insostituibile giusto per fare un esempio (ricordate?).

 

Mentre prima, anche sui Mac, era un'operazione normalissima eseguire un upgrade oggi, a quanto pare, è quasi miraggio. Addirittura l'eventuale estensione di un disco rigido non è più consentito dopo l'acquisto.

 

Non sono un un tecnico informatico (e se dovesse essercene uno sul forum sarei contento se potesse dire la sua) ma ho la netta sensazione che questa operazione di saldatura dei componenti non ha nessuno scopo utile ai fini dell'utilizzo o del miglioramento del prodotto se non quello di obbligare i consumatori a una scelta drastica. O compri ora o mai più. E se compri ora lo fai alle nostre condizioni.

 

Ora... non voglio entrare nel merito e nelle scelte che possono fare tanti altri che magari hanno soldi da spendere, o non se ne fregano o magari condividono queste scelte di "mercato" delle case produttrici. Ognuno fa ciò che vuole con i suoi soldi e i suoi prodotti, ci mancherebbe.

 

Per me è una cosa assurda. 

 

Ecco perché mi informo sempre un po’ prima di procedere ad un acquisto. In questo caso particolare le info a riguardo, nei negozi o su internet, sono state tutto e il contrario di tutto.

 

Ovvio che se nel mio caso cerco un computer affidabile e che, all'occorrenza, può essere tranquillamente potenziato nel futuro prossimo con una semplice operazione in un laboratorio... mi faccio delle domande e mi informo prima di tirare fuori la carta di credito.

 

Secondo me queste sono scelte che dovrebbero essere criticate e non solo ad Apple ma a tutti i produttori in generale.

 

Sono le famose class-action che in passato hanno rigirato le regole di mercato in favore di noi consumatori.

 

I famosi 2 anni di garanzia sui prodotti Apple, che per altri motivi abbiamo citato nei giorni scorsi, oggi sono lo standard (estendibile addirittura a 3 anni) e sono stati concessi da Apple proprio a causa delle critiche ricevute.

 

Questo giusto per fare due chiacchiere, non vi sto chiedendo di firmare una petizione.

  • Mi piace 2
  • Non mi piace 1

"Stay Hungry. Stay Foolish."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guarda, secondo me se vuoi aprire un thread in

https://www.italiamac.it/forum/forum/10-a-proposito-di-apple/

per parlare della politica dei prezzi di Apple, oppure un altro per parlare in generale del fatto che in informatica a causa della progressiva miniaturizzazione i componenti sono sempre più stretti/saldati/difficilmente_accessibili puoi farlo tranquillamente e certamente troverai utenti che sostengono le tue stesse tesi.

 

Il fatto è però che tutto questo c'entra poco con questo thread.

 

Apple vende diverse configurazioni, che sono pensate per diverse esigenze.

Un ufficio in cui l'operatore scarica delle mail, compila delle fatture e dei fogli di calcolo, con la configurazione di base da 8 Gb di RAM e il disco rigido a 5400 rpm si trova più che bene e non ha nessun problema se alle 8 del mattino il computer ci mette 2 minuti e mezzo ad avviarsi, anzi.

 

Se chi compra vuole da subito una migliore configurazione, più performante e che garantisca una longevità di 8/10 anni senza più occuparsi del computer per quel periodo, è chiamato a fare una scelta semplice: pagare quanto Apple chiede, punto.

 

La scelta trasversale di acquistare un computer nuovo con una configurazione che non è quella che si vorrebbe avere, pensando quindi di aggiornarlo in seguito e con l'unico scopo (raggiunto, per carità) di aver risparmiato una certa cifra il giorno del primo acquisto, resta a mio parere una scelta controversa, per tutti gli aspetti che sono già emersi.

 

Se guardiamo solo ai 10 giorni che precedono e seguono la data dell'acquisto, si tratta certamente di un risparmio convincente.

Se guardiamo agli 8/10 anni di vita del computer quel risparmio viene diluito fortemente da vari fattori e accadimenti, e se scende sotto ai 60/50 euro l'anno non è detto che si riveli una scelta così vantaggiosa.

 

Modificato da @Maurizio
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusa ma pensare di prendere direttamente il base da 27 pollici? A quel modo puoi riservarti la possibilità di fare un upgrade della ram in futuro senza invalidare la garanzia e avresti comunque un computer più performante rispetto ai modelli da 21.

Onestamente trovo assurdo pensare di aprire un iMac appena acquistato. Che lo faccia tu o un centro assistenza ad ogni modo la garanzia va a farsi benedire. Scelta folle a mio avviso.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve, effettuato upgrade disco rigido con SSD su iMac 2012,  8 RAM originali di memoria,  presso centro autorizzato Apple (farlo da soli è rischioso anche se non difficile) . Macchina tornata come nuova, velocissima da paura anche con le app più pesanti . Tempo di accensione "operativa" (dal gong) 12 secondi. Costo circa 200 € (varia a seconda la capacità del disco). L'upgrade si può fare per tutti iMac 21anche più recenti.  https://www.informaticanapoli.it/upgrade-ssd-apple-imac-21-5-slim-a1418-2012-2013-2014-2015/ Consiglio vivamente, un' altro mondo. 


 iMac 24" 3,06 GHz Intel Core 2 Duo  iMac 21,5" 2,9 GHz Intel i5 quad-core   iPhone 5 16 GB Nero 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo