Vai al contenuto

Dark Mode

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS







MEGLIO HDD ESTERNO SEAGATE O WD?


Recommended Posts

Salve.

La mia è una domanda assolutamente stupida, ma siccome non riesco a decidermi ho deciso lo stesso di chiedere consiglio.

 

Io conservo tutti i miei file su un HDD esterno WD My Passport da 4TB; lo uso sia con il pc Windows sia con il mio MacBook Pro 13" touch bar del 2019 (dove ho installato Paragon NTFS, così non ho dovuto formattare l'hdd).

Recentemente mi è stato regalato un altro hdd esterno, sempre da 4TB, della Seagate; la mia domanda è: quale dei due hdd è più affidabile e dura di più nel tempo, il Seagate (il modello dovrebbe essere il Backup Plus Slim) o il WD? Mi conviene lasciare i file su quest'ultimo o spostarli sul Seagate?

E sì, lo so che un SSD è meglio di un HDD, ma ho letto sul sito Aranzulla.it che le unità SSD hanno dei limiti di scrittura che non li rendono particolarmente adatti per l’archiviazione di dati a lungo termine e quindi forse non sono adatti al mio caso - io faccio un uso intensivo dell'hdd, tutti i file su cui lavoro e che creo vengono salvati su di esso ed è quindi sempre collegato al pc.

 

Grazie mille per ogni risposta; forza e coraggio a tutti. 💪

 

Modificato da luciensabre
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aldilà del paragone tra le due marche, quello che conta prima di tutto è l'usura/età del disco.

 

Inoltre, se i tuoi file sono tutti su un disco esterno, non conta molto la marca che scegli per quel disco, conta che tu abbia una copia di back up di quei dati.

 

Se quel disco si rompe anche se è il disco migliore del mondo tu perderai i dati.

 

Il nuovo disco quindi io lo userei per fare il backup sia del disco interno del mac che del disco esterno WD.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
20 minuti fa, @Maurizio dice:

1) Se quel disco si rompe anche se è il disco migliore del mondo tu perderai i dati.

 

2) Il nuovo disco quindi io lo userei per fare il backup sia del disco interno del mac che del disco esterno WD.

 

1) È proprio per quello che volevo sapere quale marca delle due menzionate è più resistente e duratura - quindi meno soggetta ad eventuali rotture.

2) Sul Mac non tengo file (e i programmi installati li posso sempre reinstallare), quindi il backup del disco interno non mi serve.
E avere un altro disco sarebbe solo un fastidio perché ogni volta che modifico o creo un file o una cartella sul disco principale (cosa che avviene ogni tipo cinque minuti) dovrei poi copiarli sull’altro disco per avere il backup...dovrei fare doppio lavoro - creare e copiare, creare e copiare, creare e copiare....direi anche di no. 🙃 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1) come già anticipato non è una questione di marca, altrimenti la marca che fa i dischi meno duraturi sarebbe già fallita.

Un HD è un articolo di consumo e ha delle specifiche tecniche che garantiscono n. ore di funzionamento con n. accensioni e spegnimenti, il resto è determinato dal modo in cui viene utilizzato.

Come tutti i componenti di elettronica può rompersi dopo 7 mesi o durare 10 anni.

 

2) resta il fatto che di un dato file importante ne hai un unica copia, quindi se perdi quella non hai più nulla.

Riguardo alla frequenza di back up, non è che uno deve farlo ogni volta che modifica un file....quello che conta è avere SEMPRE pronta una copia abbastanza aggiornata del 98% dei file, per cui il back up è un operazione che può essere fatta una volta alla settimana o 2/3 volte al mese, e il tutto impiega pochi minuti di tempo in cui il proprietario del computer non deve stare lì ad interagire ma può fare qualsiasi altra cosa.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, @Maurizio dice:

1) come già anticipato non è una questione di marca, altrimenti la marca che fa i dischi meno duraturi sarebbe già fallita.

Un HD è un articolo di consumo e ha delle specifiche tecniche che garantiscono n. ore di funzionamento con n. accensioni e spegnimenti, il resto è determinato dal modo in cui viene utilizzato.

Come tutti i componenti di elettronica può rompersi dopo 7 mesi o durare 10 anni.

 

2) resta il fatto che di un dato file importante ne hai un unica copia, quindi se perdi quella non hai più nulla.

Riguardo alla frequenza di back up, non è che uno deve farlo ogni volta che modifica un file....quello che conta è avere SEMPRE pronta una copia abbastanza aggiornata del 98% dei file, per cui il back up è un operazione che può essere fatta una volta alla settimana o 2/3 volte al mese, e il tutto impiega pochi minuti di tempo in cui il proprietario del computer non deve stare lì ad interagire ma può fare qualsiasi altra cosa.


1) Allora per il momento sono al punto a capo - ho provato a cercare le cifre numeriche che menzioni tu per avere almeno un valore su cui basarmi, ma non ho trovato niente - e posso solo sperare che qualcuno risponda e abbia i dati.

 

2) In quel caso - per il backup settimanale - è meglio l’hdd o l’ssd? L’ssd è più veloce, ma ho letto che non è adatto per l’archiviazione a lungo termine quindi non so.

 

E grazie mille per le risposte - prima mi sono dimenticata... 😛🙂

  • Non mi piace 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I dati generici sulla durata degli HD te li può dare solo il produttore, sempre che abbia deciso che sia di qualche utilità il metterli a disposizione.

Oltretutto anche nell'ambito di una stessa marca c'è modello e modello, ed è anche per questo che il confronto tra marche non ha molto senso se non si sa con precisione la categoria di prodotti che si confrontando.

 

In linea generale ne tuo caso si può dire che l'HD più durevole è quello più nuovo e/o che ha lavorato di meno.

 

-----------

 

Per i back up in generale è meglio usare un HD. L'SSD è un disco molto più veloce (e più costoso) e serve per dischi di avvio o comunque depositi di dati di uso molto frequente. L'archiviazione è un operazione che non richiede necessariamente alte prestazioni.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cita

In linea generale ne tuo caso si può dire che l'HD più durevole è quello più nuovo e/o che ha lavorato di meno.


Io gli hdd li uso tutti allo stesso modo e li sfrutto al massimo, ce li ho praticamente sempre montati e non faccio quasi niente sul pc senza prima montare l’hdd - poiché tutto quello che mi serve è lì sopra. Quindi il mio WD è probabilmente già bello consumato e non durerà tantissimo - costringendomi a spostare i dati sul Seagate.
 

Cita

L'SSD è un disco molto più veloce (e più costoso) e serve per dischi di avvio o comunque depositi di dati di uso molto frequente.

 

Cancella l’ultima frase. Meglio spostare tutto sull’ssd, visto che come dicevo prima io uso i dati sull’hdd costantemente e faccio tutto lì sopra e ce l’ho sempre attaccato. 😄

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
38 minuti fa, @Maurizio dice:

Quindi ti comprerai un SSD ?


Ne ho già uno (regalo di Natale) da 1TB della Samsung - il modello se non sbaglio è il T5.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 2/4/2020 at 17:54, luciensabre dice:

Salve.

La mia è una domanda assolutamente stupida, ma siccome non riesco a decidermi ho deciso lo stesso di chiedere consiglio.

 

Io conservo tutti i miei file su un HDD esterno WD My Passport da 4TB; lo uso sia con il pc Windows sia con il mio MacBook Pro 13" touch bar del 2019 (dove ho installato Paragon NTFS, così non ho dovuto formattare l'hdd).

Recentemente mi è stato regalato un altro hdd esterno, sempre da 4TB, della Seagate; la mia domanda è: quale dei due hdd è più affidabile e dura di più nel tempo, il Seagate (il modello dovrebbe essere il Backup Plus Slim) o il WD? Mi conviene lasciare i file su quest'ultimo o spostarli sul Seagate?

E sì, lo so che un SSD è meglio di un HDD, ma ho letto sul sito Aranzulla.it che le unità SSD hanno dei limiti di scrittura che non li rendono particolarmente adatti per l’archiviazione di dati a lungo termine e quindi forse non sono adatti al mio caso - io faccio un uso intensivo dell'hdd, tutti i file su cui lavoro e che creo vengono salvati su di esso ed è quindi sempre collegato al pc.

 

Grazie mille per ogni risposta; forza e coraggio a tutti. 💪

 

 

Io ho un HD Seagate esterno da 1tb e mi trovo bene, è un USB ed è abbastanza veloce, ma non lo tengo sempre collegato. Imposto però TM automatico in modo che ogni ora mi fa l'istantanea locale (che dura 24 ore e poi si autocancella). Il Seagate lo collego ogni tanto.

 

Ho notato che la velocità dipende molto anche dall'hardware del Mac.

Modificato da Notblu

Notblu

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo