Vai al contenuto





Team News

Web Marketing Festival edizione ibrida: 1 milione di utenti raggiunti

Recommended Posts

mac.it-web-marketing-festival-edizione-i

Il primo Festival sull’Innovazione ai tempi del Covid-19: il WMF Online – Edizione Diffusa si chiude con oltre 
1 milione di utenti raggiunti online. Italiamac è stato supporter ufficiale dell’evento.

Innovazione diffusa, networking, business, attualità e tecnologia: il primo Festival ibrido e diffuso al mondo ideato e prodotto da Search On Media Group raggiunge oltre 1 milione di persone online e fa da apripista per un nuovo format di eventi, proponendo un Mainstage con un modello televisivo, 30 sale formative online, un’Area Espositiva virtuale, un villaggio digitale dedicato alle startup, oltre a una piattaforma di formazione interamente online. 
In 3 giornate presenti oltre 250 tra speaker e ospiti, la Startup Competition più grande d’Italia in formato ibrido, l’Hackathon in collaborazione con il Parlamento Europeo e il primo Assessment nazionale sulle Competenze Digitali.

 

mac.it-web-marketing-festival-edizione-i

 

Il più grande Festival dell’Innovazione si evolve, si trasforma, abbraccia e unisce le idee giunte da tutta Italia e dall’estero. L’edizione ibrida e diffusa del WMF conclusa lo scorso 6 giugno ha confermato l’evento ideato e prodotto da Search On Media Group – il primo Festival sull’Innovazione nel contesto dell’emergenza Covid-19 – come acceleratore e piattaforma di riferimento a livello globale sui temi dell’innovazione, del digitale e della tecnologia. 
Italiamac è stato supporter ufficiale dell’evento.

Lo dicono i numeri: più di 1 milione le persone raggiunte online per un appuntamento senza precedenti nell’ambito del nuovo format trasmesso dal Palacongressi di Rimini e IEG e da altri luoghi simbolici in Italia, come alcuni tra i più importanti teatri, palasport e case artistiche.

Il tutto, alternando sul Mainstage ospiti collegati e in presenza, come il giornalista Andrea Scanzi o il Robot Sophia, il procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo, Luisa Impastato da Casa Memoria a Cinisi, Lo Stato Sociale, il calciatore Claudio Marchisio, la showgirl Gessica Notaro, il sociologo Paolo Crepet e, in generale, realtà e persone che, con le loro esperienze e testimonianze, hanno fatto da trait d’union tra lo show del palco centrale e l’attività formativa degli oltre 250 speaker impegnati in 30 sale formative.
Tra queste, la sala Video Strategy, Digital Tourism, Social Media Strategies, Startup, Search Engine Adv, E-commerce, Piattaforme e Servizi, Brand, Aruba, Book Presentation e le sale tematiche realizzate da alcuni sponsor del Festival tra cui Aruba, Mediaset Infinity, Polimeni.legal e Shopify.

 

mac.it-web-marketing-festival-edizione-i

 

Unico per formula adottata e per varietà di temi affrontati, il WMF ha confermato la vocazione di aggregatore di forze al servizio della società: ricercatori, professionisti, imprese, istituzioni, artisti, giornalisti, studenti, personaggi del mondo dello spettacolo, tutti uniti per dare un concreto apporto alla ripartenza della nazione e del pianeta, ponendo ancora una volta l’Innovazione e l’unità di intenti al centro e al servizio della comunità.

Il WMF – acronimo di Web Marketing Festival e di “We Make Future”, il claim dell’evento – guarda già al futuro: alla seconda edizione del 2020, in programma dal 19 al 21 novembre al Palacongressi, questa volta con l’intento di tornare a parlare di Innovazione digitale, tecnologica e sociale con ospiti e partecipanti direttamente a Rimini.

“Questa sala vuota, che per anni è stata il simbolo dell’Innovazione italiana, rappresenta ora un simbolo dell’Innovazione che si diffonderà ovunque. Qui sono rappresentate le aziende, le scuole e tutte le piazze italiane svuotate inizialmente da un virus che ha abbattuto tutto e tutti, ma svuotate ancora di più dalle Istituzioni che non hanno ascoltato quanto la società, la scuola, le imprese e i professionisti chiedevano. Oggi però ripartiamo lo stesso da qui, con l’obiettivo di diffondere l’innovazione non solo in Italia, ma anche all’estero”. Così, con queste parole, ha aperto la mattinata del 4 giugno il CEO di Search On Media Group e Ideatore del format WMF, Cosmano Lombardo.

 

“In quanto acceleratore di Innovazione – ha spiegato Lombardo – ci siamo sentiti in dovere di portare l’Innovazione in Italia e all’estero. Abbiamo raddoppiato gli appuntamenti nel 2020, ma non solo. Era in primis necessario diffondere e portare l’Innovazione ovunque dopo i mesi che hanno sconvolto la nostra società: per questo, abbiamo pensato nel WMF di giugno di creare un format ibrido, diffuso, unico al mondo, che abbinasse le dinamiche di uno studio televisivo a sale formative online attraverso una piattaforma in grado di promuovere e favorire l’interazione tra gli utenti, ma anche, attraverso un villaggio espositivo digitale, tra le aziende”.

 

Molteplici, le iniziative. “Abbiamo trasformato luoghi culturali in luoghi della formazione, a partire da Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato, che ha ospitato la Sala Voice e Podcast, o l’Arena di Monza, casa del Consorzio Vero Volley. Oppure – continua – l’hackathon online organizzato con il Parlamento Europeo, che ha coinvolto giovani universitari impegnati nel valorizzare, attraverso la comunicazione, le storie di solidarietà di #EuropeicontroCovid-19”. E ancora: “abbiamo riproposto la Startup Competition più grande l’Italia, questa volta online, permettendo ancora una volta a realtà imprenditoriali innovative e agli investitori di incontrarsi. Inoltre, abbiamo organizzato il primo assessment sulle competenze digitali, di cui presenteremo i risultati nelle prossime settimane”.

Il WMF Online ha saputo declinare e approfondire, com’è nel DNA del Festival, il tema dell’Innovazione a più ambiti della società. “Come nel caso della tecnologia applicata ai cambiamenti globali, con un collegamento con il Robot Sophia, l’umanoide per eccellenza che a novembre ci raggiungerà a Rimini, o con l’Agenzia Spaziale Europea. Ma innovare significa accrescere la consapevolezza di tutti noi, soprattutto delle giovani generazioni – spiega ancora l’ideatore del WMF – sull’integrazione, sulla lotta alle mafie, di cui abbiamo discusso con il Procuratore Aggiunto della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo, con il cantante Roy Paci protagonista di un progetto che incentiva la lotta alle mafie attraverso la musica, e con Luisa Impastato direttamente da Casa Memoria”. E poi la cultura:

“Riaprire i teatri, i live club, i palcoscenici italiani, grazie alla collaborazione di AGIS, è stato uno dei momenti forse più toccanti di questa edizione”.

Il percorso del WMF è già tracciato e, assieme all’edizione del 19-20-21 novembre a Rimini, apre le porte al mondo: è stata ufficializzata e presentata sul Mainstage, infatti, la serie di eventi internazionali che porteranno l’opera di divulgazione del Festival tra Cina, Canada, Vietnam, Australia, Croazia, Spagna, Bulgaria, Serbia, Francia, Grecia, Tunisia e Malta. “Questa edizione ha aperto le porte ad un nuovo progetto di stampo internazionale, attraverso il quale come WMF estenderemo la nostra attività di acceleratore anche oltreconfine, dimostrando come la cooperazione e l’unire idee, saperi e conoscenze non abbia limiti”.

“Quello che è accaduto in questi mesi è stato molto impattante”, conclude Cosmano Lombardo. “Le difficoltà sono innegabili, ma crediamo che la convergenza di cooperazione digitale e tra le persone, tra i cittadini, tra le aziende e anche tra alcune istituzioni, abbia comunque significato da subito la volontà di voler guardare avanti. Per questo ci siamo sentiti in dovere di mettere insieme un percorso ancora più completo, ancora più articolato, reso possibile però anche e soprattutto grazie agli attori che ci hanno affiancato e continuano a sposare i nostri ideali e i nostri valori: gli sponsor, i partner, le aziende e le realtà che cooperano con noi, gli speaker, i moderatori, il Palacongressi di Rimini e IEG, i vari luoghi d’Italia e non solo dai quali abbiamo trasmesso e in generale tutti coloro i quali contribuiscono alla realizzazione del WMF”.

Tra le iniziative presentate al WMF Online anche l’Area Expo Online, che ha messo in contatto gli utenti collegati con gli oltre 90 sponsor presenti – tra cui Intel, ESA, Shopify, Infinity, Trustpilot, Aruba, Seozoom, Nexi e Manzoni – e il primo Digital Skills Assessment, una valutazione sulle competenze digitali nel nostro Paese che assumono sempre di più un ruolo fondamentale nell’attuale mercato del lavoro.

 

mac.it-web-marketing-festival-edizione-i

 

 

cgD-IHtzJ7Q

Leggi l'articolo nel blog

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo