Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Macbook pro 13 M1 o Intel?


Recommended Posts

vorrei acquistare il nuovo Macbook pro 13 ma ho il dubbio se acquistare il modello con nuovo processore M1, sul quale ancora molti programmi probabilmente non girano e che non ha più bootcamp quindi senza poter partizionare windows 10, ovvero prendere il modello con Intel 7 con il quale non esistono tali problemi. Ritengo tra l'altro che il nuovo processore Silicon subirà presto degli aggiornamenti e modifiche per renderlo ancora più performante come avviene per tutti i nuovi componenti. Cosa mi consigliate Voi che certamente siete più esperti? grazie per l'aiuto.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dipende da quel che vuoi.

 

Sul nuovo M1 i programmi dovrebbero girare tutti, grazie a Rosetta2. Prendendoli in ordine di importanza: Photoshop, MS Office, Luminar .... Se pero' tu hai un giochino di 20 anni fa al quale sei particolarmente affezionato, o un programma strano che per te è utilissimo, accertati della funzionalità. Te lo deve dichiarare il produttore. Da che Mac OS provieni?

 

  • Per fortuna BootCamp non ci sarà più, quindi se proprio vuoi usare Windows passi a un qualsiasi virtualizzatore (uno per tutti: Parallels Desktop) che sono certificati per Big Sur e ti faranno dimenticare il dual boot.
  • certamente ci aspettiamo che M1 sia uno di una lunga serie, ma già ora presenta prestazioni ben superiori al i7, quindi vale già la candela.
  • poi anche come prezzo mi sembra che M1 sia più allettante. Ti voglio vedere, fra tre anni, a cercar di vendere un MacBook Pro Intel!
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, loudycloud dice:

Dipende da quel che vuoi.

 

Sul nuovo M1 i programmi dovrebbero girare tutti, grazie a Rosetta2. Prendendoli in ordine di importanza: Photoshop, MS Office, Luminar .... Se pero' tu hai un giochino di 20 anni fa al quale sei particolarmente affezionato, o un programma strano che per te è utilissimo, accertati della funzionalità. Te lo deve dichiarare il produttore. Da che Mac OS provieni?

 

  • Per fortuna BootCamp non ci sarà più, quindi se proprio vuoi usare Windows passi a un qualsiasi virtualizzatore (uno per tutti: Parallels Desktop) che sono certificati per Big Sur e ti faranno dimenticare il dual boot.
  • certamente ci aspettiamo che M1 sia uno di una lunga serie, ma già ora presenta prestazioni ben superiori al i7, quindi vale già la candela.
  • poi anche come prezzo mi sembra che M1 sia più allettante. Ti voglio vedere, fra tre anni, a cercar di vendere un MacBook Pro Intel!

quello che dici è vero però.......1 - tu stesso scrivi che i programmi "dovrebbero" girare...2 - in atto la virtualizzazione con M1 non è possibile a parte che, come ben sai, su un virtuale non tutto gira come su partizione; grazie comunque per il consiglio......provengo da Macbook Pro 15 e Mac Mini costantemente collegato a tv e con doppio S.O., ciao

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le macchine virtuali non sono prestanti (e sono anche limitate sotto molti aspetti) come una partizione sul disco che utilizza direttamente l'hardware senza vie di mezzo o layer intermedi.

Attualmente non sono fiducioso su questi nuovi processori... secondo me avranno senso tra 4/5 anni (se il mondo hardware e software decide di seguire la Apple sui processori ARM).
Non solo per un discorso di stabilità (le prime versioni sono sempre un test, vuoi essere un tester?), ma anche per un discorso di allineamento generale dei software e dell'hardware.

Secondo me nei prossimi anni vedremo un allineamento generale di tutti gli SO, e relativi Hardware + Software oppure avremo un blocco che fa una cosa e la Apple che fa le sue cose.
Per concludere, io aspetterei prima di comprare un pc con M1.

Per esperienza personale nel 2016 mi sono trovato davanti il dubbio "Macbook pro nuovi o prendo il modello 2015?".
Ho preso il 2015 ed è decisamente superiore ai nuovi modelli sotto ogni aspetto, mi pento solo di averlo preso da 8GB di RAM...ci hanno messo 4 anni per rattoppare il modello 2016...


PS: Forse, il processore M1 può avere un senso sull'Air che non è proprio in grado di supportare un processore Intel 😄 ... 

Modificato da sbolde91
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, sbolde91 dice:

Le macchine virtuali non sono prestanti (e sono anche limitate sotto molti aspetti) come una partizione sul disco che utilizza direttamente l'hardware senza vie di mezzo o layer intermedi.

 

Meno performanti direi che sono d'accordo, detto questo, direi che però programmi piuttosto pesanti che richiedono anche elaborazioni spinte, girano bene su macchime virtuali. Faccio l'esempio di ArcGis, gira ed elabora bene. Mi dicono che anche MatLab giri bene (ma non l'ho mai provato), io personalmente ho testato Stata e va alla grande. Penso che il dual boot sia giustificato su programmi per elaborazioni video o modellistica 3D che però ha validi sostituti o versioni ottimizzate per il Mac.

 

  • Mi piace 1

iMac 21.5", 2.5 Ghz, Intel Core i5, Ram 16 Gb / MacBook air 13'', 1.6 Ghz, Intel Core i5, Ram 16 Gb
iPhone 2G, 3.1.3, 8 Gb / iPhone 12 mini, 14.13, 64 Gb / iPod nano, 1.1.3, 8 Gb

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
42 minuti fa, xforest dice:

Meno performanti direi che sono d'accordo, detto questo, direi che però programmi piuttosto pesanti che richiedono anche elaborazioni spinte, girano bene su macchime virtuali. Faccio l'esempio di ArcGis, gira ed elabora bene. Mi dicono che anche MatLab giri bene (ma non l'ho mai provato), io personalmente ho testato Stata e va alla grande. Penso che il dual boot sia giustificato su programmi per elaborazioni video o modellistica 3D che però ha validi sostituti o versioni ottimizzate per il Mac.

 


Il fatto che una macchina virtuale è meno performante è ovvio perchè utilizza meno risorse rispetto al SO che la esegue.
Se la macchina fisica ha risorse = 10, il SO principale ne consuma 2, il software di virtualizzazione 1, al sistema virtualizzato rimane 7 quindi 1/3 più lenta rispetto un esecuzione su partizione dedicata dove potrebbe utilizzare 10.

Sul fatto di girare ed elaborare bene ok, ma sempre consapevole del fatto che hai meno risorse a disposizione.
Se hai un mac con 8GB di RAM voglio vedere se girano bene.... si, sono d'accordo che ormai sono quasi obsoleti quelli da 8GB ma sai quanta gente li compra ancora?
Hanno messo il processore M1 nei modelli più "scadenti"...secondo te la gente ci paga il sovrapprezzo dei 16GB di RAM? +230€ il modello meno caro arriva a 1700€ (secondo me no) 😆

Le macchine virtuali sono ulteriormente limitate nei processi intensivi di utilizzo di GPU, Rendering, Gaming per questo motivo è meglio usarlo su quei programmi (come dici tu)...
Personalmente sono uno sviluppatore e lavorare su una macchina virtuale è altamente scomodo, infatti con il pc con quale lavoro il 99% del tempo è un DELL XPS con Windows + partizione Ubuntu.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, sbolde91 dice:

Le macchine virtuali non sono prestanti (e sono anche limitate sotto molti aspetti) come una partizione sul disco che utilizza direttamente l'hardware senza vie di mezzo o layer intermedi.

Attualmente non sono fiducioso su questi nuovi processori... secondo me avranno senso tra 4/5 anni (se il mondo hardware e software decide di seguire la Apple sui processori ARM).
Non solo per un discorso di stabilità (le prime versioni sono sempre un test, vuoi essere un tester?), ma anche per un discorso di allineamento generale dei software e dell'hardware.

Secondo me nei prossimi anni vedremo un allineamento generale di tutti gli SO, e relativi Hardware + Software oppure avremo un blocco che fa una cosa e la Apple che fa le sue cose.
Per concludere, io aspetterei prima di comprare un pc con M1.

Per esperienza personale nel 2016 mi sono trovato davanti il dubbio "Macbook pro nuovi o prendo il modello 2015?".
Ho preso il 2015 ed è decisamente superiore ai nuovi modelli sotto ogni aspetto, mi pento solo di averlo preso da 8GB di RAM...ci hanno messo 4 anni per rattoppare il modello 2016...


PS: Forse, il processore M1 può avere un senso sull'Air che non è proprio in grado di supportare un processore Intel 😄 ... 

sono perfettamente d'accordo con te su tutto quanto esposto......dimostri esperienza conoscenza e buon senso, bravo

  • Love 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, sbolde91 dice:


Il fatto che una macchina virtuale è meno performante è ovvio perchè utilizza meno risorse rispetto al SO che la esegue.
Se la macchina fisica ha risorse = 10, il SO principale ne consuma 2, il software di virtualizzazione 1, al sistema virtualizzato rimane 7 quindi 1/3 più lenta rispetto un esecuzione su partizione dedicata dove potrebbe utilizzare 10.

Sul fatto di girare ed elaborare bene ok, ma sempre consapevole del fatto che hai meno risorse a disposizione.
Se hai un mac con 8GB di RAM voglio vedere se girano bene.... si, sono d'accordo che ormai sono quasi obsoleti quelli da 8GB ma sai quanta gente li compra ancora?
Hanno messo il processore M1 nei modelli più "scadenti"...secondo te la gente ci paga il sovrapprezzo dei 16GB di RAM? +230€ il modello meno caro arriva a 1700€ (secondo me no) 😆

Le macchine virtuali sono ulteriormente limitate nei processi intensivi di utilizzo di GPU, Rendering, Gaming per questo motivo è meglio usarlo su quei programmi (come dici tu)...
Personalmente sono uno sviluppatore e lavorare su una macchina virtuale è altamente scomodo, infatti con il pc con quale lavoro il 99% del tempo è un DELL XPS con Windows + partizione Ubuntu.

anche in questo post mi trovo in perfetto accordo con te.......sui miei pc win -workstation- ho installati con virtualbox e vmware numerosi sistemi operativi virtuali sia windows (win Xp - 7 - 8 - 8.1 - 10) che Mac (Mojave - Sierra - High Sierra - Catalina) e certamente non è la stessa cosa di una partizione con installato un S O.

  • Mi piace 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Potresti dirci che programmi normalmente usi con Windows nella partizione? La differenza lo fa quello.

iMac 21.5", 2.5 Ghz, Intel Core i5, Ram 16 Gb / MacBook air 13'', 1.6 Ghz, Intel Core i5, Ram 16 Gb
iPhone 2G, 3.1.3, 8 Gb / iPhone 12 mini, 14.13, 64 Gb / iPod nano, 1.1.3, 8 Gb

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo