Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Gestione Domini clienti e server


Recommended Posts

Ciao ragazzi, vorrei sapere se in questa community ci sono web developer freelance.
Questo perchè sto cercando di ampliare i miei servizi come sviluppatore freelance e vorrei chiedere a chi è più esperto di me come gestisce i domini dei clienti + i server.

Supponiamo che il cliente Tizio viene da me e mi chiede un sito:
Io attualmente compro il dominio a nome di Tizio, con tutti i suoi dati e aggiungo la sua carta per il rinnovo.
Prendo un droplet (VPS) su DigitalOcean e gli metto su il Sito.
Alla fine di tutto mi faccio pagare per:
- Configurazione Dominio
- Configurazione VPS
- Costruzione Sito

(Uso i VPS perchè faccio siti con Laravel, o al massimo se sono siti vetrina ne hosto più di uno nello stesso VPS)

Voi come fate? 
Avete consigli a riguardo?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Può andare bene se hai pochi clienti (attuali e previsti in futuro), ma se pensi di ampliare il parco clienti è molto meglio concordare dall'inizio un canone annuale.

Nel canone puoi inserire i costi vivi come rinnovo dominio, spazio web, altri servizi richiesti (PEC, invio sms, etc...) integrandoli con una stima di quello che può essere una "manutenzione base" ovvero le ore che durante l'anno dedichi alla gestione ordinaria, al rinnovo, etc...

Per esempio per clienti relativamente piccoli potresti aggiungere ai costi fissi da 1 a 3 ore di assistenza. Sono conti tuoi, non serve esternarli al cliente, cui comunichi semplicemente i totali ed i servizi che includono.

Se poi durante l'anno ci saranno interventi straordinari li fatturerai a parte a consuntivo.

Riguardo lo spazio server è più conveniente e remunerativo acquistare un pacchetto unico che puoi frazionare a piacimento, in modo che la somma dei canoni superi poi il tuo costo vivo.

Queste cose ti portano ad avere delle entrate assicurate periodiche che azzerano tutti i tuoi costi per i servizi e coprono le varie piccole assistenze che capitano durante l'anno ("non ricordo più la password", "creami questo dns di terzo livello", "aggiungimi una casella email",. etc...) e che normalmente non si segnano perché brevi.

Quindi, per rispondere alla tua domanda, io non metterei la carta del cliente nel rinnovo del dominio. Si intestalo a lui, ma il billing va a te e tu fatturerai a lui rimodulando con i tuoi costi di gestione.

Questo ovviamente a meno che il cliente non chieda espressamente di gestirsi da solo i servizi e a te chiede solo lo sviluppo.

An  a tuesday keeps the doctor away.

proud member of < noi finti professionisti > club - tessera 044

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, pix dice:

Può andare bene se hai pochi clienti (attuali e previsti in futuro), ma se pensi di ampliare il parco clienti è molto meglio concordare dall'inizio un canone annuale.

Nel canone puoi inserire i costi vivi come rinnovo dominio, spazio web, altri servizi richiesti (PEC, invio sms, etc...) integrandoli con una stima di quello che può essere una "manutenzione base" ovvero le ore che durante l'anno dedichi alla gestione ordinaria, al rinnovo, etc...

Per esempio per clienti relativamente piccoli potresti aggiungere ai costi fissi da 1 a 3 ore di assistenza. Sono conti tuoi, non serve esternarli al cliente, cui comunichi semplicemente i totali ed i servizi che includono.

Se poi durante l'anno ci saranno interventi straordinari li fatturerai a parte a consuntivo.

Riguardo lo spazio server è più conveniente e remunerativo acquistare un pacchetto unico che puoi frazionare a piacimento, in modo che la somma dei canoni superi poi il tuo costo vivo.

Queste cose ti portano ad avere delle entrate assicurate periodiche che azzerano tutti i tuoi costi per i servizi e coprono le varie piccole assistenze che capitano durante l'anno ("non ricordo più la password", "creami questo dns di terzo livello", "aggiungimi una casella email",. etc...) e che normalmente non si segnano perché brevi.

Quindi, per rispondere alla tua domanda, io non metterei la carta del cliente nel rinnovo del dominio. Si intestalo a lui, ma il billing va a te e tu fatturerai a lui rimodulando con i tuoi costi di gestione.

Questo ovviamente a meno che il cliente non chieda espressamente di gestirsi da solo i servizi e a te chiede solo lo sviluppo.


Grazie della risposta Pix.

Si, ho omesso che poi tutto questo:
Alla fine di tutto mi faccio pagare per:
- Configurazione Dominio
- Configurazione VPS
- Costruzione Sito


Diventa un pacchetto annuale che comprende Rinnovo, assistenza tot ore e gestione (come hai giustamente scritto tu)

Quindi anche il pagamento del dominio lo faresti rientrare in questo pacchetto annuale, ma con i dati dell'intestatario rivolti a Tizio (il nostro cliente ipotetico 😂 )....

Ora devo capire con la commercialista quante spese massime ho all'anno essendo io in regime forfettario.
Se non sbaglio basta che non supero i 20'000€ all'anno (avoglia a comprare domini e VPS 😂 )...ma non sono sicurissimo di questo.

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Certamente, intestarsi il dominio di un cliente è una porcheria. Sempre intestarlo a loro, sia owner che admin, e tu solo come billing.

Anche perché l'intestatario ha la responsabilità legale di quanto viene pubblicato, cosa che io non prenderei tanto alla leggera.

 

Il limite di spesa per i forfettari è solo per eventuali collaboratori o dipendenti, non per l'acquisto di beni o servizi. Quelli non devi nemmeno rendicontarli dato che paghi, appunto, un forfait.

L'unico limite che hai come forfettario è il tetto di fatturato annuo (65k).

An  a tuesday keeps the doctor away.

proud member of < noi finti professionisti > club - tessera 044

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, pix dice:

Certamente, intestarsi il dominio di un cliente è una porcheria. Sempre intestarlo a loro, sia owner che admin, e tu solo come billing.

Anche perché l'intestatario ha la responsabilità legale di quanto viene pubblicato, cosa che io non prenderei tanto alla leggera.

 

Il limite di spesa per i forfettari è solo per eventuali collaboratori o dipendenti, non per l'acquisto di beni o servizi. Quelli non devi nemmeno rendicontarli dato che paghi, appunto, un forfait.

L'unico limite che hai come forfettario è il tetto di fatturato annuo (65k).


Che servizi usi tu?
Sia per acquistare domini che per hosting.

Io uso per i domini Aruba e per l'hosting o Aruba oppure DigitalOcean.

Ho anche un VPS + 2 domini su OVH ma dopo quanto è successo li sposto altrove perchè sono fuori servizio 😂

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una cosa molto simile a quella capitata a OVH era successa ad Aruba qualche anno fa.

 

Uno vale l'altro, più o meno.... dipende dalla qualità che cerchi e che vuoi offrire (o ti richiedono). Diciamo che di solito il prezzo è direttamente proporzionale alla qualità che ottieni.

Da valutare anche se i server devono essere italiani o no, per questioni legali.

L'unica è investire un po' di soldi e testarne alcuni (quelli che ti convincono di più) in base alle tue necessità (ad es. tipo di tecnologie che usi).

An  a tuesday keeps the doctor away.

proud member of < noi finti professionisti > club - tessera 044

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo