Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Light/Dark






Consigli Adobe CC


bulvio
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti.

Ho da poco cambiato il mio vecchio Mac (un iMac del 2011) con un Mini M1, e ora giunge il momento (previsto) di metter mano ai software.

Facendo produzione, e non creatività in senso lato, gli unici software che utilizzo sono Illustrator e Photoshop (di tanto in tanto Acrobat, ma ne posso fare anche a meno per ora).

Di fatto il mio lavoro consiste solo nell'aprire o elaborare leggermente esecutivi che mi inviano i clienti e quindi stampare pellicole e impianti stampa per il mio mestiere (sono un serigrafo).

 

Ora, l'intera suite ora è in offerta al 50%, ma lo resta solo per un anno, ammesso che sottoscriva un contratto annuale. Avrei un buon 80% di programmi che non utilizzerei mai nella mia vita, pagando per un anno 36,59/mese, poi il doppio.

 

Oppure, e chiedo qui se è una cosa intelligente o meno, potrei prendere il pacchetto Fotografia, che ha Photoshop e Lightroom (che potrei usare più che altro per hobby) + Illustrator singolo, spendendo la stessa cifra (36,58), ma per sempre. (anzi, per il primo anno qualcosa in meno, vista l'offerta del pacchetto Fotografia).

La differenza da quel che ho capito sta nella capienza del cloud, che comunque non utilizzerei mai (i files devo necessariamente elaborarli sul mac a lavoro e non avrebbe senso averli in cloud per aprirli altrove...), giusto?

 

Potrebbe avere un senso?

Grazie per i consigli!

 

Link al commento
Condividi su altri siti

58 minuti fa, bulvio dice:

Ciao a tutti.

Ho da poco cambiato il mio vecchio Mac (un iMac del 2011) con un Mini M1, e ora giunge il momento (previsto) di metter mano ai software.

Facendo produzione, e non creatività in senso lato, gli unici software che utilizzo sono Illustrator e Photoshop (di tanto in tanto Acrobat, ma ne posso fare anche a meno per ora).

Di fatto il mio lavoro consiste solo nell'aprire o elaborare leggermente esecutivi che mi inviano i clienti e quindi stampare pellicole e impianti stampa per il mio mestiere (sono un serigrafo).

 

Ora, l'intera suite ora è in offerta al 50%, ma lo resta solo per un anno, ammesso che sottoscriva un contratto annuale. Avrei un buon 80% di programmi che non utilizzerei mai nella mia vita, pagando per un anno 36,59/mese, poi il doppio.

 

Oppure, e chiedo qui se è una cosa intelligente o meno, potrei prendere il pacchetto Fotografia, che ha Photoshop e Lightroom (che potrei usare più che altro per hobby) + Illustrator singolo, spendendo la stessa cifra (36,58), ma per sempre. (anzi, per il primo anno qualcosa in meno, vista l'offerta del pacchetto Fotografia).

La differenza da quel che ho capito sta nella capienza del cloud, che comunque non utilizzerei mai (i files devo necessariamente elaborarli sul mac a lavoro e non avrebbe senso averli in cloud per aprirli altrove...), giusto?

 

Potrebbe avere un senso?

Grazie per i consigli!

 

 

Bhe se tu usi solo quelli e ti costa a vita quello che ti costerebbe un mese degli altri la scelta è presto fatta...

Modificato da Rangam

Mors Tua Vita Mea

Link al commento
Condividi su altri siti

26 minuti fa, Rangam dice:

 

Bhe se tu usi solo quelli e ti costa a vita quello che ti costerebbe un mese degli altri la scelta è presto fatta...

Beh, non proprio un mese degli altri, spenderei grossomodo la metà rispetto al pacchetto completo (12,19+24,39 al mese).

I miei dubbi erano solo sulla "fattibilità": posso fare due contratti diversi, uno per il pack Fotografia e uno per il solo Illustrator? Immagino di sì, ma ho preferito chiedere se qualcuno ne sa più di me... (poi va da sè che prima di fare magari parlo con qualcuno di Adobe...)

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Il 8/10/2021 at 15:19, bulvio dice:

Di fatto il mio lavoro consiste solo nell'aprire o elaborare leggermente esecutivi che mi inviano i clienti e quindi stampare pellicole e impianti stampa per il mio mestiere (sono un serigrafo).

Se davvero usi Illustrator e Photoshop solo per "aprire o elaborare leggermente" i file che ricevi, non hai considerato la suite Affinity?

Photo corrisponde a Photoshop, Designer a Illustrator e Publisher a InDesign. Costano 55 Euro l'uno senza abbonamento, ma spesso (ad es. nei Black Friday) si trovano al 50% di sconto.

Ovviamente non hanno tutte le funzioni dei prodotti Adobe, ma li possono sostituire molto bene per lavori come quelli che fai.

Ad esempio con Affinity Designer posso aprire i file PDF e modificarli, e Affinity Photo oltre ad ogni JPG, TIF, ecc, apre molto bene anche i PSD a livelli di Photoshop mantenendo nomi dei livelli e effetti.

Se invece devi aprire dei file .ai non c'è altro modo che usare Illustrator.

 

In ogni modo, potresti scaricare le versioni di prova e vedere come ti trovi: https://affinity.serif.com/it/

 

Affinity Photo e Designer versione 1.0 sono usciti nel 2015 e finora tutti gli aggiornamenti fino all'attuale 1.10.1 sono stati gratuiti. Immagino che la versione 2 non tarderà molto e in quel momento l'aggiornamento, giustamente, sarà a pagamento.

 

--

 

P.S.

ho voluto provare ad aprire le test pages in PDF scaricate da qui: https://gwg.org/download/ghentpdfoutputsuitev50/

Ad esempio Ghent_PDF-Output-Test-V50_CMYK_X4.pdf e Ghent_PDF-Output-Test-V50_ICC-CMS_X4.pdf

Ebbene... NO. Affinity Designer non passa il test in molti casi in cui sono presenti riempimenti sfumati, sostituzione di font o corrispondenze di particolari profili colore.

Quindi per aprire in modo corretto e modificare tutti i tipi possibili di PDF che i clienti possono inviarti è necessario Illustrator, o Acrobat. Al momento Affinity Designer non è così compatibile.

Modificato da Trystero
P.S.
Link al commento
Condividi su altri siti

 

5 ore fa, Trystero dice:

Se davvero usi Illustrator e Photoshop solo per "aprire o elaborare leggermente" i file che ricevi, non hai considerato la suite Affinity?

Photo corrisponde a Photoshop, Designer a Illustrator e Publisher a InDesign. Costano 55 Euro l'uno senza abbonamento, ma spesso (ad es. nei Black Friday) si trovano al 50% di sconto.

Ovviamente non hanno tutte le funzioni dei prodotti Adobe, ma li possono sostituire molto bene per lavori come quelli che fai.

Ad esempio con Affinity Designer posso aprire i file PDF e modificarli, e Affinity Photo oltre ad ogni JPG, TIF, ecc, apre molto bene anche i PSD a livelli di Photoshop mantenendo nomi dei livelli e effetti.

Se invece devi aprire dei file .ai non c'è altro modo che usare Illustrator.

 

In ogni modo, potresti scaricare le versioni di prova e vedere come ti trovi: https://affinity.serif.com/it/

 

Affinity Photo e Designer versione 1.0 sono usciti nel 2015 e finora tutti gli aggiornamenti fino all'attuale 1.10.1 sono stati gratuiti. Immagino che la versione 2 non tarderà molto e in quel momento l'aggiornamento, giustamente, sarà a pagamento.

 

--

 

P.S.

ho voluto provare ad aprire le test pages in PDF scaricate da qui: https://gwg.org/download/ghentpdfoutputsuitev50/

Ad esempio Ghent_PDF-Output-Test-V50_CMYK_X4.pdf e Ghent_PDF-Output-Test-V50_ICC-CMS_X4.pdf

Ebbene... NO. Affinity Designer non passa il test in molti casi in cui sono presenti riempimenti sfumati, sostituzione di font o corrispondenze di particolari profili colore.

Quindi per aprire in modo corretto e modificare tutti i tipi possibili di PDF che i clienti possono inviarti è necessario Illustrator, o Acrobat. Al momento Affinity Designer non è così compatibile.

Grazie, sì la suite Affinity l’ho provata, e proprio come hai capito anche tu, non è utilizzabile. Nel mio caso non tanto per la compatibilità con determinate funzioni da illustratore, quanto per l’assenza della gestione della separazione colori, in sostanza non si può creare una stampa PostScript con colori in separazione per la produzione di lastre, cliché o impianti stampa in generale, cosa indispensabile per me…

Link al commento
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Il forum utilizza cookie tecnici di navigazione o sessione, tecnici di funzionalità. Infine, sono presenti cookies analitici, utilizzati esclusivamente dal solo gestore del sito in forma aggregata ed anonima. Il forum utilizza il servizio Google Analytics, ma è previsto l’intervento per rendere anonimi gli IP con gli strumenti offerti da Google. Privacy Policy