Volete installare macOS Big Sur sul vostro Mac ma non è presente nella lista dei dispositivi compatibili? Abbiamo una soluzione per voi! Ma attenzione, non è affatto semplice e potrebbe non valerne il rischio.

Se siete degli smanettoni e che avete già installato sistemi operativi su Mac che non li supportano e avete una voglia matta di perdere parecchio tempo, allora abbiamo una soluzione non ufficiale per voi.

L’approccio che stiamo per menzionarvi è abbastanza documentato e necessita una “primitive USB patcher” che verrà applicato al disco di avvio sul vostro drive USB. Sulla pagina Github ufficiale trovate tutta la spiegazione, in Inglese, ma come ho detto prima non è una cosa alla portata di tutti e vi consiglio di tuffarvi in questa impresa strampalata soltanto se siete degli smanettoni.

Uno dei problemi principali, emersi dopo l’installazione di Big Sur su macchine non supportate, sono le prestazioni particolarmente lente su Mac Sentra Metal GPU.

Come sempre vi consigliamo di effettuare un backup completo del vostro Mac con Time Machine prima di seguire la guida.

A questo punto recatevi sulla pagina ufficiale Github di Big Sur Micropatcher, leggete con attenzione i passi da seguire e scaricate il patcher. Ancora una volta, seguite i passaggi con attenzione in quanto sono parecchio complicati.

A questo punto vi starete chiedendo, ma ne vale la pensa installare Big Sur su un Mac non supportato? Beh questo sta a voi deciderlo.

Dalla pagina Github si legge che i modelli supportati sono: iMac fine 2013, Mac Pro 2009/2010/2012, altri Mac 2012/2013. Sono presenti anche altri modelli di Mac che supportano il sistema operativo ma soltanto parzialmente e trovate la lista completa con tutte le specifiche e il necessario per l’installazione su Github facendo clic qui.

Advertise

1 commento

TU COSA NE PENSI?