Scovato da MobileWorld, sotto segnalazione di due utenti, e confermato successivamente dal famoso The Verge un nuovo bug di ogni sistema Apple. A quanto pare, visualizzando un particolare carattere indiano, manda in freeze l’interno sistema operativo.

Non importa se viene visualizzato attraverso l’applicazione MessaggiWhatsAppTelegram o qualsiasi altra applicazione, l’effetto sarà sempre quello del blocco del dispositivo fino al successivo riavvio manuale da parte dell’utente. Per evitare che venga utilizzato per fini malevoli, evitiamo di riportarlo come testo ma ve lo mostriamo attraverso l’immagine qui sotto, creata da MobileWorld:

italiamac carattere blocca ios 11 1 Ecco il carattere che blocca ogni dispositivo Apple

 

Come dicevamo inizialmente, il bug non riguarda solo iOS ma ogni sistema operativo sviluppato dalla Apple. Infatti, sono coinvolti anche watchOS macOS.

Attenzione! Per arrivare ad una soluzione non bisogna riavviare in modo forzato, ma bisogna comportarsi diversamente a seconda dei vari casi.

Caso 1 – Carattere visualizzato all’interno di un’applicazione

In questo caso, l’app si chiuderà e continuerà a chiudersi ad ogni tentativo di apertura. Per risolvere, in questo caso, vi basterà riavviare il vostro dispositivo e l’applicazione verrà aperta correttamente. Ovviamente, se visualizzate nuovamente il carattere, la conseguenza sarà la medesima.

Caso 2 – Carattere visualizzato all’interno di una notifica

Questo è il caso peggiore. Se visualizzate il carattere tramite una notifica, non andrà in crash solo l’applicazione in questione, ma anche la Springboard. Quest’ultima è la parte del software iOS che si occupa della gestione della Home Page e del Launcher. Per ovviare al problema, in questo caso, bisogna attendere che la Springboard si riavvii da sola. Se eseguite un riavvio forzato del dispositivo, quest’ultimo andrà in bootloop, ovvero un “riavvio continuo” del dispositivo senza che si riesca più ad accenderlo.

Sembra inoltre, a detta di MobileWorld, che la Beta di iOS 11.3 sia già in grado di bypassare il problema, rendendo immuni i vari dispositivi. Infine, vi diciamo che non si verificati in passato dei precedenti simili.

Advertise