SSD di Crucial, una spinta in più per il nostro MacBook

IMG 5066 580x435 SSD di Crucial, una spinta in più per il nostro MacBook

La miglior marcia in più che si possa offrire ad un macbook è sicuramente un Hd SSD con il quale anche una macchina non proprio recente potrà riacquistare smalto e vitalità. Tra le tante opzioni presenti sul mercato, abbiamo voluto provare un Hd SSD della Crucial, il modello m4 2,5″ SSD.

Per cominciare l’Hard Disk arriva insieme ad un cavo per copiare l’intero contenuto del nostro disco rigido sul nuovo SSD. Evidentemente chi usa Time Machine non ne avrà bisogno, soprattutto se si vuole effettuare una installazione pulita di OsX, ma è comunque vero che il kit di trasferimento dati può tornare sempre utile per velocizzare l’installazione dell’Hd.

Il montaggio del disco fisso è rapido e si esegue in pochi passaggi e i vantaggi di avere un disco a stato solido si vedono sin dai primi istanti. Prima di parlare dei miglioramenti ottenuti, però, è bene avere una panoramica sulle prestazione della macchina con un Hd tradizionale. Nonostante 8gb di memoria Ram, il Macbook Pro metà 2010 su cui abbiamo provato il Crucial SSD risultava lento oltre che nell’accensione e nell’apertura di programmi importanti come Final Cut Pro, anche nell’apertura di programmi più “leggeri” come Safari o Mail. Oltretutto, molte erano le volte in cui sul monitor appariva la simpatica rotellina arcobaleno.

IMG 5075 580x604 SSD di Crucial, una spinta in più per il nostro MacBook

Dopo aver montato il disco a stato solido di Crucial abbiamo avuto l’impressione di avere tra le mani una nuova macchina. Già dall’avvio si evidenziavano miglioramenti: siamo passati, infatti, dai circa 40 secondi dell’hard disk tradizionale ad una decina di secondi dell’SSD. La marcia in più, poi, la si nota soprattutto nell’apertura di Final Cut, Adobe Photoshop e altri programmi notoriamente pesanti.

Senza entrare nei dettagli delle specifiche tecniche dell’hd – che comunque potete vedere nell’immagine in basso – l’SSD m4 di crucial è in grado di trasformare la nostra macchina in un bolide eccezionale e, cosa ancor più importante, senza una spesa eccessiva. Il modello M4 da 256Gb, infatti, costa appena 205 €, prezzo decisamente concorrenziale rispetto agli altri prodotti della stessa categoria presenti sul mercato.

Schermata 2013 01 17 alle 20.03.31 SSD di Crucial, una spinta in più per il nostro MacBook

Pro 

– Facilità di installazione
– Prezzo concorrenziale
– Data Kit

Sito SSD Crucial







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Pietro Scaramuzzo

Appassionato di musica e tecnologia, ha già collaborato con diversi magazine online tra cui Extra! e Jazzitalia. “Brasiliofilo” convinto, cura il portale Nabocadopovo, in cui racconta la musica e la cultura brasiliana attraverso video interviste. Collabora con Italiamac da diverso tempo, focalizzando le proprie attenzioni sull’eccellente connubio tra Apple e musica.

Loading...