L’amore ai tempi del colera

amorecollera Lamore ai tempi del colera

L’amore ai tempi del colera
Tratto dal romanzo omonimo di Gabriel Garcia Marquez
Quanto si può apettare per unirsi al proprio unico e vero amore? “53 anni 7 mesi e 11 giorni notti comprese”. Questo è quanto aspetterà Florentino Ariza la donna da sempre amata Fermina Daza.
Lei la più bella donna di Cartaghena di fine ‘800 lui un poeta e impiegato al telegrafo, comquisterà la ragazza grazie ad una serie di lettere d’amore. Quando il padre di lei scopre la relazione clandestina cercherà di dividerli costringendo lei a sposare il dottore Juvrnal Urbino, stimato medico che riuscirà a contenere l’epidemia di colera che stà mettendo in ginocchio la città.

Gli anni passano e Fermena, ormai trasferitasi a Parigi, vive la sua vita lasciadosi alle spalle l’amato Fiorentino, lui invece non riesce a dimenticarsi di lei, anche se impegnato ad amoreggiare qua e la con molte donne il suo cuore stà ancora aspettando la donna. Si riabbracceranno dopo 53 anni 7 mesi e 11 giorni e consumeranno finalmente il lloro amore.
Il regista, Mike Newell, ha puntato tutto su due ottimi attori, una stupenda Fermena-Giovanna Mezzogiorno così bella , acqua e sapone anche nel ruolo di una donna ormai consumata dalla vita e un Florentino-Javier Bardem perfetto nel suo ruolo, riesce a trasfettere allo spettatore tutte le emozioni che il personaggio prova.
Sullo sfondo una Cartaghena di fine ‘800 inizi ‘900 devastata dal colera ma che riesce a tornare alla vita facendo da cornice ad un’amore così profondo che è impossibile rimanere indifferenti.





0