Outlook Express non salva le password

Spesso ci sono problemi con il salvataggio delle password da parte di Outlook Express. Ecco un workaround per risolvere questo fastidioso problema.
Windows 2000
1. Chiudere tutti i programmi in esecuzione.
2. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare regedt32 nella casella Apri, quindi scegliere OK.
3. Individuare e fare clic sulla seguente chiave del Registro di sistema:
HKEY_CURRENT_USERSoftwareMicrosoftProtected Storage System Provider
4. Dal menu Protezione scegliere Autorizzazioni.
5. Fare clic sulla chiave di registro dell’utente attualmente connesso e verificare che le autorizzazioni Lettura e Controllo completo siano entrambe impostate su Consenti.
6. Fare clic sul pulsante Avanzate, verificare che l’utente attualmente connesso sia selezionato, che Controllo completo sia riportata nella colonna Autorizzazioni e che la voce La chiave selezionata e le sottochiavi sia riportata nella colonna Applica a.
7. Selezionare la casella di controllo Reimposta le autorizzazioni su tutti gli oggetti figlio e abilita la propagazione delle autorizzazioni ereditabili.
8. Scegliere Applica, quindi scegliere quando viene richiesto se si desidera continuare.
9. Scegliere OK, quindi di nuovo OK.
10. Fare doppio clic sulla chiave Protected Storage System Provider per espanderla, fare clic sulla cartella della sottochiave utente direttamente al di sotto della chiave Protected Storage System Provider, scegliere Elimina dal menu Modifica, quindi scegliere nella finestra di dialogo del messaggio.La cartella della sottochiave utente avrà un aspetto simile all’esempio riportato di seguito:
S-1-5-21-124525095-708259637-1543119021-16701
NOTA: per ciascuna identità esisterà una sottochiave nella chiave Protected Storage System Provider. Per risolvere questo problema in tutte le identità, eliminare tutte le cartelle delle sottochiavi utente nella chiave Protected Storage System Provider.
11. Dal menu relativo al Registro di sistema scegliere Esci e riavviare il computer.

Windows XP
1. Chiudere tutti i programmi in esecuzione.
2. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare regedit32 nella casella Apri, quindi scegliere OK.
3. Individuare e fare clic sulla seguente chiave del Registro di sistema:
HKEY_CURRENT_USERSoftwareMicrosoftProtected Storage System Provider
4. Scegliere Autorizzazioni dal menu Modifica.
5. Fare clic sulla chiave di registro dell’utente attualmente connesso e verificare che le autorizzazioni Lettura e Controllo completo siano entrambe impostate su Consenti.
6. Fare clic sul pulsante Avanzate, verificare che l’utente attualmente connesso sia selezionato, che Controllo completo sia riportata nella colonna Autorizzazioni e che la voce La chiave selezionata e le sottochiavi sia riportata nella colonna Applica a.
7. Selezionare la casella di controllo Sostituisci le autorizzazioni su tutti gli oggetti figlio con le autorizzazioni appropriate qui specificate.
8. Scegliere Applica, quindi scegliere Sì alla richiesta di continuare.
9. Scegliere OK, quindi di nuovo OK.
10. Fare doppio clic sulla chiave Protected Storage System Provider per espanderla, fare clic sulla cartella della sottochiave utente direttamente al di sotto di tale chiave, scegliere Elimina dal menu Modifica, quindi scegliere nella finestra di dialogo del messaggio.

La cartella della sottochiave utente avrà un aspetto simile all’esempio riportato di seguito:
S-1-5-21-124525095-708259637-1543119021-16701
NOTA: per ciascuna identità potrebbe esistere una sottochiave nella chiave Protected Storage System Provider. Per risolvere questo problema in tutte le identità, eliminare tutte le cartelle delle sottochiavi utente nella chiave Protected Storage System Provider.
11. Dal menu relativo al Registro di sistema scegliere Esci e riavviare il computer.

Si applica ad OE 5, 5.5, 6





0