AppleGeniusIntro Apple: nel 2010 il personale è aumentato del 35%

La crisi ha colpito moltissime aziende, dalle più grandi alle più piccole ma, come è suo solito, andare controcorrente per Apple è diventato un habitué. Nella relazione annuale per la SEC (Securities U.S. and Exchange Commission) l’azienda di Cupertino dichiara un aumento dei propri dipendenti: più 35% rispetto all’anno scorso. Quest’incremento è importante, dato che, la forza lavoro è uno dei fattori di spesa più ingente in un’azienda.

Solitamente, quando si assume, significa che si è in salute. Alla Apple quest’anno è stato di rilevante importanza, iPad, iPhone 4, iPod Touch e le nuove aperture degli Apple Store, hanno dato una spinta notevole, sia economica che d’immagine. 12 Mila lavoratori in più rispetto al 2009, questo è l’incremento della Apple in numeri che, in totale porta i suoi dipendenti a 46.600, tra questi ne troviamo 2.800 tra temporanei e appaltatori, insomma, la Apple sta molto bene e assume sempre più personale. Quasi certamente il numero aumenterà anche nel 2011. Con l’arrivo del Mac App Store, la Apple potrebbe trovare nuovi programmatori da assumere e schierare tra le sue file, migliorando ulteriormente il reparto software; vanto dell’azienda di Cupertino.

Dalla relazione annua escono altri dati importanti, tra cui, un possibile aumento delle spese di produzione che, come sappiamo, sono decentrate verso altre aziende, per esempio, l’ormai famosa Foxconn. Il dato in questione parla di un’incremento dei costi dei componenti elettronici e, quindi, una diminuzione dei guadagni lordi su ogni prodotto; questo non deve preoccupare, anzi; sicuramente l’azienda di Steve Jobs manterrà i prezzi attuali e, nel contempo, cercherà di abbassarli, proprio come è accaduto con il Mac Mini in questi giorni [link articolo].

Advertise