Pare proprio che Apple abbia diminuito gli ordini di iPhone a causa di un altro “periodo nero” che potrebbe fargli accumulare scorte di dispositivi nei magazzini. È plausibile che questa mossa faccia calar nuovamente le quotazioni in borsa ma gli analisti si aspettano una ripresa con l’uscita di iPhone 7.

La domanda di iPhone è scesa notevolmente a causa della mancanza di novità introdotte negli ultimi modelli rilasciati dalla casa di Cupertino. L’ultimo trimestre della compagnia è stato il peggiore da quando il primo iPhone fece il suo debutto nel 2007.

Gli analisti Ananda Baruah e Shenlun Wang della Brean Capital hanno riportato che Apple ha tagliato gli ordini per i mesi che vanno da Giugno a Settembre in vista dell’arrivo di iPhone 7.

Inoltre si suppone che Apple abbia ordinato 40 milioni di unità per ogni mese sopracitato, valore il quale è al di sotto delle 42 milioni di unità che Wall Street si aspettava.

 

Ci aspettiamo che, con l’uscita di iPhone 7, Apple possa riuscire a far risalire il prezzo delle proprie azioni fino a $125. Baruah e Shenlun si aspettano di vedere un nuovo modello di iPhone, per l’appunta iPhone 8, a Giugno o Luglio del 2018.

Essendo voci di corridoio e stime sui prezzi delle quotazioni  di mercato vi consigliamo di prendere queste informazioni con le pinze.

Immagini tratte da CultOfMac

Advertise