Apple avrebbe raggiunto un accordo con Sony per la musica sulle nuvole

Sony and Apple Apple avrebbe raggiunto un accordo con Sony per la musica sulle nuvole

La fonte Bloomberg riporta che Apple avrebbe raggiunto un accordo con tre etichette discografiche: Sony Music Entertainment, Warner Music Group ed EMI, riguardo il progetto di cloud computing che dovrebbe essere collegato alla nuova versione di MobileMe. L’accordo, però, lascia fuori la Universal, che è la più grande etichetta tra le 4 maggiori degli Stati Uniti.

Apple ha raggiunto accordi per le licenze con Sony Corp., gruppo EMI e Warner Music Group, dicono le voci. La Universal Music Group, la compagnia più grande, è vicina ad un accordo, dicono altre voci. La compagnia, però, avrebbe anche bisogno di raggiungere accordi con i musicisti, che hanno diversi diretti rispetto alle etichette.

Il servizio musicale di Apple “sulle nuvole” dovrebbe essere parte di una nuova versione di MobileMe su cui Apple starebbe lavorando da due anni, e che includerà numerose nuove funzionalità e diversi costi, con caratteristiche base offerte gratuitamente e ad altre, avanzate, a pagamento. Riguardo la musica in sé, ancora non è chiaro se Apple adotterà un sistema di upload simile a quello di Google o Amazon, oppure uno basato sugli abbonamenti abbinati ai brani acquistati da iTunes Store. Le voci più insistenti, però, parlano di un upload dei brani acquistati e di uno streaming di quelli non acquistati fatto da un grande contenitore simile ad iTunes Store.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Elisa Furio

x

Check Also

È dimostrato! Apple non applica l’obsolescenza programmata

È stata da poco pubblicata una serie di benchmark effettuata su molti device Apple, con la quale si dimostra che l’azienda di Cupertino non applica la strategia aziendale dell’obsolescenza programmata. Una bella notizia per tutti i clienti della Mela ed un colpo basso alla concorrenza. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati