Mac OS X: gli antivirus disponibili per Mac

iworm Mac OS X: gli antivirus disponibili per Mac

Gli antivirus per Mac non sono molto diffusi e richiesti; la mancanza di domanda è principalmente dovuta alla maggiore sicurezza offerta da Mac OS X (con base Unix), e allo scarso interesse da parte degli sviluppatori di creare virus o malware per la piattaforma della mela.

Anche Apple ha affermato più volte che l’uso di un antivirus su Mac è superfluo. Tuttavia, come precedentemente affermato in questo articolo, Intego ha notato che nel 2010, rispetto agli anni precedenti, c’è stata una maggiore diffusione di malware e virus che vengono sempre più spesso diramati attraverso il codice Java, eseguibile sia da Mac che da Linux.

In base ai vostri commenti e alle vostre richieste presenti nel precedente articolo, ecco quindi i pro e i contro dei più importanti antivirus per Mac che oggi si trovano sul mercato.

Sophos antivirus Home Edition: si tratta di un antivirus gratuito che offre protezione a livello professionale ai nostri Mac. La versione distribuita gratuitamente, infatti, è basata sullo stesso motore antivirus della versione destinata alle imprese e quindi a pagamento. Questo antivirus, inoltre, è in grado di analizzare i file eseguibili dei sistemi Windows per identificare un’eventuale presenza di file infetti: utile per esempio se si utilizza un programma di virtualizzazione per sistemi Microsoft (come VMWare, Parallels o VirtualBox), dove i file presenti nelle cartelle condivise possono essere verificati prima di essere inviati a Windows. Il programma offre ulteriori opzioni, come per esempio escludere dalla procedura di scansione documenti e cartelle specifiche. È inoltre possibile automatizzare le scansioni tramite linea di comando, con l’applicazione Terminale.

iAntivirus: iAntivirus è un antivirus che viene offerto gratuitamente, sebbene gli utenti Mac Corporate o aziendali debbano pagare un compenso per l’acquisto della licenza. iAntivirus è in grado di proteggere i nostri Mac solo dai malware.

Intego VirusBarrier: Il software di Intego ha sempre ricevuto buone critiche dagli utenti. Sebbene manchino alcune opzioni avanzate per la scansione, le performance di questo antivirus sono eccellenti. Oltre a questo, VirusBarrier offre una piacevolissima interfaccia grafica rispetto all’austerità dei software dello stesso genere. Anche il software di Intego offre la possibilità di verificare l’eventuale presenza di virus nei documenti eseguibili Windows (.com e .exe). L’applicazione è a pagamento e costa 59,95 $ (circa 43 euro). Consigliata a imprese di piccole dimensioni che possiedono reti miste.

BitDefender Antivirus per Mac: Al prezzo di 49,95 $ (circa 36 euro) è possibile portarsi a casa BitDefender. Il software è in grado di riconoscere virus e malware sia per Mac che per Windows; possiede la classica funzionalità di quarantena dove spostare i file sospetti per poi essere analizzati ulteriormente o successivamente recuperati.

McAfee VirusScan: questo antivirus è rivolto alle imprese; la quantità minima acquistabile è di tre licenze e il costo per una singola licenza è di 36,55 $ (circa 27 euro). Durante l’acquisto viene proposto un anno aggiuntivo di supporto e aggiornamento ai nuovi virus, al prezzo di 8 euro circa. Questo antivirus è consigliato alle imprese che possiedono ambienti informatici misti (Windows e Mac OS X) in rete. Il software infatti è in grado di effettuare un’analisi molto approfondita del network aziendale, monitorando eventuali rischi che possono colpire le reti, keyloggers e backdoors che possono compromettere la sicurezza dei dati aziendali.

ClamXav: è un software gratuito pr Mac basato sul motore open source ClamAV. L’applicazione supporta Mac OS X 10.6, 10.5 , 10.4 e 10.3 (sebbene il supporto di qest’ultimo sia limitato). Purtroppo il database dei virus non è molto ampio, con il rischio che probabilmente molti malware possano passare inosservati.

MacScan: è un software a pagamento dal prezzo piuttosto competitivo. Venduto a 29,99 $ (circa 22 euro) si occupa di salvaguardare i dati sui nostri Mac soltanto da attacchi di tipo spyware. Sebbene non sia un software che offre protezione totale, è rivolto a coloro che hanno tale necessità.

Norton AntiVirus 11.0 per Mac: anch’esso indicato per tutelare ambienti misti (reti con sistemi Windows e Mac OS X), offre funzionalità di base per quanto riguarda la protezione di virus e malware. È in grado inoltre di effettuare scansioni di documenti ed e-mail. Il costo è di 49,99.

Questi sono i software più conosciuti ed utilizzati nel mondo Mac OS X. Se ne consiglia l’utilizzo soprattutto quando si utilizzano nella stessa macchina più sistemi operativi (sia attraverso programmi di virtualizzazione che con BootCamp).

In ogni caso, dato che Sophos antivirus offre un’eccellente protezione ed è gratuito, ne consiglio l’utilizzo agli utenti standard. Agli utenti professionali, invece, consiglio di prendere in considerazione McAfee Virus Scan, che offre un’adeguata protezione alle reti aziendali e alle singole macchine, sia con sistemi Windows che con Mac OS X.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Maurizio Orani

x

Check Also

Adobe Flash Player ha una falla su Mac: rilasciato aggiornamento di sicurezza

Adobe ha identificato alcune falle di sicurezza nelle versioni precedenti del suo Flash Player, sulla base di alcuni attacchi “diretti e limitati” su Windows, Linux e Mac OS X. Per risolvere il problema, l’azienda ha rilasciato nella giornata di oggi una serie di aggiornamenti di sicurezza per Flash Player, il cui download è consigliato per tutti gli utenti OS X attuali. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati