ProEXR File Description =Attributes= channels (chlist) compression (compression): Zip16 dataWindow (box2i): [0, 0, 4999, 3751] displayWindow (box2i): [0, 0, 4999, 3751] lineOrder (lineOrder): Increasing Y pixelAspectRatio (float): 1.000000 screenWindowCenter (v2f): [0.000000, 0.000000] screenWindowWidth (float): 1.000000 =Channels= B (float) G (float) R (float) alpha.A (float) ao.A (float) lm1.B (float) lm1.G (float) lm1.R (float) lm2.B (float) lm2.G (float) lm2.R (float) mtlid.B (float) mtlid.G (float) mtlid.R (float) objid.B (float) objid.G (float) objid.R (float)

Qualche giorno fa sul sito Geekbench è apparso un benchmark di un modello di MacBook Pro non identificato. Vi anticipo subito che “falsare” i test sul suddetto sito è molto semplice quindi vi consigliamo di prendere la notizia di oggi con le pinze. 

Il nuovo modello di MacBook Pro apparso sul sito avrebbe numero modello 15,2 e sarebbe dotato di processore Intel Core i7-8559U Coffee Lake. Questa CPU necessiterebbe di 28W di potenza e dovrebbe essere il prossimo chip che l’azienda di Cupertino introdurrà sulla nuova generazione di MacBook Pro. La CPU sarebbe quad-core a 2.7GHz e turbo boost fino a 4.5GHz.

L’indiscrezione sarebbe un po’ in anticipo essendo che ci aspettiamo l’introduzione della nuova linea di MacBook Pro e MacBook Air “economici” in arrivo per fine anno.

Tornando al GeekBench di oggi, la CPU “incriminata” avrebbe 8 MB di cache L3 e Iris Plus come scheda grafica, stando a quanto riportato dal sito ufficiale Intel.
Inoltre, una cosa interessante di questo modello (MacBook15,2) è il numero che implica una rivisitazione dell’attuale generazione, ovvero del laptop da 13 pollici rilasciato nel Giugno del 2017 e che utilizza un chip dual-core.

Il benchmark suggerisce inoltre che Apple utilizzerà ancora la LPDDR3 RAM, ciò vuol dire che ancora una volta non vedremo alcun modello con 32GB di RAM.

italiamac screen shot 2018 07 03 at 21 38 19 Trapelato test delle performance di un MacBook Pro non identificato su Geekbench

Interessante inoltre notare la versione del sistema operativo, macOS 10.13.6, ovvero l’ultima beta rilasciata agli sviluppatori. Attenzione però, non stiamo parlando di Mojave ma ancora di High Sierra, ciò vuol dire che Apple potrebbe rilasciare il nuovo MacBook prima di Ottobre e quindi durante l’evento di Settembre.

Insomma, non ci rimane altro che aspettare e vedere cosa ci riserva il futuro.

Advertise