Il rilascio di un nuovo iPhone a fine anno, potrebbe includere diversi miglioramenti sia a livello di autonomia della batteria che a livello di portata del Wi-Fi, ma quest’anno qualcosa potrebbe cambiare. In entrambi gli ambiti potremmo avere dei miglioramenti senza precedenti grazie ad uno specifico cambiamento nella manifattura del dispositivo.

Stando ad ETNews, Apple aggiungerà uno “scudo” EMI alla maggior parte dei chip di iPhone, i quali attualmente sono ricoperti da semplice PCB.

iphone internals iPhone 7, migliore autonomia della batteria e segnale Wi Fi grazie alla protezione EMI

Per tutti quelli che ancora non hanno capito per cosa sta EMI, è l’acronimo di “Electromagnetic Interference”, una schermatura che offrirà diversi benefici. Il più importante, ma anche forse il più ovvio, è la salute che con più schermi protettivi inseriti all’interno dello smartphone le chance di essere attraversati da onde si abbassano sempre di più.

La ragione che ci porta ad affermare che lo “scudo” EMI possa effettivamente migliorare la durata della batteria e la portata del Wi-Fi sui prossimi iPhone 7 e che essendo piazzato sulla maggior parte dei chip, le interferenze sono minori e di conseguenza è minore la potenza necessaria per amplificare il segnale. A beneficiarne infatti saranno, la durata della batteria e la portata del segnale Wi-Fi.

Non è chiaro se la protezione in questione avrà un aumento di prezzo su ogni iPhone, ma non lo crediamo. In ogni caso, sapremo rispondere a tutte le domande a Settembre, mese in cui dovrebbe essere presentato il nuovo iPhone.

Advertise