Non finisco le brutte notizie per Appe. L’azienda dopo aver comunicato per la prima volta un drastico calo delle vendite di iPhone, continua ad essere coinvolta in battaglie legali. La più importante con Qualcomm che sostiene una violazione dei brevetti relativi alla tecnologia di risparmio energetico negli smartphone.

Proprio nella giornata di oggi, Qualcomm ha formalmente applicato il divieto di vendita dell’iPhone in Germania pubblicando un bond da 1,6 miliardi di dollari. Quando è stata annunciata la sentenza preliminare tedesca, Apple ha ritirato immediatamente iPhone 7 e iPhone 8 nei suoi punti vendita per tutta la durata dell’appello. Il fondo da 1,6 milioni di dollari di Qualcomm verrà utilizzato per risarcire le vendite perse da Apple nel caso in cui la stessa Apple vincesse la causa.

Nella dichiarazione ufficiale, Apple ha dichiarato che i modelli di iPhone 7 e iPhone 8 continueranno ad essere disponibili presso rivenditori e operatori di terze parti. Qualcomm (naturalmente) interpreta la sentenza della corte come applicabile alle vendite di tutti gli iPhone in tutta la Germania, indipendentemente da chi sono venduti. Non è chiaro quali saranno i prossimi passi.

L’Apple Store Online in Germania è stato aggiornato per rimuovere effettivamente i riferimenti ai modelli di iPhone 7 e iPhone 8.

In Cina, alla fine del 2018, Apple aveva ricevuto un divieto di vendita per l’iPhone. In questo caso la società non ha mai rimosso alcun modello dalla vendita, affermando che c’era nessuna violazione. Inoltre Apple ha rilasciato un aggiornamento software, iOS 12.1.2, per risolvere eventuali problemi relativi ai brevetti (il motivo della causa). Qualcomm a sua volta conferma che Apple è ancora in infrazione e dovrebbe smettere immediatamente di vendere l’iPhone in Cina. Questa settimana, Apple ha inviato nuove prove al tribunale cinese per cercare di convincerli a ribaltare il divieto.

Qualcomm ha anche accusato Apple di aver fatto dichiarazioni fuorvianti, condividendo i suoi segreti commerciali con Intel oltre a numerose altre infrazioni e ha cercato un’ingiunzione simile negli Stati Uniti, in questo caso senza successo.

Quando si parla di brevetti e articoli di legge, è sempre un gran caos. Ci saranno sicuramente aggiornamenti.

Advertise