Foxconn Worker Anche minori in fabbrica, ammissione della Foxconn

Secondo Foxconn si tratterebbe di semplici stagisti, ma avere fra i lavoratori dei minorenni non è certo un vanto. Stando alle dichiarazioni dell’azienda taiwanese pare proprio che in una delle sue fabbriche cinesi, in cui si producono anche gli iPhone, ci siano dei ragazzini nelle linee di montaggio. Stando a shanghaidaily.com , che riporta anche che l’età minima in cina per lavorare sia 16 anni, la presenza di minori di 14 anni è stata appurata durante una ispezione, ispezione che ha però portato all’allontanamento dei ragazzini, che sono quindi stati rimandati a scuola.

La notizia viene riportata anche sul Corriere della Sera che dichiara un fatto increscioso e cioè che gli studenti sono obbligati a lavorare per non rischiare la bocciatura.

Nell’articolo si legge anche la dichiarazione di Apple che recita: “I minori, tra i 14 e i 16 anni, scoperti a lavorare nella megafabbrica cinese della Foxconn a Yantay nel nord-est del Paese, non sono stati impiegati per asssemblare i prodotti di Apple”.

Advertise