Grand Theft Auto: San Andreas a dicembre su iOS, Android e Windows Phone

GTA San Andreas iOS Android 620x348 Grand Theft Auto: San Andreas a dicembre su iOS, Android e Windows Phone

A quanto pare Rockstar ci farà un bellissimo regalo di Natale quest’anno, GTA: San Andreas uscito nel 2004 per PlayStation 2, xBox e PC, è pronto al debutto su smartphone e tablet. Questo non sarà il primo capitolo della saga ad arrivare nelle nostre tasche, GTA 3 e Vice City sono già disponibili e vantano uno dei migliori sistemi di controllo on-screen mai visti.

San Andreas vantava un mondo di gioco estremamente vasto e dettagliato per l’epoca, e la nuova versione in uscita a dicembre aggiungerà ombre dinamiche ad alta risoluzione, una draw distance maggiore (la distanza a cui appaiono gli oggetti) e uno spettro di colori migliorato, insieme a modelli più dettagliati di auto e personaggi.

GTA SA Screenshot 620x387 Grand Theft Auto: San Andreas a dicembre su iOS, Android e Windows Phone

Fra gli aspetti interessanti troviamo anche il sistema di controllo on-screen adattivo, che proporrà un layout adeguato a seconda della situazione, a detta di Rockstar migliorato ancora rispetto alla versione disponibile in GTA 3 e il supporto nativo per i controller “Made for iOS“, come il nuovo MOGA Ace Power Gamepad. Questi due elementi possono non apparire così importanti, ma ricordate che GTA è principalmente un gioco per console, costruito per utilizzare i 12 pulsanti più due levette analogiche che un normale controller mette a disposizione.

Ancora non ci sono informazioni su prezzo e requisiti minimi, ma è probabile che al lancio siano supportati iPhone 4 (forse, visto il processore A4 single core), 4S, 5, 5c, 5s, iPad 2, 3, 4, Air, Mini, Mini retina e iPod Touch 5 e che il gioco costi 4,99€.

Voi che ne pensate? Proverete questa versione “remastered” di GTA: San Andreas (magari per giocarci sulla TV con Air Play), o preferite aspettare e godervi GTA V su console?







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Francesco Barbieri

Francesco Barbieri, fiorentino, si appassiona fin da bambino ai computer, che si diverte a smontare e osservare (e all’inizio distruggere); col tempo impara a conoscerli, ripararli e modificarli, approdando inevitabilmente al Mac. È appassionato di elettronica di consumo, videogiochi e social networking, mantiene un canale YouTube dove discute dei suoi progetti (e inevitabili disastri).
x

Check Also

Il Face ID sarà il nuovo Touch ID nel 2018, parola di Kuo

Tutti gli iPhone che Apple pianifica di rilasciare nel 2018 abbandoneranno il Touch ID a favore del nuovo sensore con riconoscimento facciale Face ID, queste sono le parole dell’analista della KGI Securities, Ming-Chi Kuo. Stando a Kuo Apple introdurrà il nuovo sensore per competere con i dispositivi Android che attualmente hanno implementato un sensore bi-dimensionale non affatto sicuro. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati