Ken Segall

Ken Segall su Apple: “Sta perdendo la sua semplicità”

Ken Segall ha una storia pluriennale con la Casa di Cupertino, in particolare con il reparto marketing: noto per aver coniato il nome “iMac” e per l’intera campagna “Think Different”, l’ex membro di Apple ha contribuito in maniera indelebile alla storia dell’azienda, ma adesso sembra convinto che Apple stia iniziando a perdere la sua semplicità.

11 620x311 Ken Segall su Apple: Sta perdendo la sua semplicità

 

Segall ha espresso la sua opinione in un’intervista di The Guardian, riportata da 9to5Mac. Di seguito un estratto dell’intervista:

Nonostante i nuovi clienti di Apple rimangano fieramente leali al marchio, gli utenti storici iniziano a stancarsi. Un numero sempre crescente di persone sta iniziando ad avvertire che la Apple di Tim Cook non è semplice come quella di Steve. Vedono una grande complessità nell’espansione delle catene di produzione, nei nomi dei prodotti confusionari, e a volte nei prodotti stessi.

Segall, tuttavia, non mette in dubbio le qualità di Tim Cook, un uomo scelto dallo stesso Steve Jobs per prendere in mano le redini dell’azienda e sicuramente consapevole delle proprie debolezze. Secondo Segall, tuttavia, l’espansione della line-up di Apple è soltanto una delle due facce di una medaglia:

Apple adesso vende tre diversi iPhone, quattro iPad e tre MacBook. Apple Watch è disponibile in combinazioni apparentemente infinite di dimensioni e cinturini. L’universo Apple esplode di complessità! Oppure no?

Qualcuno potrebbe argomentare che un orologio è un articolo di moda, quindi la decisione in merito avrebbe anche senso. Ma Apple ha ampi precedenti per quanto riguarda l’espansione della sua line-up di prodotti: l’originale iPod, per esempio, è cresciuto fino a diventare con successo un’intera famiglia di prodotti.

Il mercato matura. Un pubblico più ampio ha bisogni molto più disparati. Se Apple ignorasse quei bisogni, i clienti sarebbero semplicemente obbligati ad andare altrove (come è già successo per diversi anni a causa dell’assenza di un iPhone con schermo più grande).

Quindi, sì, la product-line di Apple è diventata più complicata. Ma è davvero così complessa? L’intera selezione di prodotti dell’azienda può essere disposta tranquillamente su un tavolo di media grandezza.

Ken Segall è però molto critico per quanto riguarda i nomi dei vari modelli di iPhone: i modelli S, in particolare, introducono diversi miglioramenti in ambito tecnologico che sembrano molto meno importanti di quanto non siano. Secondo Ken, Apple si starebbe “sforzando” di presentare un’immagine semplice dell’azienda ai suoi utenti, nonostante non sia effettivamente così:

[…] È difficile ignorare come Apple si stia sforzando di presentare un’idea di semplicità ai suoi clienti.

Non dimenticate di seguire Italiamac su Facebook e Twitter per rimanere aggiornati su tutte le novità del mondo Apple!

 

Immagine tratta da 9to5Mac







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Antonino Lupo

Studente in Scienze della Comunicazione per Cultura e Arti all'Università di Palermo, utilizza senza vergogna i prodotti Apple da quando era piccino. Grande amante della Letteratura (quella con la L maiuscola), del Cinema (quello con la C maiuscola) e della Musica (quella con la M maiuscola), è al momento al lavoro su diversi progetti, tra cui la sceneggiatura di un film di fantascienza dal titolo "H.O.P.E.".
x

Check Also

Grammarly Keyboard: disponibile il download su iOS

Durante l’inizio di questa settimana, Grammarly ha annunciato il lancio della propria tastiera Gramarly Keyboard all’interno di App Store. L’app è stata aggiunta allo Store di Apple proprio in questi minuti ed è già disponibile al download su tutti i dispositivi iOS. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati

Loading...