Apple a lavoro con gli hacker per chiudere falle di sicurezza

Apple ha riportato di stare lavorando con alcune figure di spicco, ricercatori di sicurezza, per risolvere le falle presenti sui sistemi di iPhone e Mac.
Gli hacker dovrebbero incontrarsi a Cupertino questo mese e potrebbero guadagnare fino a $200,000 grazie al programma “bug bounty” di Apple. 

Non si conosce molto in merito a questo evento e pare che l’azienda di Cupertino abbia richiesto come sempre discrezione.

Stando ad un report di Forbes pubblicato questa mattina, una fonte anonima ha rilasciato qualche dettaglio in più. Tra le personalità di spicco figurerebbero: Luca Todesco, hacker Italiano che ha recentemente mostrato il jailbreak di iPhone 7, Stefan Esser, uno dei più importanti sul panorama jailbreak e Nicholas Allegra, aka comex, il creatore del popolare JailbreakMe.

La lista chiaramente continua e ci aspettiamo che anche i membri del Pangu Team siano stati invitati.

Non tutti gli hacker possono ricevere il privilegio di poter entrare a Cupertino, solo i migliori sono stati selezionati e scelti da Apple in modo da avere la migliore qualità di exploit a disposizione.

Chissà cosa ci riserverà il futuro e chissà se vedremo mai un jailbreak per iOS 10.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Pietro Messineo

Studente in Informatica presso l'Università di Palermo è sempre stato, fin da piccolo, appassionato al mondo tecnologico e soprattutto alla programmazione. Amante dei prodotti Apple, li conosce da cima a fondo, partendo dal software per finire all'hardware. Sviluppatore incallito con svariate app pubbliche in App Store, la più celebre: ZTL City con svariate migliaia di download e nella TOP 10 delle app più scaricate in categoria Navigazione.
Loading...