Apple è la seconda azienda elettronica più ‘green’ secondo Greenpeace

Come ogni anno Greenpeace stila una lista delle compagnie più ecologiche e Apple si è sempre fatta capofila tra le aziende tecnologiche ma quest’anno pare che qualcosa sia andata storta e secondo Greenpeace Apple potrebbe fare meglio.
L’azienda di Cupertino si è guadagnata la classe A- per quanto riguarda energia, B per l’eliminazione di sostanze chimiche e C per il consumo di risorse.

La guida di Greenpeace si è concentrata su tre aspetti in particolare, a partire dall’energia, ossia la riduzione dei gas serra emessi in atmosfera tramite l’aumento di efficienza e l’uso delle rinnovabili. Il secondo punto è il consumo di risorse attraverso un design sostenibile e l’uso di materiali riciclati. Infine, l’eliminazione di sostanze chimiche tossiche dalla produzione e dai prodotti finali.

 Tutti questi valori sono indubbiamente più alti dei rivali Microsoft (C-), Sony D+), Google (D+), Samsung (D-) e Amazon (F) ma non di Fairphone che ha sorpreso tutti con una bella A.
Nonostante sia stato menzionato più volte da Greenpeace che Apple risulta l’unica azienda al mondo a essere alimentata dal 100% di energia rinnovabile non è riuscita a guadagnarsi la A.
In particolare Greenpeace accusa Apple di “obsolescenza programmata” così anche come Microsoft e Samsung. Mentre HP, Dell e Fairphone producono tanti prodotti in grado di essere riparati e aggiornati.
Apple inoltre ha la lobby sulle riparazioni perchè se permettesse ai centri di terze parti di riparare i danni causati ai dispositivi dei propri utenti essi sarebbero in grado di mantenere più a lungo i propri iPhone e non cambiarli ogni 2-3 anni.
L’azienda di Cupertino ha ricevuto diversi riconoscimenti da Greenpeace in molteplici occasioni, sempre legate all’ambiente.
Quest’anno Tim Cook ha accettato il Free Expression Award del First Amendment Newseum come ringraziamento per aver affrontato temi sul cambiamento climatico e l’ambiente.






Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Pietro Messineo

Studente in Informatica presso l'Università di Palermo è sempre stato, fin da piccolo, appassionato al mondo tecnologico e soprattutto alla programmazione. Amante dei prodotti Apple, li conosce da cima a fondo, partendo dal software per finire all'hardware.
x

Check Also

Face ID Maschera

Azienda Vietnamita elude il riconoscimento facciale Face ID di iPhone X

Nonostante Apple abbia affermato di aver lavorato con gli artisti degli effetti speciali, trucco e parrucco di Hollywood il Face ID non è riuscito a distinguere la maschera creata da un azienda Vietnamita. Stando a Bkav, tramite AppleInsider, la maschera è stata realizzata ad-hoc per bypassare il Face ID di iPhone X ed è una combinazione di: trucco, stampa 3D, naso in silicone e immagini in 2D. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati

Loading...