Office per Mac ha finalmente una data di lancio ufficiale, il prossimo 26 Ottobre. Dell’ultima suite di Microsoft per il mondo Mac se ne è ampiamente parlato negli ultimi tempi grazie anche ai numerosi video diffusi dal team di Redmond che hanno saputo rivelare, a piccole dosi, tutte le nuove funzionalità di questo importante aggiornamento, che promette miglioramenti su tutti i fronti.

I ragazzi di MacWorld hanno potuto testare in anteprima Word, Excel e PowerPoint e il giudizio è stato pressoché unanime per tutti e 3 gli applicativi: le nuove versioni targate 2011 rappresentano in tutti i casi un grosso passo in avanti rispetto alle versioni precedenti e un aggiornamento quasi “obbligato” per chiunque utilizzi la suite di Microsoft con regolarità.

Word 2011, in particolare, sembra essersi allineato maggiormente alla controparte Windows, con una nuova interfaccia grafica, nuove funzionalità e una sensazione complessiva di miglioramenti e rifiniture che non lo fanno più sembrare un word-processor inferiore alla versione Windows.
Excel per Mac, in questa nuova versione 2011, porta con sé tante novità, come il supporto alle macro e importanti miglioramenti nella creazione e gestione delle tabelle.
Lo stesso vale anche per PowerPoint 2011 che migliora sotto diversi punti di vista, come nel caso del supporto ai filmati QuickTime e una migliorata UI.

Ovviamente i “difetti” non mancano, ma Office per Mac si conferma come uno strumento assolutamente completo ed efficace per chiunque abbia necessità di creare documenti personali e non da condividere assiduamente con il mondo Windows, o per chiunque sia alla ricerca di soluzioni professionali.
Per tutti gli altri, c’è il buon vecchio iWork di mamma Apple.

Advertise