Pubblicità cartacea di iPhone 5s sul New Yorker

La prima pubblicità cartacea dell’iPhone 5s appare sulle riviste americane

Pubblicità di iphone 5s sul new yorker 620x465 La prima pubblicità cartacea delliPhone 5s appare sulle riviste americane

La prima pubblicità cartacea dell’iPhone 5s ha iniziato a fare capolino su alcune riviste americane, rifinita con il logo dei due maggiori operatori USA dedicati alla sua vendita, Sprint e T-Mobile.

Il tuo dito è la tua password

Il Touch ID è stato creato non solo per proteggere le informazioni importanti e personali salvate sul tuo telefono, ma anche per essere facile e veloce da utilizzare. La tecnologie di apprendimento delle impronte digitali è allo stato dell’arte, e questo consente di poter sbloccare il telefono o anche autorizzare gli acquisti con un semplice tocco.

Touch ID. Solo su iPhone 5s.

The New Yorker, Entertainment Weekly e Sports Illustrated sono state le prime testate ad ospitare tale pubblicità, focalizzata sul nuovo e rivoluzionario Touch ID, montato sull’iPhone 5s con l’esclusiva colorazione Oro, ma prossimamente potremo vederla anche su altre riviste, probabilmente anche italiane.

 







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Eva Pellizzari

Eva Pellizzari è il lato femminile di Italiamac, appassionata di Social Media Marketing, Tecnologia e ovviamente Apple. Online le piace farsi chiamare Eva Starz. E’ costantemente alla ricerca di novità tecnologiche e prova con curiosità tutti i nuovi servizi digitali che compaiono continuamente sulla rete.

Eva segue anche i Social Network di Italiamac, la sua carriera conta la collaborazione come Social Marketing Expertise per l’agenzia MacPremium e player di Buzz e Deep Marketing per l’agenzia RealTime.

La nostra Eva Starz, oltre ad essere una blogger da diversi anni, è una esperta di contest e non perde occasione per testare le iniziative che ogni giorno vengono lanciate sul web e sui social network per scoprirne metodologie e funzionamenti, avendo sempre le antenne sintonizzate su tutto quello che le aziende propongono in rete.

Loading...