Se pensavate che abilitando il codice a sei cifre sul vostro iPhone lo avreste reso più sicuro allora vi state sicuramente sbagliando. Un nuovo accessorio fornito alle forze dell’ordine permetterà di sbloccare iPhone protetto da codice a sei cifre in sole 11 ore o meno se impostato quello a quattro cifre, tra i 6.5 e i 13 minuti massimo.

Chiamata gray box, proprio perchè è una scatola grigia di piccole dimensioni, è dotata di due cavi lightning e di una scheda madre all’interno prodotta da Grayshift. La scatoletta funziona con tutti i modelli di iPhone anche con i più recenti.

Stando a Motherboard la gray box costerebbe $15.000 e utilizzerebbe una vulnerabilità di tipo zero-day di solito impiegata per il rilascio del jailbreak e che sarebbe in grado di bypassare le password e i controlli di sicurezza, tra cui il Secure Enclave, creati da Apple.

Alla luce di ciò, l’assistente professore Matthew Green e crittografo presso il John Hopkins Information Security Institute, afferma che un codice da 8 cifre non risolverebbe il problema ma allungherebbe il tempo di sblocco tra le 46 ore e i 92 giorni circa, mentre un codice da 10 cifre con numeri casuali potrebbe richiedere fino a 25 anni per essere craccato o nella migliore delle ipotesi 13.

Dal rilascio di iOS 9 Apple ha introdotto di default il codice di sblocco a 6 cifre, sostituibile durante la prima configurazione del dispositivo cliccando su “Opzioni”.

Se siete preoccupati che il vostro iPhone o iPad possa essere hackerato da qualcuno in possesso della scatola magica allora potete impostare un codice numerico personalizzato o addirittura una combinazione di caratteri e numeri.

italiamac alphanumeric passcode on iphone Il codice a 6 cifre per sbloccare iPhone non è più sicuro

Ovviamente digitare un codice alfanumerico molto lungo è una vera seccatura ma, contenendo diverse lettere e numeri è indubbiamente più sicuro e più difficile da craccare rispetto al codice a 6 cifre.

Ah, non dimenticate che dispositivi come la Gray Box funzionerà fino a quando Apple non risolverà la falla di sicurezza presente nei suoi sistemi operativi e a quel punto il vostro iPhone tornerà sicuro come prima, o almeno fino a quando qualche altro hacker o ricercatore di sicurezza non farà breccia nel sistema.

Immagini tratte da iDownloadBlog

Advertise