Bumper in regalo! Apple forse spenderà ben 175 Milioni di dollari.

introbumper Bumper in regalo! Apple forse spenderà ben 175 Milioni di dollari.

La conferenza stampa di Apple che, si è tenuta venerdì 16, ha confermato che l’iPhone 4 ha il problema ricezione, nella stessa misura dei suoi concorrenti; inoltre Steve Jobs, ha confermato che: avere a cuore i problemi dei propri clienti è importante quanto la riuscita dei propri prodotti. L’azienda di Cupertino s’impegnerà a risolvere il problema ricezione che è presente su ogni dispositivo in commercio, in modo che tale rimedio possa poi, essere utilizzato da tutti.

L’impegno di Apple su questo problema non sarà di certo immediato quindi, la soluzione più indolore per Steve Jobs & co., è stata quella di regalare un Bumper per ogni iPhone 4 acquistato. E’ stato testato, con tanto di video, che l’utilizzo di una custodia esterna che, isoli le antenne dalla mano, attenui moltissimo l’abbassamento del segnale; voglio sottolineare che in Italia, moltissimi utenti non lamentano questo problema, in quanto le nostre linee sono diverse da quelle statunitensi.

Alcuni analisti hanno quantificato la spesa di Apple riguardo a questo “regalo”, contando i già 3 Milioni di iPhone 4 venduti e le possibili vendite fino al 30 Settembre, data in cui l’azienda di Cupertino non regalerà più le custodie; questo impegno per Apple, ammonterebbe, si pensa, quasi 175 Milioni di dollari. Se fosse vera questa supposizione, vorrebbe dire che, fare un fix hardware all’iPhone 4 sarebbe più costoso; almeno che, le fabbriche della Apple, abbiano già iniziato a cambiare qualcosa. Come testimoniano molti utenti statunitensi, richiedendo la sostituzione del proprio iPhone 4, si sono ritrovati un dispositivo identico nel design ma diverso nei materiali. Staremo a vedere, dato che ormai, manca poco all’arrivo in Italia.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Andrea Parisi

Andrea Parisi è utente Apple da oltre 5 anni e ama l’integrazione dei dispositivi made in Cupertino. Utilizza giornalmente il suo MacBook Pro e lo sfrutta fino al limite assieme "ad" iPhone e iPad. E' orgoglioso del suo iPod 2G che ancora oggi funziona perfettamente: una delle "magie" della casa della mela "morsicata". Il suo lavoro di “Consulente Informatico per le Aziende” lo porta a tenersi costantemente aggiornato verso tutte le nuove tecnologie a 360 gradi.