[youtube]izNoF1SWtSg[/youtube]
La fonte 9to5mac scrive che Apple potrebbe a breve svelare una nuova tecnologia ad alta velocità per i suoi dispositivi, basata su Light Peak di Intel. Secondo Intel stessa, i prodotti dotati di Light Peak inizieranno a fare capolino sugli scaffali durante la prima metà del 2011. Voci di corridoio dicono che, sebbene questi nuovi connettori saranno basati sulla tecnologia Light Peak di Intel, Apple probabilmente li venderà sotto il suo marchio.
La tecnologia Light Peak è molto più veloce di ogni altra connessione attualmente sul mercato. Una firewire 400 ha una velocità di 400 Mbps, una firewire 800 di 800 Mbps, la USB2 viaggia a 480 Mbps e la USB3 (che finora non è mai apparsa su un mac) ha una velocità di 3,2 Gbps. Light Peak, a confronto, supporta l’impressionante velocità di 10 Gbps: ben 3 volte più veloce della USB3 e più di 10 volte veloce delle firewire 800.
Proprio questa incredibile velocità, unità al supporto di Intel, sembrerebbe essere la ragione per cui Apple ha deciso di aspettare che questa nuova tecnologia fosse pronta anziché scegliere di inserire da subito sulle sue macchine standard recenti come quello USB 3.0.
Ricordiamo che entro i primi giorni di marzo Apple dovrebbe far uscire la nuova gamma di MacBook Pro. Attualmente non è chiaro se questa linea sarà dotata di connettori Light Peak, ma Intel sostiene che i suoi processori Sandy Bridge (che saranno equipaggiati sui nuovi MacBook Pro) non supportano la USB 3.0: un’affermazione che gioca a favore dell’idea dell’introduzione di Light Peak.
Ricordiamo che si tratta solo di rumors: nulla di ufficiale da Apple. Attendiamo l’uscita della nuova gamma di MacBook Pro per avere conferme o smentite di queste ipotesi.
Advertise

Comments are closed.