Absinthe 2.0 è arrivato: via al Jailbreak di iOS 5.1.1

absinthe logo 01 580x309 Absinthe 2.0 è arrivato: via al Jailbreak di iOS 5.1.1

Absinthe, lo strumento per effettuare lo sblocco dei dispositivi Apple con iOS 5.1.1, è stato appena reso pubblico. Ecco la lista completa dei device jailbreakkabili e le istruzioni per utilizzare questo tool.

  • iPhone 3GS;
  • iPhone 4;
  • iPhone 4S;
  • iPad;
  • iPad 2;
  • iPad (terza generazione);
  • iPod touch (terza generazione);
  • iPod touch (quarta generazione);
  • Apple TV (seconda generazione).

absinthe 21 Absinthe 2.0 è arrivato: via al Jailbreak di iOS 5.1.1

Ecco, a titolo puramente informativo, come si può fare Jailbreak, che ricordiamo potrebbe portare a malfunzionamenti del dispositivo e invalidare la garanzia:

– Scaricate il tool Absinthe 2.0 compatibile con il vostro computer:

Absinthe2.0 MacOSX (10.5, 10.6, 10.7)

Absinthe2.0 Windows (XP/Vista/Win7)

Absinthe2.0 Linux (x86/x86_64)

– Effettuate il backup del vostro device in iTunes cliccando con il tasto destro del mouse sopra al nome del vostro iPad/iPhone, che si trova a sinistra sotto il menu “Device”, e cliccate semplicemente “Back Up”

– il Chronic Dev Team consiglia successivamente di andare (dal proprio iDevice) nelle Impostazioni > Generali > Ripristina e cliccare su “Cancella contenuto impostazioni”. Questa operazione renderà il jailbreak molto più veloce.

– Aprite Absinthe e accertatevi che il vostro dispositivo sia collegato al computer tramite cavo USB

– Cliccate ‘Jailbreak’ e aspettate. Non scollegate il device prima del termine dell’operazione!

– Una volta effettuato il jailbreak tornate in iTunes e ripristinate l’ultimo backup. Tasto destro sul nome del dispositivo e cliccate su “Ripristina da Back Up”. Selezionate l’ultimo backup cronologicamente disponibile e tutti i vostri contenuti torneranno sull’iPhone/iPad.

Qualora il vostro dispositivo sia attualmente jailbreakkato, dovrete ripristinare il firmware originale dalla schermata di riepilogo di iTunes, dopo aver effettuato il backup. Mentre effettuate il Jailbreak inoltre, togliete il “blocco telefono” per non incorrere nell’ “Errore Lockdownd”.

Ricordiamo nuovamente inoltre che, come ha reso noto Apple, il Jailbreak potrebbe recare problemi al vostro iDevice fra i quali:
Instabilità di terminale e applicazioni;
Perdita di dati;
Connessioni (voce e dati) inaffidabili, chiamate interrotte e navigazione a singhiozzo;
Interruzione di servizi come Visual Voice mail, YouTube e altri;
Compromissione della sicurezza del dispositivo e dei dati personali;
Autonomia ridotta e altri bug.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Eva Pellizzari

Eva Pellizzari è il lato femminile di Italiamac, appassionata di Social Media Marketing, Tecnologia e ovviamente Apple. Online le piace farsi chiamare Eva Starz. E’ costantemente alla ricerca di novità tecnologiche e prova con curiosità tutti i nuovi servizi digitali che compaiono continuamente sulla rete. Eva segue anche i Social Network di Italiamac, la sua carriera conta la collaborazione come Social Marketing Expertise per l’agenzia MacPremium e player di Buzz e Deep Marketing per l’agenzia RealTime. La nostra Eva Starz, oltre ad essere una blogger da diversi anni, è una esperta di contest e non perde occasione per testare le iniziative che ogni giorno vengono lanciate sul web e sui social network per scoprirne metodologie e funzionamenti, avendo sempre le antenne sintonizzate su tutto quello che le aziende propongono in rete.
x

Check Also

Def Con 25: Mostrato il jailbreak di Apple Watch

Jailbreakers di tutto il mondo accorrete, se pensavate che watchOS fosse più sicuro di iOS vi sbagliate. Alla Def Con 25 l’hacker Max Bazaliy del Fried Apple Team ha mostrato il jailbreak di watchOS 3 sul suo Apple Watch. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati