Terremoto: ecco come togliere la password alla propria rete Wi-Fi per renderla momentaneamente libera

Probabilmente questo potrà sembrarvi un articolo fuori dalle tematiche del nostro blog, ma ci sentiamo vicini alle zone terremotate e alle persone coinvolte e  ci teniamo dunque a dare un suggerimento utile, da adottare in via temporanea ed in caso d’emergenza come in questi giorni: Per permettere le comunicazioni tramite internet e alle telefonate via Skype o con altri sistemi voip, qualora non sia possibile mettersi in contatto via cellulare, è fondamentale rendendere le connessioni di rete wi-fi domestiche delle zone anche limitrofe colpite dal sisma accessibili a tutti eseguendo una semplice procedure resa nota quest’oggi anche dalle stesse Tiscali, Vodafone e Tim attraverso i loro canali sociali.

wificonfigurazionemodemcifratura Terremoto: ecco come togliere la password alla propria rete Wi Fi per renderla momentaneamente libera

Digitate sulla barra degli indirizzi l’ip http://192.168.0.1http://192.168.1.1 oppure http://192.168.1.254 (a secondo del vostro gestore) ed accedere alla propria rete inserendo come nome utente e password la parola “admin” (o “aliceadsl” se avete abbonamento a Telecom) e, nelle opzioni, disabilitare la password di protezione rendendola “libera/non protetta”.
Se utilizzate Vodafone Station 2 inserite nel browser di navigazione internet l’indirizzo http://vodafone.station, andate nella sezione WiFi e impostate come “Metodo di protezione”: Nessuno.
Per chi invece ha un mac e un router Apple Airport express: aprite la cartella Utility del disco fisso ed eseguite il programma Airport Utility, cliccate sull’icona dell’Airport, scegliete la scheda Wireless e alla voce “sicurezza wireless” selezionate “nessuna”.
(Qualora queste procedure non dovessero funzionare vi consigliamo di consultare il manuale di istruzioni del vostro router)

wireless1 Terremoto: ecco come togliere la password alla propria rete Wi Fi per renderla momentaneamente libera

Infine, bisognerà riavviare il router e la connessione sarà disponibile per tutti. Terminata l’emergenza è possibile proteggere la propria rete wireless eseguendo gli stessi procedimenti, ma impostando il livello di sicurezza.

Raccomandiamo a tutti, nel periodo in cui la rete wifi sarà senza protezione, di non accedere all’account email, navigare nel proprio home-banking e, in generale, su siti e servizi che necessitano nome utente e password, in quanto questi dati potrebbero venir rintracciati da possibili sciacalli. Evitate inoltre di utilizzare il telefono fisso e cellulare se non in caso di estrema necessità per lasciare le linee libere e non intralciare i soccorsi. Questi i consigli della Protezione Civile per affrontare il sisma.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Eva Pellizzari

Eva Pellizzari è il lato femminile di Italiamac, appassionata di Social Media Marketing, Tecnologia e ovviamente Apple. Online le piace farsi chiamare Eva Starz. E’ costantemente alla ricerca di novità tecnologiche e prova con curiosità tutti i nuovi servizi digitali che compaiono continuamente sulla rete. Eva segue anche i Social Network di Italiamac, la sua carriera conta la collaborazione come Social Marketing Expertise per l’agenzia MacPremium e player di Buzz e Deep Marketing per l’agenzia RealTime. La nostra Eva Starz, oltre ad essere una blogger da diversi anni, è una esperta di contest e non perde occasione per testare le iniziative che ogni giorno vengono lanciate sul web e sui social network per scoprirne metodologie e funzionamenti, avendo sempre le antenne sintonizzate su tutto quello che le aziende propongono in rete.
x

Check Also

Apple richiede approvazione FCC per un dispositivo dotato di Bluetooth ed NFC

Ogni dispositivo dotato di Bluetooth, Wi-Fi ed NFC è necessario inviare una richiesta di approvazione alla United States Federal Communications Commission e nonostante i documenti siano riservati spesso fuoriesce qualcosa, quel qualcosa oggi ci da un suggerimento sui piani di Apple. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati