evasion Guida definitiva al Jailbreak untethered di iOS 6.x con evasi0n

Con 100.000 download ottenuti nei primi dieci minuti dal rilascio e più di 7 milioni di dispositivi con iOS 6 che hanno utilizzato evasi0n, questo è senza dubbio il Jailbreak più atteso, facile e utilizzato di sempre. Quasi privo di bug già dalla prima versione, con l’attuale 1.3 si arriva vicini alla perfezione. Ma come si fa ad effettuare il Jailbreak? Ecco la nostra guida definitiva.

Premesse:

  • evasi0n funziona su qualsiasi iDevice purchè monti l’ iOS 6.0, 6.0.1, 6.0.2, 6.1, 6.1.1 o iOS 6.1.2;
  • Disattivate il blocco con codice (se attivo) prima di procedere con il jailbreak;
  • Si consiglia di eseguire una sincronizzazione ed un backup tramite iTunes o iCloud dei vostri dati;

Occorrente:

  • evasi0n 1.3 compatibile con il sistema operativo del vostro computer:
    – per Windows;
    – per Mac;
    – per Linux;

Esecuzione:

Aprite il programma “evasi0n” (in modalità amministratore per chi possiede Windows), collegate il vostro iDevice al computer con il cavo Usb e premete “Jailbreak”. Non staccate nè utilizzate il vostro iDevice fino al termine delle operazioni necessarie, dureranno qualche minuto.

jb Guida definitiva al Jailbreak untethered di iOS 6.x con evasi0n

Quando vi troverete di fronte all’immagine sottostante, cliccate l’omonima app che sarà comparsa nella Home del vostro iDevice. Si aprirà una pagina Web per un millesimo di secondo e, successivamente il dispositivo si riavvierà.

jb2 Guida definitiva al Jailbreak untethered di iOS 6.x con evasi0n

Alla riaccensione, l’icona di Cydia avrà sostituito l’app “Jailbreak”.

Fine!

____________

Ci teniamo a precisare che tale guida è solo a scopo informativo e che Italiamac non si prende alcuna responsabilità in merito.
Ricordiamo che inoltre Apple ha creato una pagina ufficiale relativa alle procedure di Jailbreak, in quanto può essere causa di:

  • Instabilità: crash frequenti e inaspettati del dispositivo, blocco di applicazioni integrate e app terze, perdita di dati;
  • Vulnerabilità: il jailbreak compromette la sicurezza, facilitando i malintenzionati che potrebbero sfruttare tali modifiche per rubare informazioni personali, danneggiare il dispositivo, attaccare la rete wireless o introdurre malware e virus;
  • Durata della batteria abbreviata: il jailbreak e la relativa installazione di tweak non autorizzati comportano uno scarico accelerato della batteria, che di fatto riduce l’autonomia del dispositivo;
  • Problemi a voce e dati: possibili cadute di linea, connessione lenta, geolocalizzazione inesatta;
  • Interruzione di servizi: servizi come Voicemail, Meteo o Borsa possono non funzionare più sul dispositivo. Anche applicazioni terze che utilizzano il servizio di notifiche push di Apple hanno avuto difficoltà con i dispositivi sbloccati. Ancora, servizi push come iCloud ed Exchange potrebbero non sincronizzarsi correttamente con i rispettivi server;
  • Instabilità iOS: alcune modifiche non autorizzate hanno causato danni irreparabili al sistema operativo, che di fatto hanno impedito l’utilizzo del dispositivo fino ad un prossimo aggiornamento di iOS;
  • Garanzia non più valida: il jailbreak invalida la garanzia.

 

Se hai utilizzato questa guida e ti è piaciuta, condividila coi tuoi amici tramite email, Facebook, Twitter o Google Plus cliccando sui tasti qui sotto!

Advertise