WhatsApp e le Emoticons, cosa sono ed a cosa servono, ma sopratutto cosa realmente significano.

WhatsApp ha ormai soppiantato il vecchio caro SMS, risulta infatti il mezzo di comunicazione più usato per la stragrande maggioranza delle persone. Perché? Innanzitutto è gratis (almeno in apparenza, infatti bisogna avere un abbonamento dati e, naturalmente, di uno smartphone), si possono allegare foto e video, note vocali (altra funzione che sta prendendo sempre più piede per la comodità di non dover necessariamente digitare sulla tastiera), ci permette di sapere quando il nostro contatto ha realmente letto il messaggio inviato, ma la cosa che più colpisce è la possibilità di inserire le emoticon.

La domanda che spesso mi sono fatto (usandole anch’io nei messaggi) è: ma cosa significano realmente, riusciranno ad esprimere quello che rappresentano e che in quel momento voglio esprimere io o possono essere fraintese? Magari a seconda del messaggio o della persona a cui lo invio possono essere interpretate in maniere diverse.

mani 150x150 WhatsApp e le Emoticons, cosa sono ed a cosa servono, ma sopratutto cosa realmente significano.Ad esempio, questa immagine posso suscitare in noi il significato:” Per favore ” (quando abbiamo bisogno di un piacere) oppure “Perdonami ” ( quando abbiamo fatto qualcosa di sbagliato nei confronti di qualcuno). In altre culture, come per esempio in Oriente, questo simbolo significa “ti ringrazio..”

 Altri esempi possono essere i seguenti:

 disper 150x150 WhatsApp e le Emoticons, cosa sono ed a cosa servono, ma sopratutto cosa realmente significano. ghigno 150x150 WhatsApp e le Emoticons, cosa sono ed a cosa servono, ma sopratutto cosa realmente significano.La prima emoticon potrebbe servire a far capire al vostro contatto di quel momento che avete raggiunto il vostro massimo livello di esasperazione, dovuta ad una giornata di studio molto intensa o lavorativamente parlando impegnativa o magari solo per esprimere un vostro stato fisico al limite?. Invece non potrebbe significare solo che si è molto ma molto stanchi?.

Il ghigno invece viene di consueto usata per sbeffeggiare il nostro interlocutore, o per sottolinargli l’imbarazzo a seguito di una figuraccia o ancora e più semplicemente può far capire che siamo contenti e sorridiamo a pieni denti ed in maniera sincera?

guanceros 150x150 WhatsApp e le Emoticons, cosa sono ed a cosa servono, ma sopratutto cosa realmente significano.Questa secondo me non lascia spazio alle interpretazioni…. Ci lascia chiaramente capire che stiamo arrossendo per un complimento, quindi attenzione con chi la si usa, onde evitare spiacevoli equivoci. Voi che ne dite?

sbuf 150x150 WhatsApp e le Emoticons, cosa sono ed a cosa servono, ma sopratutto cosa realmente significano.Qui invece ci si scontra tra vari pareri: taluni affermano che questa faccina può indicare rabbia o sdegno per una situazione o riferendosi ad una persona che non sopportiamo, altri che il vero significato sia quello di trionfo e soddisfazione.

starn 150x150 WhatsApp e le Emoticons, cosa sono ed a cosa servono, ma sopratutto cosa realmente significano.C’e’ chi afferma che questa faccina stia sbadigliando, quindi tende ad indicare che ci si sta annoiando, ma potrebbe anche significare che in quel momento si è tristi?

delus 150x150 WhatsApp e le Emoticons, cosa sono ed a cosa servono, ma sopratutto cosa realmente significano.Per concludere questa che sta a sinboleggiare uno stato di confusione, per quello che ci stiamo dicendo col nostro amico/a nei vari messaggi scambiati; oppure, come molti credono può singnificare che si è delusi per qualcosa o per qualcuno?

Per concludere sono del parere che alla fine ognuno di noi usando queste faccine o Emoticon vuole esprimere ciò che meglio crede o vuol far credere.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Antonio D'Eredità

Da sempre affascinato dalla tecnologia e sopratutto dalle nuove tecnologie, Antonio ha una predisposizione naturale a conoscere al meglio il funzionamento di tutto quello che gli passa tra le mani. Sposato con un bimbo di 3 anni, si sente attratto dal lato hardware dell’informatica, sovente smanettando e riparando i propri aggeggi o quelli degli amici.
x

Check Also

Rivestimento anti-riflesso danneggiato? Apple lo ripara gratuitamente su MacBook Pro 2013-15

Apple ha esteso la garanzia sul rivestimento anti-riflesso dei modelli di MacBook Pro con display Retina acquistati tra il 2013 e il 2015. Pare che l’azienda di Cupertino abbia informato i centri riparazione che i MacBook Pro acquistati da quattro anni fa a questa parte potrebbero essere difettosi e che a tal proposito offriranno il ripristino del rivestimento anti-riflesso gratuitamente.  Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati

Loading...